Come Farsi un Piercing al Setto Nasale

In questo Articolo:A casa

Molti di quelli che vorrebbero un septum solitamente si informano molto bene prima di farselo fare. È uno dei piercing meno dolorosi, ma necessita di particolare attenzione e cura durante il periodo di guarigione. Se non sei disposto a trattarlo con la giusta delicatezza e a dedicarvi del tempo per tenerlo pulito, allora dovresti probabilmente ripensarci. Tieni bene a mente che, a seconda della conformazione del tuo setto nasale, c'è la possibilità che il piercing appaia storto. Il punto in cui effettuare la perforazione, essendo molto sottile, potrebbe infatti subire la pressione da parte della cartilagine, rendendo storto il gioiello. Il piercing potrebbe o meno raddrizzarsi durante il periodo di guarigione, a seconda della capacità di adattamento del tuo corpo. Anche il gonfiore delle prime delicate settimane potrebbe far sembrare storto il piercing, ma in questo caso basta aspettare che passi il gonfiore. A parte ciò, il septum è un piercing interessante e fantastico, e permette di indossare (o, a seconda dei casi, di nascondere) una grande varietà di gioielli. Lasciati ispirare dalla tua fantasia.

Passaggi

  1. 1
    Trova un buono studio di piercing. Assicurati che sia professionale e pulito, e possibilmente che il piercer sia amichevole. Digli che intendi fare un septum. Se è una persona seria e professionale ti inviterà a fissare un appuntamento, se invece desideri farlo subito potresti rischiare di non essere accontentato. In tal caso, per avere la loro attenzione dovrai attendere un po' di tempo.
  2. 2
    Fissa un appuntamento. Quando arriverai allo studio, dovrai riempire un modulo di consenso, dopo di che sarai accompagnato nella zona dove ti verrà fatto il piercing. Prenderanno tutto il materiale necessario per la procedura. Ago e pinze dovrebbero trovarsi in una busta di plastica trasparente chiusa da una striscia che indica che tutto è stato opportunamente sterilizzato. I piercer solitamente non mostrano quella striscia, ma se sei preoccupato chiedi di fartela vedere. Assicurati che usino aghi monouso e che tutto segua le norme igieniche.
  3. 3
    Informati sulla corretta procedura.
    • Il piercer ti pulirà il naso con del disinfettante. Sarà un po' scomodo, non ha un buon odore, ma niente di che. Respira con la bocca durante questa fase.
    • Ti verrà sollevata la punta del naso per un accurato sguardo al suo interno, così da trovare il punto preciso dove porre le pinze per poi effettuare la perforazione. Probabilmente ti sarà applicato un anellino ricurvo per mostrarti la posizione approssimativa del piercing.
    • In seguito dovrai sdraiarti, o sederti dritto (piercer diversi, metodi diversi). Talvolta potrebbe essere presente anche un assistente. Il setto verrà afferrato con le pinze, e ciò farà più male di quanto pensi.
    • Durante l'inserimento dell'ago, lo sentirai passare attraverso i tessuti. Le pinze a quel punto saranno rimosse e verrà inserito il gioiello. Non sarà molto piacevole ma, tempo qualche secondo, e sarà tutto finito. Dopo aver pulito il piercing da eventuali tracce di sangue, verrà applicata la pallina che ne permetterà la chiusura.

A casa

Nota bene: È fortemente consigliato rivolgersi a un professionista per un piercing al setto nasale, piuttosto che occuparsene da soli.

  1. 1
    Recupera tutto ciò di cui hai bisogno. Dovrai procurarti ago, pinze, gioiello, batuffoli di cotone, salviette disinfettanti e un fazzoletto pulito.
  2. 2
    Sterilizza tutto! Non procedere finché non sei certo che tutto sia perfettamente pulito. Sterilizza l'ago e le pinze, e naturalmente anche il piercing. Passarli attraverso una fiamma non toglierà tutti i germi! Lasciali invece nell'acqua bollente per dieci minuti, e per essere assolutamente sicuro mettili in una soluzione alcolica per qualche minuto.
  3. 3
    Appoggia tutto il materiale su un fazzoletto pulito, in modo da non attrarre i batteri, e disinfetta il naso con le salviette, oppure lavalo con acqua e sapone. Anche le mani devono essere ben pulite. Se possibile, indossa dei guanti di lattice.
  4. 4
    Applica della crema anestetizzante per desensibilizzare l'area interessata (NON USARE IL GHIACCIO! vedi perché nella sezione dei Consigli, più in basso).
  5. 5
    Prendi le pinze e tieni fermo il punto da perforare. Se senti una forte pressione significa che stai utilizzando le pinze nella maniera giusta. Ora, nonostante la crema, potresti sentire un po' di dolore. Inspira. Mentre espiri, inserisci l'ago nella sottile porzione di pelle compresa fra la spessa cartilagine verso la punta del naso e la retrostante parte ossea. Sentirai come un'intensa puntura che farà lacrimare parecchio i tuoi occhi. Durante questa fase fai un lento e profondo respiro per far diminuire il dolore. Metti un dito dall'altra parte del setto all'altezza dell'ago, per assicurarti che il foro stia venendo il più dritto possibile.
    • Se non stai utilizzando un ago da piercing, rimuovi l'ago e inserisci il gioiello il più velocemente possibile. Risulterà piuttosto difficile, ma non demoralizzarti.
  6. 6
    Pulisci l'eventuale presenza di sangue con un batuffolo di cotone.

Consigli

  • I piercing a cerchio e anche quelli semiaperti possono essere facilmente girati all'interno delle narici in modo che non si notino in situazioni scolastiche o lavorative, o anche per poterli nascondere dai genitori. Fidati, funziona a meraviglia. Nessuno riuscirà a vederlo. I piercing semiaperti sono particolarmente adatti allo scopo, siccome la respirazione con quelli circolari risulterebbe più complicata.
  • Durante le prime settimane di guarigione troverai sul piercing della materia bianca. Si tratta di normali secrezioni del corpo che ti permettono di verificare che la guarigione sta andando bene. Indicatore di colore delle secrezioni del corpo: Bianco – guarigione perfetta, continua così. Giallo – mm... forse è il momento di andare in uno studio a chiedere cosa c'è che non va, potresti rischiare un'infezione. Verde – decisamente infetto, non estrarre il gioiello fino a quando non te lo dice il piercer (ti consiglierà probabilmente di vedere un dottore che può prescriverti degli antibiotici per guarire l'infezione, in modo da non perdere il piercing).
  • Un piercing al setto nasale richiede dai sei agli otto mesi per guarire completamente. Dopo un mese dovresti poterlo cambiare, ma vacci piano. Dai retta al tuo corpo.
  • IMPORTANTE: i piercing al setto nasale devono essere fatti attraverso quella porzione di pelle compresa fra la spessa cartilagine alla base delle narici e la cartilagine dietro le narici, a meno che non lo si voglia più in alto. Alcune persone non hanno un punto sottile da perforare, dunque se vogliono questo piercing non hanno altra scelta se non quella di bucare la cartilagine stessa.
  • NON usare il ghiaccio. Il ghiaccio rende la pelle molto più dura e difficile da perforare.
  • Per la pulizia giornaliera usa del sale marino (non contiene iodio, dunque non brucia). LAVATI LE MANI ogni volta che ti pulisci il naso. Devi fare del tuo meglio per prevenire le infezioni, e la prima cosa da fare dev'essere sempre lavarsi le mani. Crea una soluzione salina aggiungendo mezzo cucchiaino di sale marino a circa mezzo litro d'acqua. Agita bene e riscalda in microonde per 20 secondi, poi versa in una ciotola. Potresti anche semplicemente mettere un pizzico abbondante di sale in mezzo bicchiere d'acqua. Immergi un batuffolo di cotone nella soluzione appena creata e con esso pulisci bene il gioiello. Quando il batuffolo si sarà raffreddato, buttalo via, immergine un altro e ponilo sull'area interessata dal piercing per almeno 5 minuti. Assicurati di togliere tutte le croste, ma non farle entrare nel foro poiché ciò causerebbe un'irritazione difficile da sopportare! Prendi poi un sapone per le mani, preferibilmente liquido, e lava il piercing utilizzando, se possibile, dei cotton fioc. Risciacqua per togliere i residui di sapone, altrimenti quando rimetterai il gioiello proverai un po' di fastidio. Il naso sa come mantenere – grazie a delle secrezioni naturali – una corretta igiene all'interno delle narici, quindi lavarlo più di due volte al giorno non è necessario. Ciò, anzi, rallenterà il processo di guarigione. La cosa migliore da fare è lasciare che sia il corpo a pensare al resto.
  • Il naso rimarrà una zona delicata per circa 2-3 settimane dopo la perforazione. Persino l'urto più piccolo potrà farti male. Quindi stai attento per qualche settimana e tutto dovrebbe andare bene.

Avvertenze

  • Col passare del tempo il piercing potrebbe emanare un cattivo odore. “Urban dictionary” l'ha definito come “il formaggio dell'orecchio”, tuttavia siccome il foro in questione si trova nel naso è più appropriato chiamarlo “fifa del setto”. Può sembrare strano ma, di nuovo, si tratta semplicemente di naturali secrezioni corporali che continuano a formarsi, e il modo migliore di eliminare questo odore è pulire bene il gioiello.
  • Se accanto al piercing noti un gonfiore, se compare del pus o se il naso sanguina eccessivamente, è meglio che tu ti faccia dare un'occhiata dal piercer, preferibilmente lo stesso che l'ha eseguito, per accertarsi che non faccia infezione.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 39 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Tatuaggi & Piercing

In altre lingue:

English: Get a Septum (Nose Cartilage Wall) Piercing, Español: hacerte una perforación en el tabique nasal, Português: Fazer um Piercing no Septo (Cartilagem do Nariz), Русский: сделать пирсинг в носовой перегородке, Deutsch: Sich ein Septumspiercing machen lassen, Français: se faire percer le septum (le cartilage du nez)

Questa pagina è stata letta 79 367 volte.
Hai trovato utile questo articolo?