Come Fare Volontariato

Il volontariato è un buonissimo modo per sposare una causa, supportare un’organizzazione e fare la differenza nella comunità. Può anche essere un’opportunità per conoscere nuove persone e imparare nuove abilità. Se vorresti dare qualcosa in più oltre al denaro, considera di donare il tuo tempo e le tue abilità a organizzazioni che sono importanti per te. È un’opportunità per prestare servizi.

Passaggi

  1. 1
    Pensa al perché vuoi fare volontariato. Vuoi aiutare il mondo o la tua comunità? Vuoi dare forma alle tue abilità, fare nuove amicizie e imparare? Ami quello che fai? Vuoi condividere le tue doti con gli altri o vuoi restituire qualcosa? Rispondere a questo tipo di domande può aiutarti a scegliere la giusta direzione per il tuo lavoro di volontariato.
  2. 2
    Scegli un’organizzazione che abbia un significato per te. Se il tuo punto forte è la letteratura, per esempio, fai volontariato alla biblioteca locale o controlla che ci sia un’organizzazione di tutor volontari nella tua area. Ci sono organizzazioni per ogni tipo di lavoro ed è particolarmente importante quando si fa volontariato che si scelga qualcosa che abbia un valore per te. Esistono organizzazioni per ogni sorta di scopo, quindi, se servire cibo a una mensa dei poveri non è quello che fa per te, considera di fare la maschera al teatro locale, costruire case o fare volontario a un ospedale o ricovero per animali.
  3. 3
    Cerca un’organizzazione o attività nella tua area e comunità. Mentre alcuni volontari si uniscono ai Corpi di Pace o altre organizzazioni mondiali e viaggiano in parti remote del mondo, tu dovresti probabilmente partire dal basso, specialmente se hai già altri impegni a casa. Se stai pianificando di avventurarti all’estero per fare volontariato, recupera molte informazioni su cosa aspettarti lì e chiedi al tuo dottore le vaccinazioni appropriate al tuo luogo di destinazione. Parla con altri che hanno viaggiato con l’organizzazione di tua scelta e chiedigli anche di condividere la loro esperienza.
  4. 4
    Cerca un’organizzazione i cui obiettivi siano in linea con le tue abilità e i tuoi interessi. Ovviamente, puoi sviluppare nuove abilità e imparare molte cose tramite il volontariato ma il tuo lavoro di volontariato può comunque essere compatibile con i tuoi interessi. Se sei una persona socievole, potrebbe non essere molto divertente per te stare in ufficio a scrivere lettere e compilare moduli. Altri, al contrario, potrebbero trovarsi a disagio facendo raccolte fondi di porta in porta. Ami lavorare con le persone? Con gli animali? Con i bambini? Con i numeri? Sei uno alla mano? Ami parlare o scrivere? Le organizzazioni hanno bisogno di ogni sorta di abilità. Se non sei sicuro di quale lavoro ti piace e quale no, un’organizzazione di volontariato potrebbe essere una grande opportunità per dilettarsi un po’ con differenti cose.
  5. 5
    Inizia in piccolo. Se sei già molto impegnato, fai volontariato per un’ora o due a settimane o forse un giorno al mese. (Chiunque può liberarsi per così poco tempo. Prova a spegnere la tv!). Saresti sorpreso di scoprire quanto tu riesca a ottenere anche in così poco tempo. Infine, se scopri che ti piace ciò che stai facendo e hai più tempo, dedicagliene gradualmente di più.
  6. 6
    Conosci altra gente nelle organizzazioni e impara come il gruppo supporta i volontari. Frequenta una sessione di orientamento e formazione, se disponibile; in caso contrario, parla ai leader di un gruppo locale e ad altri volontari della comunità e chiedigli delle loro esperienze. Imparerai cosa aspettarti da un’organizzazione e quale sarà il tuo lavoro per essa e otterrai alcuni validi consigli per rendere il tuo lavoro più produttivo e significativo.
  7. 7
    Spiega quali sono la tua esperienza e le tue preferenze a chi è responsabile. Potranno aiutarti a trovare dei compiti adatti e significativi per te, solo se ne sapranno un po’ di più su di te però.
    • Chiedi, non pretendere. Le persone a capo delle organizzazioni, volontari o meno che siano, hanno diverse esigenze da soddisfare e potrebbero essere impegnati.
    • Soprattutto se sei agli inizi, considera l’eventualità di aiutare in un compito immediato anche se non è del tutto compatibile con le tue abilità. Il lavoro non è sempre compatibile con ciò che le persone sono disponibili a fare. Sarai comunque d’aiuto all’organizzazione e potresti imparare nuove abilità o scoprire qualcosa su te stesso. Il favore che guadagnerai potrebbe anche aiutarti a trovare un compito più adatto o congeniale la prossima volta.

  8. 8
    Inizia. Fa’ molte domande e ricerche ma, finché non ti unirai all’organizzazione e ti sporcherai le mani, non saprai se il volontariato per una organizzazione particolare è veramente giusto per te.
  9. 9
    Formati. Se nell’organizzazione è disponibile un programma di orientamento e formazione, seguilo. In caso contrario, o se ancora non sai da che parte cominciare, chiedi di poter lavorare con un volontario o gruppo con esperienza. Quindi, fai moltissime domande e fai un tentativo!
  10. 10
    Prova a non mollare. Anche le organizzazioni di volontariato a volte hanno compiti non proprio piacevoli, colleghi di lavoro difficili, momenti di grande impegno, tempi morti o una cattiva amministrazione. Se trovi che il tuo lavoro non sia piacevole, puoi fare delle scelte:
    • Lavora comunque. Se senti che deve essere fatto ma è noioso e pesante, metti su della musica, dividilo in compiti più facili da gestire, fai delle pause quando ne hai bisogno e completa il lavoro. Non dimenticarti di trovare dei modi per facilitare il tuo compito ed essere preparato la prossima volta.
    • Chiedi aiuto. Se sei oberato di lavoro, confuso o bloccato, chiedi se c’è qualcuno che potrebbe venire in tuo aiuto, anche solo per aiutarti temporaneamente ad uscire fuori da una difficoltà. Le organizzazione potrebbero anche avere delle altre risorse su cui fare affidamento, dai contatti con altre organizzazioni a biblioteche e municipi.

    • Risolvi il problema. Se c’è qualcosa che ti blocca la strada, è probabilmente sulla strada di tutti. Gestisci la cosa per ottenere più volontari, più denaro, un migliore equipaggiamento o un valido aiuto. Risolvi dei disastri quando ne vedi uno. Suggerisci (con educazione, per favore!) come le cose potrebbero essere meglio gestite o organizzate. Oppure, porta semplicemente il problema all’attenzione dell’organizzazione e dei leader e chiedi cosa si può fare.
    • Fai una pausa o un passo indietro. Se sei esausto, potresti non fare del bene per te o per gli altri. Non sarebbe meglio per tutti se tornassi con più energia dopo?
    • Chiedi di poter fare altro. Se pensi che potresti essere di maggior aiuto all’organizzazione facendo qualcosa che sia più in linea con i tuoi talenti o le tue abilità, comunicalo o fai in modo che i leader dell’organizzazione sappiano in quali compiti potresti contribuire di più.
    • Cerca un’altra organizzazione o settore d’impiego. Se hai provato con tutte le tue abilità diplomatiche ma hai ancora difficoltà con i tuoi compiti o le persone con cui lavori, abbandona con educazione e cerca qualcos’altro. Una cattiva amministrazione o distribuzione dei compiti può avvenire anche in una organizzazione di volontariato.
    • Inizia la tua propria organizzazione o sii un volontario freelance. Ricorda, però, che potresti essere da solo a fornire i soldi e le abilità che un’organizzazione invece potrebbe già avere impiegato.

  11. 11
    Divertiti! Otterrai di più se amerai quello che fai ed è probabile che il tuo entusiasmo contagi anche gli altri.

Consigli

  • Se ti viene chiesto di gestire altri volontari ricorda che si tratta di volontari e che il loro unico compenso per il tempo speso è la gratificazione che guadagnano dall’essere d’aiuto. Segui l’esempio di altri. Suggerisci, guida, consiglia e organizza. Piuttosto che dettare regole e pretendere, mira a servire il tuo team eliminando gli ostacoli lungo il cammino.
  • Se ti viene offerta una posizione di guida e sei nominato come capo, considera attentamente se è quello che vuoi. Se quello che ami in un’organizzazione è il lavoro nelle trincee, riunioni e gestioni del budget potrebbero dimostrarsi un peso e un ulteriore impiego di tempo. D’altro canto, se pensi di poter contribuire ad una migliore gestione dell’organizzazione, fai un tentativo.
  • Anche le organizzazioni di volontariato hanno delle gerarchie nelle quali i volontari devono farsi strada. Se pensi che ti potrebbe piacere fare del volontariato quando sei in pensione, per esempio, considera di iniziare in piccolo e costruire un tuo registro degli obiettivi svolti e dei contatti all’interno dell’organizzazione.
  • Non dimenticarti che anche Wikihow ha bisogno di volontari! Condividi la tua esperienza scrivendo o migliorando un articolo o semplicemente correggendo un errore. Puoi iniziare da qui

Avvertenze

  • Prova a farti mettere sotto pressione dal volontariato e lavorando troppo. Se smette di essere gratificante e diventa un peso, fai un passo indietro o prenditi una pausa.
  • Non essere un esaltato. L’entusiasmo per la tua organizzazione o la tua causa è fantastico ma moderalo così da non diventare esausto. Ricorda inoltre che altri potrebbero non essere così così presi dalla stessa causa come te.
  • Immagine titolata Showin' Off Our Masks 9316
    Presta attenzione alle norme di sicurezza e non essere timido nel chiedere di essere addestrato.


Fonti e Citazioni

Mostra altro ... (3)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Attivismo Sociale

In altre lingue:

English: Volunteer, Español: ser voluntario, Français: faire du bénévolat, Português: Ser Voluntário, Русский: стать волонтером, Deutsch: Ehrenamtlich helfen, Bahasa Indonesia: Menjadi Sukarelawan

Questa pagina è stata letta 17 560 volte.

Hai trovato utile questo articolo?