Scarica PDF Scarica PDF

La jelly è un dessert freddo fatto con un liquido gelatinizzante. Prepararla è una forma di arte – la tecnica artistica consiste, in particolare, nel mantenere il liquido e l’agente gelatinizzante in giuste proporzioni, mentre l’aspetto creativo si manifesta nell’usare grande immaginazione per ottenere risultati divertenti e straordinari!

Ingredienti

Jelly semplice con gelatina in foglie

  • Gelatina in foglia
  • Liquido (acqua, succo, latte, ecc.)

Preparazione della Gelatina in polvere

  • Un cucchiaino e mezzo di Gelatina in polvere
  • 3 cucchiai di Acqua fredda
  • 3 cucchiai di Acqua calda o di un liquido aromatizzato

Jelly di Frutti di Bosco

  • 500g di Fragole affettate (o altri Frutti di Bosco)
  • Acqua
  • Zucchero a velo superfine
  • 6 foglie di Gelatina
  • Crema per l’accompagnamento

Jelly all’Agar per vegetariani

  • 800 ml di Latte di Cocco
  • 1 tazza di Zucchero
  • 8 cucchiaini di Agar a fiocchi
  • 1 tazza di Crema al Cocco

Jelly di frutta all’Agar

  • 500 g di Frutta (in pezzi, fresca, cotta o spremuta)
  • 85 g di Zucchero
  • 2-3 Banane a fette
  • 500 ml di succo di frutta (non ananas) o acqua
  • 3 cucchiaini di Agar

Jelly francesi

  • 3,75 cucchiai di Gelatina
  • 2 tazze di Zucchero
  • 600 ml di Acqua
  • 2 cucchiai di succo di Limone
  • Colorante arancione per alimenti
  • Colorante verde per alimenti
  • Zucchero a velo superfine per coprire

Metodo 1 di 7:
Parte 1: Calcolare le quantità in base allo Stampo

  1. 1
    Impara la giusta combinazione di liquido e gelatina in foglie. Una volta imparata, potrai stabilire le quantità necessarie in base alle dimensioni dello stampo. In breve:
    • 1 foglia di gelatina richiede 100 ml di liquido (acqua, succo, ecc.)[1]
    • Il liquido da usare può essere qualunque cosa di commestibile, inclusi acqua, succo di frutta, soda, liquore, vino, birra, ecc.
  2. 2
    Calcola la capacità dello stampo. Riempi lo stampo di acqua. Versa l’acqua in una caraffa con misurino. In base ai rapporti indicati in precedenza, determina quanta gelatina occorrerà.
    Pubblicità

Metodo 2 di 7:
Parte 2: Preparare una Jelly semplice con Gelatina in foglie

Per questa jelly ci vogliono le foglie piuttosto che la polvere — il risultato finale sarà un prodotto più omogeneo e più semplice da lavorare.

  1. 1
    Usa la sezione precedente per stabilire le proporzioni di gelatina e di liquido, quindi usa questa ricetta per fare una Jelly semplice.
  2. 2
    Prepara le foglie di gelatina. Sbriciola le foglie di gelatina. Mettile in una terrina da fuoco.
    • Copri la gelatina sbriciolata con liquido. Non molto, giusto il tanto per coprire.
    • Lascia riposare. Fai ammorbidire per almeno 10 minuti prima di usare la mistura.
  3. 3
    Sciogli la gelatina. Versa in un tegamino un po’ del liquido che stai usando per fare la jelly. Fai bollire, e cuoci a fuoco lento.
    • Metti la terrina da fuoco con la gelatina sbriciolata e ammorbidita nell’acqua.
    • Tieni il fuoco basso finché la gelatina si scioglie. Mescola frequentemente. Lo scioglimento richiederà una decina di minuti, di più se usi latte.
  4. 4
    Aggiungi il liquido rimanente alla terrina di gelatina fusa. Mescola bene.
  5. 5
    Versa il liquido in un setaccio. Il setaccio catturerà la gelatina non ancora sciolta (che renderebbe il preparato granuloso se non rimossa).
  6. 6
    Versa la mistura nello stampo. Togli le bollicine dalla superficie se vuoi ––sappi comunque che si assesteranno.
  7. 7
    Metti la gelatina nel frigo. Fai assestare. Saranno necessarie almeno sei ore.
    • Se ci sono forti odori nel frigo, copri lo stampo con la jelly con un piatto capovolto, plastica per alimenti, o con un coperchio, per evitare che assorba gli odori del frigo.
  8. 8
    Toglila dallo stampo. Questa è la parte meno gradita della preparazione per la possibilità di rompere il budino. Preparati a fare prove ed errori. In breve, ecco come togliere dallo stampo:
    • Metti lo stampo con la jelly in una terrina con acqua tiepida, senza rovesciare.
    • Quando vedi che la jelly perde un po’ di consistenza ai lati, è pronta per essere tolta dallo stampo. Questo può richiedere da pochi secondi a mezzo minuto.
    • Capovolgi e disponi la jelly su un piatto. Se prima inumidisci il piatto, potrai disporla in qualunque punto del piatto.
    Pubblicità

Metodo 3 di 7:
Parte 3: Preparare la Gelatina in polvere da Utilizzare

Sebbene questa sia più difficile da lavorare perché è più consistente, qualche volta è l’unica disponibile, oppure è quella che preferisci usare. Ecco come fare la jelly con la gelatina in polvere.

  1. 1
    Metti in ammollo la gelatina in polvere in una piccola terrina con acqua.
  2. 2
    Tieni in ammollo finché diventa spugnosa.
  3. 3
    Riscalda in un tegamino tre cucchiaini di acqua tiepida o di un liquido aromatizzato.
  4. 4
    Togli il tegamino dal fuoco. Aggiungi la gelatina spugnosa e mescola finché si scioglie. Usala in una ricetta come indicato.
    Pubblicità

Metodo 4 di 7:
Parte 4: Jelly ai Frutti di Bosco

  1. 1
    Metti le fragole tagliate a pezzi o frullate in una terrina grande. Copri con un foglio e avvolgi bene.
  2. 2
    Metti la terrina in un tegame grande. Versa acqua nel tegame fino a due terzi della terrina. Metti a fuoco basso e fai bollire per un’ora.
  3. 3
    Versa il succo caldo che si è formato nella terrina in una caraffa con misurino. Aggiungi mezza tazza di acqua calda nella terrina e fai bollire per altri 15 minuti.
  4. 4
    Versa il nuovo succo nel boccale. Aggiungi zucchero.
  5. 5
    Riempi di nuovo con succo. Aggiungi abbastanza acqua fino ad avere 600 ml di succo.
  6. 6
    Metti le foglie di gelatina nel succo e mescola fino a sciogliere.
  7. 7
    Versa in bicchieri o in tazzine e metti nel frigo.
  8. 8
    Servi con panna montata fredda e fragole fresche.
    Pubblicità

Metodo 5 di 7:
Parte 5: Preparare la Jelly all’Agar per Vegetariani

  1. 1
    Versa latte di cocco e zucchero in un tegame.
  2. 2
    Spruzza sopra fiocchi di agar.
  3. 3
    Fai bollire per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  4. 4
    Versa e mescola la crema al cocco. Togli dal fuoco.
  5. 5
    Versa in stampi.
    • Se vuoi cubetti di jelly, versa in un tegame alto foderato con carta da forno. Questo consentirà di ritagliare la gelatina dopo.
  6. 6
    Lascia raffreddare. Una volta che la mistura è fredda, metti in frigo. Tienila lì per circa 4 ore, quindi controlla se ha bisogno di più tempo per assestarsi.
  7. 7
    Rimuovi per servire. Togli dal contenitore come descritto in precedenza, o taglia a cubetti se hai usato uno stampo da forno.
    Pubblicità

Metodo 6 di 7:
Parte 6: Jelly di frutta all’Agar

  1. 1
    Mescola banane e frutta in una terrina o in uno stampo apposito. Se usi una terrina, versa nello stampo dopo aver mescolato.
  2. 2
    Metti agar e zucchero in un tegame. Aggiungi liquido.
  3. 3
    Fai bollire e mescola continuamente.
  4. 4
    Togli dal fuoco. Fai raffreddare un po’.
  5. 5
    Versa la mistura con agar negli stampi sopra la frutta. Metti in frigo per assestarsi. Ci vorranno almeno quattro ore, se non di più.
    Pubblicità

Metodo 7 di 7:
Parte 7: Jelly Francesi

Queste jelly sono più caramelle che dessert. Gli stampi devono essere molto piccoli, quindi anche gli stampi per dolci vanno bene, a patto che siano antiaderenti.

  1. 1
    Metti gelatina, zucchero e acqua in un tegame medio.
  2. 2
    Cuoci a fuoco basso per 25 minuti, controllando spesso che non si bruci.
  3. 3
    Togli dal fuoco. Fai raffreddare. Mentre aspetti, ingrassa una teglia per muffin o per tartelette se la usi. Diversamente usa una teglia al silicone per fare piccoli muffin.
  4. 4
    Una volta freddo, versa e mescola del succo di limone.
  5. 5
    Dividi la mistura in due parti, usando due terrine. Usa terrine di vetro o ceramica, non metalliche.
  6. 6
    Aggiungi del colorante verde in una metà e del colorante arancione nell’altra. Non esagerare con il colore.
  7. 7
    Versa la mistura negli stampi.
  8. 8
    Metti nel frigo. Fai raffreddare per almeno 6 ore, o per tutta la notte.
  9. 9
    Una volta assestate, togli le jelly dagli stampi. Fai rotolare in zucchero a velo superfine. Ora sono pronte da servire come caramelle dopo la cena o come intrattenimento.
    Pubblicità

Consigli

  • Le jelly tolte dallo stampo devono essere tenute in frigo fino al momento di servire. Questo le mantiene morbide e di buona consistenza. In epoca Vittoriana, venivano deliberatamente tenute dure in modo da fare bella mostra nei buffet. Sfortunatamente per i commensali questo significava un dessert difficile da masticare e gommoso!
  • Le jelly si possono assestare direttamente nei bicchieri o nei piatti di servizio. Questo risparmia il noioso lavoro di toglierle dagli stampi.
  • Le jelly si possono fare con preparati appositi disponibili in commercio. Per quanto semplice, sappi che questi preparati contengono molto zucchero e colori e aromi artificiali.
  • La jelly all’aspic è una gelatina chiara e sapida ricavata dalla carne. L’aspic si forma naturalmente dove la carne contiene molta gelatina, come nelle articolazioni del vitello o nei garretti del bacon. Dove non c’è disponibilità di gelatina naturale, questa può essere usata par fare l’aspic. L’aspic è caduto in disuso in tempi recenti perché è difficile da fare e non è molto gradito ai palati moderni. Tuttavia, se aggiungi spezie e pomodori, può diventare una jelly abbastanza gustosa. Nel dizionario gastronomico Larousse, sempre valido anche se un po’ consumato dal tempo, trovi diverse ricette per fare le jelly con aspic.[2]

Pubblicità

Avvertenze

  • Non usare succo d’ananas o ananas per fare la jelly. Gli enzimi presenti nell’ananas impediscono alle miscele di prendere consistenza.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Stampo per jelly
  • Tegame
  • Terrina da fuoco
  • Cucchiaio per mescolare
  • Frigorifero
  • Teglia (opzionale, per jelly a cubetti)

wikiHow Correlati

Fare la Panna Montata
Preparare un Tiramisù TradizionalePreparare un Tiramisù Tradizionale
Preparare il Latte di CoccoPreparare il Latte di Cocco
Creare una Tasca da Pasticcere
Preparare la Glassa senza Usare lo Zucchero a VeloPreparare la Glassa senza Usare lo Zucchero a Velo
Preparare i Pancake per una PersonaPreparare i Pancake per una Persona
Stabilizzare la Panna Montata
Preparare la Panna Montata con il Latte
Preparare Biscotti alla MarijuanaPreparare Biscotti alla Marijuana
Congelare la PannaCongelare la Panna
Fare il Cioccolato
Rimediare se la Torta si Attacca alla TegliaRimediare se la Torta si Attacca alla Teglia
Preparare un Semplice Sciroppo di Zucchero
Fare Sciogliere la NutellaFare Sciogliere la Nutella
Pubblicità

Riferimenti

  1. Bompas and Parr, Jelly, p. 26, (2010), ISBN 978-1-86205-879-8
  2. Larousse Gastronomique, Aspic, (2009), ISBN 978-0-600-62042-6
  3. Bompas and Parr, Jelly, (2010), ISBN 978-1-86205-879-8 – research source for basic gelatin jelly
  4. Jill Norman, The Cook's Book, p. 619, (2005), ISBN 1-74033-454-X – research source for powdered gelatin
  5. Stephanie Alexander, The Cook's Companion, )2004), ISBN 978-1-920989-00-2 – research source for berry jelly
  6. Margaret B Rawls, Vegetarian Recipes without Dairy Produce, p. 12, 1944, no ISBN – research source for vegetarian friendly jellies
  7. Australian Family Circle Cookbook, (1984), ISBN 0-7270-1494-3 – research source for French jellies

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 4 810 volte
Categorie: Dolci | Ricette
Questa pagina è stata letta 4 810 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità