Come Fare un Parcheggio Parallelo

3 Parti:Scegliere la PiazzolaEseguire la ManovraPosizionare la Vettura nella Piazzola

Il parcheggio in parallelo potrebbe sembrare complicato, ma con un po' di pratica puoi padroneggiare la manovra in poco tempo. Prima di cominciare, trova uno spazio un po' più lungo del tuo veicolo; accertati di poter parcheggiare in quel punto e usa gli indicatori di direzione per segnalare che stai per accostare davanti allo spazio disponibile. Inserisci la retromarcia e comincia a retrocedere lentamente mentre sterzi verso la piazzola finché l'auto non forma un angolo di 45° con il marciapiede. Raddrizza poi la traiettoria ruotando lo sterzo nell'altra direzione e porta il veicolo parallelo alla strada. Inserisci la prima marcia e centra la vettura nello spazio disponibile.

Parte 1
Scegliere la Piazzola

  1. 1
    Trova uno spazio adatto. Cerca una piazzola in cui puoi parcheggiare l'auto senza colpire quelle vicine. Una volta appreso a eseguire bene la manovra, puoi "infilare" il veicolo anche in spazi più stretti, ma per il momento accertati di avere almeno due metri di margine. Lo spazio in cui parcheggiare dovrebbe essere come minimo più lungo di 1 m rispetto alla tua macchina.[1]
    • Se non hai mai parcheggiato in questo modo prima d'ora, valuta di portare dei secchi o dei coni di plastica in un grande parcheggio e di esercitarti nella manovra.
  2. 2
    Accertati che sia sicuro e legale lasciare l'auto in quel determinato punto. Cerca eventuali segnali stradali che regolano il parcheggio nella zona. Verifica che non ci sia un idrante o che il tuo veicolo non blocchi un'altra area specifica; controlla anche se è necessario o meno il disco orario.
    • Assicurati che non ci sia alcun elemento che spunta dalle due auto fra le quali stai tentando di parcheggiare, ad esempio un gancio di traino; in tal caso, controlla di avere comunque spazio a sufficienza.
    • Osserva l'altezza del cordolo che fiancheggia la piazzola; se è molto alto, devi fare attenzione a non colpirlo durante la retromarcia.
  3. 3
    Attiva l'indicatore di direzione e preparati ad arretrare. Guarda dallo specchietto retrovisore per assicurarti che non ci sia nessuno dietro di te e frena delicatamente per segnalare che stai rallentando. Attiva la freccia e accosta vicino al veicolo che si trova davanti allo spazio di parcheggio, distanziandoti di circa 60 cm.[2]
    • Se sta sopraggiungendo un altro veicolo alle tue spalle mentre stai cercando di parcheggiare, resta fermo e mantieni attivo l'indicatore di direzione; se necessario, abbassa il finestrino e fai cenno al conducente di superarti.
    • Minore è lo spazio a disposizione e più devi accostare vicino all'altro veicolo. Per esempio, se hai solamente un margine di un metro circa per manovrare, dovresti lasciare uno spazio di 30 cm fra il tuo veicolo e la fiancata di quello che si trova davanti.

Parte 2
Eseguire la Manovra

  1. 1
    Valuta di farti aiutare da un'altra persona. Se lo spazio è limitato o non hai molta dimestichezza con questo metodo di parcheggio, vale la pena chiedere a una persona di guidarti dall'esterno. Se hai un passeggero, chiedigli di scendere e di dirigerti.[3]
    • Chiedigli di usare le mani per mostrarti quanto spazio c'è fra la tua macchina e l'altro veicolo mentre ti avvicini; questo semplice metodo è più preciso rispetto alle indicazioni verbali.
    • Valuta di abbassare lo specchietto laterale in modo da vedere il cordolo; sebbene non sia in dettaglio indispensabile, può però rivelarsi utile.
  2. 2
    Inizia a retrocedere. Inserisci la retromarcia e accertati che non ci siano altri veicoli che sopraggiungono alle tue spalle. Guarda dietro di te verso la piazzola; quando la parte posteriore del tuo sedile è allineata con il posteriore del veicolo che si trova al tuo lato, sterza rapidamente portando il retrotreno verso lo spazio disponibile, finché la vettura non forma un angolo di 45° con il marciapiede.[4]
    • In pratica, immagina di spingere lo sterzo nella direzione in cui vuoi che vada la parte posteriore dell'auto.
    • Non cercare di inserire troppo presto l'anteriore della macchina nella piazzola, perché corri il rischio di colpire o strisciare il veicolo che si trova davanti.
  3. 3
    Inserisci la maggior parte della macchina nella piazzola. Continua ad arretrare finché la ruota posteriore più vicina al cordolo non si trova a circa 30 cm dallo stesso. A questo punto, il posteriore della tua auto dovrebbe trovarsi a qualche decina di centimetri dal veicolo che si trova dietro.[5]
    • Se la gomma posteriore tocca il cordolo, sei andato troppo oltre; inserisci nuovamente la prima marcia, avanza un po' e riprova.
  4. 4
    Raddrizza le ruote non appena hai finito di accostare. Gira lo sterzo verso il centro della carreggiata quando la porzione posteriore del veicolo occupa quasi interamente la piazzola; continua ad arretrare lentamente. Procedi in questo modo quando il paraurti anteriore è più o meno allineato con quello posteriore della macchina davanti a te. Questa manovra finale permette di inserire il resto dell'auto nello spazio e contemporaneamente di raddrizzarla.[6]
    • Un altro ottimo segnale che ti permette di capire quando devi cambiare direzione di sterzo è quando vedi la targa del veicolo anteriore centrata rispetto al tuo parabrezza.
    • Se hai poco spazio, devi iniziare a girare lo sterzo nell'altra direzione con un po' di anticipo.

Parte 3
Posizionare la Vettura nella Piazzola

  1. 1
    Porta l'auto al centro. Una volta inserita con successo nello spazio a disposizione, devi sistemarla in modo che sia parallela al cordolo e al centro rispetto alla vettura che ti precede e ti segue. Se c'è ancora un po' di spazio dietro di te, continua a retrocedere finché quasi non tocchi il paraurti; inserisci poi la prima marcia e avvicinati leggermente al marciapiede mentre avanzi.[7]
  2. 2
    Sistema il veicolo negli spazi piccoli. Quando la piazzola è di dimensioni ridotte, la manovra si fa più difficile e la parte anteriore del veicolo potrebbe trovarsi più lontano dal cordolo di quanto vorresti. Per ovviare a questo inconveniente, continua ad avanzare e a retrocedere avvicinandoti al marciapiede; ogni volta che avanzi sterza completamente verso il cordolo e raddrizza il veicolo mentre retrocedi.[8][9]
    • Ripeti la manovra se necessario. La parte anteriore della macchina "entra" nello spazio ruotando completamente le ruote verso il marciapiede ogni volta che avanzi.
    • Se l'avantreno è troppo lontano dal cordolo in una piazzola di dimensioni normali, è più facile uscire dallo spazio e ritentare da capo.
  3. 3
    Ricomincia dall'inizio ogni volta che serve. Se non riesci a parcheggiare in parallelo al primo tentativo, non preoccuparti. Segnala le tue intenzioni con gli indicatori di direzione ed esci dalla piazzola accostandoti al veicolo che si trova davanti.
  4. 4
    Fai attenzione quando apri la portiera. Prima di uscire dall'abitacolo, soprattutto se il lato del conducente si trova verso il centro della carreggiata, controlla che non stia sopraggiungendo un altro veicolo o un ciclista. È fondamentale essere consapevole anche dei veicoli a due ruote e le piazzole di parcheggio in parallelo sono zone particolarmente rischiose, perché potresti invadere la pista ciclabile con la portiera.
    • Se devi scendere dal lato del cordolo, fai attenzione a non graffiare la portiera contro il marciapiede o altri elementi che si trovano a bordo strada.
    • Se non puoi aprire completamente la portiera quando ci sono i passeggeri nell'auto, ricorda questo dettaglio quando risalite tutti. Lo sportello potrebbe aprirsi quando il veicolo è vuoto, ma raschiare la parte superiore del marciapiede quando la macchina è a pieno carico.

Avvertenze

  • Se hai delle ruote o dei coprimozzo elaborati e soprattutto gli pneumatici a profilo ribassato, evita di accostare troppo vicino al marciapiede.
  • Quando hai dei dubbi, sii prudente; non rischiare di colpire il veicolo che si trova dietro o davanti a te. Se le condizioni del traffico lo consentono, scendi dalla macchina per valutare quanto spazio hai a disposizione.
  • Quando giri le ruote, devi cercare di mantenerle sempre in movimento, anche se stai avanzando o retrocedendo di pochi centimetri; così facendo, eviti di usurare i componenti dello sterzo.
  • Mantenere le ruote al massimo angolo di sterzo per più di pochi secondi potrebbe danneggiare l'impianto di servosterzo.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Tecniche di Guida

In altre lingue:

English: Parallel Park, Español: estacionar en paralelo, Deutsch: Rückwärts einparken, Français: faire un créneau, Nederlands: Fileparkeren, 中文: 平行停车, Português: Fazer Baliza, Русский: научиться параллельной парковке, Bahasa Indonesia: Parkir Paralel, ไทย: จอดรถขนานขอบทาง, 日本語: 縦列駐車する, 한국어: 평행 주차하는 방법

Questa pagina è stata letta 100 433 volte.

Hai trovato utile questo articolo?