Scarica PDF Scarica PDF

Le testuggini hanno più spesso bisogno di restare in ammollo anziché fare un bagno completo; questi animali si idratano infatti assorbendo l'acqua attraverso il corpo, quindi dovresti fornire loro dell'acqua almeno una volta a settimana. In ogni caso, puoi comunque strofinare un po' il tuo amico rettile se è particolarmente sporco.

Parte 1
Parte 1 di 2:
Fornire l'Acqua

  1. 1
    Riempi un contenitore con l'acqua. Dovrebbe avere bordi abbastanza bassi, in modo che la testuggine possa entrare e uscire. Aggiungi dell'acqua tiepida, verifica che l'animale possa tenere la testa sopra la superficie quando resta in ammollo e che il livello si trovi più o meno all'altezza del suo mento.[1]
  2. 2
    Lascia che si bagni. Questo animale trascorre parecchio tempo in acqua perché in tal modo si idrata; assorbe il liquido attraverso un'apertura sotto la coda, nota come cloaca.[2]
  3. 3
    Aspetta che "beva" tutta l'acqua che desidera. Deve rimanere in ammollo almeno 20 minuti, ma solitamente puoi capire che ha finito quando cerca di uscire dal contenitore.[3]
  4. 4
    Togli l'acqua. Una volta che il rettile ha assorbito i liquidi di cui aveva bisogno, puoi estrarre il recipiente dal terrario; butta l'acqua nel WC per evitare la diffusione di germi.[4]
    • Puoi anche togliere la testuggine dal suo recinto e metterla in una vaschetta d'acqua per poi riportarla nella sua dimora al termine del bagno.
  5. 5
    Asciugala.[5] Accertati che non abbia tracce di umidità quando la riponi nel terrario usando uno straccio per asciugarla. Inizia dal carapace e strofina via delicatamente l'acqua; tamponale la testa, le zampe e ogni fessura.
  6. 6
    Concedile un bagno almeno una volta a settimana. La quantità d'acqua di cui ha bisogno dipende dal tipo di testuggine, dalla stagione e dal fatto che l'animale viva o meno all'aperto. Se la tieni in casa, dovresti fornirle una vaschetta d'acqua una volta a settimana, soprattutto se il tasso di umidità è ridotto.[6] Se all'esterno fa molto caldo, ha bisogno di due sessioni di idratazione a settimana, puoi lasciare che il contenuto della vaschetta evapori fra l'una e l'altra.[7]
    • È fondamentale darle l'acqua al termine del letargo perché ha bisogno di idratarsi.[8]
    • Se l'animale vive in casa ed è in letargo, devi predisporre la vaschetta una volta al mese circa.[9]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 2:
Strofinare la Testuggine

  1. 1
    Per prima cosa lasciala in ammollo. Concedile tutto il tempo di cui ha bisogno per ripristinare le sue riserve d'acqua prima di strofinarla; lasciala in acqua pulita per 20 minuti.[10]
    • Le testuggini hanno più che altro bisogno di restare in ammollo e non di "lavarsi"; non dovrebbe essere necessario strofinarle spesso.
  2. 2
    Sfregala con delicatezza. Usa un vecchio spazzolino da denti pulito per lavarla. Comincia dal carapace trattando ogni fessura; passa poi alle zampe e alla testa. Non esercitare troppa pressione, soprattutto sulle zone prive di squame.[11]
  3. 3
    Risciacqua via lo sporco. Usa dell'acqua per eliminare i residui che hai smosso con lo spazzolino; versala delicatamente sull'animale per risciacquarlo.
    • Durante la procedura, ispeziona il rettile alla ricerca di lesioni, tagli o anomalie del carapace; se noti qualcosa di strano, dovresti portarlo dal veterinario per un controllo.[12]
  4. 4
    Asciuga la testuggine.[13] Usa un panno per tamponarla, non devi rimetterla nel terrario se è ancora bagnata.
  5. 5
    Non usare i saponi. I detergenti e i prodotti per il carapace non sono adatti per le testuggini; possono essere in realtà molto pericolosi e perfino mortali, limitati quindi alla sola acqua pulita.[14]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Capire se una Tartaruga è Maschio o FemminaCapire se una Tartaruga è Maschio o Femmina
Aiutare una Tartaruga ad Andare in LetargoAiutare una Tartaruga ad Andare in Letargo
Determinare l'Età di una TartarugaDeterminare l'Età di una Tartaruga
Prenderti Cura di un Axolotl (Ambystoma mexicanum)Prenderti Cura di un Axolotl (Ambystoma mexicanum)
Prendersi Cura del Pitone RealePrendersi Cura del Pitone Reale
Prendersi Cura di un Serpente del GranoPrendersi Cura di un Serpente del Grano
Accudire e Nutrire una SalamandraAccudire e Nutrire una Salamandra
Creare l'Habitat per il Geco Leopardo
Nutrire un SerpenteNutrire un Serpente
Scegliere il tuo primo SerpenteScegliere il tuo primo Serpente
Catturare un GecoCatturare un Geco
Divertirsi col Proprio Geco LeopardoDivertirsi col Proprio Geco Leopardo
Addomesticare un Drago BarbutoAddomesticare un Drago Barbuto
Catturare un SerpenteCatturare un Serpente
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale. Questo articolo è stato visualizzato 1 086 volte
Categorie: Rettili
Questa pagina è stata letta 1 086 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità