Come Fare il Ventriloquo

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Creare l'Effetto DistanzaMascherare il Movimento della BoccaImparare a Fuorviare l'UditorioRiferimenti

Imparare a fare il ventriloquo può esserti utile nel caso tu voglia dedicarti allo spettacolo o fare uno scherzo innocente agli amici. L'arte del ventriloquio consiste nel far sembrare la propria voce distante senza muovere le labbra e la mandibola. Inoltre, un buon ventriloquo conosce alcuni stratagemmi utili per distogliere da sé l'attenzione del pubblico. Ecco ciò che devi sapere per imparare le tecniche di base.

Parte 1
Creare l'Effetto Distanza

  1. 1
    Inspira. Fai un bel respiro, inspirando quanta più aria possibile.
    • L'arte del ventriloquio consiste nel creare il cosiddetto "effetto distanza", che fa sembrare la propria voce più lontana di quello che è.
    • Per creare questo effetto, bisogna sfruttare la pressione generata comprimendo una gran quantità d'aria in un passaggio molto stretto; per farlo, come primo passo, si deve raccogliere molta aria nei polmoni.
    • Impara a respirare profondamente senza farlo notare. Fai dei respiri lenti e profondi, usando il naso per evitare di tradirti con il movimento della bocca.[1]
  2. 2
    Solleva la lingua. Posiziona la parte posteriore della lingua vicino al palato molle, quasi a sfiorarlo.
    • Il palato molle è la parte soffice del palato; si trova in alto, in prossimità della gola.
    • Usa la parte posteriore della lingua, piuttosto che la punta. La lingua dovrebbe essere quasi a contatto col palato molle.
    • In questo modo, la lingua chiude gran parte dell'imboccatura della gola, permettendo di emettere un suono attenuato, indispensabile per ottenere l'effetto distanza.
  3. 3
    Fai pressione con il diaframma. Tira in dentro lo stomaco per tendere il diaframma, poi fai pressione al di sotto dei polmoni.
    • Il diaframma è un muscolo posizionato appena sotto ai polmoni e gioca un ruolo importante nei processi di inspirazione ed espirazione; la tecnica della respirazione profonda dipende in gran parte dall'azione di questo muscolo.
    • Dato che il diaframma si trova immediatamente sotto ai polmoni e circonda la parte superiore dello stomaco, tendere i muscoli del ventre tende anche il diaframma.
    • Facendo pressione sotto ai polmoni, si restringe il passaggio che va da questi alla bocca e alle cavità nasali. Questa compressione garantisce un maggiore controllo sulla voce ed è fondamentale per intrappolare quest'ultima nella gola.
  4. 4
    Emetti un lamento. Espira lentamente, emettendo un lamento mentre l'aria fuoriesce dalla gola.
    • Comprimendo le vie respiratorie, intrappolerai il respiro in prossimità della laringe e il lamento resterà intrappolato in gola, facendo sì che il suono risulti distante.
    • Ripeti il lamento più volte, finché non ritieni di avere intrappolato il suono nella maniera corretta e non lo senti abbastanza distante. Ogni volta, inspira profondamente e comprimi i muscoli; riposati quando ti fa male la gola.
  5. 5
    Fai "aah". Ripeti quanto fatto in precedenza, ma questa volta, al posto del solito lamento, emetti un suono aperto facendo "aah".
    • Il tuo "aah" dovrebbe essere mantenuto a lungo. Comincia a emettere il suono non appena inizi a espirare e continua finché non esaurisci l'aria raccolta nei polmoni.
    • Il verso non dovrebbe essere particolarmente forte; se mai, aspettati un suono attutito, apparentemente distante. Con la pratica potrai rendere il suono più forte ma, almeno inizialmente, concentrati sull'intrappolare il suono nella gola.
    • Continua a esercitarti, facendo "aah" finché non padroneggi la tecnica. Fermati, se comincia a farti male la gola.
  6. 6
    Sostituisci "aah" con "aiuto". Quando sei soddisfatto del tuo "aah", utilizza la stessa tecnica per dire "aiuto".
    • "Aiuto" è un'espressione piuttosto usata nel ventriloquio (nella classica scenetta del pupazzo intrappolato in una cassa, ad esempio). Puoi usare altre espressioni, come "fatemi uscire!" o "c'è qualcuno?"; il messaggio dipende da te, ma cerca di dire qualcosa di semplice, per non affaticare troppo la gola.
    • Ripeti l'esercizio più volte, finché non sei soddisfatto del risultato.
  7. 7
    Non esercitarti troppo a lungo. Le sessioni di allenamento non dovrebbero durare più di cinque minuti.
    • Fermati ogniqualvolta senti dolore alla gola o ai polmoni.
    • Eseguendo questi esercizi, la laringe, la gola e le corde vocali vengono usate in maniera inconsueta; per evitare di affaticare troppo il tuo corpo, le sessioni di allenamento dovrebbero essere brevi e intense.
    • Col tempo, sarai in grado di esercitarti per periodi più lunghi, ma comunque brevi.

Parte 2
Mascherare il Movimento della Bocca

  1. 1
    Controlla i movimenti delle labbra. Per quanto riguarda il modo di tenere le labbra, le tre posizioni di base nell'arte del ventriloquio sono: quella rilassata, quella sorridente e quella aperta.[2]
    • La posizione rilassata si assume aprendo leggermente le labbra. Tieni la mascella rilassata, facendo in modo che le due file di denti, superiore e inferiore, restino separate.
    • La posizione sorridente viene usata piuttosto spesso durante gli spettacoli di ventriloquio (ma non quanto la posizione rilassata e quella aperta, che sono più efficaci nel creare l'effetto distanza). Tieni le labbra e la mascella come nella posizione rilassata, ma usa i muscoli ai lati delle labbra per atteggiarle a un sorriso. A differenza di quanto avviene per un normale sorriso, il labbro inferiore va posizionato leggermente all'infuori.
    • La posizione aperta è particolarmente indicata per esprimere incredulità o stupore, ma alcuni movimenti della lingua potrebbero essere notati dagli spettatori. Tieni la bocca aperta, in modo che la separazione tra le labbra risulti evidente. Solleva gli angoli della bocca, tenendoli leggermente "arricciati" (di fatto, usando questa tecnica, si realizza una versione più aperta della posizione sorridente).
  2. 2
    Esercitati con dei suoni semplici. I suoni semplici sono quelli che si possono produrre con un movimento minimo della mandibola o senza muoverla affatto; esercitati davanti a uno specchio, finché non sei soddisfatto del risultato ottenuto.
    • Tra i suoni più semplici troviamo le cinque vocali "A, E, I, O, U".
    • Le consonanti "C" e "G".
    • I suoni "D, H, J, K, L, N, Q, R, S, T, X" e "Z".
  3. 3
    Per i suoni più difficili, usa la posizione nota come "front press". Questa tecnica, che consiste nell'alterare la posizione naturale della lingua, consente di riprodurre i suoni più complicati in assoluto: le consonanti labiali.
    • In genere, i suoni "B" e "M" vengono prodotti serrando le labbra: un movimento piuttosto palese, che non può non essere notato (anche lo spettatore più distratto capisce da dove proviene il suono se si chiudono e si aprono le labbra).
    • Usando la posizione "front press", la lingua sostituisce una delle labbra.
    • Tocca per un attimo il dorso dei denti con la punta della lingua, esercitando una leggera pressione; fai questo movimento ogniqualvolta dovresti chiudere le labbra per emettere il suono.
    • Usa questa tecnica per i suoni "B, M, P, F" e "V". Tieni presente che la pronuncia di queste consonanti risulterà un po' diversa da quella standard, ma ci si avvicinerà molto e sarà la più naturale che si possa ottenere senza muovere le labbra.
    • Non esercitare troppa pressione con la lingua e non toccare il palato superiore, altrimenti le tue "B" suoneranno come "D" e le tue "M" come "N".

Parte 3
Imparare a Fuorviare l'Uditorio

  1. 1
    Fai finta di cercare l'origine del suono. Un metodo per ingannare chi ti ascolta consiste nel cercare per primo l'origine del suono che tu stesso stai producendo, esattamente come se fossi un normale ascoltatore.
    • Contrariamente a quanto potrebbe sembrare, l'arte del ventriloquio non consiste nell'"imbottigliare" la propria voce e fare in modo che provenga da un punto specifico; un ascoltatore attento si renderà conto che la voce proviene da te, anche se padroneggi perfettamente la tecnica.[3]
    • Il successo di un'esibizione di ventriloquio risiede in buona parte nell'indurre il pubblico a guardare da qualche altra parte in cerca dell'origine del suono.
    • Le persone hanno la tendenza a guardare nella stessa direzione in cui guardano gli altri. Facendo finta di cercare la fonte del suono, puoi fare in modo che gli spettatori seguano il tuo sguardo e si uniscano involontariamente a te in cerca dell'origine della voce.
  2. 2
    Focalizza la tua attenzione su un punto. Dopo avere "trovato" l'origine del suono, continua a tenere lo sguardo rivolto nella stessa direzione.
    • Il principio è sempre lo stesso: a causa della loro curiosità, le persone sono portate a guardare nella stessa direzione in cui guardano gli altri. Focalizzando la tua attenzione su un oggetto o un punto specifico, gli spettatori saranno portati a seguire il tuo sguardo e a concentrare la loro attenzione sul tuo stesso obiettivo; alla lunga potrebbero distogliere lo sguardo, ma la loro prima reazione sarà comunque di guardare dove guardi tu.
  3. 3
    Sfrutta i principi della comunicazione non-verbale. Aumenta la finzione dialogando con te stesso, come se fossi due persone distinte.
    • Se dici qualcosa di sbalorditivo, sottolinea la sorpresa gesticolando. Esprimi la tua incredulità sollevando le sopracciglia, portando la mano alla bocca, sospirando o battendoti la fronte col palmo.
    • Allo stesso modo, se ti vengono rivolte parole offensive, incrocia le braccia, volta le spalle o usa degli altri gesti che simulino la tua rabbia.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Arte & Intrattenimento

In altre lingue:

English: Throw Your Voice, Português: Projetar Sua Voz, Español: proyectar tu voz, Français: projeter votre voix, 中文: 隔空传音, Русский: чревовещать, Deutsch: Die Stimme projizieren, Bahasa Indonesia: Berbicara dengan Suara Perut, Nederlands: Je stem projecteren

Questa pagina è stata letta 72 853 volte.
Hai trovato utile questo articolo?