Come Fare i Conti con Troppi Compiti

Scritto in collaborazione con: Jennifer Kaifesh

Una montagna di compiti può sembrarti insuperabile, ma con la giusta pianificazione riuscirai a portarli a termine. Scrivi la lista di tutto quello che devi fare e affrontala passo per passo, iniziando dalla parte più difficile. Concentrati sui tuoi compiti ed evita le distrazioni, così riuscirai ad essere più efficiente. Fai delle pause e concediti qualche ricompensa in modo da restare sempre motivato. Non avere paura di chiedere aiuto quando ti blocchi! Resisti e completerai tutti i compiti prima di accorgertene.

Metodo 1 di 3:
Fare un Piano

  1. 1
    Crea una lista di tutte le cose che devi fare. Prima di iniziare, scrivi un elenco di tutti i compiti. Ogni volta che completi una parte, cancellala dalla lista. La soddisfazione che proverai eliminando le voci dall'elenco di aiuterà a trovare la motivazione per continuare.[1]
  2. 2
    Inizia dal compito più difficile. Il tuo primo pensiero potrebbe essere quello di procrastinare e rimandare la parte più complessa. Tuttavia, se ti occuperai dei compiti più difficili quando non sei ancora stanco, sarà più facile completare il resto.[2]
    • Crea un piano suddividendo i compiti passo per passo, lasciando per ultima la parte più facile.
  3. 3
    Studia in un ambiente comodo ma privo di distrazioni. Quando hai molti compiti da fare, devi essere completamente concentrato, in modo da finire il prima possibile. Trova una poltrona comoda e un tavolo su cui puoi lavorare, ma assicurati che non si trovino in una zona rumorosa o molto trafficata, altrimenti potresti essere distratto dai tuoi parenti.[3]
    • Metti via il telefono e le altre distrazioni. Se devi fare i compiti al computer, evita di controllare le e-mail o i social network mentre cerchi di concentrarti.
    • Prendi in considerazione l'idea di far sapere alla tua famiglia (o almeno ai tuoi genitori) dove e quando hai intenzione di fare i compiti, così potranno rispettare il tuo spazio e interromperti solo se necessario.
  4. 4
    Chiedi aiuto se sei bloccato. Se non sai come completare una parte dei compiti, chiedi una mano a un parente. In questo modo, eviterai di perdere tempo e di scoraggiarti. Con un po' di aiuto, riuscirai a passare rapidamente al prossimo compito.[4]
    • Se hai la possibilità di fare i compiti in un'aula studio, in biblioteca o in un altro luogo dove potrebbero esserci dei tutor, cogli l'occasione. In questo modo, avrai a disposizione l'aiuto che ti serve. Inoltre, avrai più tempo libero se riuscirai a occuparti dei compiti senza lasciare la scuola.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Restare Motivato

  1. 1
    Fai una pausa di tanto in tanto. Potresti pensare che affrontare tutti i compiti di seguito sia il modo più veloce per completarli. Tuttavia, se hai davvero molte cose da fare, probabilmente esaurirai le energie mentali a meno che tu non faccia delle pause. Fermati per almeno 15 minuti ogni 2 ore.[5]
    • Quando fai una pausa, alzati e allontanati dalla scrivania. Cammina per un po' e prendi qualcosa da bere o da mangiare.
    • Muoverti ti aiuta a ricaricare le energie fisiche, mentali e spirituali, così sarai pronto ad affrontare il resto dei compiti.
  2. 2
    Ricorda qual è il tuo scopo finale. Se inizi a sentirti scoraggiato a causa di tutti i compiti che hai da fare, fermati un attimo a pensare ai motivi per cui devi farli. Dopo la pausa, scrivi tutte le ragioni per cui devi davvero fare i compiti. Quali sono i tuoi obiettivi nella vita? In che modo i compiti ti aiuteranno a raggiungerli?[6]
    • Per esempio, potresti scrivere: "Devo fare i compiti di chimica perché voglio prendere un bel voto in questa materia. In questo modo alzerò la mia media e riuscirò a prendere un bel voto all'esame".
    • I tuoi obiettivi potrebbero anche essere simili al seguente: "Scriverò questo tema di storia perché voglio diventare uno scrittore migliore. Saper scrivere ed esporre correttamente la mia tesi mi aiuterà quando cercherò di entrare alla facoltà di legge e, in futuro, quando cercherò di diventare un avvocato di successo".
  3. 3
    Concediti qualcosa. Non devi vergognarti se hai bisogno di un premio per mantenere alta la motivazione e finire i compiti. Prometti a te stesso che appena finirai andrai a fare una passeggiata al parco con gli amici o ti rilasserai guardando un film. Puoi anche pensare "Se oggi finirò tutto i compiti, domani avrò più tempo per stare con gli amici".[7]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prendere Buone Abitudini Riguardo ai Compiti

  1. 1
    Chiedi ai tuoi insegnanti che cosa vogliono. Quando ti assegnano un compito, rileggi la consegna per un minuto e assicurati di capirla. Se hai dei dubbi, chiariscili subito parlando con il professore. In questo modo, non ti troverai bloccato all'ultimo minuto senza sapere cosa devi fare.[8]
  2. 2
    Crea un programma per fare i compiti. Cerca di svolgerli sempre alla stessa ora. Fissando un programma, sarai preparato e saprai esattamente cosa fare. Inoltre, eviterai anche di sentirti in colpa quando rimandi lo studio.[9]
    • Quando ti vengono assegnati dei compiti, cerca di farli il prima possibile. Immagina di avere una materia lunedì, mercoledì e venerdì e un'altra martedì e giovedì. Occupati subito dei compiti di lunedì, senza aspettare martedì.
    • In questo modo, la lezione sarà ancora fresca nella tua mente e sarà più facile fare i compiti.
    • Questo ti dà anche tempo di chiedere aiuto se c'è qualcosa che non capisci.
    Consiglio dell'Esperto
    Jennifer Kaifesh

    Jennifer Kaifesh

    Fondatrice Great Expectations College Prep
    Jennifer Kaifesh è la Fondatrice di Great Expectations College Prep, un servizio di tutoraggio e consulenza con sede nel sud della California. Jennifer ha oltre 15 anni di esperienza nella gestione e nella facilitazione del tutoraggio accademico e della preparazione ai test standardizzati per quanto riguarda il processo di candidatura all'università. Si è laureata alla Northwestern University.
    Jennifer Kaifesh
    Jennifer Kaifesh
    Fondatrice Great Expectations College Prep

    Una montagna di compiti può sembrarti insuperabile, ma riuscirai ad affrontarli con un buon piano. Stila una lista di tutto quello che devi fare e inizia ad affrontare una voce alla volta, cominciando dalla parte più difficile. Concentrati sui compiti ed evita le distrazioni, in modo da completarli con maggiore efficienza. Fai delle pause e concediti ricompense per restare motivato. Non aver paura di chiedere aiuto quando ti blocchi! Resisti e finirai i compiti prima di accorgertene.

  3. 3
    Prova a organizzare un gruppo di studio. Se tutte le persone del gruppo vogliono davvero fare i compiti velocemente, si tratta di un grande aiuto. Potete aiutarvi gli uni con gli altri e interrogarvi per prepararvi alle verifiche.[10]
    • Per dare maggiori responsabilità a tutti, scrivi un patto che dovrà essere firmato da tutti i membri del gruppo, simile a questo: "Accetto di dedicare 2 ore lunedì e mercoledì pomeriggio al mio gruppo di studio. Userò quelle ore solo per studiare, non cederò alle distrazioni e non mi metterò a scherzare".
    • Una volta che tutti hanno finito i compiti, potete semplicemente stare insieme e divertirvi.
  4. 4
    Informa il tuo insegnante se hai problemi a restare al passo. Se dedichi regolarmente tempo ai compiti e hai comunque l'impressione che siano tantissimi, parla con l'insegnante. Può darti dei consigli su come svolgerli nella maniera più efficiente e ti aiuterà se c'è qualcosa che non capisci.[11]
    • Molti insegnanti sono disposti ad ascoltarti se ti impegni e hai davvero problemi a stare al passo. Potrebbero persino decidere di assegnare meno compiti alla classe.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Fondatrice Great Expectations College Prep
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jennifer Kaifesh. Jennifer Kaifesh è la Fondatrice di Great Expectations College Prep, un servizio di tutoraggio e consulenza con sede nel sud della California. Jennifer ha oltre 15 anni di esperienza nella gestione e nella facilitazione del tutoraggio accademico e della preparazione ai test standardizzati per quanto riguarda il processo di candidatura all'università. Si è laureata alla Northwestern University.
Categorie: Cose di Scuola
Questa pagina è stata letta 3 872 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità