Come Fare un Trattamento Protettivo per una Padella in Ghisa

Le padelle in ghisa che sono state pretrattate a dovere durano una vita e garantiscono una superficie antiaderente naturale. Il rivestimento antiaderente applicato sulla ghisa consiste di uno strato di “invecchiamento” composto di olio che è stato cotto sulla superficie della padella stessa. Impara come applicare uno strato protettivo a una padella nuova di zecca, oppure come recuperarne una vecchia e arrugginita per poi mantenerle in modo che non perdano il loro strato protettivo.

Metodo 1 di 3:
Trattare una Nuova Padella

  1. 1
    Preriscalda il forno a 177°C. Non programmare di cucinare nulla nel forno mentre si tratta la propria padella di ghisa, dato che il procedimento potrebbe essere influenzato dal vapore che si crea cucinando altri cibi.
  2. 2
    Lava e asciuga la padella. Usa del sapone e una spazzola da piatti per sfregarla in ogni punto. Questa è l’unica volta in cui bisogna utilizzare questi oggetti per pulire la padella; una volta che lo strato protettivo sarà completato, non bisognerà più sfregarla.
  3. 3
    Ricopri internamente ed esternamente con uno strato di lardo, grasso vegetale o dell'olio di oliva. Assicurati che sia completamente rivestita e strofina il tutto con un tovagliolo di carta.
  4. 4
    Metti la padella nel forno. Lascia che il grasso o l’olio cuociano sulla superficie della padella per 2 ore. Una volta terminato, rimuovila e lasciala raffreddare.
  5. 5
    Ripeti questo trattamento per tre volte. Per dotare il proprio pentolame in ghisa di un buono strato protettivo, è necessario eseguire più di un trattamento con l’olio. Per essere sicuro di avere una buona superficie antiaderente che non si stacchi quando si cucina il proprio cibo, applica ulteriori strati di grasso o olio, fai cuocere, lascia raffreddare e ripeti nuovamente l’operazione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Recuperare una Padella di Ghisa Arrugginita

  1. 1
     Prepara una soluzione di aceto bianco e acqua. Trova un contenitore grande a sufficienza da poter immergere l’intera padella. Riempi la padella con una mistura composta per metà da aceto e metà da acqua.
  2. 2
    Metti la padella nella soluzione di aceto, assicurandoti che sia del tutto immersa. Lasciala in ammollo per tre ore: l’aceto scioglierà la ruggine. Una volta terminato il periodo di ammollo, togli la padella dalla soluzione.
    • Se noti ancora la presenza di ruggine sulla padella, utilizza una spazzola da piatti per raschiarla via; a questo punto rimuoverla dovrebbe essere una cosa semplice. Assicurati che non rimanga alcuna traccia di ruggine.
    • Non rimettere la padella in immersione nella soluzione di aceto. Se la lasci immersa nell’aceto per troppo tempo, la ghisa inizierà a rovinarsi.
  3. 3
    Sciacqua la padella in acqua e asciugala bene. Assicurati che sia del tutto asciutta riscaldandola per qualche minuto sulla macchina del gas o nel forno.
  4. 4
    Rivesti la padella con uno strato di grasso o di olio, accertandoti che sia del tutto coperta. Usa un tovagliolo di carta per strofinare il grasso o l’olio sulla superficie della padella.
  5. 5
    Mettila nel forno. Tratta la padella alla temperatura di 177°C per la durata di 2 ore. Una volta terminato, rimuovila e lasciala raffreddare.
  6. 6
    Ripeti il trattamento di protezione. Per essere sicuro di avere una buona superficie antiaderente che non si stacchi quando si cucina il proprio cibo, applica ulteriori strati di grasso o olio, fai cuocere, lascia raffreddare e ripeti nuovamente l’operazione.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Manutenzione di una Padella di Ghisa

  1. 1
    Pulisci la padella immediatamente dopo l'uso. La ghisa si pulisce più facilmente subito dopo averci cucinato, cioè prima che il cibo abbia la possibilità di attaccarsi alla padella. Appena si raffredda a sufficienza da poterla toccare, elimina i residui di cibo con una spugnetta e sciacqua la padella con acqua calda.
    • Se rimane uno strato di cibo incrostato sul fondo della padella, utilizza una mistura di sale grosso e aceto per strofinarlo via con un tovagliolo di carta. Quindi, risciacqua la padella con acqua calda per assicurarti di avere eliminato del tutto la presenza dell'aceto.
    • Il cibo attaccato può anche essere eliminato tramite bruciatura: metti la tua padella nel forno ad alta temperatura; il cibo si trasformerà in cenere, che può essere quindi spazzolata via una volta che la padella si sarà raffreddata. Se usi questo metodo, sarà poi necessario ripetere il trattamento di protezione della padella, dato che verrà bruciato via anche lo strato antiaderente.
    • Non usare sapone o una spugnetta con retina metallica sulla ghisa trattata, poiché questo rasperebbe via lo strato protettivo, rimuovendo lo strato superficiale antiaderente e permettendo all'umidità di reagire con il metallo e produrre ruggine.
  2. 2
    Assicurati di asciugare la padella perfettamente. Serviti di uno strofinaccio asciutto per asciugarla, prestando attenzione a non dimenticare gli spazi più difficilmente raggiungibili e asciugando con cura anche il retro.
    • Potresti anche mettere la padella capovolta sopra al bruciatore del gas su cui hai appena cucinato, se il fornello è ancora abbastanza caldo: questo sistema permetterà che la padella si asciughi più rapidamente.
    • Per essere del tutto sicuri che la padella sia asciutta, è sufficiente riscaldarla in forno per qualche minuto.
  3. 3
    Ripeti periodicamente il trattamento protettivo della padella. Ogni volta che si cucina con una padella di ghisa, l'olio che si utilizza penetra il tegame e aiuta a mantenerlo protetto. Nonostante questo, è possibile favorire il processo e avere la garanzia che la padella rimanga completamente antiaderente ripetendo il completo procedimento protettivo di tanto in tanto, specialmente se hai dovuto usare aceto e sale per pulirla.
  4. 4
    Riponi la padella in un luogo asciutto, facendo attenzione che non vi cada sopra acqua da altre attrezzature da cucina. Se la metti assieme ad altro pentolame, ricoprila con uno strofinaccio o un tovagliolo di carta per proteggere la superficie della ghisa.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Non lavare la propria padella con sapone o spugnette ruvide, poiché questo rimuove lo strato protettivo che hai faticato così tanto a ottenere.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Cucina
Sommario dell'ArticoloX

Per proteggere una padella in ghisa nuova, inizia lavandola con acqua e detergente e asciugandola con dura. Poi, rivestila completamente di un olio come quello vegetale di oliva usando un tovagliolo di carta. Mettila quindi in forno per due ore a 180 °C. Lasciala raffreddare e ripeti l'operazione altre due volte. Scaldando la padella nel forno, l'olio creerà una superficie resistente e antiaderente che rimarrà intatta quando la utilizzerai per cucinare. Per mantenere la protezione della padella trattata, lavala immediatamente dopo ogni utilizzo. Passa con una mano un panno morbido sulla padella con un una miscela di acqua e sale per rimuovere qualsiasi residuo di cibo. Su una padella in ghisa trattata, non utilizzare mai detergente né una spugna ruvida o una spazzola. Farlo danneggerebbe il trattamento protettivo creato e la superficie antiaderente, facilitando il contatto dell'umidità con il metallo e la formazione di ruggine. Quindi, asciugala mettendola per qualche minuto su un fornello a fiamma bassa. Una volta evaporata l'acqua, finisci aggiungendo un sottile strato di olio con un tovagliolo di carta. In alternativa, se vuoi pulire una padella di ghisa arrugginita già trattata, immergila per tre ore in una soluzione composta da 1 parte di aceto bianco e 1 parte di acqua. Risciacqua l'aceto, quindi applica il trattamento come se lo facessi su una padella nuova. Per altri consigli su come rifare il trattamento a una padella in ghisa già trattata, continua a leggere!

Questa pagina è stata letta 13 744 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità