Una coltura artificiale del tessuto è un metodo per ottenere un numero maggiore di cellule tissutali, facendole sviluppare al di fuori dell'organismo. È necessario preparare un ambiente artificiale in cui le cellule possano vivere e crescere; una volta coltivate, possono essere utilizzate per parecchi tipi differenti di studi, fra cui quelli di biochimica dei tessuti e per lo sviluppo dei farmaci.[1]

Parte 1 di 2:
Preparare la Coltura

  1. 1
    Scegli quale tipo di tessuto vuoi sviluppare in laboratorio. È possibile utilizzare cellule sia animali sia vegetali; alcune persone fanno una coltura di tessuto che è stato prelevato direttamente da una pianta o da un animale. In altri casi, le cellule vengono fatte sviluppare da altre linee cellulari conservate e che provengono da una coltura precedente.[2]
    • Le nuove colture possono essere sviluppate a partire dall'espianto di un tessuto da un organismo, e in questo caso vengono chiamate "primarie". Le cellule si dividono solo per un po' prima di incorrere nella senescenza.
    • Una linea cellulare continua viene manipolata con sostanze chimiche o virus che le permettono di moltiplicarsi indefinitamente (immortalizzazione).
  2. 2
    Prepara l'ambiente di coltura. Le condizioni devono essere diverse in base al tipo di cellule, ma in generale hai bisogno di:[3]
    • Una temperatura controllata. L'intervallo ideale cambia in base al tipo di cellule che stai coltivando, ma mediamente deve essere compresa fra 20 e 45 °C.
    • Un livello controllato di pH; di solito, non dovrebbe essere inferiore a 6,0 e non superiore a 7,5.
    • Una pressione osmotica controllata.
    • Uno scambio adeguato fra ossigeno e anidride carbonica.
    • Ormoni.
    • Fattori di crescita.
    • Un substrato che fornisce alle cellule i nutrienti di cui hanno bisogno, che includano amminoacidi, carboidrati, vitamine e minerali.
    • La luce. Si tratta di un elemento fondamentale, se stai coltivando delle cellule vegetali che svolgono la fotosintesi.[4]
  3. 3
    Decidi quale mezzo di coltura usare. Alcune cellule crescono meglio quando sono fissate a un substrato. Fra quelli possibili ci sono:[5][6]
    • Substrato solido, chiamato anche aderente. I tessuti prelevati da organi come i reni sono in genere aderenti, perché sono fissati a quello connettivo.
    • Substrato semisolido o monostrato. Questo tipo di colture forma solitamente un unico strato, spesso quanto una cellula, sul fondo del contenitore.
    • Coltura in sospensione. Le cellule non sono ancorate a un substrato, ma crescono fluttuando nel mezzo di coltura. Le cellule ematiche vengono spesso coltivate in questo modo.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Eseguire la Coltura

  1. 1
    Rispetta il protocollo del produttore per quanto riguarda la fase iniziale della coltura. Esistono diverse aziende che forniscono i laboratori con i materiali e gli strumenti necessari per questo tipo di studi. Quando acquisti tutto il necessario, nelle confezioni trovi anche il protocollo che devi seguire. Si tratta di una serie di istruzioni che descrivono esattamente come trasferire il campione che vuoi coltivare nel mezzo di crescita. Fra i fornitori più noti ci sono i seguenti:
  2. 2
    Nutri le cellule che stai coltivando, se lavori con quelle di mammiferi. In genere, è necessario rifornire il mezzo di coltura ogni 2-3 giorni; rispetta il protocollo del fornitore per quanto riguarda il nutrimento delle cellule.[7]
    • La procedura dovrebbe richiedere non più di 20 minuti.
    • Se non fornisci abbastanza nutrienti, le cellule moriranno.
  3. 3
    Separa la coltura, se il contenitore inizia a essere troppo affollato. Per permettere alle cellule di continuare a svilupparsi, devi trasferirne alcune in nuove capsule di Petri con una densità inferiore; in questa maniera, sia la coltura originale sia quella nuova continuano a moltiplicarsi.[8]
    • Puoi anche congelare parte delle colture per dei lavori futuri o per ripetere gli esperimenti, nel caso avessi problemi di contaminazione. Segui i protocolli forniti, per conoscere la temperatura di crioconservazione (o congelamento) delle cellule.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Crescere In Altezza

Come

Abbassare il Livello della Transaminasi (SGPT)

Come

Preparare una Soluzione Salina

Come

Aumentare il Numero dei Globuli Rossi nel Sangue

Come

Far Crescere più Velocemente il Seno

Come

Usare un Preservativo

Come

Diventare Più Alti Naturalmente

Come

Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Come

Fumare una Sigaretta

Come

Farsi un Clistere

Come

Fare Sesso Durante il Ciclo

Come

Distinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare

Come

Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore

Come

Far Durare il Sesso Più a Lungo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Shari Forschen, NP, MA
Co-redatto da
Infermiera Specialista Clinica
Questo articolo è stato co-redatto da Shari Forschen, NP, MA. Shari Forschen lavora come Infermiera Registrata al centro Sanford Health, nel Dakota del Nord. Ha conseguito la Laurea in Scienze Infermieristiche Generali e Cliniche presso la University of North Dakota e lavora come infermiera dal 2003. Questo articolo è stato visualizzato 1 204 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 1 204 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità