La circoncisione è l’asportazione chirurgica del prepuzio. Generalmente viene eseguita per ragioni di salute e igiene, oltre che per motivi religiosi o rituali. Se sei interessato a farti circoncidere, continua a leggere per conoscerne i benefici e i rischi, così come il processo di guarigione.

Parte 1 di 3:
Capire la Circoncisione

  1. 1
    Sappi in cosa consiste la circoncisione. Se decidi di farti circoncidere, un medico esegue una breve e relativamente semplice procedura chirurgica che prevede la rimozione di una parte del prepuzio in modo permanente. Dopo un periodo di convalescenza il pene guarisce perfettamente e torna alla normalità, ma senza il prepuzio retrattile.
    • Generalmente, la circoncisione viene eseguita sui neonati, ma a volte anche su adulti consenzienti, generalmente per scopi estetici o religiosi.
    • La circoncisione è anche raccomandata per problemi di flusso urinario come la ritenzione o per ricorrenti infezioni del pene, in quanto può aiutare a prevenire infezioni ulteriori.
    • La circoncisione non aiuta a prevenire le malattie a trasmissione sessuale.
    • L’intervento deve essere eseguito solo da un medico autorizzato o un mohel che abbia parecchia esperienza. Non dovresti mai in nessun caso cercare di circonciderti da solo.
  2. 2
    Conosci la procedura. Se opti per questa soluzione, devi parlare con il tuo medico in merito alla procedura e ottenere un consulto. L'intervento prevede le seguenti fasi:
    • I genitali vengono puliti e preparati per l'intervento chirurgico e saranno anestetizzati bloccando la funzione del nervo dorsale del pene.
    • Il taglio viene eseguito sul prepuzio sul lato superiore del pene con delle forbici, mentre viene effettuato un secondo taglio sulla parte inferiore del pene, incidendo il prepuzio intorno al bordo della cresta sotto il glande.
    • I bordi del prepuzio vengono tirati indietro e i vasi sanguigni suturati con dei punti o con la diatermia, che comporta l'uso della corrente elettrica per cauterizzare le estremità dei vasi.
    • Infine, i bordi del prepuzio vengono cuciti e il pene viene fasciato strettamente per iniziare il periodo di convalescenza.
  3. 3
    Comprendi i benefici. Sebbene ci siano molti benefici medici nell’essere circonciso, anche se non confermati, la verità è che la maggior parte di queste procedure viene effettuata per motivi religiosi o estetici. Si ritiene che la circoncisione riduca il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, di infezioni del tratto urinario e del cancro del pene. Alcuni adulti che scelgono la circoncisione lo fanno per motivi igienici, in quanto un pene non circonciso è più difficile da tenere pulito e meno attraente sessualmente.
    • L’effettiva riduzione dei rischi di queste malattie a dire il vero è piuttosto limitata: le infezioni del tratto urinario e il tumore del pene sono patologie abbastanza rare negli uomini, mentre le malattie sessualmente trasmissibili sono altamente infettive se non si pratica sesso sicuro.
    • In casi meno frequenti, la circoncisione viene eseguita per correggere una fimosi o un prepuzio ristretto, se si verifica un’infiammazione acuta del glande a causa di balanite o parafimosi, che causano il restringimento del prepuzio.
  4. 4
    Conosci i rischi. In sostanza, la circoncisione comporta la mutilazione volontaria dei genitali, tagliando la punta anteriore più sensibile del prepuzio. Come per qualsiasi intervento chirurgico potrebbero sorgere delle complicazioni. Generalmente la circoncisione viene fatta sui neonati, mentre per gli adulti comporta un significativo periodo di disagio e convalescenza. Molti uomini sostengono anche che recide le terminazioni nervose del pene e può influenzare in maniera irreversibile la stimolazione sessuale.
    • Negli adulti questa pratica è una questione di scelta personale ed è un argomento piuttosto controverso. Molti adulti circoncisi sono entusiasti dei risultati, altri se ne lamentano. Qualunque cosa tu decida di fare, valuta attentamente i benefici, i rischi e decidi cosa è meglio per te.
  5. 5
    Cerca un ospedale o una clinica nella tua zona che esegua l’intervento. Se preferisci un consulto privato, chiedi consiglio al tuo medico curante. Contatta un ospedale e parla con un urologo per ottenere un secondo parere sui potenziali rischi, benefici e per avere una descrizione della procedura e del processo di guarigione.
    • In un adolescente o un adulto, la circoncisione in genere viene eseguita in anestesia e la convalescenza dura circa due settimane.
    • Alcuni ospedali non eseguono l’intervento sugli adulti, a meno che non vi sia una ragione medica. Se desideri farti circoncidere, preparati a dover cercare diversi ospedali per trovare quello che esegue la procedura.
  6. 6
    Preparati per l’intervento. Organizzati in modo da poterti concedere il periodo di riposo necessario per recuperare dall’operazione, che solitamente può essere anche di due settimane. Se ti fai circoncidere per motivi religiosi, usa il tempo a disposizione per completare tutti i riti associati alla pratica. Consulta i membri della tua comunità religiosa per ottenere informazioni e consigli.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Guarire dalla Circoncisione

  1. 1
    Mantieni la zona pulita e asciutta. Quando ti lavi, copri i genitali con una fasciatura impermeabile i primi giorni e assicurati di tenere l'area molto pulita quando usi il bagno. La ferita deve restare asciutta per facilitare una rapida guarigione.
    • Il medico ti fornirà istruzioni più specifiche e ti indicherà i farmaci topici da applicare, ma in generale la cosa importante è tenere i genitali puliti e asciutti il più possibile.
    • Potresti essere cateterizzato per alcuni giorni dopo l'intervento, per aiutare a mantenere asciutto il pene. Il medico rimuoverà il catetere una volta iniziata la fase di guarigione.
  2. 2
    Indossa biancheria intima di cotone comoda. Cambiala tutti i giorni per tenere l’area molto pulita. Inoltre assicurati di indossare indumenti larghi nella zona genitale, per permettere all'aria di circolare liberamente. Evita i jeans stretti e valuta di indossare dei pantaloni corti di cotone o altri indumenti larghi.
    • Puoi utilizzare olio di vaselina per evitare che sull'area si attacchino vestiti o garze.
  3. 3
    Prendi i farmaci seguendo le indicazioni fornite dal medico. Probabilmente ti verrà prescritta una crema analgesica o altri unguenti topici che dovrai applicare regolarmente come ti verrà indicato. È opportuno aggiungere un po' di vaselina sulla zona per evitare sfregamenti durante la convalescenza.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Fare Circoncidere tuo Figlio

  1. 1
    Valuta le implicazioni della circoncisione. In molti Paesi è una pratica comune circoncidere i neonati già negli ospedali entro i primi giorni dalla nascita, in quanto la procedura e la convalescenza sono più veloci e relativamente poco dolorose. Devi scegliere se vuoi lasciare che sia tuo figlio a prendere la decisione una volta cresciuto oppure se desideri che l’intervento venga fatto subito in ospedale.
    • Parla con l’urologo o il pediatra. Generalmente l’intervento è rapido, i tempi di recupero sono relativamente brevi e le operazioni di pulizia semplici.
  2. 2
    Mantieni l'area pulita. Evita di usare salviette umidificate o altri detergenti e lava il bambino solo con acqua calda e sapone i primi giorni.
    • Alcuni pediatri consigliano di mantenere il pene coperto, altri dicono di lasciarlo all’aria per favorire la guarigione. Se lo desideri puoi avvolgere un po' di garza attorno al pene, tamponandolo prima con un po’ di vaselina per evitare che si possano verificare strappi dolorosi.
  3. 3
    Per organizzare la cerimonia del Brit milah (la circoncisione ebraica), trova un Mohel (circoncisore ebraico). Il Brit milah in genere viene svolto fuori dalla struttura ospedaliera. Per organizzare questo rito, parla con il rabbino o un'altra persona di riferimento della tua religione.
    Pubblicità

Consigli

  • Esistono tecniche alternative che "non implicano il sanguinamento". Un’azienda israeliana ha creato un dispositivo in plastica chiamato PrePex che viene appoggiato sul glande per proteggerlo mentre un altro strumento mette sotto pressione il prepuzio per interrompere l’afflusso di sangue. Questa procedura richiede 6-8 settimane di convalescenza.

Pubblicità

Avvertenze

  • Astieniti dai rapporti sessuali e dalla masturbazione per un paio di settimane dopo la circoncisione.
  • Tuo figlio potrebbe risentirsi se lo sottoponi alla procedura senza il suo consenso; assicurati di farlo circoncidere solo se sei davvero disposto a perdere la sua fiducia e il suo amore.
  • Molti ragazzi che sono stati circoncisi hanno complicazioni e potrebbero provare rancore verso i genitori.
  • Non circonciderti, a meno che non sia davvero necessario.
  • Se decidi di non fare circoncidere tuo figlio (scelta migliore), insegnagli a pulirsi quando raggiunge i 10 anni di età.


Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Incrementare l'Eiaculazione

Come

Incrementare il Volume dello Sperma

Come

Pulire il Pene

Come

Mettere il Preservativo su un Pene con il Prepuzio

Come

Fare gli Esercizi per il Muscolo Pubococcigeo

Come

Controllare l'Eiaculazione Precoce

Come

Aumentare le Dimensioni del Pene con le Erbe

Come

Sapere se Soffri di Calvizie Maschile

Come

Fermare una Erezione

Come

Riconoscere l'Infertilità Maschile

Come

Mantenere l'Erezione

Come

Curare un Idrocele

Come

Trattare il Dolore e il Gonfiore ai Testicoli

Come

Abbassare l'Antigene Prostatico Specifico (PSA)
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 36 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 76 573 volte
Categorie: Salute Uomo
Questa pagina è stata letta 76 573 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità