Come Fare Una Toga

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Individuare il Tessuto MiglioreCucire la TogaIndossare la TogaCreare una Toga con un Lenzuolo

Creare una toga può essere un procedimento rapido e semplice se ti limiterai a piegare un lenzuolo, oppure più complesso se deciderai di tagliare un lungo drappo di stoffa e orlarlo; in ogni caso ti basterà poi avvolgertela addosso e fissarla con delle spille. Se avrai bisogno di un costume in tempi rapidi, la toga sarà un’ottima soluzione a tema storico.

1
Individuare il Tessuto Migliore

  1. 1
    Scegli un colore. Di solito gli antichi Romani indossavano delle toghe di un colore tendente al bianco sporco, perché usavano tessuto non tinto; ne venivano comunque usate anche di altri colori, per sottolineare il ruolo della persona.
    • Ad esempio, una toga di un bianco lucente, fatta con del tessuto sbiancato, indicava che la persona aveva intrapreso la carriera politica.
    • I colori scuri venivano indossati in caso di lutto.
    • Il bianco con l’orlo viola era tipico dei magistrati curuli, mentre il viola con un filo dorato attorno al bordo veniva usato da generali (vittoriosi in guerra), re e imperatori.
  2. 2
    Decidi il tipo di tessuto. I Romani utilizzavano la lana, principalmente perché era più facile mantenerla in posizione rispetto ad altri materiali; questa potrebbe però darti prurito e farti sentire molto caldo, oltre ad essere piuttosto costosa. Se preferisci qualcosa di più semplice ed economico, il cotone sarà un’ottima scelta.
    • La mussola è una buona opzione, perché è leggera e fluente.
    • Un’altra buona idea potrebbe essere la flanella, purché sia morbida.
    • Puoi trovare questi tessuti nella tua merceria di fiducia; fai attenzione a non comprare stoffe troppo lisce, perché altrimenti ti scivoleranno di dosso.
  3. 3
    Acquista la giusta quantità di stoffa. Per una toga ben fatta avrai bisogno di circa 4-4,5 metri di tessuto, a seconda della tua altezza e della tua corporatura; per persone più alte o più robuste del normale sarebbe meglio comprarne 5-5,5 metri, per sicurezza.
    • In merceria potrai chiedere esattamente la quantità di tessuto che ti serve.
    • A volte, acquistando la parte finale di una bobina, il negozio potrebbe farti uno sconto sulla porzione rimanente oltre la lunghezza che hai richiesto: ad esempio, se volessi comprare 4 metri e nella bobina rimanessero solo 4,5 metri, potrebbero proporti di acquistare il mezzo metro aggiuntivo a un prezzo scontato.
  4. 4
    Usa un lenzuolo. Un’opzione più semplice sarà utilizzare un lenzuolo: anche se non otterrai una toga lunga quanto un modello tradizionale, risparmierai tempo e fatica.
    • Una misura matrimoniale lunga sarà ottimale: avrai un lenzuolo leggermente più lungo di uno normale (200 cm invece di 190) ma senza esagerare con la larghezza.
    • Alcune persone preferiscono un lenzuolo singolo o uno da una piazza e mezza, per ottenere una toga più leggera.
  5. 5
    Lava la stoffa. Un lavaggio del tessuto servirà a renderlo più morbido, così da avere meno difficoltà a indossare la toga.
    • Usa l’ammorbidente per ottenere risultati migliori.
    • Potrai anche eseguire un secondo ciclo di lavaggio in lavatrice, nel caso il primo non fosse stato sufficiente a ottenere una buona indossabilità.

2
Cucire la Toga

  1. 1
    Decidi se e come vuoi cucire il tessuto. Puoi anche usarlo così com’è, ma per ottenere un indumento più in linea con le tradizioni dovrai seguire alcuni passaggi aggiuntivi; potresti anche limitarti semplicemente a fare l’orlo ai bordi.
    • Anche se per alcuni tipi di tessuto è meno importante, l’orlo eviterà che la tua toga si sfrangi; se questo per te non fosse un problema, potrai tranquillamente passare oltre.
  2. 2
    Taglia la toga. La forma di questo capo d’abbigliamento è cambiata, nel corso del tempo; puoi tagliare il tessuto seguendo una delle forme tradizionali oppure lasciarlo rettangolare, così come lo hai acquistato in merceria.
    • Una forma classica era una specie di mezzaluna, con un bordo dritto sopra e uno curvo sotto, che si incontravano formando due angoli acuti.
    • I modelli successivi avevano una forma esagonale: una linea dritta orizzontale in cima, due bordi discendenti che si allargano fino a metà dell’altezza della toga per poi chiudersi sul fondo, seguendo linee più curve e meno spigolose; il risultato era una forma simile a un esagono allargato e schiacciato.
    • Per ottenere una di queste due tipologie, taglia il tessuto con le forbici da cucito, mantenendo circa 6 cm di tessuto aggiuntivo attorno ai bordi per poter eseguire l’orlo.
  3. 3
    Orla i bordi. Che tu debba fare l’orlo al rettangolo di tessuto che hai acquistato o rifinire la forma che hai ritagliato, ti basterà eseguire un semplice orlo doppio; nel caso di drappi con bordi curvi ti sarà d’aiuto creare un’impuntura lungo di essi prima di ripiegarli. Al termine della procedura stira i bordi.
    • Per creare l’orlo, ripiega il tessuto di circa 2 cm; per toghe con bordi curvi, esegui una cucitura lungo il bordo, circa 2 cm all’interno, quindi piega lungo questa linea. Infine stira la zona cucita.
    • Piega nuovamente i bordi, questa volta per una lunghezza di circa 4 cm, quindi stirali nuovamente.
    • Cuci lungo il bordo interno. Per fissare l’orlo dovrai cucirlo una seconda volta, tenendoti più verso la parte interna che verso l’esterno.
    • Potresti anche aggiungere dei piccoli pesi da cucito all’interno dell’orlo, così da ottenere una toga che cada meglio addosso.
  4. 4
    Usa la colla per tessuti. Se non vuoi impiegare ago e filo, puoi comodamente sostituirli con un adesivo apposito: inizia stirando l’orlo, poi ripiegalo due volte come nel caso precedente, infine fissalo con la colla liquida o con del nastro da orlo.
    • Se utilizzi del nastro per orli, probabilmente dovrai stirare nuovamente la parte esterna dell’orlo per farlo incollare.
    • Fai attenzione a non usare troppa colla, che potrebbe altrimenti filtrare e vedersi dall’altra parte; fai una prova prima di procedere per tutta la lunghezza dell’orlo.

3
Indossare la Toga

  1. 1
    Inizia dal braccio sinistro. Prendi un angolo o una punta e fallo passare sopra il braccio, partendo da dietro; la parte rimanente dovrebbe pendere abbastanza, arrivando oltre il ginocchio.
    • Se hai deciso di creare una toga esagonale, ricordati di piegarla a metà prima di cominciare.
    • I Romani solitamente indossavano una tunica sotto le loro toghe; potresti sostituirla indossando una maglietta e dei pantaloni corti (o una gonna).
  2. 2
    Fai passare la parte rimanente dietro la schiena. Porta all’indietro la parte che prima pendeva dal braccio, facendo attenzione a non torcerla dietro la schiena, quindi procedi verso destra, sotto il braccio.
    • Potresti avere bisogno di un aiuto, dato che il drappo è molto lungo.
  3. 3
    Portala sul davanti. Avvolgi i fianchi, senza tendere il tessuto sul tuo fianco destro, quindi passa la stoffa rimanente sopra la spalla.
    • Assicurati che la toga copra morbidamente i fianchi, evitando che risulti troppo tesa.
    • In questo passaggio, inoltre, potrai regolare la lunghezza della tua toga; assicurati però che rimanga sufficiente tessuto per il prossimo passaggio, in cui verrà coperto il torso.
  4. 4
    Ripeti il passaggio attorno ai fianchi. Passa ancora a destra, nuovamente sotto il braccio, e lascia il tessuto morbido sul fianco destro, un po’ più in alto di prima; porta la parte rimanente ancora sopra la spalla.
    • Il drappo dovrebbe essere leggermente più in alto sul retro che sul davanti.
  5. 5
    Regola la toga. Guardati allo specchio e sistema il drappeggio, eventualmente spostando alcuni punti per coprirti meglio; allunga o accorcia le parti finali a tuo piacimento, se necessario fissandole con degli spilli.
    • La spalla sinistra è un buon punto per applicare uno spillone.
    • Anche se i Romani non utilizzavano spilli sulle loro toghe, fissarla ti lascerà più libertà di movimento, dato che una toga non fissata rischia di cadere facilmente.
    • Puoi anche usare una cintura.
  6. 6
    Aggiungi degli accessori. Puoi usare spade o scudi di plastica che troverai nei negozi di giocattoli o di costumi; potresti anche cercare gioielli finti come catene d’oro, amuleti e altre decorazioni. Completa il tutto indossando dei sandali.
    • Un’altra opzione sarebbe indossare una finta corona d’alloro: disfa una gruccia di filo di ferro, usando il materiale per creare una corona della misura giusta per la tua testa, quindi compra delle foglie di plastica (oppure prendi delle foglie vere) e incollale (o attorcigliale) sul filo seguendo la tua ispirazione. Ricordati di far asciugare completamente la colla prima di indossare la corona.

4
Creare una Toga con un Lenzuolo

  1. 1
    Piega il lenzuolo. Puoi procedere come preferisci, ma la maniera ottimale sarebbe quella di piegarlo a metà secondo la lunghezza; se invece stai usando un lenzuolo singolo o a una piazza e mezza, questo passaggio è superfluo.
    • Piegandolo esattamente a metà otterrai una toga molto corta.
    • Se preferisci un drappo più lungo non arrivare fino a metà, ma piegalo un po’ meno.
    • Ricordati che le toghe venivano portate sopra le tuniche, per cui potrai usarla sopra una maglietta o altri indumenti, oppure anche sopra i tuoi vestiti normali; inoltre, usando un lenzuolo otterrai una toga piuttosto piccola e poco coprente, quindi sarebbe meglio indossare qualcosa sotto di essa.
  2. 2
    Passa la toga sopra il braccio sinistro. Puoi appoggiare tutto il bordo iniziale sopra il braccio facendolo pendere davanti a te, oppure limitarti all’angolo superiore, lasciando che formi una punta.
    • Se non c’è nessuno ad aiutarti, il modo più comodo per iniziare è appoggiare tutto il lenzuolo sulla spalla, come una mantella, nel senso della lunghezza; tiralo quindi sul lato sinistro, in modo che la parte terminale si appoggi al tuo braccio, quindi recupera la parte lasca.
  3. 3
    Portala sotto il braccio destro. Ora che hai coperto il lato sinistro, tira la toga passando sotto il braccio destro; potrai lasciarla sopra il braccio, dato che anche i Romani a volte la indossavano in maniera simile a un’imbracatura, ma avrai più libertà di movimento se la passerai al di sotto.
    • Abbellisci leggermente la parte che ti passa sotto il braccio: usa le mani per piegare il tessuto avanti e indietro nel punto che passa sul fianco, in modo da ottenere delle piccole pieghette.
  4. 4
    Porta la parte rimanente sopra la spalla. Al termine del procedimento potrai prendere l’altra estremità della toga e passarla sopra la spalla sinistra; cerca di portarne in alto il più possibile, mantenendo comunque il fianco destro coperto.
    • Anche se i Romani non usavano spilloni per le loro toghe, potrai usare una spilla da balia per tenerla in posizione ed evitare che ti scivoli di dosso.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Cucito | Costumi

In altre lingue:

English: Make a Toga, Português: Fazer uma Toga, Español: hacer una toga, Deutsch: Eine Toga tragen, Русский: сделать тогу, Français: faire une toge, Bahasa Indonesia: Membuat Toga

Questa pagina è stata letta 66 502 volte.
Hai trovato utile questo articolo?