Come Gestire Chi È Sempre alla Ricerca di Attenzioni

Scritto in collaborazione con: Mental Health America

In questo Articolo:Reagire al Suo ComportamentoStabilire dei LimitiSupportare una Persona a Te Cara12 Riferimenti

Chi cerca sempre attenzioni è spesso riconoscibile dalle sue scenate frequenti, le storie esuberanti e la ricerca di scontri accesi. Se qualcuno ti sta infastidendo con questi comportamenti, la cosa migliore da fare è ignorare le sue provocazioni. Far rispettare i limiti del proprio spazio può aiutarti a mantenere la calma e il controllo. Ma se l’individuo in questione è una persona a te cara, potresti consigliarle di farsi seguire da un professionista della salute mentale così da poter smussare i suoi comportamenti.

1
Reagire al Suo Comportamento

  1. 1
    Se la persona in questione fa qualcosa che ti infastidisce, ingnorala. Il modo migliore per dimostrare che un comportamento non riceverà alcuna attenzione da parte tua è ignorarlo. Non rivolgere lo sguardo a chi sta cercando di ottenere la tua attenzione e non chiedere alla persona di smettere. Semplicemente, fai finta di niente. [1]
    • Molte delle persone con questo comportamento cercano reazioni sia negative sia positive. Per esempio, la persona potrebbe fischiare perché sa di infastidirti e sa che tu reagirai contro di lei. Anche se potrà essere molto difficile, ignora questo tipo di provocazioni in futuro. Mentre succede, usa dei tappi per le orecchie o ascolta un po' di musica con le cuffie.
    • Se per ottenere la tua attenzione la persona ti racconta delle storie, non ascoltarle. Per esempio potresti dire: "Ora devo finire un lavoro" o "Mi dispiace, ma al momento sono impegnato".
  2. 2
    Mantieni la calma di fronte alle sue provocazioni. Se non puoi ignorare questa persona, cerca di non mostrare alcuna risposta emotiva mentre interagisci con lei. Non esprimere rabbia, frustrazione o eccitazione. Non fingere nemmeno interesse. Basta mantenere un'espressione calma e indifferente.[2]
    • Per esempio, se il collega che ti siede accanto comincia a parlare di una discussione avuta con il vostro capo, limitati ad annuire durante il racconto. Quando ha finito, digli che devi tornare a lavoro.
    • Se sta raccontando una storia, cerca di non fare domande. Invece, rispondi solo usando frasi brevi come "Non male" oppure "Okay".
    • Tuttavia, se la persona ha qualcosa di veramente interessante o divertente da raccontare, non esitare a mostrare il tuo interesse. Tutti hanno bisogno di ricevere dell'attenzione sincera, di tanto in tanto. Se sei realmente interessato ai suoi hobby o alle sue storie, la conversazione potrebbe essere piacevole.
  3. 3
    Se sta provando a fare la vittima, chiedi di raccontarti solo i fatti. Fare la parte della vittima è un comportamento comune fra chi cerca attenzioni, poiché gli permetterà di ricevere comprensione e complimenti. La persona potrebbe raccontarti una storia spiacevole in cui è stata presa di mira o insultata. In risposta, fai domande obiettive sui fatti della storia, non sulle emozioni o la prospettiva di chi la sta raccontando.[3]
    • Per esempio, se la persona si sta lamentando di quanto un cassiere sia stato scortese con lei, potresti chiedere: "Cosa ha detto esattamente il cassiere? Ha davvero usato quelle parole per offenderti? Dov'era il direttore?".
  4. 4
    Impara ad allontanarti quando la situazione diventa esagerata e pericolosa. Lo scopo del comportamento di chi cerca sempre attenzioni è quello di ottenere delle reazioni. Alcuni potrebbero anche fare delle scenate esagerate, pur di ottenerle. Se la situazione diventa troppo difficile da gestire, vai via. Questo farà comprendere alla persona che non otterrà le reazioni che si aspetta.[4]
    • Non premiare acrobazie o scherzi pericolosi con la tua attenzione. Se la persona interessata compie atti rischiosi pur di ottenere la tua attenzione, di' subito: "Non mi piace vedere che ti fai male. Se continui a farlo, non credo che possiamo continuare a uscire insieme".
    • Se pensi ci sia il pericolo che la persona possa far male a se stessa o ad altri, offrile il tuo aiuto il prima possibile. Alcuni segnali che potrebbero indicare pensieri di suicidio includono parlare della propria morte, sbarazzarsi delle proprie proprietà o abusare di alcool e droghe.[5]
    • Se la persona fa numerose scenate pubbliche con pianto, grida e urla, potresti suggerirle di consultare un professionista della salute mentale.

2
Stabilire dei Limiti

  1. 1
    Metti subito in chiaro quali comportamenti puoi o non puoi tollerare. Assicurati che la persona in questione comprenda quali comportamenti non verranno tollerati. In questo modo la persona potrebbe smettere di assumere certi atteggiamenti in futuro.[6]
    • Per esempio, se non vuoi che ti tocchi, potresti dirle: "Ti dispiacerebbe non toccarmi quando cerchi la mia attenzione? Che ne dici di bussare sulla mia scrivania se hai bisogno di me?". In futuro, ignorala ogni volta che ti tocca.
    • Potresti anche dire qualcosa del tipo: "So che sei un appassionato di parkour, ma vedere video di te che salti dagli edifici mi mette a disagio. Per favore, non mostrarmeli più".
  2. 2
    Stabilisci dei limiti per le conversazioni e le chiacchierate. Chi cerca attenzioni potrebbe tranquillamente rubarti un'intera giornata con le proprie storie e i propri bisogni. Per aiutarti a imporre dei limiti, metti in chiaro sin dall'inizio quanto tempo potrai dedicare a una conversazione. Una volta raggiunto il limite, la conversazione è finita.[7]
    • Per esempio, se ti chiama potresti dire: "Ehi, posso parlare solo per 15 minuti. Che cosa succede?".
    • Se organizzi un appuntamento con la persona, prova a dire qualcosa come: "Andiamo a pranzo insieme, ma per le 14:00 dovrò andare via".
    • Imposta una sveglia sul tuo telefono per ricordarti quando è necessario interrompere la conversazione. Quando suona, saprete entrambi che la conversazione deve finire.
  3. 3
    Smetti di seguire i suoi account sui social media. Alcune persone potrebbero condividere o pubblicare troppi post su social media come Facebook, Instagram o Twitter. Se questi post ti infastidiscono, ti basta semplicemente smettere di seguire la persona in questione o smettere di ricevere i suoi post sulla tua bacheca.[8]
    • La presenza di numerosi post sui social media potrebbe indicare che la persona ha bisogno di più contatti umani. Se tieni alla persona in questione, chiamala o chiedile di uscire insieme.
    • Se pubblica materiale interessante sui social media, potresti essere tentato di lasciare un commento o rispondere. Cerca di resistere a questo impulso.
  4. 4
    Minimizza i contatti con questa persona se ti causano stress, ansia o fastidio. Se la persona che cerca attenzioni sta diventando un peso per te, interrompi i contatti, se ti è possibile. In caso contrario, cerca di ridurre ogni contatto al minimo.[9]
    • Se si tratta di un tuo familiare, potresti decidere di programmare una telefonata al mese o incontrarlo solo ai ritrovi di famiglia. Tuttavia, non devi rispondere costantemente alle sue chiamate.
    • Se si tratta di un collega a lavoro, fai comprendere a questa persona che discuterai con lei solo di questioni legate al lavoro, soprattutto in ufficio. Se prova a fare delle scenate in ufficio, dalle un limite di tempo prima di tornare a lavoro.

3
Supportare una Persona a Te Cara

  1. 1
    Cerca di capire le possibili cause del suo comportamento. A volte i comportamenti di chi cerca costantemente attenzioni possono essere il risultato di traumi, negligenza o altre situazioni stressanti. Può anche essere un segno di bassa autostima o senso di inadeguatezza. Se tieni alla persona interessata, cerca di trovare del tempo per parlarci e capire cosa possa causare i suoi comportamenti.[10]
    • Potresti iniziare la conversazione dicendo: "Come stanno andando le cose in quest’ultimo periodo?".
    • L'altra persona non deve necessariamente parlare dei propri problemi. Puoi semplicemente dirle qualcosa come: "Nel caso tu abbia bisogno di parlare, sappi che ci sono".
  2. 2
    Cerca di stimolare la sua autostima, quando non sta cercando attivamente le tue attenzioni. La persona in questione potrebbe temere di non ricevere attenzioni e approvazione se non cercandole attivamente. Fai sapere alla persona che le vuoi bene anche quando non stai rivolgendo la tua attenzione direttamente a lei.[11]
    • Potresti mandarle un messaggio in un momento casuale, tipo "Hey, ti stavo pensando. Spero che tu stia passando una bella giornata!", oppure "Voglio solo che tu sappia quanto apprezzo tutto ciò che fai".
    • Potresti persino dirle: "Anche se siamo lontani, sei sempre importante per me".
    • È importante fare in modo che sia tu a cercarla, così che lei non abbia la possibilità di mettere in atto tutti quei comportamenti destinati ad attirare la tua attenzione. Questo l'aiuterà a rassicurarla sul fatto che non ha bisogno di grandi scenate o scontri per ottenere un'attenzione positiva.
  3. 3
    Se pensi che la persona possa farsi del male, consigliale di consultare un professionista. La persona potrebbe avere comportamenti estremi come minacciare di farsi male o uccidersi, chiudersi in camera o avere un crollo in situazioni di forte emotività. In genere questi segnali di allarme indicano la presenza di problemi psicologici. La buona notizia è che la persona a cui tieni può essere aiutata e può ricevere un trattamento specifico da un professionista della salute mentale.[12]
    • Potresti dire alla persona a te cara: "Ho notato che ultimamente non stai molto bene. Ti voglio bene e sappi che voglio fare in modo che tu riceva tutto l'aiuto di cui hai bisogno".
    • Questi comportamenti possono essere in realtà una richiesta di aiuto. Cerca di non sottovalutare certi comportamenti come dei semplici atteggiamenti di chi sta cercando attenzioni. I suoi atteggiamenti potrebbero essere legittimi, in certi casi.
    • I disturbi della personalità, come il disturbo istrionico di personalità o il disturbo borderline di personalità, possono indurre le persone ad avere atteggiamenti estremi pur di ottenere l'attenzione degli altri.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Mental Health America. Mental Health America è la principale organizzazione senza scopo di lucro statunitense su base comunitaria che si dedica ad affrontare le esigenze delle persone che convivono con un disturbo mentale e a promuovere la salute mentale in generale negli USA. Il loro lavoro è guidato dalla filosofia B4Stage4, ovvero le patologie mentali dovrebbero essere trattate ben prima che arrivino a uno stadio critico nel processo dello sviluppo.

Categorie: Gestire Rapporti Difficili

In altre lingue:

English: Deal with Attention Seeking Adults, Nederlands: Omgaan met een aandachtstrekker, Português: Lidar com Adultos que Gostam de Chamar Atenção, Bahasa Indonesia: Menyikapi Orang Dewasa yang Gemar Mencari Perhatian, Español: lidiar con los adultos que buscan atención, العربية: التعامل مع البالغين الساعين للفت الانتباه, Français: se comporter avec des adultes qui cherchent à attirer l'attention, ไทย: รับมือกับคนที่ชอบเรียกร้องความสนใจ, हिन्दी: ध्यान के लिए लालायित वयस्कों से निबटें, Deutsch: Mit Erwachsenen umgehen, die penetrant nach Aufmerksamkeit suchen, 日本語: 注目されたい大人に対処する, 한국어: 관심 받고 싶어하는 성인 다루는 법, 中文: 应对求关注的成年人, Türkçe: Dikkat Çekmeye Çalışan Yetişkinlerle Nasıl Başa Çıkılır, Русский: справиться со взрослым человеком, требующим внимания

Questa pagina è stata letta 638 volte.
Hai trovato utile questo articolo?