Come Fare un Tiro da Tre Punti

Se riesci a tirare da tre punti, potresti riuscire a dare un vantaggio alla tua squadra facendo canestro dalla lunga distanza. Potrebbe darti modo di avere più minuti di gioco invece di stare seduto in panchina per tutta la partita. Sebbene tu sia portato a pensare che ci voglia tantissimo impegno per riuscire a eseguire un tiro da 3 punti, non demordere, chiunque può farcela! Ecco come migliorare la tua tecnica e riuscire a tirare perfettamente.

Passaggi

  1. 1
    Conosci le basi, compreso ciò che rende buono un tiro e la tecnica giusta per eseguirlo correttamente.
    • Determina qual è il modo migliore di tirare per te, ad esempio tirando "correttamente" o spingendo con il petto.
  2. 2
    Prima di tutto, poggiati sul tuo tuo piede più forte. Se sei destrimano, quando stai per tirare, assicurati che il tuo alluce destro sia in linea con il tuo gomito destro.
  3. 3
    Poggia la mano più debole a lato della palla, a sufficienza per tenerla bilanciata.
  4. 4
    Tieni la palla sulla punta delle dita, come se stessi portando un vassoio. Se alla fine della partita il palmo delle tue mani è sporco, hai tenuto il pallone nel modo sbagliato.
    • Stendi completamente la mano che tira quando rilasci il pallone (questa è la parte del "segui"). La tua mano debole dovrebbe rimanere dov'è, molle e rilassata. Dovresti anche inclinare il polso mentre rilasci il pallone per dargli l'effetto all'indietro e per dare un tocco più morbido.
  5. 5
    Usa le gambe quando tiri, piegando leggermente le ginocchia in avanti, per poi tirarle su velocemente, alzandoti: in poche parole "raddrizza le gambe mentre tiri". Un buon modo per rinforzare i muscoli delle tue gambe è fare piegamenti ed estensioni contro il muro. Con dei tricipiti forti, le gambe non ti serviranno molto. Prova anche a fare sollevamenti e piegamenti con i pesi sulle spalle per rinforzare i polpacci.
  6. 6
    Allenati a tirare da tre punti, un angolo per volta per formare la "memoria muscolare" e perfezionare la coordinazione tra occhio e la mano. Lavora su quella linea visiva allontanandoti dal canestro.
    • Visualizza una linea verso il canestro e tante altre linee a circa 50cm di distanza l'una dall'altra, orizzontalmente rispetto al canestro per quell'angolo. Queste linee, a 50cm di distanza l'una dall'altra, partono dal canestro e arrivano fino alla linea dei tre punti e ti indicheranno il punto in cui metterti per tirare.
    • Stai in piedi (metti il tuo piede debole e poi mettiti in posizione di tiro appoggiando il piede forte verso il canestro mentre estendi il braccio e rilasci il pallone) vicino al canestro e tira almeno 5 volte (ripetute). In un'altra sessione di allenamento prova il dribbling fino a un punto di tiro, salta allineandoti velocemente e tira. In un'altra sessione di allenamento allena il "prendi e tira", facendoti aiutare da un compagno che ti passerà la palla, tenendo una forma perfetta a ogni tiro, senza fare movimenti strani o "molli" (ma nemmeno troppo rigidi).
    • Spostati mezzo metro all'indietro e tira altre cinque volte, continuando a spostarti all'indietro dopo ogni 5 tiri per ogni punto. Questo ti aiuterà a costruire gradualmente la "memoria muscolare" e aumenterà la tua coordinazione occhio-mano per tirare con precisione dalla distanza (tutto questo per un angolo). Quindi fai una pausa, bevi un sorso d'acqua, e comincia ad allenarti su un altro angolo.
  7. 7
    Ricordati sempre E.G.O.S:
    • Equilibrio. Ogni buon tiratore comincia dall'equilibrio; allinea sempre il tuo piede forte con il canestro e mantieni l'equilibrio (E).
    • Gomito. Tieni l'avambraccio teso, in un movimento ciclico, senza farlo ciondolare a ogni tiro. Quando sei in equilibrio, posiziona il gomito sulla tua linea di tiro andando a formare una L appena sotto la palla (quando il polso è quasi all'altezza degli occhi).
    • Occhi. Concentrati sull'obiettivo, appena sopra al ferro per fare andare la palla nel cesto.
    • Segui. Dopo aver rilasciato il pallone, tieni la mano in aria in direzione del canestro (per 1 secondo).
      • Nel "seguire" è importante tenere un occhio sull'obiettivo (il quadrato sul tabellone).
  8. 8
    Salta sempre quando tiri. Questo ti permetterà di avere maggior potenza di tiro e potrai rilasciare il pallone sopra ai tuoi avversari. Allenati allo stesso modo ogni volta, finché non avrai un movimento perfetto. Naturalmente, nelle situazioni di gioco "vero" ci saranno distrazioni e ostacoli, ma allenando il tiro migliaia di volte lo renderai automatico, con una forma buona e costante.
  9. 9
    Allena almeno un crossover, per eludere il tuo avversario e avere più tempo per tirare. Non tirare troppo in fretta a meno che non sia inevitabile.
  10. 10
    Pensa rapidamente e non farti intimidire, anche se ti sta venendo addosso un avversario. Puoi fare una finta alzando il pallone e, se il tuo avversario salta, potrai saltare e tirare mentre lui sta atterrando. Se subisci un fallo dal difensore "salterino", vai alla lunetta e prendi i tuoi liberi (un tiro ad alta percentuale di realizzazione).
  11. 11
    Visualizzati mentre metti dentro ogni tiro! Sii sicuro di te stesso!
    Pubblicità

Consigli

  • Pensa sempre positivo e mantieni la concentrazione. Tieni la mente sulla partita e non agli spalti, agli arbitri o all'allenatore.
  • Non mettere troppa forza nel tiro o tirerai troppo in alto sulla tabella o rimbalzerà troppo forte. Ecco perché devi sempre cominciare da vicino, muovendoti progressivamente all'indietro, per conoscere la tua forza (e per sapere cosa si prova a tirare da più lontano fino alla linea da tre).
  • Se stai avendo una di quelle giornate in cui non riesci ad azzeccare un tiro, avvicinati e prova a riprendere il ritmo dalla lunetta, cominciando con i tiri liberi e successivamente provando al meglio da dietro l'arco.
  • Spingiti sempre al limite. Solo così potrai entrare "nella zona" e non sbagliare più un tiro, forte della tua autostima e del tuo allenamento.
  • Se vuoi provare a tirare da tre in sospensione dopo un dribbling, ricordati di non commettere "passi".
  • Allenati sulla forma. Allenati ed allenati (naturalmente, se soffri di piede varo o di piedi " a papera", dovresti improvvisare per allineare l'alluce, quella parte di "buona estetica" non funzionerà come prima descritto, quindi dovrai chiedere consiglio da un allenatore).
  • Allenati con una palla regolamentare, delle stesse dimensioni e peso che userai in partita, tirando verso un canestro regolamentare (per altezza e rigidità).
  • Osserva i giocatori NBA ed usa le loro tecniche come esempio ispirandoti a Ray Allen, Kobe Bryant, Rashard Lewis (i migliori per percentuale nel tiro da 3), o qualsiasi altro tiratore da tre, dell'NBA o meno.
  • Se quando tiri salti, dovresti atterrare esattamente dove sei partito.
  • Il lavoro in palestra potrebbe aiutarti nei tiri da lontano, quindi se vuoi tirare spesso da 3, dovrai allenare le braccia, il torace ed anche le gambe, perché salterai molto spesso.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non tirare sempre e solo da tre; tira solo se sei libero. Ovviamente, nelle situazioni limite devi sempre cercare di fare il massimo e se è l'ultimo tiro di una partita in stallo, provaci.
  • Controlla il tuo polso "di tiro". Se ti fa male, smetti di allenarti.
  • È normale sbagliarne 2 su 3 o 4, non puoi metterli sempre dentro. Continua ad allenarti a tirarli nella maniera corretta per perfezionare il tuo tiro!
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 38 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sport di Squadra
Questa pagina è stata letta 14 993 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità