Scarica PDF Scarica PDF

L'alluminio è uno dei metalli più utilizzati nell'industria manifatturiera moderna; la sua resistenza e malleabilità lo rendono il materiale ideale per diversi scopi. Per tutte queste ragioni, è perfetto per i progetti di fucinatura "fai da te". Con le giuste informazioni e i materiali corretti, fondere l'alluminio può trasformarsi in un hobby e una fonte extra di guadagno.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Fondere l'Alluminio in una Fucina di Piccole Dimensioni

  1. 1
    Prepara la fucina. Appoggiala su un cavalletto di metallo o una superficie isolata. Verifica che la base possa sopportare una temperatura superiore a 660 °C, quella necessaria per fondere l'alluminio. Non utilizzare alcuna superficie in legno o in plastica, perché si fonderebbe o brucerebbe facilmente. Per ottenere i risultati migliori, appoggia la fucina sopra un robusto cavalletto di metallo molto stabile.[1]
  2. 2
    Disponi il crogiolo nella fucina. Assicurati che il crogiolo si trovi al centro della fucina. Un crogiolo di acciaio è la soluzione migliore per fondere l'alluminio.[2]
    • Se stai usando una fucina a carbone (invece di una a gas), crea uno strato di carbone sul fondo della fucina e appoggia il crogiolo sopra di esso; riempi quindi lo spazio fra il materiale isolante e il crogiolo con altro carbone. Disponendo uno strato di carbone sotto il recipiente, permetti che si scaldi più in fretta e in maniera più uniforme.
  3. 3
    Collega il cannello. Se stai usando una fucina alimentata a gas propano, collega l'estremità del cannello incluso all'apertura laterale della fucina. Segui le istruzioni fornite a corredo della fucina (quelle a carbone possono essere un progetto fai-da-te più sicure, in qualche modo).
    • Inserisci il tubo del soffiatore nell'apertura per l'apporto d'aria. Dopo aver riempito la fucina con il carbone e inserito il crogiolo, devi preparare il mantice. Inserisci l'estremità in acciaio del tubo dentro la fucina. Puoi usare il mantice per soffiare nell'estremità in plastica e mantenere il flusso d'aria oppure collegare un asciugacapelli elettrico che fornisce una ventilazione più costante.[3]
    • Dato che il mantice si trova in un angolo, mettici sotto qualcosa per mantenere il tubo sollevato (per esempio uno o più mattoni); questa accortezza evita che la fucina si rompa o si danneggi.
  4. 4
    Accendi la fucina. Una volta disposti mantice e crogiolo, dai fuoco ai carboni. Il modo più semplice di procedere è quello di usare un cannello a propano che scalda rapidamente il carbone. Mentre applichi il fuoco, immetti aria attraverso il tubo del mantice o accendi il phon al minimo; in questo modo, alimenti la fiamma e aumenti il calore. Appoggia il coperchio sulla fucina e lascia che si scaldi.[4]
    • Aspetta che si scaldi per circa dieci minuti prima di mettere l'alluminio al suo interno.
    • La temperatura deve raggiungere un valore superiore a 660 °C.
    • Una volta che il crogiolo diventa rovente, la fucina è abbastanza calda per fondere l'alluminio.
  5. 5
    Metti il metallo dentro il crogiolo. Quando la temperatura raggiunge il livello adeguato, puoi iniziare a fondere l'alluminio. Hai due alternative: puoi togliere il coperchio e mettere le lattine integre nel crogiolo oppure lasciare il coperchio al suo posto e inserire le lattine schiacciate attraverso la presa d'aria. Vanno bene entrambi i metodi, ma se lasci il coperchio sulla fucina, una parte del metallo si ossida. Le lattine si fondono nel giro di pochi secondi, devi quindi aggiungerne rapidamente delle altre.[5]
    • È importante agire in fretta per creare una "pozzanghera" di metallo fuso. Questa è una fase cruciale, per evitare che le lattine si surriscaldino e si trasformino in gas, un processo noto come ossidazione.
    • Puoi mettere l'alluminio nel crogiolo mentre indossi dei guanti resistenti al calore, ma adoperare anche delle lunghe pinze di metallo è più sicuro.
  6. 6
    Estrai il crogiolo dalla fucina. Usa un paio di lunghe pinze da fonderia e togli lentamente il contenitore. Per evitare l'ossidazione, togli l'alluminio fuso almeno tre minuti dopo che l'ultimo pezzo si è fuso.[6]
  7. 7
    Separa l'alluminio puro dalle scorie. Quando hai fuso una quantità di metallo sufficiente per riempire il crogiolo, devi sbarazzarti delle impurità. Gli oggetti come le lattine contengono parecchi altri materiali (plastica e diversi metalli), che creano delle scorie o degli scarti. Queste particelle formano uno strato denso e grumoso sopra l'alluminio puro fuso; il modo più semplice per eliminarle consiste nel versare lentamente il metallo liquido in uno stampo di acciaio e poi picchiettare via le scorie dal crogiolo.[7]
    • Mantenendo il crogiolo pulito, puoi fondere rapidamente quantità maggiori di metallo.
  8. 8
    Versa l'alluminio fuso in degli stampi di metallo. A questo punto, puoi lasciare che i lingotti di alluminio di raffreddino all'aria per poi estrarli dallo stampo, oppure puoi usare l'acqua per accelerare il processo di raffreddamento. La tecnica più semplice consiste nell'afferrare il pezzo con delle pinze e trasferirlo in acqua per circa dieci secondi. Dopo questo "bagno", il lingotto dovrebbe essere abbastanza freddo da poterlo toccare; tuttavia, dovresti continuare a maneggiarlo con le pinze, per evitare ustioni.[8]
    • I lingotti di alluminio puro possono essere riutilizzati per altri progetti e la loro successiva fusione non produrrà tante scorie come la precedente.
  9. 9
    Svuota la fucina una volta raffreddata completamente. Terminato di fondere l'alluminio, spegni il cannello e o il tubo del soffiatore (in base alle istruzioni fornite) e lascia che la fucina si raffreddi all'aria per diverse ore. Una volta completamente raffreddata, scollega e smonta tutte le componenti e raccogli ceneri e altri residui del carbone dall'interno della fucina.[9]
    • Tieni d'occhio il processo di raffreddamento, specialmente all'inizio, quando la fucina è calda abbastanza da infiammare legno, carta e tessuti.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Realizzare una Fucina d'Alluminio Artigianale

  1. 1
    Costruisci la struttura esterna. Acquista un secchio di acciaio da 10 litri con un diametro di 30 cm. Si tratta del classico secchio che puoi acquistare in un negozio di casalinghi o per il giardinaggio.[10]
    • È importante che il secchio sia di acciaio, dato che lavori con temperature molto elevate; gli altri materiali si fondono oppure possono diventare fragili quando vengono sottoposti all'intenso calore generato dalla fucina.
  2. 2
    Mescola i materiali per il rivestimento interno. Mescola 4 kg di gesso con altrettanta sabbia cinetica e 3,5 litri di acqua all'interno di un secchio da 5 litri o più capiente. Lavora rapidamente gli ingredienti con le mani; è importante inumidire tutte le polveri ed eliminare ogni grumo. Dopo alcuni minuti, il composto dovrebbe essere piuttosto liquido e di colore uniforme.[11]
    • Dato che il composto si asciuga in circa 15 minuti, devi procedere con il prossimo passaggio con una certa rapidità.
  3. 3
    Versa il materiale di isolamento dentro il secchio. Una volta eliminato ogni grumo dal composto, versalo lentamente nel secchio di acciaio; dovrebbe riempire completamente il contenitore, lasciando circa 8 cm di spazio libero dal bordo superiore.[12]
    • Per evitare di sporcare l'ambiente circostante, versa la miscela lentamente, in modo da limitare gli schizzi.
  4. 4
    Modella la parte centrale della fucina. Riempi un secchio da 2,5 litri con dell'acqua o della sabbia e posizionalo al centro del composto di isolamento. Spingilo lentamente dentro il materiale, poi sollevalo e abbassalo alcune volte per livellare l'isolante prima che si stabilizzi. Alla fine, tieni fermo il secchio piccolo per due o tre minuti e lascia che il materiale circostante si asciughi.[13]
    • Quando il composto di sabbia cinetica e gesso si è indurito, il secchio piccolo non deve muoversi, togliendo le mani.
    • Lascia che l'isolante si stabilizzi per un'ora e si indurisca.
    • Pulisci tutti gli schizzi che sono caduti sul bordo superiore del secchio di acciaio.
  5. 5
    Rimuovi il secchio interno. Quando l'isolante si è indurito, prendi delle pinze o una pinza a pappagallo per togliere il secchio di plastica che hai utilizzato per creare il foro; afferralo con lo strumento e giralo su se stesso. Applicando una forza sufficiente, dovresti riuscire a estrarlo dal gesso.[14]
  6. 6
    Pratica un foro con il trapano per creare la presa d'aria. Per favorire il flusso d'aria nella fucina, devi aprire un foro in cui inserire il mantice. Usa una sega a tazza con un diametro di 28,5 mm collegata a un trapano elettrico e fai un foro nella parte superiore del secchio (a 7-8 cm dal coperchio). Quando hai tagliato il secchio, inclina lo strumento di circa 30° e continua a forare. Questo buco dovrebbe essere della dimensione perfetta per inserire un tubo da 25 mm, che funge da presa d'aria.[15]
    • Puoi acquistare la sega a tazza in ferramenta. Verifica che sia una lama apposita per tagliare il metallo.
    • Creare una presa d'aria inclinata evita che il metallo fuso esca dalla fucina, nel caso il crogiolo si rompesse.
  7. 7
    Realizza il soffiatore. Prendi un tubo d'acciaio con sezione da 25 mm, lungo 30 cm e avvitane un'estremità a un attacco in PVC da 25 mm. A questo punto, infila un tubo in PVC lungo 60 cm e con un diametro di 25 mm nell'estremità liscia dell'attacco; quest'ultimo dovrebbe essere dotato di una parte filettata per il tubo di acciaio e una liscia per quello in PVC.[16]
    • Il tubo del soffiatore dovrebbe inserirsi nella presa d'aria, ma non deve essere incastrato al punto da incontrare difficoltà nel metterlo e nell'estrarlo.
  8. 8
    Realizza un coperchio. Riempi un secchio da 5 litri con 2 kg di gesso, 2 kg di sabbia e 1,7 litri di acqua. Infila verticalmente due bulloni a "U" da 10 cm nel gesso, con le estremità dei dadi rivolte verso il basso; aspetta che il composto si indurisca per un'ora. Una volta stabilizzato, puoi semplicemente estrarre il "coperchio" dal secchio. Alla fine, pratica un foro sulla parte superiore, utilizzando un trapano elettrico e una sega a tazza da 75 mm.[17]
    • La presa d'aria riduce la pressione interna della fucina e permette di aggiungere i pezzi di metallo senza togliere il coperchio.
    • Cerca di realizzare un foro con lo stesso diametro del crogiolo; in questo modo, eviti la perdita di calore quando fondi l'alluminio.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Prepararsi a Fondere l'Alluminio

  1. 1
    Trova dei pezzi di alluminio adatti. Le fonti migliori per degli oggetti di scarto di questo materiale sono le parti di vecchie automobili. Le testate del motore, gli involucri della trasmissione, l'alloggiamento della pompa dell'acqua e i pistoni sono tutti esempi perfetti. Le fonti più comuni sono gli oggetti come le lattine di birra e di bibita, le strutture dei mobili, i rivestimenti laterali delle case, i serramenti delle finestre e le teglie monouso per il forno. Tuttavia, questi oggetti sono costituiti in genere da leghe deboli, che contengono parecchie impurità, creano parecchie scorie e si ossidano in fretta.[18]
    • Un modo semplice per fondere le lattine di alluminio e prevenire l'ossidazione è aggiungerle a una certa quantità di metallo già fuso.
  2. 2
    Indossa i dispositivi di protezione individuale. Quando lavori con temperature estremamente elevate, è importante usare le protezioni adeguate. Per maneggiare il metallo fuso dovresti indossare una camicia spessa, pantaloni pesanti, un grembiule, una protezione per il viso o degli occhiali e guanti di cuoio. Questi dispositivi impediscono al metallo liquido di bruciare la pelle; inoltre, dato che i metalli fusi emettono dei gas nocivi, dovresti indossare anche una maschera.[19]
  3. 3
    Trova un posto all'aperto o un locale ben ventilato. Quando lavori con l'alluminio fuso, alcune leghe rilasciano vapori tossici; per questa ragione, è importante procedere in uno spazio ben arieggiato oppure all'aperto. Questa accortezza ti permette anche di restare abbastanza fresco, pur lavorando con materiali a temperature elevatissime, evitando la disidratazione e il colpo di calore.[20]
    • Se inizi a stare male, hai mal di testa oppure ti senti stordito, spegni la fucina e fai una pausa; vai in un luogo fresco e bevi dell'acqua.
  4. 4
    Usa gli attrezzi adatti. Prima di iniziare a fondere l'alluminio, accertati di avere tutti gli attrezzi adeguati per maneggiare il metallo liquido. Hai bisogno di un paio di pinze di metallo, un filtro o un'asta per mescolare, un crogiolo e la fucina. Gli elementi come il crogiolo e la fucina possono essere realizzati a casa oppure acquistati online o nei negozi specializzati.[21]
  5. 5
    Pensa sempre alla tua incolumità. Dato che per fondere l'alluminio basta una temperatura relativamente bassa, è possibile farlo con diversi metodi poco sicuri, diversi dalla fucina. Evita di fonderlo all'interno di grandi falò oppure sul barbecue; si tratta di tecniche molto meno controllabili, che possono innescare un incendio o causare degli infortuni.[22]
    • Se sei un principiante, muovi i primi passi nella fucinatura affiancando una persona esperta.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Fondere l'OttoneFondere l'Ottone
Fondere il RameFondere il Rame
Fondere l'ArgentoFondere l'Argento
Rimuovere una Placca AntitaccheggioRimuovere una Placca Antitaccheggio
Preservare le Foglie AutunnaliPreservare le Foglie Autunnali
Fare uno Scaldacollo ai FerriFare uno Scaldacollo ai Ferri - Consigli dagli Esperti di wikiHow
Tingere il PoliestereTingere il Poliestere
Lavorare un Cappello Facile ai Ferri
Creare un Fiocco da un Nastro
Eliminare il Problema dell'Elastico in un Capo d'Abbigliamento
Leggere un CalibroLeggere un Calibro
Sistemare un Letto che CigolaSistemare un Letto che Cigola
Aggiustare una Zip Inceppata
Svitare una Vite Senza Cacciavite
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Staff di wikiHow - Redazione
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 67 366 volte
Categorie: Fai da Te
Questa pagina è stata letta 67 366 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità