Scarica PDF Scarica PDF

La causa e la funzione del singhiozzo non sono ancora note, ma si sa che può essere provocato dagli alcolici.[1] Non esistono cure ufficiali per il singhiozzo occasionale, ma nel corso del tempo si è scoperto che ci sono dei rimedi per mettervi fine in modo semplice e rapido quando è stato l'alcool a causarlo. Nella maggior parti dei casi almeno una di queste tecniche funzionerà e ti libererà del singhiozzo. In futuro, puoi provare a prevenirne il ritorno evitando di mangiare o bere troppo, in particolare le bevande alcoliche o gassate. A causarlo possono essere anche gli sbalzi termici improvvisi, uno stress emotivo o uno stato di eccitazione, quindi fai attenzione. Per fermare il singhiozzo causato dall'alcool, dovrai smettere di bere. Ricorda che l'abuso di alcool può avere conseguenze anche fatali, quindi in futuro cerca di non esagerare per evitare gli effetti negativi causati, incluso il singhiozzo.

Metodo 1
Metodo 1 di 2:
Interrompere il Ciclo del Singhiozzo

  1. 1
    Trattieni il respiro.[2] Quando trattieni il respiro, il diaframma smette di muoversi normalmente. Dato che il singhiozzo sembra collegato a un movimento incontrollato del diaframma, bloccandolo potresti riuscire a fermarlo.
    • Trattieni il respiro per alcuni secondi, poi fai diversi respiri profondi, uno dopo l'altro. Ripeti il processo più volte per vedere se riesci a fermare il singhiozzo.
  2. 2
    Cambia posizione. Siediti e porta le ginocchia verso il petto oppure inclina il busto in avanti per comprimere il diaframma.[3] [4] Il singhiozzo è correlato con gli spasmi del diaframma, quindi comprimendo il muscolo potresti riuscire a fermarlo.
    • Ricorda che l'alcool compromette il senso di equilibrio e la coordinazione, quindi siediti e alzati lentamente.
  3. 3
    Bevi un bicchiere d'acqua molto velocemente.[5] Quando bevi rapidamente e tutto d'un fiato, i muscoli addominali vengono messi sotto sforzo e in questo modo potresti riuscire a fermare il singhiozzo.
    • Puoi usare una o due cannucce per riuscire a bere l'acqua più velocemente.
    • Bevi solo acqua e niente alcool, altrimenti il singhiozzo potrebbe peggiorare ulteriormente.
  4. 4
    Prova a tossire.[6] Quando ti sforzi di tossire metti in moto gli addominali e la sollecitazione potrebbe riuscire a fermare il singhiozzo. Sforzati di fare alcuni colpi di tosse anche se non ne senti il bisogno.
  5. 5
    Applica una pressione sul ponte nasale.[7] Metti un dito sul ponte del naso e premi più forte che puoi. Non è chiaro perché questa tecnica funzioni, ma sembra che applicare una pressione su quel nervo o vaso sanguigno possa contribuire a fermare il singhiozzo.
  6. 6
    Starnutisci.[8] Starnutire sollecita i muscoli addominali e se tutto va bene può interrompere il ciclo del singhiozzo e farlo smettere. Prova ad annusare del pepe, a respirare in un'area polverosa o a esporti improvvisamente al sole per costringerti a starnutire.
  7. 7
    Fai i gargarismi con l'acqua.[9] Fare i gargarismi richiede concentrazione, inoltre ti spinge a trattenere il respiro e a usare i muscoli addominali. La somma di queste azioni può aiutarti a fermare il singhiozzo.
  8. 8
    Bevi un sorso di aceto.[10] I liquidi dal sapore forte, come l'aceto o la salamoia, possono "scioccare" il corpo e causare il singhiozzo, ma dato che ce l'hai già lo "shock" può causare la reazione inversa e farlo smettere.
    • Se la prima volta questo metodo non funziona, probabilmente è meglio non riprovare, dato che l'aceto può irritare l'esofago e lo stomaco se ingerito in grandi quantità. Se questo metodo non ha funzionato, provane un altro.
  9. 9
    Congela il singhiozzo.[11] Prendi una piccola borsa del ghiaccio e posizionala sulla pelle all'altezza della bocca dello stomaco, che si trova accanto al diaframma. Il freddo può alterare la circolazione e l'attività dei muscoli in quell'area, cosa che potrebbe fermare il singhiozzo.
    • Se il singhiozzo non passa entro 20 minuti, rimuovi la borsa del ghiaccio dall'addome e prova un altro metodo. Non tenerla a contatto con la pelle per più di 20 minuti perché potrebbe farti male.
  10. 10
    Stimola il nervo vago.[12] Il nervo vago è correlato con diverse funzioni corporee e stimolandolo potresti riuscire a fermare il singhiozzo. Prova uno di questi trucchetti:
    • Metti in bocca un cucchiaio di zucchero e lascialo sciogliere molto lentamente sulla lingua;
    • Mangia una cucchiaiata di miele;[13]
    • Solleticati il palato con un cotton fioc;[14]
    • Tappati le orecchie con le dita;
    • Sorseggia lentamente un po' d'acqua (o una bevanda analcolica e non gassata), facendo in modo che tocchi il palato;
  11. 11
    Contatta il medico se il singhiozzo dura da oltre 48 ore. In molti casi il singhiozzo si può curare con i rimedi casalinghi, ma se dura da più di due giorni consecutivi e hai provato a farlo passare in tutti i modi senza avere successo, è il momento di rivolgerti a un medico.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 2:
Distrarsi per Fermare il Singhiozzo

