Scarica PDF Scarica PDF

A volte, il tuo ratto domestico può diventare sporco o puzzolente! Se non vuoi che resti sporco, devi fargli il bagno in modo corretto! Altrimenti anche la tua stanza potrebbe prendere un brutto odore.

Passaggi

  1. 1
    Prima di iniziare, assicurati che il ratto sia comodo in una posizione semi-sommersa in acqua.
  2. 2
    Chiudi la porta del bagno e riempi il lavandino circa per metà con acqua calda.
  3. 3
    Stendi un asciugamano accanto al lavandino, in modo che alla fine il ratto possa uscire e scrollarsi di dosso l’acqua. Inoltre, tieni pronto un telo per asciugarlo.
  4. 4
    Tieni il ratto in una mano e nell’altra metti lo shampoo (va bene quello per cani, preferibilmente alla farina d'avena per le sue proprietà lenitive e idratanti. Evita assolutamente lo shampoo antipulci e anti-zecche sui ratti).
  5. 5
    Metti delicatamente il tuo animaletto nel lavandino, quel tanto che basta per bagnarlo. Assicurati che non gli entri acqua nelle orecchie o negli occhi. I ratti non amano molto il bagno, quindi è importante parlare con loro per rassicurarli.
  6. 6
    Toglilo dall'acqua e appoggialo sul telo. Strofinagli lo shampoo sul pelo, ma non essere troppo energico e non metterglielo sul muso o sulla testa.
  7. 7
    Metti ancora il ratto nel lavandino per risciacquare lo shampoo, facendo attenzione che non si bagni il muso.
  8. 8
    Ripeti, se necessario.
  9. 9
    Alla fine lascia che il ratto salti fuori dal lavandino e si scrolli l’acqua dal corpo.
  10. 10
    Prendi un asciugamano per asciugarlo bene.
    • Non è necessario fare il bagno ai ratti, ma è utile prima di metterli in mostra o se davvero sono un po' puzzolenti.
    • Trova una piccola confezione di shampoo per animali con oli naturali, soprattutto se vuoi fargli il bagno più di una volta al mese. È importante lavarlo con questa frequenza se è stato malato o è anziano, ma ricordati che lavarlo troppo spesso elimina lo strato naturale di sebo e la sua pelle si seccherà. Assicurati di usare uno shampoo per bambini o per animali, in quanto quello per le persone può provocargli seri problemi di pelle.
    Pubblicità

Consigli

  • Se non vuoi combattere con il tuo ratto ogni volta che si sporca, abitualo all'acqua il prima possibile. Un topo che conosce solo l’acqua che beve sarà molto più stressato di uno che è già abituato a nuotare fin da cucciolo. Il modo migliore per iniziare ad abituare un giovane ratto al bagno è di creare una sorta di piscina in cui possa divertirsi sotto la tua supervisione. Una ciotola o un vassoio per imbianchino vanno bene per questo scopo.
  • Se il tuo ratto ha paura del bagno, anziché metterlo nell'acqua bruscamente, prova ad attirarlo con il suo dolcetto preferito affinché entri volontariamente in acqua.
  • Fagli un paio di bagni solo perché possa prendere confidenza con l’acqua, senza usare shampoo, evitando di bagnarlo completamente e non stressarlo, dandogli solo dei dolcetti e permettendogli di nuotare.
  • Prima di rimetterlo nella gabbia, puliscila, in modo che il ratto non si sporchi subito di nuovo.
  • Se il tuo animaletto da compagnia è spaventato dal rumore del phon, mettigli un asciugamano o un canovaccio sulla schiena e asciugalo strofinando. Qualunque cosa scegli, non rimetterlo mai nella gabbia ancora bagnato.
  • Fai in modo che il bagno diventi una routine; non è obbligatorio, ma è un buon metodo per iniziare. Può essere stressante le prime volte, ma se lo fa abbastanza spesso alla fine si abituerà.
  • Se hai più di un ratto, prova a lavarli tutti insieme. Sarà meno stressante per loro e per te.
  • Preparati alle sue feci. Schizzano ovunque quando fa il bagno!
  • Indossa una felpa a maniche lunghe (che non ti dispiace bagnare) o dei guanti lunghi durante il bagno del ratto, per evitare che ti graffi nel caso volesse salire dalle braccia e uscire dall'acqua.
  • Quando lo risciacqui, assicurati che l’acqua sia tiepida e che gli scorra sul corpo come una piacevole "doccia"; evita di risciacquarlo con troppa forza.
  • Non lasciare che il ratto si raffreddi. Accendi un asciugacapelli impostandolo alla temperatura meno calda e alla velocità della ventola più ridotta per asciugarlo e riscaldarlo dopo il bagno, purché non si spaventi dal rumore.
  • Se vuoi tagliargli le unghie, è una buona idea farlo dopo il bagno. In questo modo si riduce al minimo la profondità dei graffi, grazie agli artigli più corti (e saranno anche molto meno taglienti rispetto a come sarebbero se le tagliassi prima del bagno).
  • Alcuni prodotti per furetti per un "bagno a secco" funzionano bene sui ratti. Sostanzialmente si tratta di una schiuma leggera non tossica che puoi applicare con la mano.
  • Anche lo shampoo per gatti va altrettanto bene.
  • Verifica l'acqua prima di lavarlo, per assicurarti che sia a una temperatura gradevole.
  • Se non hai il giusto tipo di shampoo, non usarlo affatto. Non è nemmeno necessario, a meno che il ratto puzzi davvero. Se il suo pelo è solo sporco dovresti riuscire a lavarlo senza problemi.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se gli fai il bagno regolarmente usa lo shampoo solo a volte alterne. Troppo può essere dannoso per il suo pelo e la pelle.
  • Non usare mai lo shampoo per gli uomini. È troppo aggressivo e può causargli seri problemi di pelle. Usa solo quello per bambini o per i piccoli animali.
  • Potresti essere graffiato, morso, bagnato fradicio o tutto di ciò, se il ratto non è molto ben addestrato. Potrebbe salirti sul braccio come uno scoiattolo si arrampica su un albero.
  • Il bagno può stressarlo molto e di solito non è neppure necessario, a meno che non gli sia rimasto qualcosa appiccicato sulla pelliccia. Sii molto cauto con i ratti troppo vivaci o malati.
  • Tutti i ratti sono un po' spaventati al loro primo bagno, ma se vedi che è veramente terrorizzato fermati . Se la sua prima esperienza con l'acqua è terribile, gli resterà un trauma per tutta la vita e non riuscirà più a godersi neppure una bella nuotata. I ratti hanno buona memoria e si ricorderà sicuramente se cercherai di fargli un altro bagno in futuro. Una brutta prima esperienza crea un circolo vizioso di morsi, graffi e bagno.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 31 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 5 353 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 5 353 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità