Come Fare un Curriculum

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Dare Forma al tuo CVScrivere un CV CronologicoScrivere un CV FunzionaleScrivere un CV CombinatoFar Risaltare i Contenuti del CVSommario dell'Articolo9 Riferimenti

Un curriculum è una presentazione personale che, se fatta bene, dimostra come le tue abilità, la tua esperienza e i tuoi successi si incastrino perfettamente con il lavoro dei tuoi sogni. Questa guida t’insegnerà a scrivere un curriculum d'impatto, per incuriosire il tuo potenziale datore di lavoro e convincerlo ad assumerti.

1
Dare Forma al tuo CV

  1. 1
    Scegli il tipo di testo da utilizzare: è la prima cosa che un potenziale datore di lavoro vedrà del tuo curriculum. Per questa ragione, è molto importante che tu faccia la giusta prima impressione. Scegli un carattere professionale nella dimensione 11 o 12. Times New Roman è il classico carattere con grazie (serif), mentre Arial o Calibri sono due delle scelte migliori di caratteri senza grazie (sans serif).
    • Puoi usare più caratteri per diverse parti del tuo curriculum, ma prova a limitarli a due al massimo. Invece di cambiare i caratteri, prova a scrivere sezioni specifiche in grassetto o in corsivo.
    • Il carattere per l’intestazione e per l'introduzione a una sezione potrebbe essere di dimensione 14 o 16, ma per il resto non usare caratteri grandi.
    • Il tuo testo dovrebbe sempre essere stampato con inchiostro nero. Assicurati di disattivare ogni eventuale link (come il tuo indirizzo email) altrimenti verranno stampati in blu o in un altro colore contrastante.
  2. 2
    Imposta la pagina: dovrebbe avere un margine di 2,5 cm tutto intorno, con interlinea di 1,5 o 2 punti. Il contenuto del tuo curriculum verrà allineato a sinistra e la testata dovrebbe essere centrata all'inizio della pagina.
  3. 3
    Inserisci le tue informazioni personali; devi farlo nella sezione iniziale del tuo curriculum. Includi il tuo nome, indirizzo, email e numero di telefono. Dovresti scrivere il tuo nome in una dimensione leggermente più grande, circa 14 o 16. Se li hai entrambi, scrivi sia il numero di telefono sia quello di cellulare.
  4. 4
    Scegli un layout. In genere esistono tre formati per scrivere un curriculum: cronologico, funzionale o combinato. Le tue esperienze lavorative e il tipo di lavoro per cui stai facendo domanda determineranno lo stile di layout da utilizzare.
    • Il curriculum cronologico viene usato per mostrare una crescita costante in un determinato campo di carriera. È il più utilizzato per chi si candida per un posto di lavoro all'interno del proprio percorso di carriera, per enfatizzare un aumento di responsabilità nel tempo.
    • Il curriculum funzionale è focalizzato su competenze ed esperienze piuttosto che sulla storia lavorativa. É il più utilizzato per chi potrebbe avere dei buchi nella propria storia lavorativa o chi ha maturato esperienza in modo autonomo per un po' di tempo.
    • Il curriculum combinato è, come suggerisce il nome, una combinazione di curriculum cronologico e funzionale. È utilizzato per mostrare specifiche competenze e il modo in cui sono state acquisite. Se hai sviluppato una competenza specifica lavorando in una varietà di campi correlati, allora questo è il miglior tipo di curriculum per te.

2
Scrivere un CV Cronologico

  1. 1
    Inserisci le esperienze professionali; siccome si tratta del curriculum cronologico, le tue esperienze vanno inserite in ordine cronologico partendo dall'ultima esperienza fatta. Includi il nome dell'azienda, la sua ubicazione, il tuo titolo, la mansione e le responsabilità che avevi lavorando lì e le date in cui si è svolta la tua esperienza.
    • Può esserti utile scrivere per primo la tua mansione (il ruolo occupato), per mostrare la posizione che ricoprivi in ogni lavoro. Puoi anche scegliere di scrivere per primo il nome dell'azienda. Indipendentemente da ciò che scegli, rimani coerente lungo tutto l'elenco che stai scrivendo.
    • Per ogni elenco, scrivi la sezione “risultati importanti” o “realizzazioni” e inserisci una breve descrizione dei risultati ottenuti in questo lavoro e di ciò che hai realizzato.
  2. 2
    Inserisci la tua formazione scolastica: come per le esperienze lavorative, scrivila in ordine cronologico partendo dall'ultima scuola frequentata. Includi eventuali diplomi universitari, scuole professionali o tirocini a cui hai partecipato. Se possiedi una laurea, inseriscine il titolo e l'anno in cui l'hai ricevuta. Se non sei ancora laureato, indica quando hai iniziato il tuo percorso e metti una data indicativa sulla data in cui conti di laurearti.
    • Per ogni elenco, indica il nome dell'istituto, il suo indirizzo e il tipo di diploma o area di studio.
    • Se sei uscito con una buona media, inseriscila insieme alle informazioni sul tuo diploma.
  3. 3
    Inserisci delle qualifiche o competenze personali. Una volta che avrai elencato le tue informazioni, le tue esperienze lavorative e i tuoi studi, potrai scegliere di inserire qualsiasi altra cosa che ritieni importante. Crea una sezione intitolata “Competenze Personali” o “Qualifiche” con una lista di queste cose.
    • Se sai parlare in modo fluente diverse lingue, inserisci in questa sezione la lista di quelle che conosci; inserisci anche il tuo livello di conoscenza per ciascuna di queste lingue – ad esempio principiante, intermedio, avanzato, fluente, ecc. -
    • Se sei esperto in un'area specifica di lavoro, dove altri candidati potrebbero non esserlo - come la programmazione informatica – assicurati di includere il livello d'esperienza in questa sezione.
  4. 4
    Dai le tue referenze. Fornisci circa 2 o 4 referenze professionali (non contano i familiari o gli amici) inserendo i nominativi, il tipo di rapporto professionale e i loro contatti come indirizzo, numero di telefono ed email.
    • Puoi scegliere come referente un capo o un superiore oppure un professore di una materia in cui andavi bene.
    • Il posto di lavoro per cui ti stai candidando potrebbe contattare questi referenti, per cui ricordati di avvisare le suddette persone spiegando loro che le hai scelte per essere indicate come referenti per il tuo curriculum.

3
Scrivere un CV Funzionale

  1. 1
    Inserisci la tua formazione scolastica: come per le esperienze lavorative, scrivila in ordine cronologico partendo dall'ultima scuola frequentata. Includi eventuali diplomi universitari, scuole professionali o tirocini a cui hai partecipato. Se possiedi una laurea, inseriscine il titolo e l'anno in cui l'hai ricevuta. Se non sei ancora laureato, indica quando hai iniziato il tuo percorso e metti una data indicativa sulla data in cui conti di laurearti.
    • Per ogni elenco, indica il nome dell'istituto, il suo indirizzo, e il tipo di diploma o area di studio.
    • Se sei uscito con una buona media, inseriscila insieme alle informazioni sul tuo diploma.
  2. 2
    Presenta i tuoi premi e riconoscimenti. Se hai ricevuto qualche premio speciale o riconoscimento, elencali qui, inserendo il nome, la data e perché lo hai ricevuto. Puoi scrivere in questa sezione se hai ricevuto la lode quando ti sei laureato. Fai in modo di risultare di successo e un gran lavoratore aggiungendo quanti più riconoscimenti puoi.
    • Se hai avuto un lavoro dove hai ricevuto qualche onore speciale, annotalo in questa sezione.
    • Anche se hai ricevuto un premio per il volontariato, puoi inserirlo qui. Evidenzia le cose meravigliose che hai fatto e per cui hai ottenuto dei riconoscimenti, indistintamente dalla circostanza in cui li hai ricevuti.
  3. 3
    Inserisci le tue competenze. Mentre la sezione “premi e riconoscimenti” è molto specifica, questa è molto più generale. Fai un breve elenco dei tratti positivi della tua personalità che ti caratterizzano; per esempio, tempestività, espansivo, entusiasta, diligente o capace di lavorare all'interno di un team.
  4. 4
    Inserisci le esperienze professionali. Dal momento che questa non è la parte forte del tuo curriculum, cerca di metterla alla fine, in modo che il reclutatore veda per prime le tue abilità e le tue realizzazioni.
    • Puoi includere dei sottotitoli per ogni tipo di esperienza lavorativa fatta, come ad esempio “Esperienza Manageriale”, “Esperienza Legale” o “Esperienza Finanziaria”.
    • Per ogni lavoro, includi il nome dell'azienda, la città dov'è ubicata, il tuo titolo, la mansione e le responsabilità che avevi lavorando lì e le date in cui si è svolta la tua esperienza.
    • Sotto ogni descrizione del lavoro, puoi includere un titolo in grassetto, che recita “Risultati importanti” o “Obiettivi”, dove puoi elencare due o tre successi o risultati importanti ottenuti per quella posizione.
  5. 5
    Inserisci le tue esperienze come volontario. Se hai fatto molto volontariato nella tua vita, scrivilo in questa sezione del tuo curriculum. Inserisci il nome del programma, le date in cui hai prestato servizio o il totale delle ore che hai fatto e le responsabilità che avevi.
  6. 6
    Dai le tue referenze. L'ultimo punto del tuo curriculum dovrebbe essere una lista di 2-4 referenze professionali; sono quelle persone con cui non hai un legame (quindi né parenti né amici), ma con cui hai avuto un rapporto di lavoro. Potresti considerare un precedente datore di lavoro, un professore o un coordinatore dei volontari come possibili referenti.
    • Includi il nome di ciascun referente, il tipo di rapporto professionale, indirizzo postale, email, e numero di telefono.
    • Il posto di lavoro per cui ti stai candidando può contattare questi referenti, per cui ricordati di avvisare suddette persone che le hai scelte per essere indicate come referenti per il tuo curriculum.

4
Scrivere un CV Combinato

  1. 1
    Scegli la forma strutturale che desideri dare al tuo curriculum; poiché stai scrivendo un curriculum combinato, non devi seguire delle regole precise. Ogni curriculum combinato apparirà in modo diverso, a seconda della persona che lo scrive, per cui concentrati su ciò che sai fare meglio. Oltre alle esperienze lavorative e alla tua formazione scolastica, puoi scegliere di includere delle competenze, premi e riconoscimenti, eventuali esperienze come volontario, e qualifiche.
  2. 2
    Elenca le tue esperienze lavorative. Puoi farlo in due modi: se le tue esperienze fanno parte di più campi lavorativi, potresti elencare i tuoi lavori aggiungendo dei sottotitoli, che classifichino le abilità utilizzate in ciascuno di essi; se vuoi dimostrare che stai seguendo una particolare carriera accrescendo sempre le tue abilità, puoi elencare le tue esperienze in ordine cronologico, senza includere sottotitoli.
    • Fornisci le informazioni generali per ogni azienda: il nome, l'ubicazione, il tuo titolo, la mansione e le responsabilità che avevi lavorando lì, e le date in cui si è svolta la tua esperienza.
  3. 3
    Inserisci le informazioni sulla tua formazione scolastica. I dettagli che devi inserire sono gli stessi elencati per gli altri due tipi di curriculum; l'unica differenza consiste nel punto in cui viene inserita questa sezione. Per ogni liceo, università o scuola professionale che hai frequentato, inserisci il nome e la località dell'istituto, il diploma o la qualifica ricevuti e gli anni in cui vi hai studiato.
    • Se hai ottenuto una buona media, potresti inserire anche quella.
  4. 4
    Inserisci altre informazioni pertinenti. Dopo aver elencato le esperienze professionali e la formazione scolastica, aggiungi delle informazioni che pensi possano aiutarti a trovare il lavoro che stai cercando. Scegli di includere ciascuna delle sezioni aggiuntive quali qualifiche, competenze, premi e riconoscimenti o servizio di volontariato.
  5. 5
    Dai le tue referenze: includi 2-4 referenze professionali (non famigliari né amici) insieme alle loro informazioni come il nome, il tipo di rapporto professionale, email, indirizzo e numero di telefono.

5
Far Risaltare i Contenuti del CV

  1. 1
    Crea titoli che catturino l'attenzione del reclutatore. Dai un'occhiata alle tue mansioni lavorative: sono interessanti e descrittive? Invece di mettere che hai fatto il cassiere, scrivi che eri un addetto al servizio clienti oppure, invece di scrivere che sei una segretaria, metti “assistente amministrativa”. Tuttavia, non utilizzare un titolo ingannevole o erroneo: pensa soltanto a come rendere più accattivante il ruolo che hai ricoperto, così da renderlo il più interessante possibile.
    • Ad esempio, “Direttore” non descrive chi o che cosa dirigi: “Direttore del personale di vendita” o “Direttore esecutivo” possono essere dei titoli più descrittivi e desiderabili in un curriculum.
    • Fai una ricerca su Internet per trovare un indice di tutte le professioni (ad esempio il sito dell'ISTAT) per farti un'idea di come rendere più descrittiva la mansione che hai ricoperto.
  2. 2
    Usa strategicamente le parole chiave. Siccome molti reclutatori scansionano i curriculum con dei software specifici per individuare la presenza di determinate parole chiave per fare già una prima selezione prima dei colloqui veri e propri, fai in modo che il tuo curriculum contenga tutte le parole chiave inerenti al tipo di lavoro che stai cercando.
    • Dai un'occhiata alle parole che usano i datori di lavoro negli annunci: se, per esempio, scrivono “ricerca” come requisito, assicurati di includere “ricerca” o “ricercato” almeno in una delle esperienze lavorative o nelle abilità che hai messo nel tuo curriculum.
    • Utilizza qualche parola chiave riportata dell'annuncio, ma non tutti o il tuo curriculum desterà sospetti.
  3. 3
    Usa verbi che esprimano delle attività per descrivere le tue responsabilità e i risultati raggiunti: così metterai in evidenza le tue competenze e le abilità a fare il lavoro per cui ti stai candidando. Scegli i verbi che descrivono le tue responsabilità e poi inizia le descrizioni delle tue esperienze lavorative usandoli. Per esempio, se eri un receptionist, usa termini come “programmato”, “assistito” e “fornito”: puoi dire che hai “programmato gli appuntamenti”, “assistito i clienti” e “fornito sostegno amministrativo”.
  4. 4
    Fai il controllo ortografico e rileggi il curriculum: non sottovalutare questo passaggio! Rileggi il tuo curriculum diverse volte e poi fallo rileggere anche a qualcun altro. Infine rileggilo facendoti ascoltare da qualcuno. Se ci saranno degli errori di grammatica e di ortografia nel tuo curriculum, verrai scartato indipendentemente dalle tue abilità.
    • Controlla gli errori di ortografia e grammaticali, informazioni di contatto errate, errori di battitura e abuso di apostrofi, plurali e possessivi.
    • Controlla di nuovo per assicurarti che la struttura del curriculum sia giusta e di non aver dimenticato informazioni importanti.

Consigli

  • Vendi la tua immagine. Non dire al potenziale datore di lavoro che il tuo compito era rispondere al telefono. Piuttosto, raccontagli che ti occupavi di un sistema telefonico di cinque linee in maniera tempestiva e cortese.
  • Sii creativo. Questo non significa che tu debba usare caratteri colorati o profumare il CV prima di mandarlo per posta, ma organizza il testo attraverso liste e parole chiave in grassetto in modo da attirare l'attenzione del potenziale datore di lavoro. In media, i CV vengono letti per sette secondi prima di decidere se vale la pena di tenerli o buttarli, dunque fai buon uso di questo tempo.
  • Non ostentare, sii realista.
  • Modifica leggermente il CV per ogni lavoro dopo aver letto l'annuncio e aver cercato informazioni sull'impresa. Se una compagnia specifica di aver bisogno di una persona che abbia tre-cinque anni di esperienza, questa versione del curriculum dovrà riflettere tale richiesta. Fa in modo che la mission dell'azienda si trovi riflessa nei tuoi scopi e nella tua formazione.
  • Compra della carta bianca e delle buste di buona qualità se decidi di mandarlo per posta. Assicurati di stampare il tuo indirizzo e quello dell'impresa sulle buste; questo aspetto è particolarmente importante se ti candiderai per una posizione di segretaria, assistente amministrativa o paralegale: ci si aspetterà che tu sia in grado di occuparti al meglio della gestione della posta.

Sommario dell'ArticoloX

Per scrivere un curriculum, inizia dalla scelta di un font professionale, come Times New Roman o Helvetica, in corpo 11 o 12. In seguito crea l'intestazione nella parte alta della pagina, includendo nome, indirizzo e informazioni di contatto. Sotto l'intestazione scrivi alcune sezioni sui tuoi precedenti incarichi professionali e sulla tua istruzione. Puoi anche aggiungere una sezione sulle tue abilità, menzionando in modo particolare quelle rilevanti per l'impiego per cui ti stai proponendo. Ricorda di non superare le 2 pagine, in modo che il tuo curriculum sia facile da leggere. Per imparare come e quando comporre un curriculum funzionale, cronologico o misto, leggi l'articolo!

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Scrittura | Cercare Lavoro

In altre lingue:

English: Make a Resume, Español: escribir un currículum, Português: Escrever um Curriculum Vitae, Nederlands: Een cv opstellen, Français: faire un CV, Русский: составить резюме, 中文: 写简历, Čeština: Jak napsat životopis, Deutsch: Ein Resümee für eine Bewerbung schreiben, Bahasa Indonesia: Membuat Daftar Riwayat Hidup, ไทย: เขียนเรซูเม่, हिन्दी: रिज़्युम लिखें, 한국어: 영문 이력서 작성법, العربية: كتابة السيرة الذاتية, Tiếng Việt: Viết Resume, Türkçe: Öz Geçmiş Nasıl Hazırlanır

Questa pagina è stata letta 18 666 volte.
Hai trovato utile questo articolo?