Come Fare la Confettura di Albicocche

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 16 Riferimenti

In questo Articolo:Preparare la Confettura di AlbicoccheTravasare la Confettura nei Barattoli

La confettura di albicocche è una deliziosa conserva ottima per accompagnare pane fresco, pane tostato, cracker e persino gelato. Dato che permette di preservare le albicocche, è un buon metodo per tenere in conserva questo frutto tipicamente estivo in inverno. Ad ogni modo, per preparare la confettura è possibile usare anche della frutta surgelata. La maggior parte delle confetture richiede grandi quantità di zucchero e succo di limone per far addensare la frutta, in quanto è proprio la miscela fra zucchero e acidi a favorire l'estrazione di pectina, una sostanza naturalmente presente nella frutta.

Ingredienti

Confettura di Albicocche

  • 8 tazze (1,5 kg) di albicocche tagliate a cubetti
  • 60 ml di succo di limone
  • 6 tazze (1,35 kg) di zucchero

Parte 1
Preparare la Confettura di Albicocche

  1. 1
    Prepara tutto l'occorrente. Per fare la confettura di albicocche ti serviranno diversi ingredienti e strumenti. Preparati gli ingredienti, procurati anche:
    • Pentolone;
    • Termometro per dolci;
    • Cucchiaio di legno;
    • 5 barattoli di vetro da 450 ml o 10 barattoli di vetro con coperchi e guarnizione da 250 ml;
    • Mestolo;
    • Pentola sterilizzante per conserve e apposito cestello;
    • Pinza per barattoli da conserva;
    • Teglia grande;
    • Guanti da forno;
    • Strofinaccio che non lasci pelucchi;
    • Asciugamano.
  2. 2
    Prepara l'acqua. Sistema il cestello in fondo allo sterilizzatore per conserve. Riempilo con abbastanza acqua da riuscire a coprire i barattoli pieni di confettura. Calcola inoltre 3-5 cm aggiuntivi di acqua. Metti il coperchio, regola il fuoco al massimo e porta l'acqua a ebollizione [1].
    • Una volta che la confettura sarà stata cotta e versata nei barattoli, dovrai far bollire i barattoli nell'acqua per sterilizzarli ed eliminare i batteri. Questa procedura permette di far durare più a lungo la confettura.
  3. 3
    Pulisci e riscalda i barattoli. Lava i barattoli, i coperchi e le guarnizioni con acqua calda saponata. I barattoli possono anche essere messi in lavastoviglie, mentre i coperchi e le guarnizioni vanno lavati a mano. Risciacqua tutti gli elementi e mettili su uno scolapiatti pulito.
    • Preriscalda il forno a 65 °C. Metti i barattoli nella teglia e infornali. Non è necessario sterilizzarli prima di riempirli, ma vanno riscaldati per evitare che si spacchino al momento di versare la confettura bollente [2]. Lascia i barattoli nel forno fino a quando non dovrai travasare la confettura.
    • Assicurati di usare coperchi nuovi ogni volta che puoi. I coperchi sono studiati per essere utilizzati una volta sola e potrebbero non sigillarsi correttamente in caso di riutilizzo.
  4. 4
    Lava, elimina il nocciolo e taglia la frutta a cubetti. Fai scorrere dell'acqua fredda sulle albicocche e strofinale con le mani per rimuovere residui di sporco, gambi e foglie. Tamponale con uno strofinaccio pulito. Ecco come eliminare il nocciolo e tagliarle a cubetti [3]:
    • Taglia le albicocche a metà, facendo attenzione al nocciolo. Separa le metà e rimuovi il nocciolo.
    • Taglia le albicocche in cubetti di circa 1,5 cm.
    • Dato che le albicocche hanno una buccia piuttosto sottile, non vanno sbucciate per la confettura.
  5. 5
    Mescola gli ingredienti. Metti le albicocche nella pentola, quindi coprile con lo zucchero e il succo di limone. Rimescola il tutto per amalgamare bene gli ingredienti.
    • L'acidità del succo di limone aiuta a eliminare i batteri, evitando che la confettura vada a male e proteggendola dalla muffa.
    • Versa 1 cucchiaio (o un cubetto da 6 mm) di zenzero fresco grattugiato nella pentola per rendere più speziata la confettura [4].
    • Vuoi che la confettura sia meno zuccherata? Per questa ricetta puoi usare solo 4 tazze (900 g) di zucchero [5].
  6. 6
    Cuoci la frutta. Metti il pentolone sul fuoco e fai cuocere gli ingredienti a fiamma medio-alta. Lo zucchero dovrebbe sciogliersi e la miscela dovrebbe giungere a ebollizione. Il calore favorisce anche l'estrazione della pectina dalla frutta grazie agli acidi del limone. La pectina consente di dare una consistenza gelatinosa alla confettura [6].
    • Rimescola di tanto in tanto per evitare che la frutta si attacchi in fondo alla pentola.
  7. 7
    Misura la temperatura con un termometro. Una volta che la miscela sarà giunta a ebollizione e cominceranno a formarsi delle bollicine, inserisci il termometro per dolci nella pentola, assicurandoti che non tocchi il fondo [7].
    • Una volta che la miscela sarà giunta a ebollizione, rimescolala spesso per evitare che si bruci.
    • Raggiunta una temperatura di 105 °C, spegni il fuoco e rimuovi la pentola. A questa temperatura l'acqua della frutta sarà evaporata e la confettura avrà assunto una consistenza densa [8].
  8. 8
    Rimuovi la schiuma prima di travasare la confettura. Durante la cottura sulla superficie della confettura si formerà della schiuma. Rimuovi questo strato superficiale con un cucchiaio.
    • Eliminata la schiuma, puoi versare immediatamente la confettura nei barattoli che hai preparato [9].

Parte 2
Travasare la Confettura nei Barattoli

  1. 1
    Rimuovi i barattoli dal forno. Indossa i guanti da forno per proteggere le mani dal calore e rimuovine uno alla volta.
    • Dovrai riempire e chiudere un barattolo alla volta. Lascia gli altri nel forno affinché si mantengano al caldo nel frattempo.
    • Mentre riempi i barattoli, è importante procedere il più velocemente possibile senza ustionarti, in quanto la confettura deve mantenere una temperatura elevata [10].
  2. 2
    Riempi i barattoli. Riempi un barattolo alla volta con la confettura aiutandoti con il mestolo. Lascia circa 6 cm di spazio fra la confettura e la parte superiore del barattolo.
    • Prendi uno strofinaccio che non lascia pelucchi o della carta da cucina e inumidiscila con dell'acqua calda. Usala per eliminare la confettura che è caduta sul bordo e sulle scanalature del barattolo. In questo modo potrai assicurarti che venga sigillato bene [11].
    • Metti un coperchio sul barattolo, quindi sistema la guarnizione. Mettilo da parte. Ripeti fino a terminare la confettura e a riempire tutti i barattoli.
  3. 3
    Riscalda i barattoli nell'acqua. Riempiti e chiusi i barattoli, inseriscine uno alla volta nell'acqua bollente usando l'apposita pinza. Una volta che avrai posizionato tutti i barattoli in verticale sul cestello, rimetti il coperchio sulla pentola sterilizzante e riporta l'acqua a ebollizione.
    • Portata l'acqua a ebollizione, imposta il timer per 10 minuti. Dato che i barattoli non sono stati sterilizzati prima della procedura, devi farli bollire per almeno 10 minuti, in modo da assicurarti che la confettura venga pastorizzata e i recipienti disinfettati.
    • Informati sul livello del mare del posto in cui ti trovi. Calcola un minuto di bollitura in più per ogni 300 m al di sopra del livello del mare. Per esempio, se vivi a 460 m sul livello del mare, fai bollire i barattoli per 11 minuti [12].
  4. 4
    Rimuovi i barattoli dall'acqua. Dopo aver bollito i barattoli, rimuovi la pentola dal fuoco e lasciali riposare per 5 minuti. Togli i recipienti dalla pentola usando la pinza. Mantienili sempre in posizione verticale [13].
    • Appoggia i barattoli su un asciugamano pulito, distribuendoli ad almeno 3 cm di distanza l'uno dall'altro.
  5. 5
    Lascia raffreddare i barattoli. Fai raffreddare i barattoli sull'asciugamano per 12-24 ore. Poi, controlla il sigillo di ciascun recipiente. Ecco come fare:
    • Rimuovi la guarnizione dal barattolo. Premi il dito sul coperchio e prova a muoverlo. Se non cede, allora si è sigillato bene. Rimetti la guarnizione, pulisci il barattolo e il coperchio con l'asciugamano, quindi etichettalo per sapere che cosa contiene.
    • Se alcuni coperchi non si sono sigillati bene, puoi metterli nuovamente nell'acqua per altri 10 minuti, oppure conservarli in frigo per consumare immediatamente la confettura [14].
    • La confettura fatta in casa non aperta dura per 1 o 2 anni in dispensa. Una volta aperta, può essere conservata per altri 6 o 12 mesi nel frigorifero [15].

Consigli

  • Se non hai un termometro per dolci, puoi determinare se la confettura è pronta con un semplice test. Prima di cuocere la confettura, metti un paio di piattini nel congelatore. Quando pensi che sia pronta, versa una cucchiaiata di confettura su uno dei piattini e mettila nel congelatore per 2 minuti. Fai scorrere un dito al centro della confettura. Se rimane ferma al suo posto e non torna al centro, allora è pronta [16].
  • Usa della frutta di buona qualità e ben compatta, ma non eccessivamente matura, in quanto quest'ultima è povera di pectina.

Avvertenze

  • Una volta che la confettura sarà giunta a ebollizione, fai attenzione qualora dovesse schizzare, in quanto può aderire alla pelle e causare ustioni.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Condimenti & Conserve

In altre lingue:

English: Make Apricot Jam, Español: hacer confitura de albaricoque, Português: Fazer Geleia de Damasco

Questa pagina è stata letta 161 volte.
Hai trovato utile questo articolo?