Come Fare la Dieta della Farina d'Avena

Scritto in collaborazione con: Courtney Fose, RD, LD, CNSC

In questo Articolo:Conoscere i BeneficiAggiungere la Farina d'Avena all'AlimentazioneMantenere uno Stile di Vita Sano16 Riferimenti

Un pasto a base di avena, che consiste sostanzialmente nel far bollire questo cereale in acqua, rappresenta una pietanza ricca di fibre solubili che ti mantiene sazio ed energico. La dieta a base di questo alimento venne inizialmente sviluppata nel 1903 con lo scopo di trattare il diabete,[1] ma svolge anche il compito di tenere sotto controllo la fame, dato che l'avena è nota per la sua capacità di aumentare gli ormoni che controllano l'appetito.[2] Se stai cercando di dimagrire o vuoi sviluppare una dieta per gestire il diabete, i pasti che si concentrano soprattutto sull'avena, combinati con uno stile di vita sano grazie all'attività fisica e ad abitudini salutari, possono essere una valida soluzione per te.

Parte 1
Conoscere i Benefici

  1. 1
    Conosci i meccanismi d'azione della dieta a base di avena. Questo tipo di alimentazione fu sviluppato in origine dal dott. Carl von Noorden per trattare determinati casi di diabete. Nella versione originale la dieta prevede di consumare 250 g di avena, 250-300 g di burro e 100 g di albumina vegetale, una proteina derivante dalle piante, oppure 6-8 albumi d'uovo. I pazienti cucinano l'avena con acqua per 2 ore, e una volta che si è formato il composto lo mescolano al burro e agli albumi. È necessario che il paziente segua questo tipo di alimentazione per una o due settimane; in seguito può tornare gradualmente a mangiare in modo normale.[3]
    • Ricorda che tale dieta è nata nel 1903, vale a dire più di cento anni fa; al giorno d'oggi abbiamo molte più conoscenze in merito alla nutrizione e al diabete, seguire questo tipo di regime potrebbe essere molto pericoloso per la salute, oltre a favorire disturbi alimentari.
    • La versione moderna di questa dieta è costituita da tre fasi; la prima prevede la farina d'avena semplice incorporata nel latte scremato per una settimana. Durante la seconda fase puoi aggiungere della frutta al mattino e delle verdure la sera; nella terza e ultima fase puoi tornare gradualmente alla tua normale alimentazione.[4]
    • La prima fase è considerata estrema e non è consigliata.[5] Se desideri seguirla per dimagrire, devi fare in modo di accompagnarla ad altri pasti sani e non mangiare solo avena; dovresti inoltre mantenere uno stile di vita salutare. In questa maniera il tuo organismo trae il massimo del beneficio dal cereale e non rischi di soffrire di altri disturbi durante il processo.
  2. 2
    Consulta il tuo medico, prima di iniziare. Sebbene la farina d'avena sia considerata una sana opzione alimentare, dovresti mangiarla con moderazione, proprio come qualsiasi altro cibo. Questa sostanza è estremamente limitativa, molto povera di calorie e non fornisce tutti i nutrienti di cui l'organismo ha bisogno e che si trovano negli altri cibi. Tuttavia, se vuoi seguire tale percorso, devi prima parlare con il medico di famiglia o un dietologo qualificato; questa precauzione ti permette di ottenere il massimo beneficio, senza correre il rischio di soffrire di altri disturbi.
    • Tieni presente che non è possibile mantenere una dieta restrittiva come quella a base di avena per dimagrire nel lungo periodo; non appena tornerai a mangiare in maniera tradizionale, riprenderai i chili persi.[6]
  3. 3
    Informati sui benefici della farina d'avena. Tale tipo di alimentazione è basato sui noti vantaggi per la salute offerti da questo cereale, tra i quali:[7][8]
    • Riduce i livelli di colesterolo;
    • Abbassa la pressione;
    • Rafforza il sistema immunitario per combattere batteri, funghi, virus e parassiti;
    • Aiuta il corpo a eliminare le tossine;
    • Riduce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2;
    • Migliora la sensibilità all'insulina;
    • Incrementa gli ormoni che controllano la fame.

Parte 2
Aggiungere la Farina d'Avena all'Alimentazione

  1. 1
    Integra la farina d'avena con altri pasti sani. Un'alimentazione basata esclusivamente su questo cereale (anche con l'aggiunta di frutta e verdure) non è considerata equilibrata, sicura o sostenibile e devi mangiare altri cibi sani.
    • Per assicurarti che il corpo assimili una quantità sufficiente di nutrienti dovresti consumare l'avena con la frutta al mattino e fare invece un pasto completo a base di proteine (quelle animali, come pollo o pesce, o vegetali, come il tofu), un cereale (quinoa, riso integrale) e verdure a foglia verde; puoi infine concludere la giornata con una cena a base di avena e verdura.
  2. 2
    Recati a fare la spesa per procurarti il necessario prima di iniziare la dieta. Devi redigere una lista degli ingredienti necessari per seguire questo tipo di alimentazione ancora prima di affrontarlo.[9]
    • Valuta di prendere l'avena spezzata anziché quella in fiocchi o istantanea; sebbene impieghi più tempo a cuocere rispetto agli altri tipi, quella frantumata ha una consistenza cremosa che conferisce un sapore delizioso alla pietanza, lasciandoti una sensazione di sazietà.[10]
    • L'avena istantanea confezionata contiene spesso degli zuccheri aggiunti: dovresti quindi evitarla, se possibile.
    • Prediligi il latte scremato anziché quello intero. Offre una qualità cremosa all'avena senza l'aggiunta eccessiva di grassi. Il latte inoltre contribuisce a mantenere livelli sani di calcio durante la dieta; tuttavia, se lo desideri, puoi sostituirlo con gli albumi d'uovo e il burro per ottenere una varietà di sapori, sebbene il latte scremato abbia un valore nutritivo più elevato.
    • Acquista frutta e verdura da aggiungere al cereale. Puoi scegliere frutti di bosco, come fragole, mirtilli o more, e verdure verdi, come verza, broccoli e spinaci.
  3. 3
    Inizia preparando l'avena al naturale con latte o albumi. Durante la prima settimana di dieta dovresti preparare dei piatti di latte scremato o albumi e burro con la farina d'avena semplice. Gli albumi ti garantiscono una quantità appropriata di proteine mentre segui questo tipo di regime alimentare.[11]
    • Per preparare il piatto di latte scremato e avena spezzata, fai bollire 250 ml di latte e aggiungi 60 g di cereale; se hai deciso invece di usare i fiocchi, utilizza sempre 250 ml di latte, ma calcola 120 g di prodotto. Fai cuocere la miscela per 20-30 minuti a fuoco lento, mescolando ogni tanto; più a lungo cuoce e più diventa morbida.[12]
    • Se scegli di prepararla con gli albumi e il burro, porta a bollore 250 ml di acqua e aggiungi 60 g di avena spezzata o 120 g di quella in fiocchi; lascia cuocere per un'ora e quando l'avena è cotta aggiungi 250 g di burro e 100 g di albumi. Se lo desideri, puoi mettere un pizzico di sale.
  4. 4
    Incorpora della frutta nel pasto del mattino e delle verdure verdi in quello serale. Trascorsa la prima settimana di dieta a base di sola avena con latte o albumi, puoi arricchire i tuoi piatti con questi altri alimenti.[13]
    • Aggiungi 50 g di frutti di bosco (come mirtilli, more, lamponi e fragole) alla farina d'avena del mattino per spezzare la monotonia e fornire all'organismo alcuni degli zuccheri e fibre indispensabili per la salute.
    • Puoi arricchire la cena con 60 g di verdure cotte al vapore, come verza, spinaci o broccoli. Questi prodotti forniscono nutrienti, vitamine e minerali e rappresentano una variante al pasto serale.
  5. 5
    Torna alla tua normale alimentazione in maniera graduale. Quando ti accorgi che la dieta ti ha fornito benefici per la salute – in genere dopo 2-3 settimane – puoi tornare gradatamente a mangiare come prima. Evita tuttavia di "gettarti a capofitto" nei tuoi piatti tradizionali, dato che potresti aumentare eccessivamente la glicemia con effetti potenzialmente dannosi per la salute, soprattutto se sei diabetico.[14]
    • Elimina un pasto a base di avena e sostituiscilo con una tazza di brodo accompagnata da verdure al vapore. Il giorno successivo sostituisci una delle porzioni di avena con 120 g di pollo o manzo e un po’ di insalata di lattuga o spinaci.
    • Continua a rimpiazzare per una settimana un pasto dietetico con 120 g di cibo solido, che può essere costituito da pollo, manzo, patate e una fetta di pane.
    • Dopo una settimana puoi ridurre i pasti di avena a uno solo al giorno o a giorni alterni.
  6. 6
    Una volta terminata la dieta, continua a mangiare una porzione di avena ogni giorno. Quando concludi il regime alimentare a base di avena potresti essere stanco di questo cereale, ma dovresti comunque incorporarlo nella colazione quotidiana. Iniziando la tua giornata con una tazza di avena e frutta addolcita con miele, puoi ottenere la quantità di fibre sufficiente per tutta la mattinata; ricorda inoltre che la farina d'avena ti impedisce di provare lo stimolo della fame fino al momento del pranzo.[15]

Parte 3
Mantenere uno Stile di Vita Sano

  1. 1
    Fai attività fisica almeno 2-3 volte a settimana. Se vuoi mantenere uno stile di vita salutare mentre stai rispettando questa dieta, dovresti svolgere almeno mezz'ora di esercizio delicato 2-3 volte a settimana; potrebbe trattarsi di una passeggiata o una sessione di yoga della durata di 30 minuti.
    • Mantenerti attivo ogni settimana ti assicura di perdere peso in modo sano e sostenibile mentre segui la dieta con l'avena.
    • Fai tuttavia attenzione a non esagerare e non impegnarti in esercizi troppo vigorosi o intensi durante un regime alimentare ipocalorico.
  2. 2
    Bevi molta acqua. Non dovresti consumare bevande come succhi, bibite o alcolici mentre ti stai dedicando a un'alimentazione con l'avena; dovresti invece cercare di bere almeno 250-500 ml di acqua dopo una sessione di attività fisica, tra un pasto e l'altro e mentre mangi.[16]
    • Bere acqua aiuta l'organismo a mantenere la corretta idratazione, a espellere tossine e altri scarti dell'organismo.
  3. 3
    Valuta di interrompere questo regime alimentare se inizi a sentirti debole, senza energie o presenti altri disturbi. Se ti senti costantemente stanco o affaticato durante la dieta, probabilmente non stai assumendo la quantità appropriata di nutrienti e proteine. In questo caso puoi scegliere di integrarla con più proteine, consumare un pasto ricco di nutrienti oppure aggiungere più verdure o frutta.
    • Se soffri di qualsiasi tipo di disturbo e sei preoccupato per la tua salute mentre stai seguendo questa dieta, valuta di interromperla e consulta il medico, il quale può stabilire se è sicura dal punto di vista clinico e se puoi procedere con tale tipo di alimentazione.

Avvertenze

  • Come già accennato all'inizio dell'articolo, questa dieta è piuttosto obsoleta e può essere pericolosa per la salute; non devi mai seguirla senza aver prima parlato con il medico o un dietologo esperto e qualificato.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Courtney Fose, RD, LD, CNSC. Courtney Fose lavora come Dietista Registrata e Medico Clinico di Supporto Nutrizionale Certificato presso la University of Arkansas for Medical Sciences. Lavora come Dietista dal 2009 e ha conseguito un Master in Nutrizione Clinica presso la University of Arkansas nel 2016.

Categorie: Dieta & Stile di Vita

In altre lingue:

English: Do the Oatmeal Diet, Español: hacer la dieta de la avena, Português: Fazer a Dieta da Aveia, Deutsch: Die Haferflockendiät machen, Русский: сидеть на овсяной диете, Français: suivre un régime à base de flocons d'avoine, Bahasa Indonesia: Menjalani Diet Oatmeal

Questa pagina è stata letta 9 126 volte.
Hai trovato utile questo articolo?