Come Fare in modo che un Neonato faccia il Ruttino

Il ruttino aiuta i bambini ad espellere l'aria intrappolata nello stomaco. Può essere utile stimolare il ruttino al neonato durante o al termine della poppata, quando tende a succhiare l'aria insieme al latte. Il ruttino aiuterà il bimbo a rilasciare quell'aria, migliorando la sua nutrizione e facendolo stare meglio. Non è difficile, se sai come procedere.

Metodo 1 di 4:
Il Ruttino sulla Spalla

  1. 1
    Sistema il neonato sulla tua spalla. Ricorda di sostenergli la testa e il collo. Fai in modo che il suo pancino sia appoggiato completamente sulla spalla.
    • Conviene stendere un lenzuolino o un asciugamano sulla spalla, soprattutto se il bimbo ha meno di un anno. La parte finale dell'esofago (il tratto che permette il passaggio del cibo fino allo stomaco) non si è ancora sviluppata completamente, perciò spesso i bambini rigurgitano ciò che hanno ingerito, ma è perfettamente naturale.
  2. 2
    Dai dei colpetti leggeri tra le scapole del neonato. Devono essere dei colpi molto delicati. Possibilmente, usa soltanto il polso senza muovere il braccio.
    • Se non vuoi dare dei colpetti al neonato, prova a strofinare delicatamente la schiena con la mano usando dei movimenti circolari. Anche se è un metodo meno efficace, spesso funziona.
  3. 3
    Devi capire quando il bimbo ha fatto il ruttino in modo da fermarti. A volte sembra un rutto normale, altre volte può somigliare a uno starnuto, un grugnito o può essere un suono sordo.
  4. 4
    Appena il bimbo ha fatto il ruttino, riprendilo tra le braccia e sorridigli. Ristabilisci un contatto con lui e dagli un bacio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Il Ruttino da Seduto

  1. 1
    Fai sedere il neonato sulle tue gambe. Ricorda di sostenergli la testa e il collo. Se scegli questo metodo, stendi un lenzuolino sulle tue gambe e su quelle del bimbo per ripararle da un eventuale rigurgito.
    • Sostieni il busto del bimbo con il palmo e la testa con le dita. È una posizione sicura perché sarà sorretto in ogni momento.
  2. 2
    Prova a strofinare la schiena, dagli dei colpetti o fallo sobbalzare leggermente. Continua finché non fa il ruttino. Ci sono diversi metodi per fargli espellere l'aria, anche se alcuni richiedono diversi minuti. Ecco quali sono:
    • Colpetti sulla schiena. Devono essere leggerissimi. Usa possibilmente solo il polso, senza muovere il braccio, perché altrimenti impiegheresti troppa forza.
    • Strofinare la schiena con movimenti circolari.
    • Saltelli. Fai sobbalzare leggermente il neonato, assicurandoti che la testa e il collo siano sostenuti in ogni momento.
  3. 3
    Continua ad allattare il bimbo dopo il ruttino. Può capitare che abbia difficoltà a fare il ruttino, oppure potrebbe farne diversi durante la poppata. Ogni bambino è diverso.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Il Ruttino in Posizione Distesa

  1. 1
    Fai stendere il bimbo sulle tue cosce a pancia in giù, mantenendo la testa leggermente più alta rispetto al corpo. Sostieni la testa e il collo con una mano sul petto.
  2. 2
    Strofinagli la schiena finché non fa il ruttino. A volte funziona subito, altre volte l'operazione potrebbe richiedere diversi minuti. Tutto dipende dal bambino. Non è sempre necessario, ma se ti sembra agitato o in difficoltà, prova a fargli fare il ruttino invece di continuare ad allattarlo.
  3. 3
    Continua ad allattare il bimbo dopo il ruttino. Può capitare che abbia difficoltà a fare il ruttino, oppure potrebbe farne diversi durante la poppata. Ogni bambino è diverso.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Rendere il Ruttino più Facile

  1. 1
    Prova ad allattarlo al seno anziché usare il biberon. Spesso un bimbo non ha bisogno del ruttino quando viene allattato al seno, perché il flusso di latte è minore. Invece il biberon costringe il neonato a ingerire molta aria insieme al liquido.
  2. 2
    Allatta il bimbo in posizione semi-verticale, possibilmente a 45°. In questa posizione riesce a inghiottire più facilmente, perciò ci sono meno possibilità che debba fare il ruttino.
  3. 3
    Cerca di allattarlo spesso, in modo che le poppate siano più leggere. Quando durano troppo, c'è il rischio che il bimbo ingerisca più aria.
  4. 4
    Cerca di capire se il neonato ha bisogno del ruttino studiando le sue reazioni. Durante la poppata, osservalo bene: una smorfia di disagio probabilmente indica la necessità di ruttare, se invece sembra contento ed è rilassato in volto, non ne ha bisogno.
  5. 5
    Il neonato non ha bisogno di fare il ruttino ogni volta che lo allatti. Alcuni devono ruttare più di altri, ma di tanto in tanto non è necessario. Crescendo, il bimbo imparerà a deglutire meglio e alla fine non ne sentirà la necessità.
    Pubblicità

Consigli

  • I colpetti devono essere leggerissimi.
  • A volte può essere utile strofinare la schiena, anziché dare dei colpi leggeri. In ogni caso, ricorda di usare sempre movimenti delicati e leggeri.
  • A volte un bimbo piange proprio perché l'aria bloccata nello stomaco lo infastidisce e avrebbe bisogno di ruttare. Se l'hai già cambiato, lo hai allattato e continua a piangere, prova a fargli fare il ruttino.
  • Devi imparare a distinguere il rigurgito dal vomito. Il rigurgito è un composto denso che non provoca particolari fastidi al bambino e, in genere, viene espulso in quantità ridotte. Invece il vomito è più liquido che solido, viene espulso in grandi quantità e, spesso, il bambino piange. Un neonato che vomita si disidrata facilmente, perciò contatta il medico e non allarmarti se ti consiglia di portarlo al pronto soccorso più vicino. In base al disturbo, potrebbe aver bisogno di antibiotici, di un trattamento in terapia intensiva e/o una soluzione salina tramite flebo per prevenire o contrastare la disidratazione che rappresenta un grave problema in bambini così piccoli.
  • Usa un lenzuolino, un asciugamano o qualcosa del genere per evitare di sporcarti in caso di rigurgito.

Pubblicità

Avvertenze

  • I colpetti sulla schiena devono essere leggerissimi! Se colpisci il bambino con troppa forza rischi di causargli danni permanenti, compromettendo la sua mobilità (completa o parziale), la crescita e c'è persino il rischio di provocare la sua morte.
  • Non appoggiare il bimbo oltre la spalla! Tienilo in corrispondenza del tuo petto. Se sporgesse troppo, rischierebbe di soffocare o di cadere. Se accadesse, non riusciresti a salvarlo in alcun modo!
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un neonato che ha appena mangiato/bevuto
  • Un lenzuolino, un panno o un asciugamano
  • Una sedia per sederti

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Sommario dell'ArticoloX

Prima di far fare il ruttino a tuo figlio, tienilo sulla spalla e coprila con un panno. Poi, dagli dei colpetti leggeri tra le scapole oppure massaggiagli la schiena con movimenti circolari. Fai attenzione che faccia il ruttino e smetti di dargli i colpetti non appena lo senti. A quel punto, tienilo di fronte a te, fagli capire che sei contento sorridendogli e dagli un bacio per infondergli sicurezza. Infine, puoi provare ad allattarlo al seno con poppate più frequenti e brevi, invece di dargli il biberon, in modo che debba fare il ruttino più raramente. Se vuoi imparare a far fare il ruttino a tuo figlio da seduto o da sdraiato, continua a leggere!

Questa pagina è stata letta 140 837 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità