Scarica PDF Scarica PDF

La dipendenza da eccesso di informazioni si è diffusa notevolmente con l'aumento dei canali e delle fonti di informazione. Seguendo costantemente le notizie, probabilmente avrai l'impressione di essere in contatto con il mondo, ma in realtà sei meno coinvolto nella vita reale. Oltretutto, non è detto che il racconto fatto da giornali e notiziari offra una rappresentazione accurata degli avvenimenti, ma è molto probabile, invece, che venga strutturato in modo da attirare gli spettatori per aumentare gli introiti pubblicitari e alimentare il catastrofismo. Tuttavia, se metti in atto alcuni pratici consigli e arrivi a conoscere le cause soggiacente la tua dipendenza, potrai tornare a vivere un vita più equilibrata.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Agire Immediatamente

  1. 1
    Cerca aiuto in famiglia e presso gli amici. Se non ti senti in grado di affrontare da solo il tuo problema, chiedi a un amico o un familiare di tenerti sotto controllo per ridurre o frenare la ricerca di informazioni.[1] Con un aiuto esterno che ti permetta di tenere fede a questo obiettivo, avrai meno difficoltà a gestirti, soprattutto se la tua ossessione infastidisce chi ti sta accanto o interferisce nel vostro rapporto.
    • Spiega ad amici e familiari quali sono i segnali precursori che indicano un sovraccarico cognitivo dovuto all'eccessiva ricerca di informazioni, come agitazione, paranoia, il fatto di non rispondere al telefono, panico e irrequietezza.[2]
    • Assicurati di rimanere in contatto con la famiglia e le tue amicizie. Non aspettare che siano loro a chiederti come stai. Potresti dire: "Ciao, volevo semplicemente farti sapere che sto provando a cambiare le mie abitudini riguardo alla ricerca di notizie". In questo modo non si sentiranno a disagio nel farti domande.
  2. 2
    Stabilisci un determinato periodo di tempo da dedicare alle notizie.[3] Cerca di non superare una certa durata in modo che la tua ricerca non interferisca con altre attività. In genere, mezz'ora è sufficiente per tenersi al corrente sugli avvenimenti accaduti; di più diventa ripetitivo.
    • Crea un'agenda in cui ordinare i tuoi gesti quotidiani. Includi la lettura delle notizie, la visione o l'ascolto di una parte dei notiziari e niente più. Impostando dei limiti e tenendo sotto controllo il tempo da dedicare alla ricerca delle notizie, riuscirai a rispettare il tuo obiettivo.
    • Applica le stesse regole alle informazioni che reperisci su Internet. Puoi liberarti della tua dipendenza limitando la lettura delle notizie on-line a un determinato periodo della giornata. Se vedi i titoli degli articoli, non cliccare, a meno che non ti capiti durante l'orario che hai stabilito.
  3. 3
    Organizza un salvadanaio per le ricadute. Se superi il limite di tempo stabilito, metti dei soldi nel salvadanaio. Puoi regalare il denaro raccolto a un amico o un familiare, oppure, donarlo a un'associazione no-profit che aiuta le persone affette da qualche dipendenza.
    • Il concetto è simile a quello del salvadanaio finalizzato a correggere la cattiva abitudine di imprecare. Al posto delle imprecazioni, devi inibire la ricerca delle notizie. Scegli una somma di denaro da introdurre nel salvadanaio ogni volta che trasgredisci. Prova anche a chiedere a qualcun altro se vuole aggiungere dei soldi quando per un giorno intero ti astieni dall'aggiornamento continuo di informazioni. Alla fine, potrete devolvere tutto il denaro per una buona causa.
  4. 4
    Elimina la tua sottoscrizione dai social media che pubblicano continuamente informazioni. Se divulgano tutti la stessa notizia su un avvenimento catastrofico, la riceverai da 50 fonti diverse su ogni dispositivo elettronico in tuo possesso.[4]
    • Elimina le fonti che non sono in cima alla tua lista. Limitati a seguirne solo un paio.
    • Controlla di rado l'evoluzione degli avvenimenti, a meno che tu non abbia un legame diretto con quanto è accaduto e necessiti di aiuto in tempo reale.
  5. 5
    Adopera le risorse virtuali per non distrarti.[5] Esistono alcuni programmi che ti avvisano quando il limite di tempo di consultazione è scaduto. Inoltre, puoi utilizzarli per bloccare i siti che ti distolgono dal tuo obiettivo.
    • L'efficacia di questi strumenti dipende dalla libertà che ti concedi per navigare e, quindi, dalla tua determinazione nel bloccare quelli che hai individuato. Quindi, stabilisci quanto tempo intendi consultare i siti che visiti abitualmente e seleziona i primi tre.
  6. 6
    Trova un nuovo passatempo o una nuova passione. Se passi meno tempo ad aggiornarti sui fatti accaduti, sei automaticamente più libero. Se parte del problema sta nel fatto che hai troppo tempo a disposizione, prova a fare qualcosa di nuovo. Secondo alcuni studi, coltivando un interesse, ci si sente meglio e meno depressi.[6]
    • Per esempio, potresti seguire un corso, cimentarti in un progetto che da anni ti frulla per la testa oppure organizzarti per vedere più spesso gli amici e/o i familiari.
  7. 7
    Stacca la spina. Disintossicarsi di punto in bianco è una possibilità che per molte persone funziona. Probabilmente è più difficile astenersi dall'aggiornamento continuo di notizie a causa del costante afflusso di informazioni che riempie i siti on-line, i canali televisivi e le stazioni radiofoniche. Quindi, allontana gli occhi e le orecchie dalle fonti di informazione e concentrati sul tuo lavoro o altre attività.
    • Una persona può sviluppare una dipendenza da molte cose. Arrestando bruscamente la ricerca delle notizie, potresti guarire, ma questo metodo ha un'efficacia limitata. Ad esempio, anche se il fumo è un problema diverso dal sovraccarico cognitivo dovuto dall'eccesso di informazioni, alcuni studi hanno dimostrato che solo il 22% dei fumatori che tentano di smettere di punto in bianco si liberano del loro vizio.[7]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Occuparti della Tua Dipendenza

  1. 1
    Valuta a quale livello sta la tua dipendenza. Rendendoti conto in che misura sei dipendente dalla ricerca di notizie, potrai orientarti meglio nel tuo percorso di disintossicazione e trovare eventualmente una terapia. Poniti una serie di domande e scrivi le risposte. Una volta che avrai sotto occhio quello che hai scritto, rifletti attentamente sul modo in cui il tuo schema comportamentale limita la tua vita. L'introspezione è un metodo che ti permette di avere un accesso diretto ai processi che avvengono interiormente.[8] Quando avrai capito come e perché reagisci in un certo modo, allora potrai risolvere i tuoi problemi personali. Prendendo coscienza del tuo disagio, sarai spinto a cambiare comportamento. Poniti qualche domanda sulla dipendenza da eccesso di informazioni, come:
    • La tua continua ricerca di informazioni ha compromesso qualcuno dei tuoi rapporti interpersonali? Se non sei pienamente consapevole di come i tuoi comportamenti influiscano sulle tue relazioni, chiedi qualche suggerimento alle persone che ti stanno accanto. In questo modo capirai che la tua dipendenza danneggia non solo te, ma anche gli altri.
    • Le notizie della mattina condizionano per il resto del giorno il tuo modo di agire e il tuo stato d'animo? L'ultimo aggiornamento della giornata influenza la qualità del riposo notturno? Se ti fai suggestionare dalle informazioni al punto tale da rovinarti il sonno, dovresti farti visitare.
    • Interrompi bruscamente le conversazioni per ascoltare una notizia mentre sei in negozio, al ristorante o con altre persone? Se arrivi a contrariare o mortificare qualcuno solo per seguire un avvenimento, darai l'impressione che il bisogno di informarti è molto più importante rispetto alla presenza di chi ti sta vicino.
    • Credi che i canali di informazione 24 ore su 24 contengano notizie più importanti di quelle trasmesse da altre emittenti televisive? Rinunci ad altre cose nella vita solo per alimentare la tua abitudine? Questa prospettiva limita la tua percezione del mondo e, di conseguenza, le tue esperienze.
    • Ti senti privato di qualcosa se non sai che cosa sta accadendo nel mondo? Soffri di FOMO (Fear Of Missing Out), ovvero della "fobia di essere tagliato fuori"? Recenti studi indicano che chi è affetto da questa paura si sente escluso e insoddisfatto della propria vita.[9]
    • Fai di tutto per essere il primo ad apprendere le ultime notizie? Il bisogno urgente di tenersi al corrente di ciò che accade nel mondo mette molta pressione e può condizionare il comportamento.
  2. 2
    Valuta il tuo stato d'animo dopo aver guardato il notiziario. Le sensazioni sono un vero e proprio segnale d'allarme che ti indica se la dipendenza da eccesso di informazioni condiziona la tua vita. Se ti senti stressato, ansioso e convinto che il mondo sfugga al tuo controllo, vuol dire che fai troppo affidamento sulle notizie. Se un attimo prima di aver appreso una notizia sei allegro e ottimista e un attimo dopo ti arrabbi improvvisamente, considera che questo atteggiamento è un sintomo della tua dipendenza.[10]
    • Il tuo ottimismo si trasforma rapidamente in sfiducia e malumore, vedi solo pericoli, ti fai prendere dal panico, hai paura e immagini un futuro terribile davanti a te? Può succedere se vedi troppe notizie.
    • Sei incapace di reagire razionalmente nelle situazioni più stressanti? Scatti improvvisamente contro i tuoi familiari o ti agiti se qualcuno osa suggerire che le cose non sono così tragiche come le stai dipingendo?
    • Stai diventando più paranoico o ti senti più a disagio tra la gente? L'esposizione continua a un'enorme quantità di notizie può portare persino l'individuo più equilibrato a sentirsi paranoico o preoccupato all'idea che qualcosa di terribile stia per accadere.
  3. 3
    Individua le cause sottostanti. Un vero cambiamento non è possibile senza identificare i meccanismi emotivi che stanno alla base dei propri comportamenti. Hai problemi di ansia, stress o depressione? Può darsi che le notizie ti aiutino a distrarti. Purtroppo, possono fare più male che bene. La maggior parte delle volte i racconti imbastiti dall'informazione sono ricchi di eventi tragici o crisi drammatiche e generano un senso di impotenza.
    • Gestisci l'ansia, lo stress o la depressione con il giusto euqilibrio, ricorrendo alle tecniche di rilassamento, allo sport o allo yoga.[11]
    • Quando sei rilassato, i muscoli sono distesi, la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca si abbassano e il respiro rallenta e diventa più profondo. Se vuoi alleviare il tuo stato d'animo, rilassati invece di andare in cerca di notizie. Inoltre, prova a utilizzare le tecniche di rilassamento se vuoi calmarti dopo aver appreso una storia inquietante.
  4. 4
    Elabora un piano per mettere in atto alcune strategie di gestione personale. Adottando un modello che ti aiuti a risolvere i tuoi problemi, avrai un sistema su cui basare il tuo cambiamento. Una volta individuati i comportamenti spia della tua dipendenza, dovrai fissare degli obiettivi chiari, seguirli, effettuare le modifiche necessarie e tenere sotto controllo i tuoi progressi.[12]
    • Stabilisci obiettivi chiari. Innanzitutto, potresti elaborare un piano e tenere un diario in cui annotare quanto tempo passi leggendo le notizie. Tenendo sotto controllo questa abitudine, potrai arrivare a un cambiamento reale.[13]
    • Scegli una data da cui iniziare e procedi mettendo in atto il tuo piano. Non rimandare l'inevitabile. Comincia quanto prima.
    • Riconosci i tuoi progressi e concediti qualche ricompensa. Se raggiungi i tuoi obiettivi quotidiani, settimanali o mensili, non esitare a festeggiare. Potresti andare al cinema, assistere a un avvenimento sportivo o piantare un albero in onore di una persona che ammiri. I rinforzi positivi ti terranno motivato ad andare avanti.
    • Se una strategia non funziona, smetti di usarla. Trova un'alternativa e applicala al tuo piano. Non pensare di aver fallito, ma considera questa circostanza come un'opportunità per correggere la tua rotta.
    • Per acquisire un nuovo comportamento, è necessario tempo, ma alla fine diventerà una seconda natura. Potrai allentare la pressione in rapporto ai traguardi raggiunti e continuare a ottenere risultati positivi.[14]
  5. 5
    Cerca un aiuto professionale. Se hai difficoltà a gestire la tua dipendenza da eccesso di informazioni, consulta un professionista specializzato nella gestione di questo genere di problemi. Contatta il tuo medico, un amico o un familiare di cui ti fidi per chiedere a chi puoi rivolgerti.
    • La terapia cognitivo-comportamentale è una delle molte forme di terapia psicologica efficaci contro le dipendenze, la depressione e i disturbi d'ansia.[15]
    • Anche la terapia di gruppo dà buoni frutti se accompagnata da un approccio risolutivo nei confronti del problema.[16] Potresti frequentare un gruppo che si concentra esclusivamente sulla dipendenza da eccesso di informazioni o uno in grado di aiutarti a sviluppare capacità sociali e strategie per affrontare e gestire lo stress.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Ritrovare l'Equilibrio nella Vita

  1. 1
    Rafforza la tua rete di sostegno. Le relazioni vanno alimentate perché possano sopravvivere. Il sostegno sociale è essenziale per la salute fisica e il benessere psicologico.[17] Se sei rimasto chiuso nella prigione delle notizie per un certo periodo di tempo, probabilmente i tuoi rapporti sociali ne hanno sofferto. Riallaccia i contatti con gli altri per costruire o salvare le tue relazioni. Una volta che sarai sicuro al 100% dei cambiamenti che hai fatto, avrai bisogno del sostegno delle persone.
    • Lasciati coinvolgere dagli impegni della vita reale e virtuale, purché orientino i tuoi interessi al di là di notizie. Ad esempio, puoi seguire un corso di musica, fare volontariato dando il tuo contributo nella tutela degli animali o dei bambini bisognosi. Ti renderai conto che nella vita esiste qualcos'altro oltre all'informazione.
    • Gli interessi in comune uniscono le persone. Cerca un gruppo che potrebbe interessarti e frequentalo. Potrebbe essere un laboratorio teatrale o un centro che organizza attività ricreazionali: l'importante è che ti offra l'opportunità di conoscere nuove persone.
  2. 2
    Sii un esempio per gli altri. Se fai conoscenza con qualcuno che sospetti sia affetto dalla tua stessa dipendenza, evita di parlare di quello che accade. Scegli argomenti diversi in modo che la conversazione prenda una piega più positiva. Puoi sempre congedarti se la discussione diventa difficile o noiosa.
    • Condividi la tua esperienza con altre persone e offriti di aiutarle senza essere invadente o arrogante. Puoi suggerire tutte le strategie che ti hanno permesso di gestire la tua dipendenza da eccesso di informazioni.
    • Insegnando ad altri quello che hai imparato, avrai un senso di soddisfazione e gratificazione interiore di gran lunga superiore a quello che possono darti le notizie.
    • Imparando a superare e gestire la tua dipendenza, alimenterai anche la tua autostima.[18]
  3. 3
    Guarda la tua vita dalla giusta prospettiva. È importante farsi un'opinione sulle informazioni che riceviamo. Un'infinità di articoli e bollettini si limitano a dare notizie particolareggiate su situazioni catastrofiche. Solitamente le fonti di informazione devono sottostare a determinati vincoli di tempo, perciò inseriscono quante più notizie di morti e distruzione possibili. Se la tua mente è invasa da queste informazioni, avrà un percezione errata della realtà.
    • Fai una pausa e rifletti chiaramente. Ti renderai conto che il rischio che lo stesso disastro accada di nuovo è minimo. La malattia infettiva dell'influenza è un ottimo esempio della percezione ristretta della realtà. Un certo numero di persone muore, ma in un Paese con 350 milioni di persone, 50 decessi dovuti all'influenza costituiscono una piccola quantità. Non dare per scontato che sia scoppiata una pandemia se non esistono prove attendibili.
    • Quando le notizie ti portano a credere che la situazione stia peggiorando, fermati e chiediti: sono reali? Perché penso in questo modo? Sono fatti credibili? Mettendo in discussione l'allarmismo indotto dall'informazione, potrai sconfiggere la tua ossessione.
  4. 4
    Scegli con più leggerezza quello che vuoi vedere. Guarda film o trasmissioni televisive che non contengano notizie o racconti di disastri. Ad esempio, puoi vedere i programmi sulle case e le abitazioni o le biografie di personaggi storici. Aggiungi un po' di umorismo alla tua vita per bilanciare la negatività di quotidiani e telegiornali. Potrebbe aiutarti a guarire.[19]
    • Chiediti periodicamente quanto hai riso nell'ultima settimana o nell'ultimo mese. Se non riesci a ricordare l'ultima volta che è successo, trova un modo per tornare a ridere. Chiama un amico spiritoso oppure assisti a uno spettacolo di cabaret. Una volta che avrai assaporato i benefici della risata, non vorrai più privartene.
  5. 5
    Aspettati alti e bassi. La vita è piena di soddisfazioni e ostacoli. Gran parte dell'esistenza si svolge tra questi due estremi. Sei in grado di apprezzare i momenti di gioia perché sai che cosa si prova durante quelli più difficili. Se ti senti giù di corda, puoi stare certo che alla fine arriverà una bella sorpresa.
    Pubblicità

Consigli

  • In casi estremi, sbarazzati completamente della televisione e di Internet, purché la tua famiglia accetti questa decisione.
  • Se sei dipendente dai telegiornali e dalle notizie on-line, forse ti conviene limitare le tue fonti di informazione ai quotidiani.
  • Chiunque soffre di una dipendenza è vulnerabile alle ricadute. In questi casi, riprendi il controllo e affidati al tuo piano. Ogni giorno è un'opportunità per ricominciare da capo.
  • Prendi in considerazione l'idea di seguire un programma di 12 punti o unirti a un gruppo del genere. Anche se non sei dipendente dall'alcol, un programma di 12 punti ti aiuterà a gestire la tua dipendenza e ti darà un ulteriore sostegno.
Pubblicità

Avvertenze

  • È necessario mettere in discussione la validità delle notizie trasmesse. Esistono canali televisivi e siti di informazione online che non riportano fedelmente gli accaduti. Perciò, cerca di essere scettico quando leggi un articolo o vedi e ascolti i notiziari.
  • Un eccesso di informazioni condiziona negativamente la percezione del mondo. È necessario tenere sotto stretto controllo il consumo di notizie.
  • L'isolamento dalla vita reale può causare depressione e gravi problemi di salute mentale. Se pensi che potresti arrivare a fare del male a te stesso o ad altri, chiama un familiare, un amico fidato o le autorità per chiedere aiuto.
  • Secondo alcuni studi, apprendere troppe notizie riguardanti eventi traumatici può suscitare una forte reazione di stress.[20] Cerca immediatamente aiuto se pensi di aver subito un trauma per ciò che hai visto al telegiornale.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Guarire dalla DepressioneGuarire dalla Depressione
Affrontare lo StressAffrontare lo Stress
Combattere l'AnsiaCombattere l'Ansia
Superare una DipendenzaSuperare una Dipendenza
Superare la Dipendenza da FacebookSuperare la Dipendenza da Facebook
Smaltire l'Effetto della MarijuanaSmaltire l'Effetto della Marijuana
Prendersi Cura di una Persona UbriacaPrendersi Cura di una Persona Ubriaca
Frenare la Dipendenza da MasturbazioneFrenare la Dipendenza da Masturbazione
Disintossicare l'Organismo dalla CocainaDisintossicare l'Organismo dalla Cocaina
Capire se una Persona è sotto l'Effetto di DrogheCapire se una Persona è sotto l'Effetto di Droghe
Sapere se una Persona Fa Uso di CocainaSapere se una Persona Fa Uso di Cocaina
Superare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in CasaSuperare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in Casa
Espellere le Droghe dall'OrganismoEspellere le Droghe dall'Organismo
Smaltire Velocemente una SborniaSmaltire Velocemente una Sbornia
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Trudi Griffin, LPC, MS
Co-redatto da:
Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 3 266 volte
Categorie: Dipendenza
Questa pagina è stata letta 3 266 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità