Come Fare il Piercing ai Capezzoli

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:PianificazioneCura

I piercing ai capezzoli sono una forma d'arte del corpo piuttosto interessante applicabile ad entrambi i sessi. Molti scelgono di farsi il piercing in quest'area del corpo per aumentare la sensibilità dei capezzoli o per allargare quelli piccoli o ritratti. Se decidi di proseguire con l'intenzione di farti un piercing a uno o entrambi i capezzoli, è importante scegliere uno studio professionale e pulito oltre che impegnarsi nella cura e nella pulizia in modo continuativo. Questo articolo ti spiegherà tutto ciò che c'è da sapere sui piercing ai capezzoli.

Parte 1
Pianificazione

  1. 1
    Trova uno studio di tatuaggi/piercing nel luogo in cui vivi. Sceglierne uno professionale e sicuro è la prima cosa e la più importante quando si decide di farsi un piercing. La maggior parte di questi luoghi sono nei centri cittadini ma a volte se ne trovano anche in posti meno frequentati. Google, come per la maggior parte delle cose, è un ottimo modo per iniziare a cercare. Il sito che sceglierai deve essere ben organizzato e ricco di informazioni.
    • Chi lo ha creato dovrebbe aver messo anche disposizione una galleria di immagini con esempi di ciò che creano, del negozio e di clienti che se ne sono serviti.
    • Assicurati di leggere ogni commento di eventuali utenti per capire se l'esperienza avuta in quel determinato studio è stata positiva e se ci tornerebbero.[1]
  2. 2
    Vai allo studio e prendi un appuntamento. È sempre una buona idea andarci di persona prima di farsi fare tutto. In questo modo, vedrai da te se il posto è pulito, sicuro e se l'aspetto è sufficientemente professionale. Dovrebbero mostrarti la licenza e i certificati sanitari oltre all'autoclave (macchina per sterilizzare i gioielli e le attrezzature) e i risultati dei test delle spore (prova che l'autoclave funziona correttamente).
    • Cerca di conoscere chi lavora nello studio, parla della tua decisione e dai un'occhiata ai lavori che hanno fatto. Se ovviamente non hanno molte esperienze positive dovresti trovarti un altro posto.
    • Chiedi se puoi assistere uno dei piercer mentre lavora. Assicurati che si lavi le mani prima di indossare i guanti. Da quel punto in poi dovrebbe toccare solo l'attrezzatura e la persona che si farà il piercing.
    • Tutto ciò che serve deve essere in confezioni monouso sterili e dovrebbe essere aperto davanti a te. Gli aghi dovrebbero essere buttati in un contenitore con scritta "biohazard" dopo l'uso.[2]
    • Se ti senti sicuro dell'igiene del posto e dell'esperienza di chi ci lavora oltre che delle procedure, puoi fissare il tuo appuntamento.
  3. 3
    Soppesa i pro e i contro del farti il piercing ai capezzoli. Prima di prendere l'appuntamento assicurati di aver vagliato bene tutto un'ultima volta. Pensa se è una cosa che vorrai anche in futuro e se influenzerà o meno i tuoi rapporti. Farsi un piercing ai capezzoli non è una decisione da prendere alla leggera.
    • Pro: Un piercing al capezzolo è bello da vedere e può aumentare la sensibilità tramite la continua stimolazione esercitata dall'anello o da ciò che metterai. Può anche aumentare il volume del capezzolo ed evitare che si ritragga. Può essere utile per l'allattamento che non ne verrà affatto pregiudicato.
    • Contro: Il piercing ai capezzoli è doloroso e può volerci anche un anno per guarire del tutto. Necessita di una routine di pulizia severa per evitare infezioni e bisogna essere ligi. Se il piercing non viene mantenuto correttamente, potrebbero insorgere delle infezioni che possono essere serie, specie se allatti al seno.[3]
  4. 4
    Decidi se vuoi farti fare entrambi i capezzoli allo stesso tempo. È possibile farlo. Solitamente il motivo in questo caso è per aumentare le dimensioni dei capezzoli, ma molti lo scelgono semplicemente per evitare di ripetere tutto il processo di cura e manutenzione per due volte.
    • Inoltre, spesso costa meno farli in contemporanea rispetto al farli a distanza.[3]
  5. 5
    Decidi se vuoi un anello o un barbell. Gli anelli solitamente sono l'opzione più popolare ma i barbell sono migliori se pratichi sport di contatto perché è più difficile che vengano strappati. Il tipo di piercing dipenderà anche da forma e misura dei capezzoli, quindi dovrai consultarti con chi te lo farà prima di prendere la decisione definitiva.
    • Il capezzolo può essere forato in qualsiasi direzione ma quella più comune è orizzontale seguita dalla verticale. In alcuni casi è possibile farsi anche più di un piercing sullo stesso capezzolo, ma il primo andrà comunque prima rimarginato.
    • In termini di scelta del gioiello, quello più sicuro è un anellino con perlina di acciaio. I gioielli che contengono alti quantitativi di nickel dovrebbero essere evitati perché possono causare allergie e infezioni.[4]
  6. 6
    Preparati a sentire un po' di dolore. Dipende dalla tua soglia personale. Alcune persone ne sentono molto, per altre è un gioco da ragazzi. La maggior parte descrive la sensazione come un pizzico o un morso un po' cattivo. Il capezzolo potrebbe anche diventare molto caldo.
    • Fortunatamente, il piercing al capezzolo è una cosa molto veloce e ci vorranno solo un paio di secondi prima che tutto passi.
    • In seguito, avvertirai una sensazione di calore e un'estrema sensibilità al tocco, ma nessun dolore.

Parte 2
Cura

  1. 1
    Togli la benda e pulisci il piercing. La cosa più importante che devi fare mentre il capezzolo si rimargina, è pulire l'area. Lavalo la prima volta dopo 4-5 ore dall'operazione. Togli delicatamente la benda, metti la mano a coppa sotto al piercing e immergilo in acqua per 3-4 minuti, lasciando che il sangue secco si sciolga.
    • Puoi farlo anche sotto la doccia o nella vasca, ma in questo caso ricordati di sciacquare il piercing con acqua fredda prima di uscire.
    • Se ti rimane del sangue secco sul capezzolo o sul piercing, usa un cotton-fioc umido per rimuoverlo.
    • Non dovresti usare alcuna soluzione detergente all'inizio ma solo acqua.[5]
  2. 2
    Pulisci il piercing una volta al giorno per le prime quattro settimane. Dovrai poi lavarlo una volta al giorno con una soluzione antibatterica delicata. La cosa migliore è farlo nella doccia. Fai prima la doccia normalmente, compreso lo shampoo, ecc. e pulisci il capezzolo o i capezzoli per ultimi. Per pulirli:
    • Immergi il capezzolo con il piercing nell'acqua per qualche minuto, poi spremi qualche goccia di detergente nella mano e strofina creando una schiuma.
    • Applicala al capezzolo e pulisci il piercing ruotandolo o muovendo la barbell avanti e indietro sempre molto delicatamente.
    • Lascia riposare la schiuma sul capezzolo per un minuto o due prima di risciacquare con acqua corrente. Asciugati normalmente ma usa un fazzolettino di carta per il piercing. Gli asciugamani potrebbero contenere batteri che possono infettare il piercing.
    • Dopo le prime quattro settimane, puoi limitare la routine di pulizia a una volta ogni 2-3 giorni per i quattro mesi seguenti. È importante, perché pulirlo troppo potrebbe asciugare il capezzolo e irritarlo.[6]
  3. 3
    Immergilo in una soluzione salina per stimolarlo a guarire. Fai il bagno al capezzolo in una soluzione salina una o due volte a settimana. Sciogli un cucchiaino di sale da tavola in acqua bollente (circa mezza tazza). Una volta leggermente raffreddata, questa soluzione può essere versata in un bicchierino da sciroppo di plastica pulito.
    • Premilo poi attorno al capezzolo in modo che il piercing venga immerso nella soluzione. Tienilo per 10-15 minuti, poi sciacqua con acqua fresca e tampona bene per asciugare con della carta.
    • Invece di farti la salina, puoi acquistarla al supermercato.
    • Puoi ripetere una o due volte al giorno finché vuoi, più di frequente lo fai e più velocemente il tuo piercing guarirà.[5]
  4. 4
    Proteggi il piercing durante la notte. Dovresti coprirlo in modo che non si attacchi ai vestiti o alle lenzuola, tirando e strappandosi. Le donne possono proteggere il loro indossando un reggiseno, mentre gli uomini possono usare un cerotto chirurgico (disponibile nella maggior parte dei supermercati).
    • Gli uomini devono usare il cerotto solo durante la notte. Per il resto della giornata, meglio tenere il piercing esposto all'aria per accelerare la guarigione.
    • Le donne dovrebbero evitare il reggiseno di pizzo con il piercing, perché gli anellini potrebbero incastrarsi nel pizzo. Quelli normali e sportivi sono le opzioni migliori.[5]
  5. 5
    Impara ad evitare certi prodotti. Ce ne sono alcuni che irriteranno le ferite o impediranno la rimarginazione corretta. Questi prodotti includono:
    • Alcool: è astringente e troppo aggressivo per essere usato su una zona sensibile come il capezzolo.
    • Acqua ossigenata o iodio: evitano la cicatrizzazione e allungano il processo di rimarginazione.
    • Pomate e gel anti-batterici come ad esempio la Neosporina o il Bacitracin che possono mantenere umido il capezzolo e bloccare il processo di rimarginazione.
    • Dovresti evitare anche solari, olio baby e melaleuca che irritano la pelle.[6]
  6. 6
    Non toccare e non giocherellare con il piercing. È importante evitare di stuzzicarlo il più possibile durante la fase di cura. I batteri delle mani potrebbero facilmente penetrare la ferita e infettare il piercing, davvero l'ultima cosa da desiderare. Se devi proprio toccarlo, ricordati di lavare le mani per bene con un sapone antibatterico prima.
    • Nei primi due mesi dovresti evitare di girare l'anellino tranne quando lo pulisci. Così facendo irriteresti il piercing e la guarigione rallenterebbe.
    • Dovresti stare attento quando pratichi sport o qualsiasi altra attività fisica, perché l'anello potrebbe staccarsi se viene colpito.
    • Puoi coprire il piercing con una benda o del nastro chirurgico per proteggerlo durante l'attività fisica ma dovrai toglierlo appena finito e lavare bene il capezzolo.
    • Non togliere il piercing dal capezzolo finché non è ben guarito. In particolare evita di sostituirlo con qualcosa di argento che potrebbe danneggiare la ferita e scatenare una reazione allergica.[5]
  7. 7
    Impara come gestire un'infezione. Nove volte su dieci le infezioni sono il risultato di una scarsa igiene o di pratiche di pulizia scorrette, quindi è facile evitare di stare male osservando una certa diligenza nella cura del tuo piercing. Tuttavia, se inizi a notare sintomi come indolenzimento del capezzolo, arrossamento, gonfiore, emissione di sangue o pus, ci sono serie possibilità che il piercing si sia infettato.
    • La maggior parte delle infezioni può guarire entro 24 ore, pulendo bene il piercing con un prodotto antibatterico e sciacquandolo con acqua corrente. Se hai domande, vai dal medico o da chi ti ha fatto il lavoro.
    • Se l'infezione non passa dopo un giorno è importante andare subito dal medico. Può prescriverti un antibiotico che ti farà guarire dall'infezione efficacemente.
    • Mai rimuovere il piercing quando hai un'infezione in corso (anche se molti medici ti consigliano di farlo) perché in quel caso l'infezione rimarrebbe intrappolata nel capezzolo e si trasformerebbe in ascesso.
    • Se ti sale la febbre e hai i brividi per via dell'infezione devi assolutamente andare dal medico. Potresti aver sviluppato la sindrome da choc tossico che potrebbe portare alla morte se non trattata.[4]
  8. 8
    Concedi da 6 a 10 settimane al piercing per guarire. Solitamente è quanto ci vuole se il piercing è ben tenuto e non ci sono complicazioni. Il capezzolo (o i capezzoli) saranno molto sensibili per primi giorni ma poi miglioreranno.
    • Ricorda che anche se la prima guarigione può avvenire entro tre mesi, ci può volere fino a un anno prima che si formi il tessuto cicatriziale completo.[5]

Consigli

  • Assicurati che chi ti pratica il piercing indossi abiti puliti e non abbia ferite aperte nel corpo.
  • Una misura soggettiva per valutare le capacità del tatuatore/piercer è il numero di tatuaggi e piercing di qualità che possiede.

Avvertenze

  • Se il tuo capezzolo si infetta, vai dal medico se non guarisci in 24 ore.
  • Lascia fare ai professionisti. Non cercare di praticarti un piercing nel capezzolo da solo o di farlo a qualcuno.

Riferimenti

  1. http://www.betterhealth.vic.gov.au/bhcv2/bhcarticles.nsf/pages/Piercing
  2. http://www.safepiercing.org/piercing/choosing-a-piercer/#!/~/product/id=23786896
  3. 3,03,1http://www.infinitebody.com/gallery/nipple/nipfaq.html Errore nelle note: Tag <ref> non valido; il nome "infinitebody" è stato definito più volte con contenuti diversi
  4. 4,04,1http://www.pacificbodyjewellery.com/aftercare/nipple_piercing_care.htm Errore nelle note: Tag <ref> non valido; il nome "pacificbody" è stato definito più volte con contenuti diversi
  5. 5,05,15,25,35,4http://www.savageandheads.com/nipple.html Errore nelle note: Tag <ref> non valido; il nome "savage" è stato definito più volte con contenuti diversi Errore nelle note: Tag <ref> non valido; il nome "savage" è stato definito più volte con contenuti diversi Errore nelle note: Tag <ref> non valido; il nome "savage" è stato definito più volte con contenuti diversi Errore nelle note: Tag <ref> non valido; il nome "savage" è stato definito più volte con contenuti diversi
  6. 6,06,1http://www.pacificbodyjewellery.com/aftercare/nipple_piercing_care.htm Errore nelle note: Tag <ref> non valido; il nome "care" è stato definito più volte con contenuti diversi

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Tatuaggi & Piercing

In altre lingue:

English: Get Your Nipples Pierced, Português: Colocar um Piercing no Mamilo, Español: hacerse un piercing en el pezón, 中文: 穿刺乳头, Deutsch: Sich die Nippel piercen lassen, Français: se faire percer les tétons, Русский: проколоть соски, Nederlands: Je tepels laten piercen, Čeština: Jak si nechat propíchnout bradavky, ไทย: เจาะหัวนม, العربية: ثقب الحلمة, Tiếng Việt: Xỏ khuyên núm vú

Questa pagina è stata letta 48 323 volte.
Hai trovato utile questo articolo?