Come Fare Surf

Scritto in collaborazione con: Bethany Hamilton

In questo Articolo:Comprare l'Attrezzatura CorrettaPer IniziarePrendere l'OndaSommario dell'Articolo

Il surf in origine era un'attività riservata solo ai membri della casa reale nelle Hawaii, ma ora è uno sport popolare che si pratica praticamente in ogni luogo del mondo dove le onde si infrangono. Alcuni descrivono la capacità di prendere le onde e di cavalcarle come un'esperienza che cambia la vita. Se sei interessato a imparare il surf, accertati di avere l'attrezzatura giusta, allenati per sviluppare le abilità necessarie e preparati a prendere le tue prime onde.

Parte 1
Comprare l'Attrezzatura Corretta

  1. 1
    Noleggia una tavola morbida, la prima volta. Non investire in una tua tavola personale, se non hai mai fatto surf prima d'ora. Nella maggior parte delle spiagge dove si può praticare questo sport, ci sono delle agenzie e delle scuole che noleggiano le tavole per un giorno o ad ore a un prezzo ragionevole e dispongono di una vasta gamma fra cui scegliere.
    • Solitamente potrai scegliere fra le tavole in vetroresina e quelle morbide, che a volte vengono chiamate "soft top" oppure "foamy". Le tavole morbide sono leggere e molto più economiche rispetto a quelle in vetroresina o materiale epossidico. Inoltre hanno un'ottima galleggiabilità e resistenza, che le rendono la scelta perfetta per i principianti.
    • La tua altezza e il tuo peso sono fattori da prendere in considerazione quando devi scegliere la tavola su cui imparare. Più pesi e maggiore deve essere il volume della tavola. Non ti godrai una bella esperienza di apprendimento se cerchi di imparare su una tavola che è troppo piccola per te.
    • Se non sei sicuro circa l'attrezzatura che ti serve o che desideri, chiacchiera con le persone che troverai al negozio. Sii onesto e fai loro sapere che è la prima volta che metti piede sulla tavola e che vuoi sapere cosa ti serve per iniziare.
  2. 2
    Prova una tavola lunga ai primi tentativi. Le longboard sono il modello più vecchio di tavola e anche il più diffuso, la lunghezza può variare dal 2,4 ai 3,7 m. Sebbene non offra grande manovrabilità o versatilità come gli altri tipi di tavola, la longboard viene spesso consigliata ai principianti perché è facile da usare.
    • Maggiore è il volume della tavola e più semplice è mantenere l'equilibrio e pagaiare nelle onde. Tutto questo rende l'esperienza molto più divertente per la maggior parte degli allievi.
    • Se hai già provato una longboard e vorresti qualcosa di più semplice da manovrare, allora dovresti tentare con una funboard. Si tratta di un modello ibrido, leggermente più corto rispetto alla tavola lunga, solitamente di 2,1-2,6 m. La funboard unisce la stabilità e la facilità tipiche della longboard con la manovrabilità e l'agilità delle tavole corte.
  3. 3
    Man mano che migliori, passa alle shortboard. Non sono più lunghe di 2,1 m, con l'estremità anteriore molto appuntita e diverse pinne. Per poterle gestire, il surfista deve avere molta pratica, ma, in definitiva, sono considerate le tavole per i professionisti che hanno bisogno di attrezzatura altamente performante (tuttavia, alcuni professionisti preferiscono ancora le longboard).
    • Le tavole fish sono ancora più corte delle shortboard e molto più larghe. Sono piatte e con un profilo ridotto, adatte a cavalcare le piccole onde che le altre tavole, spesso, non riescono a catturare. È un ottimo attrezzo per i surfisti di livello intermedio e avanzato.
    • In alternativa, puoi valutare la tavola gun, che è sempre un modello per esperti. È molto sottile con un'estremità anteriore (nose) molto appuntita, studiata per i surfisti esperti che vogliono cavalcare onde grandissime. È in grado di gestire onde molto ripide e grandi velocità, ma non è facile da controllare se sei un novizio.
  4. 4
    Procurati una muta. In molte località, la muta è fondamentale tanto quanto la tavola per godersi del buon surf. Questo indumento tiene il corpo caldo nei climi invernali, previene i brividi e l'ipotermia. Se il negozio di surf della zona ti consiglia la muta, provane una e noleggiala (o comprala) prima di andare in mare.
  5. 5
    Compra della cera per tavole da surf. Questo è un prodotto importante e poco costoso che viene strofinato sulla parte superiore della tavola per migliorare l'aderenza dei piedi e mantenere l'equilibrio sull'acqua. Prima di lanciarti fra le onde, chiedi al commesso del negozio quale tipo di cera è più adatto in base alla temperatura dell'acqua.
  6. 6
    Acquista anche un laccetto (detto anche leash). Questo semplice strumento ti eviterà di perdere la tavola quando cadi in acqua. Quando vieni sbalzato da un'onda, non è affatto il caso di restare nel punto in cui la mareggiata si infrange senza la tavola. Inoltre, devi anche evitare che la tua attrezzatura galleggi liberamente andando a infastidire gli altri surfisti o a rompersi sugli scogli. Verifica di avere anche il piccolo moschettone per fissare il leash all'apposito punto di ancoraggio che si trova sulla coda della tavola.

Parte 2
Per Iniziare

  1. 1
    Per prima cosa, esercitati a secco. Attacca il leash alla caviglia del piede posteriore e all'estremità posteriore (tail) della tavola, successivamente sdraiati prono su di essa, in modo che il corpo sia esattamente al centro. Da questa posizione, esercitati a pagaiare con entrambe le braccia per capire quali muscoli devi sollecitare.
    • Non entrare subito in acqua alla tua prima lezione o proverai un immediato senso di frustrazione. Prenditi un po' di tempo per esercitarti sulla spiaggia o nella privacy del tuo giardino, prima di lanciarti in mare di fronte alle altre persone.
  2. 2
    Allenati ad alzarti. Il "taking off" (detto anche "popping up" nel gergo surfistico) è il momento in cui l'atleta prende l'onda e si alza sulla tavola. Questo movimento richiede un po' di pratica. Mentre sei sdraiato sulla tavola, solleva le mani dall'acqua e portale vicino al petto, con i palmi piatti sul surf e le dita appoggiate al bordo.
    • Con un unico e rapido movimento, spingi il corpo in alto con la forza delle braccia e porta i piedi sotto di te. Un piede deve occupare lo spazio dove c'erano le mani e l'altro deve restare indietro, divaricato alla larghezza delle spalle (come minimo).
    • Agli inizi, ti sarà probabilmente più semplice metterti in ginocchio e sollevarti su un piede alla volta finché non ti trovi in posizione eretta. Si tratta di un movimento più lento rispetto al salto, ma si rivela piuttosto efficace per coloro che non sono ancora pronti a un'azione decisa.
    • Non afferrare mai i rail (cioè i bordi della tavola) durante il sollevamento, a meno che tu non voglia provocarti un bel taglio profondo sul mento nel momento in cui le mani scivoleranno.
    • Se ti accorgi che le mani o i piedi perdono aderenza durante il taking off, allora devi strofinare una maggior quantità di cera sulla tavola.
    • Puoi esercitarti nel salto anche senza la tavola, quindi sentiti libero di allenarti ovunque tu abbia un po' di spazio per farlo.
  3. 3
    Impara come stare sulla tavola in maniera corretta. Una volta che ti sei sollevato, piega le ginocchia, tieni le braccia rilassate e lontano dal corpo, i piedi devono essere piatti e aderenti alla tavola, il busto leggermente piegato in avanti per abbassare il baricentro.
    • In base a quale piede metti davanti in maniera spontanea, la tua posizione può essere definita "regular" oppure "goofy". La posizione regular prevede di tenere in avanti il piede sinistro, mentre è il destro che resta davanti nella goofy.
    • I principianti hanno l'abitudine di mantenere una posizione piuttosto accovacciata, agli inizi. Tengono i piedi molto divaricati, dalla prua alla poppa della tavola. Questo potrebbe farli sentire un po' più comodi, ma in realtà rende molto più difficile controllare il surf. Bisogna mantenere l'equilibrio in senso trasversale e non longitudinale alla tavola. Potrai notare che i surfisti esperti cavalcano le onde con i piedi molto più vicini di quanto pensi.
    • Una postura corretta prevede anche di mantenere lo sguardo nella direzione in cui ti muovi.
  4. 4
    Pagaia in acqua per prendere confidenza. L'unico modo per trovare il "punto di equilibrio" sulla tavola è proprio quello di usarla in acqua e pagaiare. La tavola dovrebbe galleggiare sull'acqua con il nose leggermente sollevato. Una buona posizione per trovare l'equilibrio consiste nell'avere la punta dei piedi a contatto con il punto di attacco del leash.
    • Se la prua della tavola è troppo in alto, significa che il corpo è sdraiato troppo verso poppa. Se si immerge in acqua, allora sei troppo in avanti. È fondamentale trovare il punto giusto, dato che ti permette di pagaiare con la massima efficienza.
    • Pagaia con movimenti lunghi e profondi che partono dalla punta verso la parte posteriore della tavola, allungando le braccia il più possibile.
  5. 5
    Parla con i surfisti esperti o con degli istruttori, se puoi. Il modo migliore per prepararsi a entrare in acqua è quello di farlo con un'altra persona nei paraggi che sappia come si fa surf, che possa darti consigli e ti mostri gli errori che commetti.
    • Se hai un amico surfista, chiedigli aiuto. Gli amici non sono istruttori a pagamento e grazie a loro potrai esercitarti in privato piuttosto che in spiaggia davanti a centinaia di bagnanti.
    • Rivolgiti a un istruttore. Questo è il modo più efficace per imparare le basi del surf in modo metodico e chiaro. Dietro pagamento di una tariffa oraria, l'istruttore ti insegnerà tutto quello che devi sapere e ti darà dei suggerimenti che ti aiuteranno a entrare nel mondo di questo sport divertendoti.
  6. 6
    Trova un posto dove fare surf. Prima di pianificare la tua uscita in mare, vai a vedere un paio di spiagge abilitate a questo sport e nuota per un po', in modo da prendere confidenza con l'acqua. Non fare mai surf in zone dove non ti fidi a nuotare da solo.
    • Chiedi qualche consiglio. Puoi recarti nel negozio di articoli per il surf oppure incontrare degli sportivi esperti che ti possano consigliare il posto più adatto a un principiante. Probabilmente saranno felici di aiutarti.
    • Fai delle ricerche su internet. Se non trovi un consiglio affidabile sul posto, cerca delle recensioni e raccomandazioni online. Spesso puoi incontrare dei forum o delle bacheche dove i surfisti locali discutono delle migliori zone in cui praticare e si scambiano informazioni.
    • Mantieniti sempre in sicurezza. Se c'è una torretta dei guardaspiaggia, valuta di fare surf durante l'orario in cui la spiaggia è vigilata. Prenditi del tempo per chiedere agli altri surfisti che incontri in riva al mare se devi prestare attenzione a qualcosa in particolare e se hanno consigli da offrirti.
  7. 7
    Impara le basi della "buona educazione" del surfista, prima di entrare in acqua. Conoscere le regole base di convivenza in acqua ti permettere di rendere la prima esperienza divertente e sicura. Ecco alcune regole fondamentali di sicurezza da ricordare:
    • Rispetta il diritto di precedenza. Quando più di una persona sta pagaiando per prendere un'onda, colui che si trova più vicino alla cresta della stessa ha il diritto di cavalcarla.
    • Non interferire nelle manovre degli altri. Pagaiare per prendere un'onda o iniziare a cavalcarla mentre qualcun altro lo sta facendo sulla cresta è considerato maleducato e potenzialmente pericoloso. Ricordati di controllare tutto il fronte dell'onda alla ricerca di altri surfisti prima di tentare di prenderla.
    • Le spiagge per principianti molto famose e molto affollate spesso non hanno queste regole rigide e non è raro vedere più persone che cavalcano la stessa onda (a volte vengono chiamate "party wave"). Se due persone stanno aspettando la stessa onda, quella che la cavalca per prima e si trova più vicino alla cresta, ha il diritto di precedenza.

Parte 3
Prendere l'Onda

  1. 1
    Individua la tua zona bersaglio. Devi trovarti in acque profonde fino alla vita dove l'onda si è già rotta e crea la schiuma bianca. Questo è il punto migliore per imparare per un novizio. Non cercare di pagaiare troppo al largo dove ci sono surfisti esperti che stanno aspettando l'onda giusta, ma allo stesso tempo fai in modo di non essere in acque pericolosamente basse, dove potresti battere la testa in caso di caduta.
    • Scegli un punto di riferimento. Individua un elemento dell'ambiente circostante sulla riva e controllalo periodicamente man mano che ti muovi in acque più profonde. In questo modo puoi valutare la distanza dalla spiaggia e capire se ci sono correnti nascoste che ti stanno spostando.
  2. 2
    Pagaia verso il punto che hai scelto. Quando ti senti pronto ad affrontare le onde, entra in acqua camminando con la tavola finché il livello raggiunge la vita o il petto, successivamente sdraiati su di essa e pagaia verso le onde.
    • In questa fase devi andare dritto. Se colpisci le onde con una certa angolazione, perderai lo slancio che hai faticosamente raggiunto. Cerca di mantenere la tavola perpendicolare alle onde che sopraggiungono e di "tagliare" dentro di loro.
    • Per eseguire questo movimento, puoi provare a sollevare la parte anteriore del corpo per superare l'onda più facilmente, così eviti di essere risospinto a riva.
  3. 3
    Gira la tavola e aspetta l'onda giusta. Siediti sulla tavola con il nose fuori dall'acqua. Muovi le gambe nell'acqua come se fossero un frullino per girare la tavola e puntarla a riva. Metti il corpo nel punto di equilibrio del surf e preparati a pagaiare con un movimento lungo, profondo e deciso delle braccia, così da prendere l'onda.
    • Quando vedi sopraggiungere l'onda mettiti in posizione vicino alla cresta della stessa, evitando però di sembrare il solito "ingordo di onde". Quando sei soddisfatto e sei in buona posizione, pagaia con tutte le tue forze e dai tutto quello che hai!
  4. 4
    Inizia a pagaiare per tentare di prendere l'onda. Quando ti rendi conto della velocità e del movimento dell'onda e hai la sensazione di aver preso il suo slancio, allora è il momento di alzarsi sulla tavola usando la tecnica che hai appreso in precedenza.
    • Mentre pagai guarda dritto; se ti guardi attorno, perdi potenza.
    • Muoviti rapidamente. Devi prendere l'onda prima che si infranga, così hai il tempo di cavalcarla. È piuttosto comune che i principianti prendano l'onda e la cavalchino quando sta già schiumando (ma va benissimo agli inizi).
    • Sii paziente. Se perdi un'onda, pagaia di nuovo al largo e aspetta la prossima adatta a te.
  5. 5
    Cavalca l'onda. Tieni i piedi ben piantati sulla tavola, le ginocchia piegate, le braccia rilassate e lo sguardo nella direzione in cui stai andando. Ora sei sulla cresta della tua prima onda! Mantieni la concentrazione e lasciati trasportare verso riva, non perdere d'occhio gli altri bagnanti mentre fai surf.
    • Inizia con qualcosa di semplice. Durante i primi tentativi devi solo farti ricondurre a riva in linea retta. Questo è il metodo più lento e breve per cavalcare le onde rispetto a traiettorie trasversali. In ogni caso è anche la maniera più semplice.
  6. 6
    Quando ti senti pronto, prova a fare delle curve. Man mano che ti abitui alla sensazione che si prova durante il surf, probabilmente vorrai provare a mettere la tavola di traverso rispetto all'onda. In questo caso inclina e piega il corpo, mantenendo il baricentro sulla tavola. Sfrutta il peso del corpo per immergere uno dei rail della tavola nel frangente. Questo movimento crea dell'attrito e farà ruotare la tavola. Quando sei soddisfatto dell'inclinazione che hai raggiunto, mantieni l'equilibrio e cavalca l'onda al suo interno, sotto la cresta che si chiude su di te.
    • Scegli tempestivamente la direzione che vuoi prendere mentre ti muovi trasversalmente (verso destra o sinistra). Se l'onda è abbastanza bassa, comincia a pagaiare nella direzione che desideri prima di iniziare a cavalcarla. Se l'onda è grande, allora aspetta di esserti alzato.
  7. 7
    Preparati a essere spazzato via dalla forza del mare. Se hai la sensazione che stai per cadere oppure l'onda si è spenta, salta lontano dalla direzione dello slancio che hai preso. La cosa migliore è cadere dietro o lateralmente alla tavola, proteggendo la testa con le braccia. Segui il flusso dell'acqua lasciando che l'onda ti conduca. Nuota in superficie con calma e stai attento a cosa c'è sopra di te per evitare di essere colpito dalla tavola.
    • Cerca di cadere "di piatto", in maniera da non ferirti in acque poco profonde o sulla barriera corallina.
    • Una volta che sei tornato in superficie in sicurezza, tira il leash per recuperare la tavola e salici per evitare che galleggi e vada ovunque in acqua. Una tavola senza controllo è un pericolo per te e per gli altri. Sali sulla tavola, sdraiati sulla pancia e riprendi il controllo.
    • La maggior parte degli infortuni in seguito a una caduta è il risultato di collisioni con la tavola. Ricordati sempre di cadere verso il largo (rispetto alla tavola) e non verso riva quando l'onda prende il controllo del tuo surf.
    • Se è la primissima volta che cavalchi un'onda, è meglio noleggiare una tavola morbida e non un modello in vetroresina, dato che con la prima hai meno probabilità di farti male mentre impari.
  8. 8
    Usa le vie di fuga per spostarti. Una volta che sei caduto o hai rinunciato a un'onda, devi toglierti di mezzo per consentire alle altre persone di fare surf. Non pagaiare al centro del frangente, dove possono sopraggiungere altri surfisti, al contrario muoviti lateralmente per liberare la zona.
  9. 9
    Continua a provare. Ai primi tentativi, probabilmente, cadrai o scivolerai, ma non scoraggiarti. Alcune persone imparano in un pomeriggio, mentre altre hanno bisogno di qualche settimana per gestire tutti i movimenti. Continua a esercitarti e alla fine ce la farai.
    • Evita di metterti in ginocchio e fermarti in quella posizione. Se hai deciso di tentare, impegnati e alzati. Stare in ginocchio sulla tavola è come mettere la sella al cavallo senza cavalcarlo.
    • Goditi il mare e divertiti.

Consigli

  • Nel caso cadessi, esercitati a trattenere il respiro per lunghi periodi sott'acqua; alcune onde ti obbligano a stare immerso per più tempo rispetto ad altre. Stai attento alle onde che sopraggiungono e che ti spingeranno di nuovo sotto!
  • Non sentirti imbarazzato perché non sei bravo. Non è affatto vero, stai solo imparando.
  • Segui sempre i consigli della segnaletica di sicurezza e dei surfisti esperti.
  • Rispetta la comunità locale ovunque tu vada a fare surf. Segui le regole e sii amichevole.
  • Le flessioni e gli addominali sono ottimi esercizi per metterti in forma per il surf. La maggior parte dei movimenti che si fanno in questo sport coinvolge i gruppi muscolari sollecitati durante questi esercizi.
  • Non temere di chiedere aiuto! Molti surfisti esperti saranno lieti di aiutare i principianti, finché questi si comportano educatamente.
  • Comincia con delle tavole da bodyboard per iniziare, in questo modo imparerai cosa si prova a cavalcare le onde.
  • Resta calmo. Cadere dalla tavola potrebbe essere pericoloso, ma se ti mantieni lucido non c'è nulla da temere. Pensa in modo tranquillo e agisci in maniera decisa per minimizzare i rischi.
  • Se non hai mai fatto surf, valuta di affidarti a un istruttore.
  • Sii sempre consapevole dell'ambiente circostante; controlla la presenza di altri surfisti e degli animali marini.
  • Fai surf sempre con un amico. È più sicuro e nel caso cadessi potrebbe soccorrerti. Un amico può anche spingerti nell'onda!

Avvertenze

  • Evita le zone con correnti di ritorno. La superficie dell'acqua sembra piena di sabbia, tanto che può essere marrone o rossastra. Le correnti di ritorno si formano vicino alle barriere coralline, i moli e le banchine.
  • Se resti intrappolato in una corrente di ritorno, nuota parallelamente alla spiaggia finché esci dal "risucchio", non cercare di opporti alla forza della corrente nuotando verso riva. Se non puoi nuotare in questa direzione, picchia sull'acqua, cerca di galleggiare e grida aiuto.
  • I principianti dovrebbero restare vicino alla riva finché non acquisiscono abbastanza esperienza con le onde facili.
  • Comincia a esercitarti nelle zone per principianti, lontano dai surfisti esperti.
  • Non fare surf da solo, soprattutto se sei alle prime armi. Anche la presenza di un amico sulla spiaggia è meglio di niente.

Sommario dell'ArticoloX

Per fare surf, inizia esercitandoti a salire sulla tavola e a starci in piedi sulla terra ferma. Poi, trova un punto dove l'acqua ti arriva fino alla vita, in cui le onde sono già presenti e raggiungilo stando sulla tavola e remando con le braccia. Gira la tavola verso riva e attendi una buona onda, poi sali sul surf, tenendo i piedi ben piantati, le ginocchia piegate, le braccia rilassate e gli occhi nella direzione in cui ti stai muovendo mentre cavalchi l'onda! Per imparare a scegliere la tavola giusta e i modi più sicuri per cadere, continua a leggere!

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Bethany Hamilton. Bethany Hamilton è una surfista professionista e scrittrice. Nonostante nel 2003 abbia perso il braccio sinistro a causa dell’attacco di uno squalo, ha continuato a surfare. Dal 2007 ha partecipato a numerose gare di surf in giro per il mondo e sta lavorando a un documentario sulle sue esperienze.

Categorie: Sport Individuali

In altre lingue:

English: Surf, Español: surfear, Português: Surfar, Français: faire du surf, Русский: заниматься серфингом, 中文: 冲浪, Deutsch: Surfen, Nederlands: Surfen, Čeština: Jak surfovat, 日本語: サーフィンを始める, العربية: التزلُّج على الماء

Questa pagina è stata letta 44 276 volte.
Hai trovato utile questo articolo?