Come Farsi Perdonare da un Gatto

3 Parti:Farti Perdonare dal Tuo GattoFare Offerte di PaceLeggere il Linguaggio del Corpo del Tuo Gatto

Oh no, hai fatto qualcosa che ha profondamente offeso il tuo gatto e adesso non ti lascia nemmeno avvicinare? Fortunatamente, è possibile guadagnarsi il suo perdono. Questo articolo ti insegnerà non solo come farti perdonare dal tuo gatto, ma anche come farlo in modo sicuro ed evitare di essere graffiato.

Parte 1
Farti Perdonare dal Tuo Gatto

  1. 1
    Scegli un buon momento per chiedere scusa. Se il tuo gatto è visibilmente arrabbiato, dovrai dargli del tempo prima di provare ad avvicinarti e scusarti; se lo farai troppo presto, il risultato sarà un bel graffio. Tuttavia, non aspettare neanche troppo tempo; avvicinati a lui non appena ti sembra tranquillo. Puoi provare ad avvicinarti anche se è spaventato, ma fallo con molta cautela. Puoi fare riferimento alla sezione di questo articolo che parla del linguaggio del corpo dei gatti per imparare a capire lo stato d'animo del tuo micio.
    • Se il tuo gatto scappa quando ti avvicini, prova a lasciare dei piccoli snack in un posto dove può trovarli facilmente. Questo gli farà capire che sei dispiaciuto e che lui è importante per te.
    • Avvicinati in modo cauto, se il micio è spaventato. Lasciagli sempre una via di fuga. Potrebbe avere davvero bisogno di sentirsi rassicurato e a proprio agio, specialmente se c'è stato un rumore forte e improvviso. Allo stesso tempo, però, potrebbe voler essere lasciato da solo: ecco perché è importante lasciargli una via di fuga. Un gatto spaventato, se messo alle strette, può rapidamente diventare aggressivo.
  2. 2
    Definisci l'offesa. Cos'hai fatto per far arrabbiare così tanto il tuo gatto? Ti sei preso gioco di lui? Gli hai pestato la coda? O hai preso il suo posto sul divano? Capire cos'hai fatto di sbagliato ti aiuterà a decidere come avvicinarti di nuovo a lui. Ti aiuterà anche a decidere in che modo scusarti con lui. Qui di seguito ci sono alcuni esempi di cosa potresti aver fatto per offendere il tuo gatto e come potresti fargli capire che ti dispiace:
    • Se hai offeso il tuo micio prendendoti gioco di lui, molto probabilmente dovrai dargli qualche ricompensa ed elogiarlo.
    • Se gli hai inavvertitamente pestato la coda o lo hai fatto sussultare facendo cadere un piatto, può bastare una semplice carezza.
    • Se gli hai rubato il suo posto preferito sul divano, prova a lasciarglielo libero e dai al tuo micio un dolcetto.
  3. 3
    Avvicinati lentamente al tuo gatto. Se scappa lontano da te, potrebbe essere ancora arrabbiato, agitato o spaventato. Non continuare a seguirlo: aspetta e riprova dopo qualche minuto. In questo modo gli farai capire che non vuoi fargli nulla e che non vuoi infastidirlo ulteriormente. Tieniti a disposizione anche qualche snack per rassicurarlo ulteriormente.
  4. 4
    Parla al tuo gatto. Digli che ti dispiace, pronunciando anche il suo nome. Usa un tono di voce calmo e tranquillo, leggermente più alto del solito.[1] Non è necessario che capisca le tue parole, ma comprenderà il tuo tono di voce. Non parlare a voce troppo alta, con suoni acuti; i gatti hanno un udito molto sensibile e in questo modo lo infastidiresti soltanto.
    • Batti le palpebre lentamente. Un gatto fiducioso lo fa, quindi in questo modo puoi dimostrargli che ti fidi di lui.[2]
  5. 5
    Accarezza delicatamente il tuo gatto nei punti che preferisce. Assicurati di aver capito il suo stato d'animo; se ti sembra arrabbiato o agitato, non accarezzarlo. Puoi sempre fare riferimento alla sezione di questo articolo che tratta del linguaggio del corpo dei gatti per capire il suo atteggiamento. Se non conosci dove il tuo micio preferisce essere accarezzato, ecco alcuni suggerimenti:
    • Accarezzalo dietro le orecchie. Un posto ancora migliore sarebbe l'area tra l'occhio e l'orecchio. Usa la punta delle dita e accarezzalo lentamente.
    • Fagli dei grattini sotto la guancia. Potrebbe addirittura perdonarti subito e iniziare a sfregarsi sulla tua mano.
    • Fagli dei grattini alla base della coda. Poggia le dita dove la coda e il posteriore si incontrano e gratta delicatamente.
    • Accarezzagli la testa, la schiena e il petto. Ricorda che non tutti i gatti amano essere accarezzati in questi punti. Osserva attentamente il linguaggio del corpo del tuo micio per capire se gli da fastidio.
  6. 6
    Gioca con il tuo gatto. Potrebbe essere arrabbiato con te perché non gli dedichi abbastanza tempo. Se il tuo micio è molto attivo, prendi in considerazione di giocare con lui, sebbene la maggior parte dei gatti si diverta anche solo a colpire un pezzetto di spago. Ecco alcuni modi per giocare con il tuo micio:
    • Lancia verso il tuo gatto un pezzo di carta o di cellophane accartocciato. Puoi anche usare un topo giocattolo. Non lanciare il gioco contro di lui, ma davanti alle sue zampe.
    • Fai ciondolare un pezzo di spago davanti a lui. Muovilo lentamente avanti e indietro, provando anche a farlo passare sulle sue zampe.
    • Acquista un puntatore laser e punta la lucina rossa sul muro o sul pavimento. Quando il tuo gatto vi sta prestando attenzione, muovi il puntatore. Quasi sicuramente proverà a rincorrere e a prendere la lucina.
    • Gioca con il tuo micio con una bacchetta interattiva per gatti. Questo giocattolo è composto da un bastone lungo e flessibile con alcune piume o una cordicella attaccati a un’estremità. Alcuni hanno anche un campanello. Tienilo dall'estremità libera e fallo sventolare vicino alle zampe del tuo micio. Sollevalo delicatamente verso l'alto: il gatto salterà per tentare di afferrarlo.
  7. 7
    Passa del tempo con il tuo gatto. Se ultimamente lo hai ignorato, potresti notare che è diventato meno affettuoso del solito. Questo può voler dire che il tuo micio si sente solo ed è irritato. Puoi farti perdonare passando del tempo con lui. Potresti semplicemente leggere un libro o ascoltare musica vicino a lui, o stare con lui per una bella sessione di coccole. Oppure potresti anche passare del tempo a giocarci insieme.
  8. 8
    Fagli i complimenti ed elogialo. Se ti sei preso gioco del tuo gatto e lo hai deriso, potresti averlo offeso. Porgigli uno snack per gatti e digli quanto sia bello e meraviglioso. Usa un tono gentile e pacato. Potrà anche non capire le tue parole, ma comprenderà dal tono della tua voce che stai parlando con lui e che gli stai dicendo cose carine.
  9. 9
    Dai al tuo gatto ciò che vuole, entro limiti ragionevoli. I gatti possono arrabbiarsi, se non ottengono ciò che vogliono. A volte vogliono qualcosa di semplice e innocuo, come per esempio sedersi su un bel cuscino soffice. Altre volte potrebbero volere qualcosa che per loro è dannoso, come parte della tua cena. Alcuni alimenti umani possono essere molto nocivi per i gatti. Se vuole qualcosa di innocuo, potresti cedere e lasciarglielo, mentre se vuole qualcosa che potrebbe essere dannoso offrigli qualcos'altro.
    • Se il tuo micio vuole accucciarsi su quel soffice cuscino, lasciaglielo fare. Puoi anche prenderlo in braccio e metterlo tu stesso sul cuscino, dandogli anche una o due carezze rassicuranti.
    • Se il tuo gatto vuole un po' di latte o del tonno, proponigli qualcos'altro. Il latte o la panna possono irritare lo stomaco dei gatti e il tonno è pericoloso per la loro salute, per via degli alti livelli di mercurio presenti.[3] Piuttosto, offri al tuo micio qualche buono snack per gatti.

Parte 2
Fare Offerte di Pace

  1. 1
    Dai un dolcetto al tuo gatto.[4] Se il tuo micio si fa avvicinare tranquillamente, puoi provare a darglielo direttamente dalle tue mani. Tieni 3-5 dolcetti per gatti in mano e inginocchiati vicino a lui. Se è pronto a perdonarti, verrà verso di te e mangerà i dolcetti. A questo punto puoi provare ad accarezzarlo dietro l'orecchio (o in un altro punto che adora). Se il tuo gatto non si avvicina, lascia i dolcetti sul pavimento e vai via. Non portare via gli snack perché lo farebbe solo irritare di più.
    • Esistono dolcetti per gatti con gusti differenti, come al pollo, al tacchino, al tonno e al salmone. Trova quello che piace di più al tuo micio.
    • Considera l'opzione di comprare dolcetti che hanno anche dei benefici. Ne esistono alcuni che aiutano a prevenire la formazione di palle di pelo o tartaro. Non solo farai felice il tuo gatto, ma lo manterrai anche in salute.[5]
  2. 2
    Sorprendi il tuo gatto lasciandogli un dolcetto. Assicurati di lasciarlo in un posto in cui sei sicuro che riuscirà a trovarlo. Ecco alcuni esempi:
    • Se il tuo gatto è nascosto sotto il letto, metti il dolcetto lì vicino. Non metterlo troppo lontano dal letto o lo costringerai a uscire dal suo nascondiglio "sicuro" e lo renderai ansioso. Non posizionarlo neanche troppo vicino a lui, perché potrebbe graffiarti se avvicini troppo la mano.
    • Se il tuo micio è davvero troppo agitato, lascia il dolcetto vicino al suo cibo o nel suo posto preferito. Se è offeso perché hai "rubato" il suo posto sul divano, puoi mettere lo snack proprio lì. In questo modo il tuo gatto saprà che sei dispiaciuto e che potrà accucciarsi nuovamente sul divano senza essere cacciato.
  3. 3
    Aggiungi dolcetti al suo cibo. Prendi 3-5 snack e mettili sopra la pappa del tuo micio quando è il momento di farlo mangiare. Se è schizzinoso e non ama le leccornie mescolate al suo cibo, allora mettile semplicemente vicino alla ciotola.
  4. 4
    Regala al tuo gatto del cibo speciale. Ha un gusto preferito di cibo per gatti? Se ciò che gli dai da mangiare ha gusti differenti, scegli il suo preferito e daglielo quando è ora della pappa.
  5. 5
    Offrigli dell'erba gatta essiccata. Se il tuo gatto è troppo agitato potresti provare a calmarlo con un po' di erba gatta sparsa sul pavimento. Se, però, non hai voglia di dover ripulire il disordine (alcuni gatti la mangiano subito mentre ad altri piace semplicemente farla rotolare in giro), puoi dargli un gioco apposito con erba gatta all'interno.
  6. 6
    Dai un giocattolo al tuo gatto. Se al tuo gatto piace usare dei giochini, puoi comprarne uno nuovo e regalarglielo. Avvicinati a lui, inginocchiati e tira fuori il gioco per farglielo vedere. Puoi lasciarlo per terra e andartene, oppure puoi lanciarlo o agitarlo davanti a lui. Dipende da come gli piace giocare. Ricordati che non a tutti i gatti piace giocare, specialmente ai più anziani.
    • Puoi creare tu stesso un giocattolo con dell'erba gatta all'interno tagliando un piccolo quadrato di tessuto e mettendo al centro un cucchiaio di erba gatta essiccata. Impacchettala e fissala con un pezzo di spago.
    • Puoi crearne di altri tipi infilando un cucchiaio di erba gatta essiccata in un calzino di cotone o di poliestere e chiudendolo con dello spago.

Parte 3
Leggere il Linguaggio del Corpo del Tuo Gatto[6]

  1. 1
    Prendi nota del linguaggio del corpo del tuo micio. Ti dirà qual è il suo stato d'animo. Se il tuo gatto è molto arrabbiato o agitato, le tue scuse non significheranno nulla per lui e probabilmente si tradurranno in uno schiaffo in faccia. Questa sezione ti mostrerà come leggere il linguaggio del corpo del tuo gatto, così potrai imparare a rapportarti a lui in modo sicuro.
  2. 2
    Guarda la coda. È la parte più espressiva del corpo del gatto ed è un ottimo indicatore del suo stato d'animo. A differenza dei cani, i gatti non scodinzolano quando sono felici. Ecco alcune linee guida:[7]
    • Se la coda è rivolta verso l'alto e la punta leggermente arricciata di lato, il gatto è contento e puoi avvicinarti tranquillamente.
    • Se la coda è gonfia vuol dire che il gatto è spaventato. Puoi provare ad avvicinarti per calmarlo, ma fallo lentamente e assicurati che abbia una via di fuga per scappare. Un gatto messo alle strette può rapidamente diventare aggressivo.
    • Se il tuo gatto agita o sbatte la coda, non avvicinarti. Molto probabilmente è arrabbiato con te. Lasciagli un po' di tempo per tranquillizzarsi, prima di scusarti.
  3. 3
    Osserva le sue orecchie. Sono molto espressive e ti aiuteranno a capire come si sente il tuo gatto. In generale, se le orecchie sono rivolte verso l'alto, il tuo micio è felice; se le orecchie sono rivolte verso il basso, non lo è. Ecco una guida più dettagliata:[8]
    • Le orecchie sono rivolte verso l'alto e in una posizione normale e rilassata? Se sì, puoi andargli vicino e cercare di farti perdonare.
    • Se le orecchie sono rivolte all'indietro, non avvicinarti. È profondamente offeso e arrabbiato. Lasciagli del tempo per tranquillizzarsi, probabilmente è spaventato. Puoi comunque provare ad avvicinarti, ma fallo molto lentamente e con molta attenzione.
    • Se sono schiacciate contro la testa, potrebbe essere spaventato. Anche in questo caso puoi provare ad avvicinarti, se vuoi, ma sempre molto lentamente e prestando attenzione.
  4. 4
    Osserva gli occhi del tuo gatto. Rispondono molto velocemente ai cambiamenti di luce, ma cambiano anche a seconda dello stato d'animo. Quindi, quando guardi i suoi occhi tieni conto anche dell'illuminazione e del resto del linguaggio del corpo. Ecco alcuni consigli: :[9]
    • Se le pupille sono dilatate, potrebbe essere spaventato. Oppure potrebbe voler dire che la stanza è buia.
    • Se le pupille sono ristrette, potrebbe essere arrabbiato o agitato. Oppure significa che c'è molta luce.
  5. 5
    Guarda il muso. I baffi sono rivolti in avanti, ha i denti scoperti e il naso arricciato? Se è così, il tuo gatto è ancora troppo arrabbiato per farsi avvicinare. Riprova più tardi.
  6. 6
    Guarda il corpo e il pelo del tuo gatto. La pelliccia si sta rizzando? Se è così, potrebbe essere spaventato o agitato. Se, invece, la pelliccia è normale, vuol dire che il micio è rilassato; tuttavia, controlla anche il resto del suo corpo per avere altri indizi sul suo stato d'animo.[10]
  7. 7
    Controlla gli artigli. Se sono protratti, usa estrema cautela. I gatti sono molto veloci e il tuo potrebbe essere pronto a colpirti.

Consigli

  • Prendi in considerazione di usare metodi differenti. Alcuni gatti non rispondono bene al gioco, ma amano ricevere attenzioni e carezze. Altri, invece, potrebbero perdonarti se offri loro del cibo.
  • Prendi nota di cosa hai fatto per offendere il tuo micio e non farlo più, in futuro.
  • Lascia al tuo gatto del tempo e cerca di non affrettare le cose. Se è troppo arrabbiato o spaventato per essere avvicinato, dagli del tempo per tranquillizzarsi.

Avvertenze

  • Non schiaffeggiare, punire o sgridare un gatto perché ti sta ignorando. Non farai altro che farlo sentire peggio.
  • Non dare al tuo gatto cibo dalla dispensa o dal frigo. La maggior parte degli alimenti per umani è dannoso per i felini.
  • Osserva il linguaggio del corpo del tuo gatto. Se ti sembra arrabbiato, evita di toccarlo o potrebbe graffiarti.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Gatti

In altre lingue:

English: Apologize to a Cat, Español: disculparte con un gato, Deutsch: Sich bei einer Katze entschuldigen, Français: présenter des excuses à son chat, Português: Pedir Desculpas a um Gato, Bahasa Indonesia: Meminta Maaf Kepada Kucing, Русский: извиниться перед кошкой, العربية: الاعتذار لقطتك, 中文: 向猫咪道歉, Tiếng Việt: Xin lỗi mèo, ไทย: ขอโทษแมว, Nederlands: Je excuses aanbieden aan een kat

Questa pagina è stata letta 5 247 volte.

Hai trovato utile questo articolo?