Come Farsi il Piercing al Naso

3 Parti:PianificazionePiercingCure

Può essere piuttosto costoso rivolgersi a dei professionisti per fare un piercing al naso. Puoi farlo anche tu a casa, ma devi fare un po' di ricerche preparatorie. Devi essere molto attento all'igiene e disposto a provare un po' di dolore. Ricorda comunque che, sebbene sia possibile bucarsi il naso in sicurezza, è sempre più sicuro, igienico e affidabile rivolgersi a un piercer professionista.

Parte 1
Pianificazione

  1. 1
    Immagina il piercing. Fai una ricerca per vedere i vari tipi di piercing al naso e decidere quello che desideri. Puoi valutare una semplice pallina, un anello oppure un piercing al setto nasale. Cerca di immaginare il tuo aspetto con il piercing e pensa attentamente a cosa vuoi.
    • Considera se la tua sicurezza vale il costo di un piercing eseguito da un professionista. Un piercer ti garantisce che il lavoro sarà a regola d’arte, meno doloroso e nel rispetto delle norme igieniche. D'altra parte, potrebbe essere gratificante farsi un piercing da soli.
  2. 2
    Compra il gioiello. Nelle gioiellerie, negli studi di tatuaggi e piercing e nei negozi di bigiotteria puoi trovare diverse barrette, anelli e borchie. Assicurati che si tratti di un oggetto nuovo, sterile, mai usato prima e valuta di iniziare con un gioiello di piccole dimensioni. Controlla che sia della lunghezza, diametro e spessore corretti. Non usare mai un anello o un orecchino che è già stato utilizzato in precedenza.
    • Fai attenzione, alcune persone sono allergiche a certi metalli. L'allergia ai metalli più comune è quella al nichel, che può causare una dolorosa eruzione cutanea. Oro, cobalto e cromato sono altre fonti comuni di allergia al metallo. Se la pelle appare spaccata o si sono formate delle vesciche dopo il piercing, è necessario rimuovere il gioiello e consultare un medico al più presto possibile.
    • Prendi in considerazione i prodotti in titanio o acciaio inox, scegli un metallo che non si corrode facilmente.
  3. 3
    Aspetta che la pelle sia pulita. Se cerchi di farti un piercing sopra o vicino a una imperfezione (come un brufolo) allora aumentano i rischi di infezione. Tuttavia, se soffri di acne o hai diversi punti neri, aspetta che la fase più acuta dello sfogo sia passata. Lavati il viso regolarmente e valuta di usare uno scrub facciale o un prodotto medicale che pulisca i pori.
  4. 4
    Prepara l'ago. Devi essere sicuro al 100% che si tratti di un ago nuovo; se non si trova in una confezione sigillata, allora non puoi essere certo che non sia mai stato usato. Per un lavoro preciso è meglio affidarsi a un ago cavo da piercing. Toglilo dalla confezione quando sei pronto e ricordati di sterilizzarlo prima di inserirlo nella cute.
    • Una spilla da balia, una puntina, un orecchino o un ago da cucito ti espongono a un rischio maggiore d'infezione, perché non si possono sterilizzare a dovere. La loro punta, inoltre, potrebbe essere poco affilata e rischieresti di strappare i tessuti rendendo più difficili le operazioni.
    • Non appoggiare l'ago dove capita, altrimenti si contaminerà. Se devi metterlo da qualche parte, usa un fazzoletto o un vassoio sterilizzato.
  5. 5
    Sterilizza tutto il materiale. Questo include l'ago, il gioiello e ogni strumento che dovrai maneggiare durante il processo. Immergi l'ago nell'alcol denaturato e poi fallo bollire in acqua. Lavati le mani con un sapone antibatterico e poi indossa i guanti di lattice. Non toccare alcun oggetto che non sia stato sterilizzato.
    • Ogni volta che ti tocchi il naso, cambia i guanti. Indossane un paio nuovo poco prima di forare la pelle.
  6. 6
    Traccia un segno sul naso. Usa un pennarello per fare un piccolo punto sulla pelle, nel sito dove vuoi il piercing. Guardati allo specchio per accertarti che sia proprio dove lo desideri. Se ti accorgi che si trova troppo in alto o in basso, cambiane la posizione. Traccia il punto e cancellalo più volte finché non sarai soddisfatto.

Parte 2
Piercing

  1. 1
    Pulisci la zona prima di forarla. Bagna un batuffolo di cotone con alcol denaturato e poi usalo per pulire la zona del naso che vuoi bucare. Stai attento agli occhi, perché l'alcol brucia!
    • Prova a usare un cubetto di ghiaccio per intorpidire l'area. Tienilo sulla narice per tre minuti al massimo, finché perdi un po' di sensibilità. Ricordati che le basse temperature possono indurire la pelle rendendola più resistente alla foratura.
  2. 2
    Usa una pinza da piercing. Se hai uno di questi strumenti a disposizione, usalo per tenere ferma l'area che devi forare. Prendi in considerazione l'idea di comprarla, se non ce l'hai. La pinza permette di mantenere i tessuti distanziati, così non rischi di pungere il lato opposto del naso o le dita.
  3. 3
    Cerca di calmarti. Fai un respiro profondo prima di iniziare. Se ti accorgi che la mano è tremolante, prenditi un minuto per rilassarti e concentrarti. Fatti consolare dal fatto che il piercing al naso è relativamente semplice. Infatti non c'è molto grasso o pelle da trafiggere, quindi la procedura è piuttosto semplice e poco dolorosa.
  4. 4
    Fora il naso. Guardati allo specchio e allinea l'ago con il punto che hai tracciato. Fai un respiro profondo e poi agisci in fretta. Spingi l'ago in modo che trapassi la cute in direzione perpendicolare a essa e stai attento a non inclinarlo man mano che attraversi il tessuto. Proverai dolore, ma sarà solo temporaneo.
    • Ricorda: più sarai rapido e prima la procedura terminerà.
    • Cerca di non pungere la parte interna della narice. Se stai forando la parete esterna della narice, non devi andare in profondità fino al setto nasale, altrimenti proverai molto dolore.
  5. 5
    Inserisci immediatamente l'anello o il gioiello. È fondamentale farlo subito e rapidamente. La ferita inizia a guarire nel momento stesso in cui rimuovi l'ago, vale a dire che il foro tenderà a chiudersi subito dopo. Il buco deve guarire attorno al gioiello. Se aspetti troppo tempo, avrai forato la cute inutilmente!

Parte 3
Cure

  1. 1
    Pulisci il piercing due volte al giorno. Usa l'acqua ossigenata, una soluzione al 50% di acqua e sapone oppure, meglio ancora, della soluzione salina sterile. Bagna la punta di un cotton fioc o un batuffolo di cotone con il detergente che hai scelto e poi appoggialo sul piercing per alcuni minuti. Ricordati di pulire sia l'esterno sia l'interno della narice. Se hai messo un anello, fallo ruotare delicatamente ogni volta che lo pulisci.
    • Se sei molto preoccupato di una possibile infezione, puoi anche pulire il piercing ogni poche ore. Tuttavia, evita di farlo troppo spesso, soprattutto se hai deciso di utilizzare dei detergenti aggressivi.
    • Ripeti il processo ogni giorno fino alla completa guarigione della ferita. Il naso sarà gonfio e dolente per alcuni giorni, ma dovrebbe tornare normale nell'arco di una settimana circa. Ricorda, comunque, che un piercing ha bisogno di tre o quattro mesi per "guarire" completamente.
    • Sii consapevole del fatto che il perossido di idrogeno può interrompere la guarigione di una ferita priva di cicatrici. Molti professionisti sostengono l'uso di questa sostanza chimica come agente di pulizia, ma si dovresti quanto meno essere consapevole dei rischi.
  2. 2
    Evita le infezioni! Lavati sempre le mani prima di toccare il piercing e pulisci quest'ultimo con regolarità. Se sei meticoloso nella pulizia e hai sterilizzato adeguatamente tutto il materiale che hai usato per fare il buco, non hai nulla da temere. Tuttavia, se il piercing è arrossato e dolente anche dopo una settimana dalla procedura, ci sono alcune possibilità che si sia infettato. Vai dal tuo medico prima che la situazione peggiori.
    • Gli antibiotici sono costosi e non sempre salutari; considera i costi di una possibile terapia antibiotica e il prezzo di un piercing professionale eseguito in uno studio sterile.
  3. 3
    Non togliere il gioiello per troppo tempo. Se lo rimuovi per più di qualche ora, il foro potrebbe cominciare a cicatrizzarsi. La cute delle narici si rimargina molto rapidamente e sarai costretto a forarla di nuovo, se il gioiello non rientra. Lascia la barretta in sede per almeno tre mesi prima di cambiarla con un altro gioiello.
  4. 4
    Chiedi consiglio. Se hai dei dubbi, non esitare a rivolgerti a un piercer professionista. Nonostante tu non abbia fatto il foro nel suo studio, probabilmente sarà cortese e ti darà qualche suggerimento. Se le tue preoccupazioni sono di carattere medico, vai nell'ambulatorio del tuo curante.

Consigli

  • Se temi di avere un'infezione, non togliere il gioiello, perché i batteri potrebbero diffondersi sotto la cute! Se la situazione peggiora o non si risolve, vai da un medico.
  • È normale che la lacrimazione aumenti; ammicca diverse volte, ma resta concentrato sul lavoro.
  • Nei primi giorni successivi al piercing, il naso sarà dolente e arrossato, ma è del tutto normale. Tuttavia, se provi dolore e la cute è ancora rossa dopo una o due settimane, devi rivolgerti al medico, perché potrebbe esserci un'infezione.
  • Per pulire il piercing, non usare l'olio di melaleuca, l'alcol denaturato, l'acqua ossigenata o altri antisettici aggressivi. Usa solo della soluzione salina o un sapone antibatterico senza profumi, ma di alta qualità.
  • Quando pulisci il piercing evita l'alcol perché può seccare il foro e favorire la formazione di croste.
  • Prima di forarti il naso intorpidisci la zona con un cubetto di ghiaccio. In questo modo i tessuti della cute si induriscono un po', quindi ricorda che dovrai metterci un po' più di forza per bucarli.
  • Se non hai una pinza per piercing, usa una penna con una punta cava, così non dovrai bucare la parte interna del naso con le dita. La penna facilita il lavoro, ma la pinza resta lo strumento migliore.
  • Negli studi di piercing e tatuaggi, a volte, puoi acquistare dei disinfettanti spray, ma informati in merito ai principi attivi in essi contenuti, perché potrebbero essere troppo aggressivi sulle mucose nasali.
  • Non stuzzicare il piercing. Contrariamente a quanto si credere, ruotare il gioiello non accelera il processo di guarigione, al contrario, se strappi una ferita aperta prolunghi i tempi di recupero.
  • Succhia una caramella o qualcosa di dolce mentre fai il piercing, così la mente sarà più concentrata sullo zucchero che sul dolore.

Avvertenze

  • Se hai dubbi o domande, vai in uno studio di piercing. La tua sicurezza vale bene il costo di un piercing eseguito da un professionista.
  • Non condividere gli aghi con altre persone. Le infezioni come l'AIDS si diffondono anche attraverso lo scambio di aghi, anche dopo che sono stati sterilizzati. Non condividere mai un ago, neppure con il tuo migliore amico!
  • Prima di procedere devi essere assolutamente sicuro di volere un piercing al naso, altrimenti lo rimpiangerai in futuro!
  • Sii molto cauto! Non usare nient'altro che un ago cavo sterilizzato in autoclave per bucarti il naso. Le spille da balia, le puntine, gli orecchini o un ago da cucito ti espongono a un rischio maggiore di infezione, dato che non si possono sterilizzare completamente. La loro punta, inoltre, potrebbe essere troppo smussata, strappando così i tessuti e rendendo l'operazione difficile.

Cose che ti Serviranno

  • Ago cavo per piercing sterilizzato in autoclave di un calibro più grande rispetto al gioiello, in modo che si inserisca bene
  • Pinza per aghi
  • Pinza per piercing
  • Un gioiello ad anello o a barretta per il naso (sterilizzato in anticipo!)
  • Sale marino o soluzione detergente per orecchie
  • Alcol denaturato
  • Guanti in lattice

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Tatuaggi & Piercing

In altre lingue:

English: Pierce Your Own Nose, Español: perforar la nariz, Deutsch: Sich selbst die Nase piercen, Português: Furar seu Próprio Nariz, Français: se percer le nez soi même, Русский: сделать пирсинг носа в домашних условиях, 中文: 自己打鼻洞, Nederlands: Zelf een neuspiercing zetten, Bahasa Indonesia: Menindik Hidung Sendiri, العربية: ثقب أنفك بنفسك

Questa pagina è stata letta 51 531 volte.

Hai trovato utile questo articolo?