Come Farti Valere

Scritto in collaborazione con: Paul Chernyak, LPC

In questo Articolo:Imparare a Comunicare MeglioAccrescere la propria Autostima14 Riferimenti

Hai problemi con qualche amico che calpesta la tua dignità? I tuoi genitori ti fanno sentire in colpa? Non hai mai soldi perché li presti tutti agli altri? Se hai risposto "sì" a una di queste domande, hai probabilmente bisogno di un aiuto per imparare a imporre la tua personalità. Non è detto che sia semplice, ma a lungo andare, se ti abitui a comportarti in modo assertivo, riuscirai a comunicare le tue esigenze in modo più efficace.

Parte 1
Imparare a Comunicare Meglio

  1. 1
    Impara a parlare in prima persona. Usando frasi in prima persona, dimostrerai di assumerti la responsabilità di tutto ciò che provi e pensi, senza attaccare né offendere gli altri. Si tratta di dichiarazioni assertive formulate in relazione a un determinato argomento di discussione e basate su esperienze personali. Non arrivano a sindacare il tuo interlocutore, ma gli trasmettono: "Questo è il mio modo di vedere la situazione". Ecco alcuni esempi:[1]
    • "Mi spavento e rimango sconvolto ogni volta che sento urla o imprecazioni durante una discussione", al posto di: "Quando urli e imprechi, mi spavento. Devi smettere".
    • "Temo che le mie capacità siano sottovalutate nella mia attuale posizione", al posto di: "Mi avete dato una posizione che mi impedisce di crescere".
  2. 2
    Non farti problemi a dire "no". Sicuramente non risulterai molto cordiale quando rifiuti i progetti o gli inviti degli amici, ma a volte dire di no ti permette di dare preferenza a eventi e compiti più utili alla tua crescita personale. In linea di massima, hai tutto il diritto di sfruttare il tuo tempo come meglio credi. Assertività vuol dire respingere le situazioni che non ti offrono alcun vantaggio.[2]
    • All'inizio può essere difficile dire di no, ma, con la pratica, noterai che questo esercizio ti consente di fare strada. In questo modo imparerai a stabilire dei limiti con le persone e a farti valere, qualità molto importanti per la crescita personale e professionale.
  3. 3
    Giudica di meno. Molte persone sono restie a imporre la loro personalità tra la gente perché pensano che essere assertivi significhi giudicare. Per definizione, assertività vuol dire far valere la propria personalità e, di conseguenza, incoraggia a trovare compromessi, prendere in considerazione le esigenze altrui e avere rispetto delle persone. I giudizi non sono ammessi.[3]
  4. 4
    Cogli le tue emozioni. Le persone assertive sono considerate degli eccellenti comunicatori. Ne consegue che tali maestri nell'arte della comunicazione non permettono di farsi sopraffare dalle emozioni, ma ne mantengono il controllo in quanto, se non sanno gestire in modo efficace i propri sentimenti, rischiano di andare incontro a delle disastrose conseguenze.[4]
    • Per esempio, non arriverai a niente se ti fai prendere dalla rabbia quando non sei d'accordo con qualcuno. Una simile reazione può solo danneggiare i rapporti perché fai parlare le tue emozioni e non la tua obiettività.
    • Il primo passo verso il controllo dei tuoi sentimenti consiste nel prenderne coscienza. Comincia a monitorarli per qualche giorno. Prendi nota dei momenti e delle situazioni in cui si scatenano. Crea uno schema in cui inserire diverse emozioni e cerca di dare un nome a tutto ciò che provi.[5]
    • Successivamente, scopri da dove nascono certi sentimenti. In altre parole, perché hai reagito in un determinato modo? Stabilisci quindi se quello che provi a livello emotivo rispecchia esattamente il modo in cui desideri comportarti e interagire con le persone. In caso contrario, dovrai scegliere di cambiare il tuo punto di vista correggendo i pensieri negativi o inutili.
  5. 5
    Evita di usare affermazioni non perentorie. In pratica, non smorzare un discorso aggiungendo una frase che ne attenua il significato. Nelle argomentazioni scritte è buona norma lasciare spazio a qualche incertezza, quindi un'affermazione non perentoria è utile in tal senso. Tuttavia, nel nostro contesto che mette al centro l'importanza dell'assertività, è necessario esprimere opinioni formulando affermazioni categoriche, ovvero frasi che l'autore sostiene al 100%. Le affermazioni categoriche non lasciano spazio a dubbi e, pertanto, ti permettono di imporre la tua personalità.[6][7]
    • Ad esempio, un'affermazione non perentoria potrebbe essere: "È solo la mia opinione, ma ..." oppure "Sentiti libero di ignorare quanto ti sto dicendo, ma ...".
    • Un'affermazione categorica e decisa può essere: "Secondo me ..." (senza aggiungere "ma" o sottrarsi alle proprie responsabilità) oppure "Penso che il miglior modo di agire sia ...".
  6. 6
    Valuta il linguaggio del corpo. La comunicazione non verbale ha lo stesso effetto, se non più forte, delle parole. Chi sa comunicare in maniera assertiva deve essere consapevole del suo linguaggio del corpo in modo da non risultare minaccioso o insensibile agli occhi degli altri.
    • Chi parla in modo assertivo ha rispetto per lo spazio personale del proprio interlocutore e lascia una distanza di quasi un metro tra sé e gli altri. Inoltre, mantiene un contatto visivo diretto, ma non invadente mentre parla con un tono di voce appropriato (non troppo basso né troppo forte) e un registro linguistico adatto alla situazione e al luogo.[8][9]
    • Puoi stare in piedi o seduto mantenendo un postura eretta, ma rilassata (con le braccia e le gambe non incrociate, ma rivolte verso l'interlocutore) e utilizzare gesti non minacciosi per spiegare la tua opinione.
  7. 7
    Impara a scegliere le tue battaglie. Non è detto che sia sempre opportuno fare da paciere. Tuttavia, neanche aggredire le persone per ogni minimo errore di giudizio ti farà conquistare dei nuovi sostenitori. Essere assertivi vuol dire trovare un compromesso ben preciso, ma flessibile.
    • Scegli le tue battaglie. Non tutte le questioni richiedono una disamina completa o discorsi magniloquenti. Decidi quali sono quelle che vanno incontro ai tuoi valori e cerca di far sentire la tua voce in queste occasioni.

Parte 2
Accrescere la propria Autostima

  1. 1
    Cerca di capire che cosa vuoi.[10] L'assertività può contribuire ad alimentare l'autostima, ma è necessaria un po' di autostima per far valere la propria personalità tra la gente. L'assertività e l'autostima sono legate a doppio filo a quello che vuoi dalla vita. Come vuoi essere trattato dagli altri? Qual è la considerazione che vorresti avere di te stesso? Che cosa ti appassiona? Di quali persone desideri circondarti? A quali cose dai valore, sia sul piano personale sia su quello interpersonale? Tutte queste domande possono darti un'idea più chiara di ciò che desideri.
    • Per cominciare, procurati un foglio di carta ed elenca tutto ciò che ammiri in te stesso e negli altri. Potresti includere qualità come l'ambizione, il perdono, la comprensione, l'onestà o la gentilezza. Posizionale per ordine di importanza, ovvero da quella che consideri più significativa. Questa classificazione ti aiuterà a rispondere a molte altre domande.
  2. 2
    Chiarisci quali sono le tue aspettative riguardo a te stesso e agli altri. Una volta che hai capito che cosa vuoi dalla vita, cerca di realizzarlo. Non accettare di farti trattare con atteggiamenti che non rispecchiano i tuoi parametri. Esprimi i tuoi desideri principali e lotta quando non vengono soddisfatti.
    • Per esempio, se il tuo partner ti mente e questo comportamento ti appaga il tuo desiderio di avere una relazione aperta e onesta, devi importi (cioè parlare) con lui e discutere di quello che vuoi. Se non rispetta i tuoi diritti, allora decidi se intendi continuare questa storia.
    • Evita i giri di parole e non pretendere che gli altri intuiscano le tue esigenze. Esprimi tutto ciò che desideri e di cui hai bisogno in modo semplice e sano, dimostrando agli altri che si tratta di un aspetto importante su cui non puoi negoziare: "Mi aspetto di avere un partner di cui possa fidarmi" o "Vorrei che tu sia sempre onesto con me".
  3. 3
    Riconosci che cosa è meglio per te stesso. Per accrescere la propria autostima, è fondamentale essere consapevoli dei propri punti di forza. Stila due elenchi: uno in cui inserire i tuoi successi e l'altro in cui annotare tutto ciò che ammiri in te stesso. Chiedi aiuto a un amico stretto o un familiare se hai difficoltà a individuare le caratteristiche che ti rendono una bella persona.[11]
  4. 4
    Comincia a correggere i tuoi pensieri. Pochi capiscono che uno degli strumenti più potenti che abbiamo a disposizione per gestire le nostre emozioni e i nostri comportamenti si trova nella nostra mente. Quello che tutti i giorni dici a te stesso può aiutarti a determinare se stai bene o male nella tua pelle. Impara a gestire la tua voce interiore prestando molta attenzione alle frasi negative o inutili che ti riguardano personalmente. Sostituisci i pensieri negativi con altri più positivi trovando le prove (o l'assenza di prove) a sostegno o discredito delle convinzioni più sterili.[12]
    • Per esempio, potresti ritrovarti a dire: "Non otterrò mai un aumento. Nessuno nota il mio lavoro". Puoi davvero prevedere il futuro (ovvero che non riceverai un aumento)? Come fai a sapere che nessuno si accorge del tuo lavoro?
    • Interrogandoti, puoi dimostrare che un pensiero di questo genere è chiaramente irrazionale, dato che nessuno può prevedere il futuro. Acquisendo consapevolezza dei pensieri negativi, puoi mettere a tacere la parte più critica di te stesso che sminuisce la tua autostima.
  5. 5
    Dimostra il tuo rispetto nei confronti delle persone. È importante riconoscere che il termine "assertivo" ha un significato radicalmente diverso da "aggressivo". Quest'ultimo viene usato diverse volte nel mondo degli affari come un aggettivo positivo. Mercato aggressivo, vendite aggressive: può essere utile in determinati contesti. Tuttavia, un comunicatore aggressivo attacca, sminuisce, manca di rispetto e viola i diritti degli altri.[13]
    • Per essere assertivi, è necessario rispettare le opinioni, i tempi e l'impegno degli altri. Quindi, fatti valere, ma tratta anche le persone con riguardo. Se dimostri rispetto, diventi automaticamente una persona più rispettabile.[14]

Consigli

  • Ricorda che l'assertività è un insieme di variabili, che comprendono il modo in cui parli, ti siedi e ti presenti agli altri. Devi imparare e applicare tutte queste variabili se vuoi comunicare in modo efficace.

Avvertenze

  • Troppo spesso si confonde l'assertività con l'aggressività. Come già detto prima, sono due modi di interagire completamente differenti. L'assertività implica correttezza e difesa delle proprie posizioni in maniera appropriata e senza minacciare gli altri.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Paul Chernyak, LPC. Paul Chernyak lavora come Counselor Professionista Matricolato a Chicago. Si è laureato all'American School of Professional Psychology nel 2011.

Categorie: Salute Mentale

In altre lingue:

English: Assert Yourself, Español: reafirmarte, Bahasa Indonesia: Bersikap Asertif, Nederlands: Opkomen voor jezelf, Français: s'affirmer, Tiếng Việt: Rèn luyện tính quyết đoán, Русский: развивать уверенность в себе, العربية: تعلم التصرف بحزم

Questa pagina è stata letta 3 876 volte.
Hai trovato utile questo articolo?