  1. 1
    Prova a contare o a eseguire un'altra azione meccanica.[15] Se il cervello è impegnato a svolgere un'azione moderatamente difficile, potrebbe smettere di causare il singhiozzo. Se sei ubriaco, potresti avere difficoltà a concentrarti, ma in questo caso specifico potrebbe trattarsi di un vantaggio. Sottoponiti a una di queste prove:
    • Conta alla rovescia partendo da 100;
    • Pronuncia o canta l'alfabeto alla rovescia;
    • Risolvi delle moltiplicazioni (4 x 2 = 8, 4 x 5 = 20, 4 x 6 = 24, eccetera);
    • Pronuncia ciascuna lettera dell'alfabeto e una parola che inizia con quella lettera.
  2. 2
    Focalizza l'attenzione sul respiro. Normalmente respiriamo in modo automatico. Se provi a concentrarti sul respiro, il singhiozzo potrebbe scomparire.
    • Prova a trattenere il respiro e a contare lentamente fino a 10.[16]
    • Prova a inspirare con il naso, il più lentamente e profondamente possibile, poi espira lentamente dalla bocca. Ripeti diverse volte.
  3. 3
    Aumenta la quantità di anidride carbonica nel flusso sanguigno.[17] Se il tasso di anidride carbonica nel sangue è anormale, il cervello si concentra sul problema, quindi il singhiozzo potrebbe fermarsi. Fare aumentare il livello di anidride carbonica nel sangue è semplice, basta respirare in modo anormale:
    • Trattieni il respiro più a lungo che puoi;[18] [19]
    • Fai dei respiri molto lenti e profondi;
    • Gonfia un palloncino;
    • Respira in un sacchetto di carta.
  4. 4
    Bevi dell'acqua in una posizione scomoda. Puoi provare a bere con il busto inclinato in avanti o dal lato più lontano del bicchiere.[20] Trattandosi di un'azione inusuale, dovrai concentrarti per non rovesciare l'acqua. Distraendo la mente potresti riuscire a fermare il singhiozzo.
    • Non bere altro che acqua per evitare che il singhiozzo peggiori.
  5. 5
    Fatti spaventare da qualcuno.[21] Provare paura è un buon modo per distrarre la mente da qualcosa, incluso dal singhiozzo. Se qualcosa ti spaventa, la mente si concentrerà su quello anziché sul singhiozzo. Perché questo metodo funzioni hai bisogno della collaborazione di un amico che per esempio sbuchi fuori al buio o da dietro un angolo quando meno te lo aspetti.
    Pubblicità

Consigli

  • Se tutti questi metodi falliscono, cerca semplicemente di avere pazienza. Nella maggior parte dei casi il singhiozzo scompare autonomamente entro pochi minuti.[22] Se dura da più di 48 ore, contatta il medico per farti aiutare.[23]
  • Puoi prevenire il singhiozzo evitando di mangiare o bere con foga. Quando ingerisci un cibo o un liquido troppo rapidamente, l'aria tende a rimanere intrappolata durante la deglutizione e secondo numerosi esperti questo può causare il singhiozzo.[24] [25]
  • L'alcool può irritare l'esofago e lo stomaco, quindi puoi prevenire il singhiozzo semplicemente evitando di ubriacarti.[26]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Smaltire l'Effetto della MarijuanaSmaltire l'Effetto della Marijuana
Prendersi Cura di una Persona UbriacaPrendersi Cura di una Persona Ubriaca
Frenare la Dipendenza da MasturbazioneFrenare la Dipendenza da Masturbazione
Disintossicare l'Organismo dalla CocainaDisintossicare l'Organismo dalla Cocaina
Superare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in CasaSuperare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in Casa
Capire se una Persona è sotto l'Effetto di DrogheCapire se una Persona è sotto l'Effetto di Droghe
Sapere se una Persona Fa Uso di CocainaSapere se una Persona Fa Uso di Cocaina
Smaltire Velocemente una SborniaSmaltire Velocemente una Sbornia
Smettere di Fumare Cannabis dopo Averla Usata per Molto TempoSmettere di Fumare Cannabis dopo Averla Usata per Molto Tempo
Riconoscere i Segnali dell'Uso di CocainaRiconoscere i Segnali dell'Uso di Cocaina
Espellere le Droghe dall'OrganismoEspellere le Droghe dall'Organismo
Espellere la Caffeina dall'OrganismoEspellere la Caffeina dall'Organismo
Smettere di Guardare la PornografiaSmettere di Guardare la Pornografia
Riuscire a Dormire Bene Quando sei UbriacoRiuscire a Dormire Bene Quando sei Ubriaco
Pubblicità

Riferimenti

  1. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8491309
  2. http://www.bidmc.org/YourHealth/HolisticHealth/HealthMythsCenter.aspx?ChunkID=156989
  3. Lewis JH. Hiccups: causes and cures. J Clin Gastroenterol . 1985
  4. Launois S, Bizec JL, Whitelaw WA et al: Hiccup in adults: an overview. Eur Resp J 1993
  5. Launois S, Bizec JL, Whitelaw WA et al: Hiccup in adults: an overview. Eur Resp J 1993
  6. http://www.bidmc.org/YourHealth/HolisticHealth/HealthMythsCenter.aspx?ChunkID=156989
  7. Launois S, Bizec JL, Whitelaw WA et al: Hiccup in adults: an overview. Eur Resp J 1993
  8. Launois S, Bizec JL, Whitelaw WA et al: Hiccup in adults: an overview. Eur Resp J 1993
  9. Launois S, Bizec JL, Whitelaw WA et al: Hiccup in adults: an overview. Eur Resp J 1993
  1. Lewis JH. Hiccups: causes and cures. J Clin Gastroenterol. 1985
  2. Launois S, Bizec JL, Whitelaw WA et al: Hiccup in adults: an overview. Eur Resp J 1993
  3. http://www.bidmc.org/YourHealth/HolisticHealth/HealthMythsCenter.aspx?ChunkID=156989
  4. http://www.uofmhealth.org/health-library/tm6590spec
  5. Lewis JH. Hiccups: causes and cures. J Clin Gastroenterol . 1985
  6. http://www.bidmc.org/YourHealth/HolisticHealth/HealthMythsCenter.aspx?ChunkID=156989
  7. http://www.uofmhealth.org/health-library/tm6590spec
  8. http://www.bidmc.org/YourHealth/HolisticHealth/HealthMythsCenter.aspx?ChunkID=156989
  9. Lewis JH. Hiccups: causes and cures. J Clin Gastroenterol . 1985
  10. Sanchack KE. Hiccups: when the diaphragm attacks. J Palliat Med. 2004
  11. Launois S, Bizec JL, Whitelaw WA et al: Hiccup in adults: an overview. Eur Resp J 1993
  12. Lewis JH. Hiccups: causes and cures. J Clin Gastroenterol . 1985
  13. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/hiccups/basics/treatment/con-20031471
  14. https://ufhealth.org/hiccups
  15. http://www.bidmc.org/YourHealth/HolisticHealth/HealthMythsCenter.aspx?ChunkID=156989
  16. http://www.bidmc.org/YourHealth/HolisticHealth/HealthMythsCenter.aspx?ChunkID=156989
  17. http://www.bidmc.org/YourHealth/HolisticHealth/HealthMythsCenter.aspx?ChunkID=156989

Informazioni su questo wikiHow

Shari Forschen, NP, MA
Co-redatto da:
Infermiera Specialista Clinica
Questo articolo è stato co-redatto da Shari Forschen, NP, MA. Shari Forschen lavora come Infermiera Registrata al centro Sanford Health, nel Dakota del Nord. Ha conseguito la Laurea in Scienze Infermieristiche Generali e Cliniche presso la University of North Dakota e lavora come infermiera dal 2003. Questo articolo è stato visualizzato 23 287 volte
Categorie: Dipendenza
Questa pagina è stata letta 23 287 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità