Come Generare la Propria Elettricità

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Sfruttare l'Energia SolareUsare Sistemi AlternativiProcurarsi i Materiali GiustiPreparati al PeggioUsare e Scegliere le Batterie

Come parte della spinta alla indipendenza energetica, generare in proprio la tua elettricità è una delle cose migliori che puoi fare. Con l'elettricità che genererai, potrai far funzionare il cancello del garage, illuminare e alimentare una dependance, vendere energia alla tua compagnia elettrica per risparmiare sulla bolletta, caricare la batteria dell'auto, o vivere in modo completamente indipendente dalla rete elettrica nazionale. Continua a leggere per alcune ottime idee su come fare.

Parte 1
Sfruttare l'Energia Solare

  1. 1
    Informati riguardo ai pannelli solari. I pannelli solari sono una soluzione comune e hanno molti vantaggi. Funzionano nella maggior parte del mondo, sono una soluzione modulare che può essere ampliata secondo i tuoi bisogni, e ne esistono molte versione testate e funzionanti.
    • I pannelli dovrebbero essere orientati verso Sud per catturare meglio la luce del sole (verso Nord nell'emisfero Australe, verso l'alto vicino all'Equatore). L'angolo esatto dovrà essere regolato secondo la tua latitudine. Puoi usare i pannelli in luoghi assolati per la maggior parte dell'anno.
    • I pannelli fissi possono essere montati su una struttura indipendente (che può contenere le batterie e i sistemi di controllo) o posizionati su un tetto esistente. Sono facili da mantenere e montare se collocati vicino al suolo, e non hanno parti mobili. I pannelli mobili seguono il sole e sono più efficienti, ma possono essere una soluzione più costosa che aggiungere qualche pannello in più in una installazione fissa per colmare la differenza. Hanno parti mobili che sono danneggiate facilmente dalle intemperie e dall'usura.
    • Solo perché un pannello solare è considerato da 100 watt, non significa che garantirà quella potenza in tutte le occasioni. La potenza effettiva sarà determinata dal montaggio, il clima e la stagione.
  2. 2
    Inizia in piccolo. Procurati uno o due pannelli solari per iniziare. E' possibile installare i componenti in stadi, perciò non dovrai affrontare tutti i costi in una volta sola. Molti sistemi fotovoltaici sul tetto possono essere ampliati - informati al momento dell'acquisto. Acquista un sistema che possa crescere con le tue necessità.
  3. 3
    Impara a eseguire la manutenzione del tuo sistema. Come ogni altra cosa, se non te ne prenderai cura, andrà in rovina. Decidi quanto dovrà durare. Risparmiare qualche euro oggi potrà costartene molti domani. Investi nella manutenzione del tuo sistema, e risparmierai nel lungo periodo.
    • Cerca di mettere da parte un budget per le spese relative alla manutenzione a lungo termine del sistema. Finire i fondi nel mezzo del progetto è una situazione da evitare.
  4. 4
    Decidi che tipo di sistema installare. Valuta se vuoi una soluzione indipendente o vuoi allacciare il tuo sistema alla rete. Un sistema elettrico indipendente è il migliore in fatto di sostenibilità; conoscerai la fonte di ogni watt che userai. Una sistema allacciato alla rete ti offrirà stabilità e sicurezza, e potrà anche darti la possibilità di vendere l'energia alla compagnia elettrica. Se sarai allacciato alla rete, ma gestirai l'energia come se fossi indipendente, potrai generare persino un piccolo profitto.
    • Contatta la tua compagnia elettrica e chiedi informazioni alla produzione privata di energia elettrica. Potrebbero offrire incentivi e consigliarti a che compagnia affidarti per la costruzione dell'impianto.

Parte 2
Usare Sistemi Alternativi

  1. 1
    Informati riguardo le turbine eoliche. Sono anch'esse soluzione perfette in molti luoghi. In alcuni casi possono essere più efficienti dal punto di vista economico dei pannelli solari.
    • Puoi usare una turbina fatta in casa realizzata con un vecchio alternatore di un auto. Troverai i progetti su internet. Non è consigliato per i principianti, ma è possibile ottenere buoni risultati. Esistono anche soluzioni commerciali relativamente poco costose.
    • Esistono lati negativi anche riguardo all'energia eolica. Potresti dover collocare le turbine molto in alto perché funzionino bene, e potrebbero non essere viste di buon occhio dai tuoi vicini. Gli uccelli potrebbero non vederle del tutto, finché non è troppo tardi.
    • L'energia eolica richiede vento abbastanza costante. Le zone aperte e desolate sono ideali perché non hanno molti elementi in grado di bloccare il vento. L'energia è spesso usata in modo efficace per integrare un impianto solare o idrico.

  2. 2
    Informati riguardo ai generatori micro-idrici. Esistono molti tipi di tecnologie micro-idriche disponibili, che vanno da un propulsore fatto in casa collegato a un alternatore di un'auto fino a sistemi ingegneristici robusti e intricati. Se hai un proprietà vicino a un fiume, può essere una soluzione efficiente e indipendente.
  3. 3
    Prova un sistema combinato. Potrai sempre combinare questi sistemi, per assicurarti di avere l'energia necessaria per alimentare la tua casa in tutti i periodi dell'anno.
  4. 4
    Prendi in considerazione l'idea di acquistare un generatore indipendente. Se non sei allacciato a una rete, o se vuoi essere sicuro di avere una riserva in situazioni di emergenza, può servirti un generatore. Puoi alimentarli con molti carburanti diversi e sono disponibili di molte taglie e capacità.
    • Molti generatori reagiscono molto lentamente alle variazioni di carico (accendere un dispositivo che consuma molto può provocare un blackout).
      • I generatori piccoli, disponibili dai ferramenta sono adatti solo in caso di emergenza. Si guasteranno se usati per l'alimentazione quotidiana.
    • I grandi generatori per le abitazioni costano molto. Possono essere alimentati a benzina, gasolio e GPL, e hanno solitamente un sistema d'autoavviamento che li aziona in caso di disconnessione dalla rete. Se ne installerai uno, assicurati di affidarti a un professionista autorizzato e di seguire tutte le norme del caso. Se installati in modo non corretto, potrebbero causare la folgorazione di un'elettricista non informato della loro presenza.
    • I generatori da camper, roulotte o brache sono generalmente piccoli, silenziosi, pensati per l'uso costante, e sono molto più economici. Sono alimentati con benzina, gasolio o GPL, e sono pensati per essere usati per ore consecutive per diversi anni.
  5. 5
    Evita i sistemi CHP. I sistemi di cogenerazione, o di generazione combinata di calore ed energia (CHP, Combined Heat and Power), generano energia dal calore prodotto dal vapore, e sono obsoleti e inefficienti. Anche se esistono dei sostenitori di questi sistemi, dovresti evitarli.

Parte 3
Procurarsi i Materiali Giusti

  1. 1
    Cerca i prodotti giusti. Esistono molti distributori che offrono diversi prodotti e servizi nel campo delle energie rinnovabili e alcune di queste soluzione saranno più adatte alle tue esigenze di altre.
  2. 2
    Fai delle ricerche. Se sei interessato in un prodotto specifico, confronta i prezzi sulla rete prima di parlare con un rivenditore.
  3. 3
    Chiedi consiglio a un esperto. Trova qualcuno di cui ti fidi che ti possa aiutare a fare le scelte giuste. Esistono rivenditori onesti e altri meno. Trova su internet comunità sul fai da te e simili a cui chiedere consiglio per proteggerti da eventuali rivenditori poco onesti.
  4. 4
    Prendi in considerazione gli incentivi. Ricorda di chiedere informazioni riguardo a possibili incentivi statali o locali quando acquisti. Esistono molte iniziative che ti faranno risparmiare sul costo di installazione o ti offriranno detrazioni fiscali.
  5. 5
    Fatti aiutare da un professionista. Non tutte le imprese sono qualificate allo stesso modo per installare questi sistemi. Lavora solo con rivenditori e installatori esperti che sono autorizzati a lavorare con le attrezzature migliori.

Parte 4
Preparati al Peggio

  1. 1
    Informati riguardo ad assicurazioni per le installazioni più grandi. Il tuo attuale contratto di proprietà potrebbe non coprire i danni in caso di rottura del sistema e questo potrebbe darti grandi dispiaceri.
  2. 2
    Contatta un manutentore professionista e crea una buona relazione con lui. Se non sei un esperto del campo, non esitare a chiedere aiuto.
  3. 3
    Pensa al tuo piano per l'energia di riserva. Gli elementi naturali sfruttati da un impianto indipendente non sono affidabili. Il sole non splende sempre, il vento non soffia sempre e l'acqua non fluisce sempre abbastanza velocemente.
    • Usare un sistema allacciato alla rete e la soluzione più economica per molte persone, soprattutto chi è già cliente di una compagnia elettrica. Solitamente le persone installano una fonte di energia, e collegano l'impianto alla rete. Quando l'impianto non produce abbastanza energia, la rete completa la domanda, e quando l'energia prodotta è in esubero, viene ceduta alla rete. I sistemi più grandi possono produrre sempre più di quanto consumi.
    • Se non esiste già un collegamento elettrico alla tua abitazione, può essere molto più costoso allacciarsi alla rete che produrre e accumulare la tua energia.
  4. 4
    Informati riguardo all'accumulo di energia. Una soluzione comune per accumulare energia in casa sono le batterie al piombo a deep cycle. Ogni tipo di batteria richiede un diverso ciclo di carica, perciò assicurati che il caricatore possa gestire il tuo tipo di batteria e sia configurato correttamente per farlo.

Parte 5
Usare e Scegliere le Batterie

  1. 1
    Procurati batterie dello stesso tipo. Le batterie non possono essere mescolate e abbinate come desideri, e generalmente nuove batterie dello stesso tipo non potranno essere unite con batterie più vecchie.
  2. 2
    Calcola quante batterie ti serviranno. Gli accumulatori deep cycle sono valutate in base agli amperora. Se vuoi ottenere i chilowattora equivalenti moltiplica il numero di volt (12 o 24) per gli amperora e dividi per mille. Per ottenere amperora dai chilowattora, moltiplica per mille e dividi per 12. Se il tuo consumo giornaliero è 1 KWh, dovrai avere circa 83 amperora di accumulo a 12 volti, ma avrai bisogno di un accumulo cinque volte superiore per non scaricare le batterie più del 20%, circa 400 amperora.
  3. 3
    Scegli il tipo di batteria. Esistono molti tipi diversi di batterie, ed è importante scegliere il migliore. Capire la soluzione più adatta alla tua casa può fare moltissima differenza.
    • Le celle umide sono le più comuni. Hanno bisogno di manutenzione (si aprono in modo da poter inserire acqua distillata), e hanno bisogno di una carica di equalizzazione occasionale per eliminare lo zolfo dalle piastre e portare tutte le celle alla stessa condizione. Alcune celle umide hanno celle indipendenti da 2,2 che possono essere sostituite se guaste. Le batterie "senza bisogno di manutenzione" perderanno acqua a causa dell'evaporazione, e alla fine le celle si asciugheranno.
    • Le batterie al gel non sono riparabili, e non rispondono bene ai problemi di caricamento. Un caricatore regolato per una cella umida brucerà il gel delle piastre e formerà un gap tra gli elettroliti e le piastre. Quando una cella si è sovraccaricata, tutta la batteria è guasta. Come parte di un piccolo impianto funzionano abbastanza bene, ma non sono adatte a grandi impianti.
    • Le batterie AGM (absorbent glass mat) sono più costose degli altri tipi e non richiedono manutenzione. Se caricate correttamente, e non sottoposte a cicli di scarica troppo profondi dureranno molto a lungo, e non potranno perdere liquidi - neppure se le colpirai con un martello. Perderanno comunque gas se sovraccaricate eccessivamente.
    • Le batterie per auto vanno bene solo per le auto. Le batterie per auto non sono adatte a sistemi che richiedono batterie deep cycle.
    • Le batterie marine sono solitamente un ibrido tra batterie d'avviamento e deep cycle. Funzionano bene su una barca, ma non in un impianto di casa.
  4. 4
    Procurati delle batterie anche se hai un generatore. Anche con un generatore, le batterie sono necessarie in un impianto non allacciato alla rete. Caricare le batterie garantirà un carico ragionevole per il generatore in modo da farlo lavorare alla massima efficienza. Se un generatore dovesse solo alimentare le luci di casa lavorerebbe a carico leggero, una condizione di scarsa efficienza per la maggior parte dei generatori.
  5. 5
    Mantieni e ispeziona le tue batterie. Le batterie e le loro connessioni hanno bisogno di controlli di routine. Puoi farli eseguire da un professionista ma puoi imparare anche a farlo da solo.

Consigli

  • In tutti i luoghi remoti che non siano già allacciati alla rete, il costo di allacciamento può essere superiore al costo dell'impianto indipendente.
  • Le batterie deep cycle non offriranno buone prestazione se saranno scaricate più del 20% frequentemente. Se farai cicli di scarica frequenti, la vita delle batterie sarà molto breve. Se farai cicli poco profondi nella maggior parte dei casi e cicli profondi solo saltuariamente la loro vita sarà molto prolungata.
  • È possibile creare un impianto comune con i vicini per dividere le spese e i costi.
  • Se non pensi che sia una soluzione giustificata dal risparmio, pensa a questi aspetti.
    • Niente bollette
    • Tranquillità
    • Nessun cavo esterno che corre nella tua proprietà
    • Potersi vantare con gli amici
  • Se hai accesso a dell'acqua corrente i generatori micro-idrici possono funzionare meglio di quelli solari e eolici combinati.
  • Realizzare un impianto elettrico indipendente per la tua casa non è impossibile se conosci l'elettrotecnica e i circuiti elettrici.

Avvertenze

  • Assicurati che la tua assicurazione copra l'impianto che stai installando.
  • Se non hai conoscenza in campo elettrotecnico o non conosci le misure di sicurezza, considera questo articolo come una serie di suggerimenti da dare a chi svolgerà il lavoro.
    • Potresti provocare seri danni alla tua proprietà.
    • Potresti provocare infortuni gravi e decessi.
    • Batterie cortocircuitate o non ventilate possono esplodere.
    • La batterie che contengono acido possono provocare ustioni gravi e cecità.
    • Anche la corrente continua a questi valori di ampere può fermare il tuo cuore o provocare gravi ustioni se indossassi dei gioielli vicino al punto di folgorazione.
    • Se l'energia arriva al quadro elettrico, assicurati che questo sia segnalato in modo molto evidente, altrimenti un elettricista potrebbe essere folgorato se pensasse che il quadro fosse disalimentato una volta disconnesso il collegamento con la rete.
    • Non si scherza con l'energia elettrica.
  • Controlla le norme urbanistiche e le leggi prima di installare l'impianto.
    • Potresti non avere l'autorizzazione di installare i pannelli solari sul tetto per motivi estetici e paesaggistici.
    • Potresti non avere l'autorizzazione di installare turbine eoliche per motivi paesaggistici e di rumorosità.
    • Se l'acqua che corre nella tua proprietà non è privata, potresti aver bisogno di un'autorizzazione per installare un impianto idrico.
  • Esistono sistemi che comprendo più energie rinnovabili, ma solitamente sono piccoli o molto costosi.

Cose che ti Serviranno

  • Inverter
  • Caricatore
  • Batterie Deep Cycle
  • Fonti di energia
    • Pannelli solari
    • Generatori eolici
    • Generatori micro-idrici
    • Motori elettrici

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Manutenzione Domestica

In altre lingue:

English: Make Your Own Electricity, Español: generar energía eléctrica, Deutsch: Eigenen Strom herstellen, Nederlands: Je eigen stroom opwekken, Português: Gerar Sua Própria Eletricidade, Русский: выработать электричество самостоятельно, Français: produire votre propre électricité, Bahasa Indonesia: Membuat Listrik Sendiri, Čeština: Jak si vyrobit vlastní elektřinu, العربية: إنتاج الكهرباء بنفسك

Questa pagina è stata letta 22 077 volte.
Hai trovato utile questo articolo?