Come Fare un Massaggio con le Pietre Laviche

3 Parti:Riunire il MaterialeEseguire il MassaggioProvare Tecniche Differenti

Il massaggio con le pietre calde (conosciuto anche come massaggio con pietre laviche) sfrutta il calore in combinazione con delle tecniche di manipolazione, per rilassare i muscoli contratti, alleviare il dolore, la rigidità e per migliorare la circolazione sanguigna. Il trattamento può essere utilizzato per gestire i disturbi come i dolori muscolari, le patologie artritiche e autoimmuni. Il calore rilasciato dalle pietre penetra nella pelle incrementando l'afflusso di sangue, facendo espellere le tossine e innescando un rilassamento muscolare ben più profondo, rispetto a quello che si può ottenere con il massaggio standard. Disponendo le pietre calde sui punti di digitopressione, si possono sbloccare i flussi energetici e migliorare le capacità autocurative dell'organismo. Il massaggiatore può anche personalizzare il trattamento, in base alle preferenze e alle necessità specifiche del cliente.

Parte 1
Riunire il Materiale

  1. 1
    Trova o acquista delle pietre. Quelle che si utilizzano per il massaggio sono in genere basaltiche, perché questo materiale trattiene bene il calore. Le pietre dovrebbero essere molto lisce per non irritare la pelle in alcun modo. Se non riesci a procurarti dei sassi di basalto, puoi prendere quelli lisci da un letto del fiume. Puoi ordinare le pietre laviche online, sui siti di e-commerce come Amazon e eBay; tuttavia, se non vuoi comprarle, puoi raccoglierle in una cava.
    • Dovresti prenderne circa 20 o 30, sebbene i massaggi professionali si eseguano anche con 45-60 pietre; inoltre, dovresti avere almeno due grandi pezzi ovali lunghi circa 20 cm e larghi 15 cm, sette pietre grandi quanto il palmo della mano e otto sassi più piccoli, delle dimensioni approssimative di un uovo o di una moneta.
  2. 2
    Predisponi la zona. Se non hai un lettino per massaggi, va bene anche il pavimento o il letto. Quando hai deciso il luogo in cui effettuare il massaggio, dovresti coprire la superficie con un lenzuolo pulito o un asciugamano spesso, su cui la persona possa sdraiarsi; in questo modo, non solo la aiuti a rilassarsi di più, ma il tessuto assorbe anche l'olio in eccesso usato durante la procedura.
    • Affinché l'ambiente sia davvero distensivo, accendi alcune candele per l'aromaterapia. I profumi calmanti, come la lavanda, la citronella, l'eucalipto e la vaniglia, aiutano la persona a lasciarsi andare durante il massaggio.[1]
    • Puoi anche mettere della musica classica a volume ridotto oppure un riprodurre di suoni della pioggia per creare la giusta atmosfera.
  3. 3
    Riscalda le pietre. In teoria, dovresti prepararle circa 30-60 minuti prima del massaggio. L'acqua dovrebbe avere una temperatura di circa 50 °C, in modo che le pietre raggiungano quella di 38-43 °C quando le estrai; ricorda di asciugarle con un panno quando le togli dall'acqua.[2]
    • Per scaldare le pietre, puoi usare uno slow-cooker che possa contenere almeno sei litri di acqua oppure una grande padella con i bordi alti 7-8 cm.
    • Dato che le pietre dovrebbero essere a circa 40 °C quando le usi sul corpo della persona, metti un termometro per dolci nello slow-cooker o nella padella per monitorare la temperatura; se usi l'elettrodomestico, impostalo al livello minimo o medio per evitare di portare l'acqua a bollore.[3]
    • Dovresti anche ungere ogni pietra con un po' di olio per massaggi prima di utilizzarla.
  4. 4
    Copri la persona, se necessario. Prima di iniziare il massaggio, dovresti accertarti che si senta a proprio agio con la temperatura delle pietre. Alcune persone reagiscono in maniera diversa e non vuoi certamente scottarle; per evitare questo rischio, è meglio coprire la pelle con un lenzuolo o un asciugamano e appoggiare le pietre sul tessuto.[4]
    • Ricorda che sono necessari 3-4 minuti prima che il calore penetri nella pelle.

Parte 2
Eseguire il Massaggio

  1. 1
    Allinea le pietre sulla colonna vertebrale. Prima di iniziare il massaggio, devi disporre i sassi grandi in fila sulla superficie, nel punto su cui si appoggerà la spina dorsale della persona, oppure creare due linee di sassi ai lati della stessa. Dovresti poi coprirli con un altro lenzuolo e chiedere al cliente di sdraiarsi supino su di essi; non devi spostare le pietre finché non gli chiederai di girarsi.[5]
  2. 2
    Appoggia le pietre piccole sul viso. Una volta che la persona ha assunto la posizione corretta, prendi quattro dei sassi più piccoli e disponili senza ungerli sui punti di pressione del volto. Dovresti metterne uno sulla fronte, uno sotto le labbra e uno su ciascuna guancia; non dovresti usare l'olio, per evitare che irriti la pelle o che ostruisca i pori.
  3. 3
    Disponi le pietre grandi lungo lo sterno, le clavicole e sulle mani. In base all'altezza e alla larghezza della persona massaggiata, le dimensioni dei sassi da usare possono variare. Tuttavia, dovresti metterne uno o più su ciascuna clavicola, due grandi sullo sterno e due pietre grandi quanto il palmo sulle mani; non c'è bisogno che la persona afferri queste ultime, dovrebbe invece tenere le mani rilassate, formando una coppa con le dita.
  4. 4
    Usa le pietre grandi quanto il palmo di una mano per massaggiare il resto del corpo. Quando hai disposto i sassi sul lato anteriore della persona, prendi quelli di medie dimensioni e ungili; strofinali sul corpo seguendo i fasci muscolari, dalla testa ai piedi, per sciogliere le contratture. Dovresti dedicare qualche minuto a massaggiare i punti in cui hai posizionato le pietre in precedenza; al termine, toglile tutte.
  5. 5
    Chiedi alla persona di girarsi prona. Una volta massaggiata la parte anteriore, passa a quella posteriore, facendo sdraiare il cliente sull'addome. Questa è una buona occasione per togliere le pietre che hai disposto lungo la colonna vertebrale; puoi anche approfittare per cambiare il lenzuolo o l'asciugamano, per mantenere l'ambiente pulito.
    • Dovresti inoltre cambiare le pietre per accertarti che siano sempre calde.
  6. 6
    Metti i sassi sulle scapole, dietro le ginocchia e fra le dita dei piedi. Scegli quelli più grandi per le scapole e le ginocchia; per le dita dei piedi, prendi quelli più piccoli e incastrali fra un dito e l'altro; dovresti anche avvolgerli con un panno per trattenere il calore e mantenerli in posizione.[6]
    • Dopo aver sistemano i sassi, prendi quelli grandi quanto il palmo della mano e usali per massaggiare il corpo dalla testa ai piedi, rimuovendo man mano quelli disposti in precedenza.

Parte 3
Provare Tecniche Differenti

  1. 1
    Usa le pietre al posto delle mani per eseguire il massaggio. Strofinale delicatamente sulle zone dolenti e contratte. La pressione applicata attraverso i sassi potrebbe essere piuttosto intensa, ma dato che la muscolatura della persona si è rilassata abbastanza con il calore, la procedura non dovrebbe causare dolore.
  2. 2
    Combina il massaggio con le pietre laviche ad altre tecniche. Puoi provare il massaggio svedese o quello dei tessuti profondi; in questo modo, puoi ottenere il massimo beneficio dal trattamento. Dato che le pietre scaldano e leniscono i muscoli irrigiditi, le altre tecniche di massaggio possono essere eseguite in maniera quasi del tutto indolore, sia quando i sassi si trovano sulla pelle sia quando vengono rimossi.[7]
  3. 3
    Alterna l'applicazione di pietre laviche calde con quelle di marmo freddo. La maggior parte dei clienti afferma che il corpo è talmente rilassato per il calore e il massaggio, che non nota lo sbalzo di temperatura con le pietre più fredde; questa pratica è consigliata spesso per il recupero da infortuni che hanno causato infiammazione o gonfiore.

Avvertenze

  • Che tu stia eseguendo un auto-massaggio con pietre calde o che ti sia affidato a un massofisioterapista, è importante che venga utilizzata la tecnica corretta. Cerca di impararla da un massaggiatore esperto oppure fissa un appuntamento presso un terapista competente e abilitato, per ottenere i migliori risultati.
  • Non lasciare mai la pietra su un solo punto del corpo, a meno che tu non abbia verificato la temperatura e ti sia accertato che è confortevole per la persona che riceve il massaggio.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Cura Personale & Stile

In altre lingue:

English: Do Hot Stone Massage, Español: hacer un masaje con piedras calientes, Português: Fazer uma Massagem com Pedras Quentes, Русский: делать массаж горячими камнями, Deutsch: Eine Hot Stone Massage machen, Français: faire un massage aux pierres chaudes

Questa pagina è stata letta 15 042 volte.

Hai trovato utile questo articolo?