Come Fare il Compost con le Foglie

Il compost arricchisce di sostanze nutritive il terreno del giardino e la terra dove vengono piantati i fiori. Si può fare senza spendere soldi con le foglie degli alberi ogni autunno. Segui queste linee guida per raccogliere le foglie e farne del compost da lasciare nel tuo cortile.

Metodo 1 di 5:
Parte Uno: Scegliere le Foglie con cui Farai il tuo Compost

  1. 1
    Rastrella tutte le foglie degli alberi da frutta che puoi trovare. Queste foglie sono le migliori per fare il compost. Di solito hanno un contenuto di minerali più alto che il letame.
  2. 2
    Limita la quantità di foglie di quercia che userai per il tuo compost. Non più del 10 o 15% di tutte le foglie che raccogli. Le foglie di quercia contengono più acido delle altre foglie, il che può rendere il tuo compost meno ricco per il tuo giardino.
  3. 3
    Trova e raccogli diversi tipi di foglie dai tuoi vicini. Se hai solo un pò di tipi di alberi nella tua proprietà, vai in qualche bosco fuori dall'area dove vivi in tardo autunno. Chiedi alla gente che vedi se puoi rastrellare e portar via un pò di foglie!
    • La maggior parte delle foglie in città sono raccolte con una spazzatrice. Puoi controllare gli orari in cui vengono raccolte le foglie in autunno per andare il giorno prima e prenderne un pò dal marciapiede o dalla strada.
    • Prova ad evitare di raccogliere le foglie alla base dei mucchi in città perché potrebbero contenere olio ed altri residui delle macchine.[1]
    • Chiama le compagnie di progettazione dei giardini per vedere se danno via le foglie che raccolgono. Se sì, vai nella loro sede e prendile!
  4. 4
    Rastrella tutte le foglie assieme e mettile in un angolo del tuo prato.
    Pubblicità

Metodo 2 di 5:
Parte Due: Polverizzare le Foglie

  1. 1
    Polverizza le tue foglie nello stesso giorno in cui pensi di tagliare l'erba del prato in autunno. Aggiungere un pò di erba rasata ti farà guadagnare del tempo ed evitare di aggiungere azoto poi.
  2. 2
    Ammucchia le foglie in un angolo del tuo prato. Meglio se 1 persona ammucchia le foglie mentre l'altra le polverizza.
  3. 3
    Polverizza la pila di foglie con un tosaerba manuale. I tosaerba a propulsione autonoma sono difficili da usare con un mucchio di foglie.
  4. 4
    Getta i sacchi di pacciame di foglie in un mucchio di compost o rastrellale. Le foglie raccolte in polvere creeranno il compost molto più velocemente che quelle ancora intere.
    Pubblicità

Metodo 3 di 5:
Parte Tre: Scegliere un Posto dove fare il Compost

  1. 1
    Organizza un'area del tuo cortile e recintala con una rete metallica. Puoi anche usare delle stecche di legno come quelle delle cassette della frutta. Entrambi i materiali permetteranno all'ossigeno di passare in modo da poter creare il compost.[2]
    • Se possibile, costruisci una porta su un lato del tuo mucchio di compost. Quest'apertura permetterà di girare il compost più facilmente e di toglierlo quando vorrai usarlo.
  2. 2
    Metti il mucchio di compost al centro del tuo giardino. Il compost, quando fatto nella maniera giusta, ci mette circa 6 mesi. Puoi iniziare un mucchio di compost nell'inverno e metterlo nel giardino in primavera, prima di seminare.
  3. 3
    Ammucchia il compost in un'area dove non verrà spazzato via. Quando inizi il mucchio per la prima volta, non sarà troppo unito e potrebbe essere disperso per il cortile. Prova a coprirlo con un telone di plastica, a meno che tu non riesca a costruire un contenitore.
  4. 4
    Assicurati che il mucchio di compost si trovi in un'area di terreno che possa drenare. Non metterlo su del cemento o creerà acqua stagnante.
    Pubblicità

Metodo 4 di 5:
Parte Quattro: Aggiungere Azoto

  1. 1
    Mischia circa dal 20 al 25 percendo di materiali ricchi di azoto nel tuo compost. Il metodo più semplice è quello di usare dei sacchetti per l'erba tagliata dal tuo tosaerba.
  2. 2
    Compra o raccogli del letame se non hai i resti dell'erba rasata.
  3. 3
    Metti dei rimasugli di cibo, come bucce di vegetali e fondi di caffè. Evita latticini, pane troppo duro o carne.
  4. 4
    Metti le foglie e l'aggiunta di azoto. Dovresti mettere molti sacchi (dai 3 ai 5) di foglie nel mucchio e poi aggiungere un sacco di concime o di erba rasata, di scarti di vegetali o di letame.
    Pubblicità

Metodo 5 di 5:
Parte Cinque: Girare il Compost

  1. 1
    Mantieni umido il mucchio. Con il tempo secco, umidificalo con una pompa. Evita di creare piscinette di acqua stagnante, che possono incoraggiare la nascita delle muffe.[3]
    • Il compost dovrebbe essere umido in una tal maniera che quando ne prendi un pò in mano e lo strizzi, solo un pò di gocce ne fuoriusciranno.
  2. 2
    Aspetta circa da 1 a 3 settimane prima di girare il compost per la prima volta. Il calore che si forma all'interno del mucchio umido di foglie ed erba si chiama "cucinato".[4]
  3. 3
    Usa una vanga o un forcone per scavare in fondo fino a metà del mucchio di compost e giralo. Lo strato superiore dev'essere interrato e il compost di foglie deve sembrare fresco e bagnato in alto.
  4. 4
    Gira il compost fino a 3 volte a settimana o almeno ogni 2 settimane. Più volte lo giri, più si creerà con facilità.
  5. 5
    Coprilo con un telone di plastica per intrappolare il calore nel mucchio di compost. Potrebbe servirti un pò di acqua ogni tanto, ma non molta o rischi che si crei la muffa.[5]
  6. 6
    Metti il tuo compost nel terreno dopo da 4 a 9 mesi.[6] Quando il compost diventa di un colore marrone scuro uniforme, saprai che sarà pronto!
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Foglie di alberi da frutta
  • Erba rasata
  • Letame
  • Recinto di legno
  • Telone di plastica
  • Vanga o forcone
  • Rimasugli di Cibo
  • Acqua

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 5 990 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità