Il vapore apre i pori della pelle e migliora la circolazione del sangue, rendendo quindi l'incarnato più uniforme, roseo e luminoso. Se vuoi avere un aspetto fresco e giovanile, è facile realizzare un bagno di vapore al viso in casa. Puoi aggiungere delle fragranze profumate per godere dei benefici dell'aromaterapia, oltre a quelli generati dal vapore.

Metodo 1 di 2:
Fare un Bagno di Vapore al Viso

  1. 1
    Riempi d'acqua una piccola pentola e mettila sul fuoco. Tutto quello che ti serve per questo trattamento è della semplice acqua del rubinetto. Non ne serve molta: dosane circa 250-500 ml, versala in una piccola pentola e portala a piena ebollizione sui fornelli.[1]
  2. 2
    Lavati il viso. Mentre l'acqua si scalda, lavati la faccia usando un detergente delicato. Rimuovi tutto il trucco insieme al sudore, al sebo e alle impurità. È importante che la pelle sia perfettamente pulita prima di fare il bagno di vapore, altrimenti quando i pori si apriranno la sporcizia e il trucco penetreranno al loro interno e potrebbero farli irritare.[2]
    • Non usare un detergente o un sapone aggressivo e non fare lo scrub prima del bagno di vapore. È importante che il detergente sia estremamente delicato per ridurre le probabilità che il vapore possa irritare la pelle.
    • Dopo averlo lavato, asciugati il viso tamponandolo delicatamente con un asciugamano morbido.
  3. 3
    Versa l'acqua bollente in una zuppiera. Se il bagno di vapore fa parte di una giornata di coccole casalinghe, trasferiscila dalla pentola a un'ampia zuppiera decorata fatta di vetro o ceramica. Se invece sei di fretta, puoi lasciarla nella pentola. Una volto pronto, metti il recipiente con l'acqua bollente sul tavolo, appoggiato su un paio di asciugamani piegati.
    • Non usare una bacinella in plastica perché potrebbero staccarsi delle microparticelle e finire all'interno dei pori della tua pelle.
    • Fai molta attenzione a non scottarti. Se decidi di lasciare l'acqua bollente nella pentola, allontanala dalla fonte di calore prima di dare inizio al trattamento.
  4. 4
    Aggiungi delle erbe o degli oli essenziali. Questo è il momento giusto per rendere l'esperienza un po' speciale. Usando delle erbe o degli oli otterrai un duplice vantaggio: purificare i pori e migliorare la sensazione di benessere fisico, emotivo e mentale. Bastano poche gocce di un olio essenziale per un favoloso trattamento “2 in 1”.[3]
    • Ricorda di aggiungere le erbe e gli oli solo dopo aver spento il fuoco, altrimenti le fragranze evaporeranno rapidamente.
    • Se in casa non hai oli o erbe speciali, puoi usare il tè o una tisana. Mettine alcune bustine nell'acqua. Puoi utilizzare anche della semplice camomilla.
  5. 5
    Copriti la testa e le spalle con un asciugamano per “intrappolare” il vapore. Fai in modo che i lembi dell'asciugamano ricadano ai lati del viso per concentrare il vapore vicino alla pelle. Avvicinati alla zuppiera o alla pentola finché non hai la sensazione che il vapore ti massaggi il viso, ma fai attenzione a non esagerare per non rischiare di scottarti. Se ti avvicini troppo, farai anche fatica a respirare aria fresca.[4]
    • Un classico bagno di vapore ha una durata di una decina di minuti, quindi è meglio sederti in posizione comoda. Tieni comunque presente che otterrai molti benefici anche riducendo il tempo a 5 minuti.
    • Imposta il timer e non superare i 10 minuti, in special modo se soffri di acne o altri problemi cutanei. Il vapore fa gonfiare la pelle e può aggravare l'acne, se non fai attenzione.
  6. 6
    Purifica i pori dalle impurità con una maschera. Il bagno di vapore avrà fatto aprire i pori, quindi questo è il momento perfetto per liberarli dallo sporco e dalle altre impurità. Il metodo migliore per purificarli è applicare una maschera all'argilla; spalmala sul viso e lasciala agire per 10-15 minuti. Al termine del tempo di posa, risciacqua la pelle con acqua calda e poi asciugala tamponandola delicatamente con un asciugamano soffice e pulito.[5]
    • Le maschere all'argilla sono tra le più diffuse; cercale in profumeria o al supermercato.
    • Se vuoi fare il bagno di vapore oggi stesso, ma non hai la maschera all'argilla, puoi usare il miele o una miscela composta da miele e farina di avena.
    • Se invece non vuoi fare la maschera, puoi semplicemente lavarti il viso con acqua calda al termine del bagno di vapore.
    • Non usare un esfoliante aggressivo dopo il trattamento con il vapore, in special modo se hai la pelle acneica. Dato che avrai il viso leggermente gonfio e i pori aperti, facendo lo scrub la pelle potrebbe infiammarsi.
  7. 7
    Usa il tonico. Dopo aver risciacquato la pelle dalla maschera, applica un tonico per favorire la chiusura dei pori. Passalo con delicatezza su tutto il viso usando un dischetto struccante in cotone.
    • Il succo di limone è un ottimo tonico naturale; miscelane un cucchiaio con 250 ml di acqua.
    • L'aceto di mele è un'opzione altrettanto valida; anche in questo caso basta miscelarne un cucchiaio con 250 ml di acqua.
  8. 8
    Idrata la pelle. Caldo e vapore la rendono secca, quindi è importante concludere il trattamento applicando una buona crema idratante. Scegline una che contenga ingredienti naturali ad azione lenitiva, come oli, burri o aloe, per evitare che la pelle si disidrati. Lascia che venga assorbita completamente prima di applicare il trucco.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Alternative al Bagno di Vapore Classico

  1. 1
    Usa il bagno di vapore come rimedio contro l'influenza. Non ci sono prove certe che dimostrano che fare un bagno di vapore al viso possa contribuire a combattere l'influenza.[6] Tuttavia, le nostre nonne avevano l'abitudine di fare i fumenti per liberare il naso chiuso e gli esperti confermano che in alcuni casi può essere una soluzione efficace.[7] Se hai l'influenza, prepara il bagno di vapore seguendo le indicazioni della sezione precedente dell'articolo, ma con l'aggiunta di uno o più dei seguenti oli essenziali o erbe:
    • Erbe: camomilla, menta o eucalipto.
    • Oli essenziali: menta, eucalipto o bergamotto.
  2. 2
    Fai un bagno di vapore per alleviare lo stress. Il vapore caldo dà sollievo all'anima oltre che alla pelle ed è per questa ragione che è così utilizzato nelle Spa. Non c'è niente di meglio che fare un bagno di vapore al viso quando senti il bisogno di ridurre lo stress e hai il tempo di respirare delle deliziose fragranze mentre ti rilassi in una posizione comoda. Prova a usare uno o più dei seguenti oli essenziali o erbe per ritrovare la calma e la serenità:[8]
    • Erbe: lavanda, verbena odorosa, camomilla.
    • Oli essenziali: passiflora, bergamotto, legno di sandalo.
  3. 3
    Prepara un bagno di vapore rinvigorente. Il vapore può aiutarti anche a sentirti vigile e tonificato quando esegui il trattamento al mattino appena sveglio, in particolare se aggiungi delle fragranze che hanno un effetto energizzante su mente e corpo. Per un bagno di vapore che ti ringiovanisce, puoi usare uno o più dei seguenti oli essenziali o erbe:
    • Erbe: melissa officinale, menta piperita, ginseng.
    • Oli essenziali: legno di cedro, citronella, arancio, pompelmo, eucalipto.[9]
  4. 4
    Favorisci il sonno con un bagno di vapore rilassante. Effettua il trattamento poco prima di andare a dormire per garantirti una notte di sonno lunga e tranquilla. Prova a utilizzare uno o più dei seguenti oli essenziali o erbe per riuscire ad addormentarti e a dormire più facilmente la prossima volta che soffri di insonnia:[10]
    • Erbe: valeriana, camomilla, lavanda.
    • Oli essenziali: lavanda, patchouli, geranio rosa (Pelargonium graveolens).
    Pubblicità

Consigli

  • Non ripetere il bagno di vapore con troppa frequenza altrimenti la pelle potrebbe irritarsi. Una o due volte alla settimana sono sufficienti per mantenere la cute pulita.
  • Se hai la pelle acneica puoi usare l'olio essenziale di melaleuca per ridurre gli sfoghi.[11]

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Detergente viso delicato
  • Pentola
  • Zuppiera in vetro o ceramica (facoltativo)
  • Asciugamano

wikiHow Correlati

Come

Curare una Scottatura Solare al Cuoio Capelluto

Come

Abbronzarsi

Come

Rimuovere la Tintura per Capelli dalle Mani

Come

Trattare una Irritazione alle Ascelle

Come

Ridurre il Gonfiore e l'Arrossamento dei Brufoli

Come

Liberarsi degli Aloni Scuri sotto le Ascelle

Come

Rimuovere l'Abbronzatura

Come

Trattare una Vescica da Scottatura Solare

Come

Schiacciare un Brufolo

Come

Prevenire la Desquamazione della Pelle Dopo una Scottatura Solare

Come

Convertire una Scottatura Solare in Abbronzatura

Come

Eliminare le Macchie Bianche sulla Pelle Causate dal Sole

Come

Avere un Arco Mandibolare Definito

Come

Sbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una Notte
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Paul Friedman, MD
Co-redatto da
Dermatologo Iscritto all'Albo - American Board of Dermatology
Questo articolo è stato co-redatto da Paul Friedman, MD. Il Dottor Paul Friedman è un dermatologo pluripremiato iscritto all'albo specializzato in chirurgia laser e dermatologica e dermatologia estetica. È il direttore del Dermatology & Laser Surgery Center di Houston, in Texas, e lavora presso il Laser & Skin Surgery Center di New York. È assistente professore clinico presso la University of Texas Medical School, Dipartimento di Dermatologia, e assistente professore clinico di dermatologia presso il Weill Cornell Medical College e lo Houston Methodist Hospital. Ha realizzato il suo internato in dermatologia presso la New York University School of Medicine, dove ha prestato servizio come specializzando capo e ha ricevuto due volte il prestigioso premio Husik per le sue ricerche in chirurgia dermatologica. Ha ottenuto una borsa di studio presso il Laser & Skin Surgery Center di New York e ha vinto lo Young Investigator's Writing Competition Award della American Society for Dermatologic Surgery. Riconosciuto come medico leader nel settore, è stato coinvolto nello sviluppo di nuovi sistemi laser e tecniche terapeutiche. Questo articolo è stato visualizzato 4 309 volte
Categorie: Cura della Pelle
Questa pagina è stata letta 4 309 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità