Come Fare il Bagno con le Mestruazioni

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Anche se alcune ragazze sono particolarmente nervose all'idea di nuotare quando hanno il ciclo mestruale, non dovresti permettere che questo disturbo condizioni la tua giornata in piscina o al mare con gli amici. Infatti, tra l'altro, l'attività fisica come il nuoto durante il ciclo riduce i crampi e migliora l'umore. Se vuoi sapere come comportarti, continua a leggere.

Passaggi

  1. 1
    Usa un assorbente interno o una coppetta mestruale. Sebbene l'acqua riduca il flusso di sangue, non è molto igienico condividere la piscina con gli amici se non indossi un tampone o una coppetta. Se non ti senti a tuo agio con questi accessori, dovresti usarli per un po' a casa prima di provare a nuotare.
    • Assorbenti interni: se sei già abituata a usarli, sono perfetti per nuotare. Non dovrai preoccuparti delle perdite, perché gli assorbenti interni si espandono per adattarsi al tuo corpo. Assicurati soltanto di nascondere bene il cordoncino, poi sarai pronta per nuotare ovunque, anche nelle acque più trasparenti, indossando il costume che preferisci. Ricorda di cambiare l'assorbente interno dopo un paio di ore, se hai un flusso abbondante, e comunque non aspettare più di 8 ore.
    • La coppa mestruale: sebbene non siano ancora molto diffuse come gli assorbenti interni, le coppette mestruali vengono anch'esse inserite nella vagina e raccolgono il sangue mestruale. Possono rimanere in sede fino a 10 ore, più di un tampone. Il vantaggio è nella funzionalità, nell'invisibilità e nella capacità di adattamento al corpo. Con la coppa non si verificano perdite e non devi preoccuparti nemmeno di nascondere il cordoncino.
    • Ricorda che non puoi nuotare con un salvaslip o un assorbente esterno. Si impregnerà di acqua non appena ti immergi e risulta abbastanza evidente attraverso il costume.
  2. 2
    Porta dei ricambi extra. Se decidi di usare gli assorbenti interni, avrai bisogno di cambiarli più volte durante il giorno. Portane qualcuno in più nel caso in cui il tuo gruppo di amici decida di godersi appieno la giornata e restare più a lungo. Se desideri cambiarti e indossare degli abiti normali e un assorbente esterno dopo la nuotata, ricorda di portare anche quelli.
    • Se hai un flusso abbondante, cambia l'assorbente interno ogni 3-4 ore.
    • Se usi la coppa mestruale, probabilmente non dovrai preoccuparti di gettarla via sul posto, perché dura fino a 12 ore. Averne comunque una di ricambio non fa male.
    • Inoltre, qualche tua amica potrebbe avere bisogno di un assorbente durante la giornata.
  3. 3
    Ignora tutti i miti in merito all'argomento. Esistono molte leggende e molte bugie attorno al ciclo mestruale. Non dare retta a chi ti dice che non è salutare nuotare con le mestruazioni.
    • Il sangue mestruale non attira gli squali. Ovviamente, evita comunque le acque infestate dagli squali, a meno che non vengano prese le dovute precauzioni, ma non sarà certo il tuo ciclo ad attirarli.
    • I tamponi non assorbono quantità eccessive di acqua durante il nuoto. Se lo facessero, nuotatrici olimpiche, biologhe marine e sommozzatrici non li userebbero.
    • Le donne hanno nuotato e passato tempo nell'acqua per millenni.
    • I nostri sistemi riproduttivi sono in grado di gestire l'immersione in ambienti acquatici perché siamo ben progettati a farlo.
  4. 4
    Se sei davvero preoccupata, indossa dei pantaloncini. Sebbene non sia necessario, se sei nervosa all'idea che si possa vedere il cordoncino del tampone o semplicemente non ti senti a tuo agio, puoi indossare dei pantaloncini, così ti sentirai meglio. Comprane un paio carino, non troppo largo e indossali sopra il costume; per essere ancora più serena prendine uno dai colori scuri.
    • I pantaloncini da surf in stile maschile spesso sono fantastici con il bikini ed è uno stile che non attira l'attenzione o la curiosità.
    • Puoi anche dire di non riuscire a trovare la parte inferiore del costume da bagno e che quindi devi prendere in prestito quello di tuo fratello o qualcosa del genere.
  5. 5
    Indossa un costume da bagno scuro, se temi di sporcarti. Anche se è poco probabile che succeda, se hai messo bene l'assorbente interno puoi stare ancora più tranquilla con uno slip nero, blu scuro o viola scuro, così ti godrai la tua bellissima giornata di nuotate.
    • Scegli anche un costume da bagno il cui tessuto sia un po' più pesante nella zona bikini, così sei certa che il cordoncino non si noti.
  6. 6
    Nuota senza pensare al ciclo. Nuota con serenità e senza preoccupazioni! Non controllare continuamente il costume e non girarti a guardare l'acqua ogni 5 minuti: è come gridare a tutti che hai le mestruazioni! Chiedi scusa e allontanati dall'acqua per andare in bagno se sei preoccupata di qualche perdita. Cerca di ignorare il fatto che hai il ciclo e divertiti.
    • Organizzati con le amiche. Chiedi alla tua migliore amica di avvisarti se nota dei problemi.
  7. 7
    Proteggiti da gonfiori e crampi. Sebbene non ci sia un metodo completamente sicuro per sentirsi perfettamente normale durante le mestruazioni, ci sono alcune precauzioni che puoi prendere per evitare crampi e gonfiori. Evita gli alimenti fritti, salati e in generale poco sani e non bere caffeina. Se provi molto dolore, prendi un FANS specifico per i dolori mestruali (l'aspirina è un leggero anticoagulante e peggiora il flusso emorragico). A volte, la cosa migliore da fare è stare in acqua e dimenticarsi del dolore e del disagio.
  8. 8
    Se non te la senti di nuotare, limitati a prendere il sole. Se non stai bene, ti senti a disagio o semplicemente sei troppo nervosa all'idea di entrare in acqua, rifiuta con grande cortesia e fatti un bagno di sole. Se c'è almeno una ragazza nel gruppo, probabilmente capirà al volo il vero motivo, mentre i ragazzi non ci faranno neppure caso.
    • Trova il modo di interagire comunque con gli amici, anche se non entri in acqua. Puoi sederti vicino al bordo della piscina e lasciare le gambe a penzoloni in acqua, correre sul bagnasciuga e tifare per ogni gara anche dalla riva.
    • Ricorda che questa però è proprio l'ultima risorsa, se non ti senti per nulla a tuo agio. Dovresti essere abbastanza sicura di te per nuotare quando vuoi, a prescindere dalle mestruazioni. Il ciclo è un avvenimento del tutto naturale che dovrebbe ricordarti con orgoglio di essere donna e non una cosa di cui vergognarti.

Consigli

  • Prima di entrare in acqua, ricordati di urinare. È utile per ridurre il rischio di sanguinare in acqua.
  • Conviene sempre indossare costumi scuri. Non sono soltanto intriganti, ma sono utili per nascondere eventuali macchie.
  • Se ti senti a disagio perché temi che sia in arrivo una perdita abbondante, fidati del tuo istinto ed esci dall'acqua.
  • Comportati in modo naturale. Non c'è niente di peggio che attirare l'attenzione nel caso si verificasse una perdita. Assentati un attimo e vai a cambiarti.
  • Indossa un costume nero, così nessuno si potrà accorgere di un'eventuale perdita.
  • Ricorda di portare con te qualcosa per coprire il costume nel caso si macchi, per esempio un pareo, un pantaloncino o una gonnellina.
  • Se ti sporchi, e un'amica lo nota, non fate una scenata, attirereste l'attenzione. Decidete un gesto o una frase-codice del tipo: “Mi piacerebbe bere un succo, andresti a vedere se ne ho in borsa?”.
  • Non lasciare che le mestruazioni ti impediscano di nuotare. Un po' di esercizio fisico ti farà sentire meglio!
  • Puoi organizzarti con un'amica fidata per avere un costume di ricambio o degli assorbenti di scorta così entrambe sarete al sicuro.
  • Indossa dei pantaloncini per nascondere il volume dell'assorbente oppure usa degli assorbenti interni.
  • Invece di indossare lo slip del costume da bagno, indossa dei pantaloncini neri. Non usare un assorbente esterno quando sei in acqua, ma mettilo subito dopo la doccia.
  • Se stai seguendo un corso di nuoto e credi di avere una perdita, dichiara semplicemente che non ti senti bene ed esci dall'acqua. Vai in bagno ogni ora e cambia l'assorbente. Se ti creano delle difficoltà, parla con il tuo insegnante di nuoto.
  • Divertiti! L'esercizio fisico ti farà solo bene. Chiedi a un'amica di cui ti fidi qualche consiglio in merito.
  • Organizzati. Se sai che la toilette in cui ti cambierai non ha un cestino dei rifiuti in ogni scompartimento, porta con te un sacchetto di plastica e poi getta il tutto nel primo bidone disponibile.
  • Gli assorbenti esterni assorbono l'acqua e ti metteranno in imbarazzo.
  • Puoi usare anche un pezzo di stoffa ripiegato, ma solo quando non hai a disposizione gli assorbenti interni/esterni o le coppette mestruali.
  • Usa assorbenti piccoli, sono discreti ma dovrai cambiarli spesso.
  • Usa un assorbente sottile, in modo che sia meno evidente.
  • Se sei in vacanza, vai in bagno e togli l'assorbente, tieniti stretta e corri in piscina. Il sangue si ferma in acqua. Poi, quando hai finito di nuotare, assicurati di avere a portata di mano un assorbente, vai in bagno e indossalo. Per sentirti ancora più sicura indossa un costume nero, rosso o marrone.
  • Per nascondere meglio il cordoncino dell'assorbente interno, puoi accorciarlo leggermente. Non tagliarlo troppo, altrimenti non sarai più in grado di estrarlo!
  • Il flusso mestruale si ferma non appena entri in acqua, ecco perché quando fai la doccia o il bagno non vedi del sangue. Se sei pulita prima di entrare in acqua non ci saranno perdite. Ricorda che l'acqua fredda rallenterà la ripresa del flusso, mentre quella calda lo renderà più abbondante. Non preoccuparti, avrai comunque tutto il tempo di asciugarti e rivestirti prima che ricominci.

Avvertenze

  • Sebbene il flusso di sangue tenda a rallentare nell'acqua, non si ferma completamente. Dopo un po' potrebbe esserci una piccola perdita, ma non sarà evidente.
  • Secondo alcune ragazze non serve indossare un assorbente esterno per nuotare, perché nell'acqua non riesce ad assorbire il sangue.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Swim when You Are on Your Period, Español: nadar cuando tienes el periodo, Português: Nadar Menstruada, Français: se baigner en période de règles, Deutsch: Während der Periode schwimmen gehen, 中文: 在月经期间游泳, Nederlands: Zwemmen als je ongesteld bent, Русский: плавать во время месячных, Bahasa Indonesia: Berenang Saat Sedang Datang Bulan, Čeština: Jak plavat během menstruace, ไทย: ว่ายน้ำขณะมีประจำเดือน, العربية: السباحة أثناء الدورة الشهرية, Tiếng Việt: Bơi lội Trong ngày Đèn đỏ, 日本語: 生理中に水泳をする, 한국어: 생리기간 중에 수영하는 법

Questa pagina è stata letta 290 269 volte.
Hai trovato utile questo articolo?