Come Fare lo Yogurt Greco

Lo yogurt greco è un prodotto latteo tradizionale denso, cremoso e particolarmente gustoso. A differenza di quello tradizionale, nello yogurt greco il siero viene eliminato, cosa che rende il suo sapore ancora più intenso. Fortunatamente, è piuttosto facile farlo in casa ed è quasi impossibile rovinarlo. Provaci!

Metodo 1 di 2:
Fare lo Yogurt Greco da Zero

  1. 1
    Per preparare il latte: metti un litro di latte in un tegame e portalo quasi a ebollizione. Quando ha raggiunto la temperatura di circa 80°C, toglilo dal fuoco.
  2. 2
    Lascialo raffreddare. Per farlo puoi aiutarti utilizzando un battitore o semplicemente aspettare che diventi freddo da solo. Quando il latte raggiunge una temperatura tra i 42° e i 46°C, trasferiscilo in un bicchiere di vetro o in una ciotola di ceramica. Non usare contenitori di acciaio. Lascia che si raffreddi finché non diventa tiepido.
    • Ricorda di non utilizzare recipienti di acciaio inossidabile per il latte. Lo yogurt si produce da una cultura batterica, che ha bisogno di specifiche condizioni per sopravvivere e riprodursi. Usando metalli (acciaio inossidabile) puoi interferire con il processo.
  3. 3
    Aggiungi lo yogurt o la confezione di batteri. Controlla prima che il latte abbia raggiunto la giusta temperatura. Prova a toccare il lato del recipiente. Se è abbastanza freddo, aggiungi 3 cucchiai di yogurt attivo o i fermenti in polvere e mescola velocemente finché non è perfettamente omogeneo.
    • Se incorpori uno yogurt normale, assicurati che contenga una cultura batterica viva. Controlla che sull'etichetta dello yogurt ci sia scritto "cultura batterica viva" (non tutti gli yogurt in commercio ne contengono una).
    • Se utilizzi una confezione di fermenti lattici attivi (che contiene la necessaria cultura batterica), segui le indicazioni del produttore in merito alle proporzioni da utilizzare.
  4. 4
    Mantieni lo yogurt al caldo per circa 4/12 ore. Copri il tuo quasi-yogurt con un telo pulito, scalda il forno e lascialo riposare al suo interno per 4 ore almeno; è preferibile tutta la notte. Se puoi, lascia la temperatura del tuo forno a 42°C per tutto il tempo.
    • Sappi che i batteri hanno bisogno di calore per produrre yogurt dal latte. 42°C è approssimativamente la temperatura alla quale iniziano a consumare il lattosio (lo zucchero contenuto nel latte). Questo processo si chiama "fermentazione", ed è lo stesso meccanismo grazie al quale si produce birra dal grano e vino dall'uva.
  5. 5
    Filtra lo yogurt. Al mattino seguente, il tuo latte si sarà trasformato in una densa crema bianca. A questo punto, metti una garza o una mussola sopra a una ciotola, versa lo yogurt e lascialo filtrare, fino a raggiungere la consistenza che preferisci.
    • Questo processo durerà parecchie ore, per questo è meglio conservarlo in frigo nel frattempo. Grazie al filtraggio viene eliminato l'eccesso di liquido e lo yogurt diviene più denso e cremoso.
    • Se non hai una garza o una mussola, utilizza una maglietta pulita alla quale non sei particolarmente affezionato.
  6. 6
    Servilo. Quando il tuo yogurt ha raggiunto la consistenza desiderata, è pronto per essere mangiato. Puoi godertelo semplice, con nocciole, miele, frutta, o puoi utilizzarlo come base per fare salse come lo tzatziki. Divertiti a sperimentare!
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Altre Considerazioni

  1. 1
    Utilizza il siero di latte. Invece di buttarlo, trova la maniera di usarlo. Se sei davvero intrepida, puoi berlo così com'è: pur non avendo un gusto molto invitante è molto salubre.. A seguire troverai altre idee su come utilizzare il siero residuo:
    • Prova a congelarlo in una vaschetta per il ghiaccio e aggiungine un cubetto al tuo frappé: lo arricchirai di un grande valore nutrizionale. Se non hai voglia di congelarlo, lo puoi aggiungere così com'è.
    • Sostituisci il latticello, il latte, o l'acqua con il siero nelle tue preparazioni. Conosci una ricetta che contiene questi tre ingredienti? Perché non provi a usare il siero? Usa ad esempio il siero per fare il pane o i pancakes.
  2. 2
    Utilizza i tuoi fermenti lattici per le preparazioni successive. Una volta fatto lo yogurt, puoi utilizzare la coltura batterica presente in esso per preparare il tuo prossimo yogurt. La terza e quarta generazione di batteri, comunque, potrebbe non produrre uno yogurt gustoso come la prima, quindi considera di comprarne una vaschetta nuova dopo l'ultima partita di yogurt.
  3. 3
    Usa il tuo yogurt in dozzine di deliziose ricette. Lo yogurt è buonissimo al naturale, soprattutto quello fatto in casa. Puoi usarlo anche in tantissime ricette gustose se, per esempio, ne fai accidentalmente una grande quantità e temi che possa andare a male.
    Pubblicità

Consigli

  • Fai attenzione quando filtri lo yogurt. Se lo fai filtrare troppo, perderà quasi interamente i liquidi e diventerà formaggio, anziché yogurt.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • 1 Tegame
  • 2 Contenitori di vetro o ceramica
  • 1 Cucchiaio
  • 1 Colino
  • 1 Garza o un tovagliolo fine
  • 1 Mestolo
  • 1 Canovaccio

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Latticini
Questa pagina è stata letta 36 053 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità