Fumare la pipa è una delle più antiche forme di utilizzo del tabacco ed è anche un passatempo attuale, spesso trascurato dai fumatori moderni. Vuoi iniziare a fumare la pipa? Se sì, fallo perché sei realmente interessato a provare una nuova esperienza, non perché ritieni la pipa un’alternativa salutare rispetto alle sigarette: di fatto, i rischi per la salute sono gli stessi.[1][2]

Parte 1 di 3:
Procurarsi il Necessario

  1. 1
    Scegli la pipa. La pipa permette a ciascun fumatore di gustare il tabacco a modo suo e gran parte del piacere di fumarla deriva proprio da questo. Recati dal tabaccaio e prenditi tutto il tempo necessario per scegliere la pipa che fa per te. Valuta l’aspetto estetico e il peso (generalmente le pipe più leggere sono più maneggevoli).[3] Se sei alle prime armi, chiedi consiglio al negoziante.
    • Anche una bella pipa di legno può nascondere delle imperfezioni (che probabilmente ha, se costa poco). Se non vuoi spendere molto, acquista una pipa di pannocchia, correrai meno rischi.[4]
    • Un filtro di metallo all’interno del bocchino può assorbire l’umidità alterando il sapore del fumo. Ad alcuni fumatori la cosa non dà fastidio. Se il filtro è rimovibile, potrai toglierlo nel caso cambiassi il tuo modo di fumare.[5]
  2. 2
    Valuta se ci sono delle imperfezioni a livello meccanico. Una pipa inefficiente può guastare notevolmente la fumata. Prima dell’acquisto, valuta attentamente i seguenti aspetti:[6][7]
    • Evita le pipe con le pareti del fornello più sottili di 6 mm (all’incirca lo spessore di una matita). La base della pipa dovrebbe essere ugualmente spessa. Per misurarla, metti uno scovolino diritto nella camera di combustione, poi pizzicalo in corrispondenza della sommità del fornello, infine, confronta la misura che hai preso con l’altezza della parete esterna.
    • Ficca uno scovolino nel bocchino. Dovrebbe scorrere facilmente ed emergere alla base della camera di combustione.
    • Se la pipa è verniciata con uno spesso strato di vernice, la sua superficie esterna potrebbe scrostarsi o riempirsi di bolle a causa dell’uso frequente.
  3. 3
    Procurati gli accessori necessari. Per iniziare a fumare non ti basterà la sola pipa. Recandoti in un negozio di pipe potrai procurarti tutto il necessario ed evitare inutili fastidi. Ti serviranno:
    • Un accendino o dei fiammiferi. Gli accendini a gas in plastica sono economici e molto diffusi, ma alcuni fumatori non amano il sapore che la fiamma conferisce al tabacco. Gli accendini per pipa sono disponibili a diversi prezzi, ma sarebbe meglio iniziare con una buona scorta di fiammiferi di legno. Potrai acquistare un accendino per pipa in seguito.
    • Degli scovolini per mantenere la pipa pulita e perfettamente funzionante.
    • Un premitabacco. Questo accessorio serve a pressare il tabacco nel fornello.
  4. 4
    Scegli il tabacco da pipa. Entrare in una tabaccheria può essere disarmante le prime volte. Latakia cipriota? Cavendish olandese? Ecco una breve lezione sui vari tipi di tabacco, ti sarà certamente d’aiuto:[8]
    • Tabacchi aromatizzati (chiamati anche “americani”). Hanno degli aromi particolari che vengono aggiunti in fase di lavorazione. Per via del loro sapore dolce e delicato, sono spesso preferiti dai fumatori alle prime armi.
    • Tabacchi non aromatizzati. Sono tabacchi purissimi dal sapore forte e vivace. I "tabacchi in stile inglese" sono dei tabacchi non aromatici che includono il Latakia, una varietà dal sapore molto forte.
    • I tabacchi chiamati "Cavendish" sono lavorati seguendo un procedimento particolare, che li rende più dolci e leggeri.
    • Se possibile, acquista due o tre confezioni di prova per capire qual è il tipo di tabacco che preferisci.
  5. 5
    Scegli il tipo di taglio. Il tabacco da pipa è venduto in diverse forme e dimensioni. Ci sono svariati tipi di taglio e diverse lavorazioni. Questi sono i tipi più indicati per i principianti:[9]
    • Taglio “ribbon”. Le foglie sono tagliate in striscioline lunghe e fini che possono essere inserite direttamente dentro la pipa.
    • Taglio “flake”. Il tabacco, dopo essere stato pressato, è tagliato in barrette o rotto in scaglie. Prima di inserirlo nella pipa, va spezzettato con le dita.

Parte 2 di 3:
Fumare

  1. 1
    Concediti 20-40 minuti di tranquillità. Fumare la pipa è un’attività piacevole. Trova un posto tranquillo dove non verrai disturbato e non disturberai gli altri col tuo fumo.
    • Se stai per fumare da una pipa di radica nuova, fuma all’interno, lontano dalle correnti d’aria. Il minimo soffio di vento può fare scaldare la pipa danneggiandola.[10] Prendere questa precauzione non è necessario con altri tipi di pipa, come quella di pannocchia.
  2. 2
    Tieni un bicchiere d’acqua a portata di mano. Bere evita che la bocca e la gola si secchino e previene l’infiammazione della lingua.[11] Certe persone amano sorseggiare un tè o un caffè durante la fumata, ma aspetta di essere più pratico, col tempo imparerai quali gusti si abbinano meglio a determinati tipi di tabacco.
  3. 3
    Pulisci la pipa. Prima di ogni fumata, fai scorrere uno scovolino all’interno del bocchino ed elimina gli avanzi di cenere battendo il fornello contro una superficie morbida.[13]
  4. 4
    Riempi la pipa in tre passaggi. Per imparare a riempire la pipa serve un po’ di pratica. È un passaggio importante e ha un grosso impatto sulla qualità della fumata. Il tabacco non deve essere troppo pressato, deve lasciare passare l’aria ed essere elastico al tocco. Chiedi consiglio a un fumatore esperto oppure segui questi suggerimenti:[14]
    • Metti un pizzico di tabacco nella camera di combustione. Pressalo leggermente o non pressarlo affatto. Assicurati che l’aria passi liberamente tra le foglie.
    • Aggiungi un po’ più di tabacco e pressalo delicatamente fino a riempire metà fornello.
    • Aggiungi un ultimo pizzico di tabacco e premi con un po’ più di decisione fino a lasciare uno spazio di 0,6 mm tra la superficie del tabacco e la sommità del fornello.
    • Nota: le prime volte che si accende una pipa di radica, si tende a riempirla a ⅓ o ½ di quanto descritto in precedenza. In questo modo, si forma uno strato di cenere che protegge la pipa. Non tutti i fumatori di pipa sono favorevoli a questo tipo di approccio.[15][16]
  5. 5
    Accendi la pipa con un fiammifero o un accendino per pipe. Se usi un fiammifero, aspetta che lo zolfo bruci per qualche secondo per evitare che la prima boccata abbia un sapore cattivo. Muovi la fiamma sulla superficie del tabacco e aspira dal bocchino dando delle boccate lunghe e regolari.[17] Se la pipa si spegne subito, il che è abbastanza frequente, premi leggermente il tabacco e riaccendi usando lo stesso procedimento.[18]
  6. 6
    Quando fumi, dai delle boccate brevi e occasionali. Molti fumatori di pipa danno le boccate aspirando delicatamente dal bocchino o muovendo indietro la lingua all’interno del palato.[19] I principianti e i fumatori di sigarette inalano il fumo, ma è meglio tenere il fumo in bocca senza farlo andare nei polmoni. Tieni in mano la testa della pipa e dai delle boccate di tanto in tanto per mantenere la pipa accesa. Attento che non si scaldi troppo.[20]
    • Alcuni fumatori di pipa amano inalare il fumo per sentire maggiormente l’effetto della nicotina. Il fumo del tabacco da pipa è molto più forte di quello delle sigarette. Se vuoi aspirarlo, limitati a un paio di brevi boccate per pipata.
    • Non inalare limita il rischio di contrarre il cancro, rischio che comunque esiste quando si fuma la pipa.[21]
  7. 7
    Pressa e riaccendi quando è necessario. Se la pipa si spegne, premi il tabacco e riaccendila. La superficie di cenere che si forma sul tabacco è benefica e non va rimossa, a meno che non renda difficile riaccendere la pipa. Quando succede, batti la pipa contro la tua mano o contro un battipipe in sughero (va bene qualunque oggetto morbido).[22]

Parte 3 di 3:
Dopo la Fumata

  1. 1
    Lascia raffreddare la pipa. Dopo avere fumato, aspetta che la pipa si raffreddi. Se non l’hai fumata tutta, premi il tabacco per spegnerla.
    • Mai smontare la pipa quando è calda, il bocchino potrebbe rompersi.
  2. 2
    Occupati della manutenzione del fornello. Ci sono due modi per occuparsi del fornello. Il metodo da seguire dipende dal tipo di pipa:
    • Le pipe in radica hanno bisogno di un residuo di cenere (il deposito della combustione) a protezione del legno. Copri l’imboccatura del fornello e scuoti la testa della pipa per fare in modo che la cenere si stacchi e si distribuisca all’interno del fornello. Passa un dito sulle pareti della camera di combustione e fai uscire i rimasugli di cenere.[23]
    • Per quanto riguarda le altre pipe, la maggior parte dei fumatori preferisce tenerle perfettamente pulite. Scuoti la testa della pipa per fare staccare la cenere, poi usa un fazzoletto o uno scovolino per pulire l’interno della camera di combustione (le pipe di schiuma, ad esempio, non devono restare con troppa cenere dentro).
  3. 3
    Pulisci il bocchino e il cannello. Stacca il bocchino e ficcaci dentro uno scovolino per rimuovere l’umidità e altri residui. Fai la stessa cosa col cannello, arrivando fino alla camera di combustione.
  4. 4
    Fai scorrere uno scovolino all’interno del bocchino e del fornello. Stacca il bocchino e inumidisci leggermente uno scovolino (puoi usare la saliva), poi fai scorrere lo scovolino all’interno del cannello fino alla camera di combustione (al termine del procedimento, dovresti vedere la base della camera di combustione guardando attraverso il cannello). Ripeti il procedimento alcune volte, soffiando di tanto in tanto nel cannello per rimuovere i residui di cenere.[24]
  5. 5
    Lascia riposare la pipa per un giorno o due. Ciò permetterà all’umidità al suo interno di evaporare, favorendo il tiraggio.[25]
    • Se vuoi fumare più spesso, aggiungi un’altra pipa alla tua collezione.
    • Puoi lasciare uno scovolino nella pipa affinché assorba l’umidità.
  6. 6
    Dopo alcune fumate, usa un po’ di alcol per pulire la pipa. Uno scovolino o un batuffolo di cotone impregnati di alcol rimuoveranno i residui che bloccano il tiraggio o danno al fumo un cattivo sapore. Dopo avere usato l’alcol, utilizza uno scovolino pulito per rimuovere l’umidità. Certi fumatori ripetono questo procedimento dopo ogni fumata, altri non se ne curano affatto. Se prendi l’abitudine di pulire la pipa con l’alcol, chiedi a un fumatore esperto di aiutarti a capire quando la pipa è davvero sporca.

Consigli

  • È fondamentale essere pazienti e prendersela con calma. Spesso fumare la pipa non è gradevole finché non si impara a caricarla, pressarla, accenderla e fumarla al ritmo giusto. Ci vuole tempo per scoprire quali sono le proprie miscele di tabacco preferite e le pipe che meglio si adattano ai propri gusti.
  • Il tabacco è impacchettato a seconda del livello di umidità che contiene. La scelta del tabacco dipende dalle proprie preferenze personali. Talvolta un tabacco molto umido diventa più gradevole se lasciato seccare leggermente all’aria.
  • Chiedi e cerca consigli. Puoi trovare online un’infinità di siti, forum e un gran numero di persone esperte che possono aiutarti a conoscere meglio questo hobby meraviglioso.
  • Per mantenere lucida la tua pipa di radica, strofinala di tanto in tanto con del lucido adatto.
  • Se la pipa diventa troppo calda da tenere in mano, poggiala e lasciala raffreddare per qualche minuto.[26]

Avvertenze

  • Mai usare una pipa di metallo per fumare il tabacco. Una pipa del genere può sembrare interessante, ma ricorda che il metallo conduce il calore e potresti ustionarti fumando una simile pipa.
  • Fumare la pipa può far pizzicare la lingua o irritarla. Le cause non sono chiare, ma fumare a temperature più basse (pressando meno il tabacco o dando boccate meno frequenti) può aiutare a prevenire il problema. Anche cambiare il tipo di tabacco può servire.[27] I fumatori esperti conoscono tecniche efficaci per evitare che la lingua pizzichi.
  • Le pipe di schiuma sono costose quanto delicate. Chiedi consiglio a un fumatore esperto se vuoi acquistare una pipa del genere.
  • Al pari di quanto avviene per le sigarette, fumare la pipa può causare il cancro alla bocca e alla gola. Se il fumo viene inalato, anche i polmoni sono a rischio.

Cose che ti Serviranno

  • Pipa
  • Premitabacco
  • Tabacco
  • Per la pulizia: alesatore per pipe, scovolini, lucido per pipa e panno, panno pulito (che non lasci pelucchi)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 52 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 142 813 volte
Categorie: Hobby & Fai da Te
In altre lingue
Questa pagina è stata letta 142 813 volte.

Hai trovato utile questo articolo?