Come Fare un Cumulo di Compost

In questo Articolo:Predisporre la Base per il Cumulo di CompostIniziare un Ciclo RegolarePrendersi Cura del Cumulo di CompostDiagnosticare Problemi Comuni di Compostaggio6 Riferimenti

Fare un cumulo di compost è uno dei progetti più semplici e importanti per il giardino. Con un po’ di tempo e di esposizione all’aria, la materia organica si scomporrà da sola. Tuttavia puoi anche accelerare il processo. Il compostaggio inizia da qui. Il compost è un eccellente nutriente per le piante, consolida il terreno, alimenta microbi benefici, e rappresenta una grande risorsa senza ricorrere alle discariche pubbliche. Inoltre, è divertente! Qui trovi come fare un cumulo di compost.

Parte 1
Predisporre la Base per il Cumulo di Compost

  1. 1
    Seleziona il luogo più adatto. Il cumulo dovrebbe essere facilmente accessibile, e, in base alle tue preferenze, nascosto alla vista principale del giardino. Alcuni non si preoccupano della visibilità del cumulo di compost in giardino, ma se preferisci che non sia visibile, assicurati di trovare un luogo fuori vista o mascheralo.
    • La ragione per cui il cumulo deve essere facilmente accessibile è perché lo devi usare — moltissimo. Devi aggiungere, rivoltare e quindi togliere il compost finito dal cumulo, per cui non deve essere un compito fastidioso gettare nel cumulo!
    • Hai bisogno, inoltre, di aggiungere acqua nei periodi di secco, per cui il cumulo deve essere a portata di pompa. È importante sistemare il cumulo lontano da tutte le strutture, perché il processo di trasformazione in concime comporta putrefazione e decomposizione, per cui meglio tenere lontano da tutto ciò che può subire conseguenze.
    • Controlla al Comune per sapere se ci sono regolamenti relativi ai cumuli di compost specie in prossimità dei confini del lotto; può darsi che ci siano vincoli e che tu non possa mettere il cumulo di compost dove vuoi.[1]
  2. 2
    Inizia a formare il cumulo di compost durante il periodo più adatto dell’anno. Anche se puoi avviare il tuo cumulo di compost in qualunque stagione, certi periodi sono meglio di altri. Durante la primavera o l’estate, esistono molti materiali azotati, ma non c’è molto materiale a base di carbonio. In autunno ci sono materiali che contengono azoto (tosatura d’erba) e carbonio (foglie morte).[2]
  3. 3
    Decidi quanto deve essere grande il cumulo. Il sistema più veloce è formare un semplice monticello — e accumulare qualunque cosa compostabile e lasciarla marcire. Oppure, puoi racchiudere il cumulo con pietre, assi, cemento o siepi.
    • Se decidi per un più veloce ed efficiente mezzo di compostaggio, prova a usare una compostiera e avvia il tuo sistema di compostaggio. Essendo chiuse, le compostiere, in genere, sono più efficienti nel trasformare la materia organica rispetto al cumulo di compost.
  4. 4
    Cerca di costruire una semplice fondazione per il cumulo. Ci sono molti modi per farla, come ci sono molti modi per dormirci sopra. Una semplice fondazione è ciò di cui hai veramente bisogno, anche se puoi passare a una fondazione più elaborata ed esteticamente più gradevole. Qui trovi come fare una fondazione semplicissima:
    • Misura una piccola area almeno 90 cm per 90 cm. Questa sarà grande abbastanza per accogliere molta materia organica senza creare un ecomostro in giardino.
    • Procurati delle lastre di legno. Procurane abbastanza per ingrandire la fondazione se occorre.
    • Sistema una lastra nel terreno ogni 15 cm e forma un quadrato.

Parte 2
Iniziare un Ciclo Regolare

  1. 1
    Impara a sapere cosa non devi mettere nel cumulo. Si può compostare ogni cosa che marcisca — eccetto piante grasse o malate. Cibi come il formaggio o la carne non si decompongono in modo appropriato e attirano roditori e insetti nocivi.
    • Le piante malate possono essere trattate meglio in un contenitore dove il riscaldamento può uccidere gli agenti patogeni. Un cumulo di compost si riscalda in modo irregolare, a meno che non riesca, tutti i giorni e con diligenza, a trasferire i residui delle piante al centro del cumulo. È meglio, quindi, lasciare le piante malate fuori ed evitare di diffondere problemi in giardino.
  2. 2
    Cerca di bilanciare i materiali ricchi di carbonio con quelli ricchi di azoto (in genere verdi). In genere si raccomanda che il rapporto sia di 60 % di carbonio e 40% di azoto.[3] Stratifica i materiali e spargi un velo d’acqua con la pompa del giardino (evita di bagnare troppo) su ogni strato.
    • Se disponi solo di materiale di piante verdi (come erba), puoi aggiungere giornali come fonte di carbonio. Altre fonti di carbonio per il compost includono:
      • Paglia
      • Cartone tagliuzzato
      • Segatura e tronchetti di legno
      • Piccoli rami/sterpi
      • Tovaglioli di carta[4]
  3. 3
    Decidi se vuoi sminuzzare i tuoi materiali. Dipende da te se vuoi sminuzzare i materiali o no. Se vuoi un ciclo di compostaggio più rapido, sminuzzare accelera il processo in modo considerevole. Sminuzzare rende il cumulo più ordinato e più semplice da rivoltare.
    • A cosa serve sminuzzare? Sminuzzare crea una superfice maggiore per la materia organica, esponendola quindi a una maggiore invasione di batteri.[5] Pezzi grandi di materia organica impediscono la decomposizione aerobica.
    • Non sminuzzare materiali con elevata vita vegetativa e non bagnarli. Questi materiali si inzuppano. La loro umidità rende la decomposizione aerobica molto più problematica.
  4. 4
    Inizia a fare strati. Questa parte è la più divertente. Ogni volta che aggiungi qualcosa al cumulo di compost, cerca di formare degli strati. Ci sono fondamentalmente tre tipi di strati in un cumulo di compost, e disporli insieme e nel giusto ordine è importante:
    • Strato unomateria organica: Questa include scarti vegetali, avena, zolle erbose, fieno, tosatura d’erba, foglie, segatura non trattata, pannocchie di mais tagliuzzate, gambi di granturco, piccoli ramoscelli, o detriti di giardino. Sistema i materiali più grossi alla base del cumulo, e i materiali più leggeri in cima.
    • Strato dueconcimi, fertilizzanti, e simili: Questo è l’iniezione, così per dire, che avvia il processo di compostaggio. I concimi e i fertilizzanti forniscono l’azoto per l’esercito dei microbi.
    • Strato treterra di copertura: Evita la terra sterile dei vasi o quella trattata con insetticidi, perché non contiene o non è in grado di nutrire i microbi necessari.
  5. 5
    Accertati di aggiungere rametti se ne hai. Ogni 20 cm circa, aggiungi materiali ruvidi per garantire il ricambio d’aria. I rametti o gli steli più grandi delle piante vanno bene. Puoi anche usare materiali non compostabili, purché non rilascino tossine nel compost. Il compost è, in un certo modo, un organismo vivente che ha bisogno di respirare. Il processo di decomposizione è completato da microbi, da insetti benefici e da vermi — tutti questi hanno bisogno di aria e di acqua per sopravvivere.

Parte 3
Prendersi Cura del Cumulo di Compost

  1. 1
    Di tanto in tanto “rimescola” il cumulo. Questo si fa sollevando la parte centrale e portandola ai lati e viceversa, usando un forcone. Inoltre, bagna se è secco. Questo renderà più uniforme e distribuito il processo di decomposizione.
  2. 2
    Prenditi cura del cumulo. Dovrai tenere il centro del cumulo caldo e umido in modo uniforme. Ogni volta che il centro del cumulo ha una temperatura inferiore a 43 gradi, usa una pala per rivoltare il cumulo e spostare la materia organica.[6]
    • Ti accorgi se il cumulo è caldo, perché con il tempo freddo vedrai il vapore. Con il tempo caldo percepisci il calore quando rivolti il cumulo.
    • Ricorda che troppa acqua fa annegare i microbi e scaccia via i vermi; può anche causare odore di "marcio". Se il cumulo diventa troppo secco, il processo di decomposizione si ferma. Cerca di mantenere l’umidità costante.
  3. 3
    Per i cumuli di compost meno attivi, rivolta e innaffia ogni 4 – 6 settimane. Se aggiungi di rado nuovi strati al compost, non devi rivoltare spesso. Un piccolo cumulo di compost preparato in autunno dovrebbe essere pronto 3 o 4 mesi dopo, all’inizio della primavera.
  4. 4
    Mantieni la temperatura. Un cumulo caldo marcisce più in fretta, ma questo può non essere necessario. Puoi decidere semplicemente di gettare tutti i vegetali nel cumulo e lasciare che la natura faccia il suo corso. Questo è un processo più lento e richiede circa un anno per far decomporre la maggior parte delle piante. Per tenere il cumulo caldo, ogni due o tre giorni rivoltalo.
  5. 5
    Finito.

Parte 4
Diagnosticare Problemi Comuni di Compostaggio

Segni Possibili Problemi Azioni
Odore non piacevole o disgustoso Possibile eccesso acqua; terra troppo compatta; troppo azoto Aggiungi materiali come segatura per assorbire l’umidità in eccesso; "rivolta" il cumulo di più; copri il cumulo se piove; aggiungi più materiali con carbonio
Il cumulo non diventa caldo abbastanza Cumulo troppo piccolo; umidità insufficiente; aria insufficiente; azoto insufficiente Aggiungi più materiali per ingrandire il cumulo; aumenta l’umidità mentre rivolti; aggiungi acqua al centro del cumulo; aggiungi più azoto
Il cumulo è troppo caldo (temp. oltre 65 gradi) Aria o carbonio insufficienti Rivolta il cumulo più spesso per areare; aggiungi più materiali ricchi di carbonio come segatura, pula di cereali, o foglie morte
Il cumulo è umido solo al centro Il cumulo è troppo piccolo Aggiungi più materia organica, assicurati di fare strati e di mantenere il corretto rapporto carbonio/azoto
I roditori fanno razzia nel cumulo Residui di carne Rimuovi i materiali inadatti come carne; metti grate intorno e copri
I materiali più grossi richiedono troppo tempo per decomporsi Superfice troppo piccola Rimuovi i materiali dal cumulo e sminuzzali per creare una superfice più grande

Consigli

  • Puoi selezionare i pezzi più grandi e rimetterli in giro, oppure puoi lasciarli dove sono. Io preferisco selezionarli perché ho modo di spargerli intorno nelle piante.
  • Se decidi che un cumulo non ti va bene, cerca di costruire una compostiera. Ci sono tanti modi di fare una compostiera. Il tipo più adatto è quello che si può rivoltare.
  • La cosa bella del compostaggio è che – non ha bisogno di aiuto.
  • Il compost è pronto quando non forma più calore e somiglia a fango. Dovrebbe anche avere un odore di terra fresca.


Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Build a Compost Pile, Deutsch: Einen Komposthaufen anlegen, Français: faire un tas de compost, Español: hacer una pila de compost, Русский: Изготовить Компостную Кучу, Nederlands: Een composthoop maken, Português: Fazer uma Pilha de Adubo, Čeština: Jak si založit kompost

Questa pagina è stata letta 5 505 volte.
Hai trovato utile questo articolo?