La gravidanza rappresenta un momento importante ed eccitante nella vita di qualsiasi donna. Alcune approfittano di questo periodo per iniziare a scrivere e riflettere, in modo da ricavarne un beneficio personale o dare informazioni a chi si trova nella stessa situazione. I blog creati dalle donne incinte sono piuttosto popolari e letti da un pubblico vasto. Aprirne uno può aiutarti a canalizzare le sorprese, l'ansia e la pianificazione in maniera creativa, e sarà anche un ottimo modo per condividere le tue esperienze con amici e familiari. Qualunque sia il tuo target, dovresti seguire dei passaggi importanti per diventare una blogger di successo.

Passaggi

  1. 1
    Decidi se il blog sarà personale o aperto a tutti. Ciò determinerà se diventerà pubblico e dunque rintracciabile attraverso motori di ricerca come Google, Yahoo e Bing.
    • Se decidi di aprirlo solo per parenti e amici, potresti aggiungere una password per proteggerlo. In questo modo, puoi pubblicare più informazioni personali o dettagli privati, senza che chiunque possa accedere.
  2. 2
    Fai una ricerca sugli altri blog dedicati alla gravidanza e prendi nota delle caratteristiche che preferisci. Ritaglia del tempo per capire come strutturare il tuo e annota quello che più ti ispira. Inserisci questi dettagli nella tua pagina.
    • Considera lo stile, la lunghezza e il contenuto dei post, l'utilizzo delle immagini e dei video e i link ad altri siti web e blog.
    • Valuta qual è il tipo di lavoro che attira lettori e commenti, se ti interessa rendere pubblico il blog.
    • Presta attenzione ai vari stili di presentazione e alle diverse strutture dei blog dedicati alla dolce attesa. Ciò significa prendere nota del colore, dell'organizzazione del testo, dei caratteri usati e di tutte le funzioni aggiuntive, come i widget.
    • Osserva l'utilizzo dei titoli e dei tag. I titoli sono messaggi molto utili per i lettori, perché chiariscono di cosa parla ciascun post. Dovresti sceglierne di interessanti, capaci di incuriosire i lettori, così potrai incrementare il traffico e il blog sarà sempre più in alto tra i risultati di ricerca. I tag, d'altro canto, non sempre sono visibili (puoi stabilire le impostazioni mentre strutturi il blog), ma possono aiutare gli utenti a trovare gli argomenti che cercano tra i tuoi post. Tutto questo ti permetterà di capire cosa ti piace e cosa detesti, cosa vuoi emulare e cosa lascerai perdere e cosa è particolarmente popolare tra i lettori.
  3. 3
    Scegli un host o una piattaforma per blog.
    • I siti come wordpress.com, livejournal.com e blogger.com offrono piattaforme gratuite per pubblicare blog, l'importante è creare un account. Siccome sono gratis, presentano anche una flessibilità e degli stili limitati per quanto riguarda le impostazioni, ma comunque se sei agli inizi avrai diverse opzioni e design tra cui scegliere.
    • Per la maggior parte delle blogger che utilizzano i post per aggiornare parenti e amici in merito alla gravidanza e al parto, un sito gratis si gestisce con maggiore facilità.
    • Se decidi di pagare per ottenere funzioni extra e una maggiore flessibilità, assicurati di sapere come creare nuovi contenuti imparando almeno le basi del web design.
  4. 4
    Cerca di imparare a usare bene gli strumenti di gestione del blog. Una volta che lo avrai aperto, non vorrai perdere tempo cercando di capire come inserire un collegamento ipertestuale in un post o aggiungere widget e foto.
    • Leggere le istruzioni sulle impostazioni e le guide pubblicate dalla maggior parte dei blog può farti risparmiare tanto tempo e frustrazioni. Acquisire le capacità necessarie prime di aprirlo ti permetterà di avere un risultato finale ordinato e bello sin dai primi tempi.
  5. 5
    Quando scegli la quantità e la tipologia di post che intendi pubblicare nell'arco di una settimana, prendi sul serio questo impegno.
    • Non avere obiettivi eccessivamente ambiziosi, come pubblicare post ogni giorno, finché non avrai acquisito un po' di esperienza.
    • La maggior parte dei blog attivi in media pubblica due o tre post alla settimana. Per quanto riguarda quelli dedicati alla gravidanza, questo numero permette di condividere i momenti migliori e quelli peggiori di ogni settimana. Esistono blog eccellenti che preparano solo un post settimanale.
    • Se il tuo blog è pensato per rivolgersi a un pubblico più vasto, cerca di variare lo stile dei post, in modo che nel corso di una settimana tu possa pubblicare un pezzo riflessivo, un link a una storia o a un evento degno di nota, un post fotografico o contenente un video e via dicendo. Variando i contenuti, i lettori avranno voglia di tornare, e il traffico incrementerà.
    • Se il blog ha più che altro uno scopo personale, basta un buon post alla settimana per soddisfare i lettori. Anche in questo caso puoi variare comunque, in modo che i visitatori non pensino che tu parli sempre degli stessi argomenti.
  6. 6
    Informa la tua famiglia e i tuoi amici dell'apertura del blog. Pubblicizzati e promuovi i tuoi sforzi, così le persone che ti vogliono bene e i lettori in generale sapranno che ti sei impegnata e come accedere alla pagina.
    • Se hai un account su Facebook, MySpace o un altro social network, pubblica un annuncio per promuovere il blog e manda occasionalmente promemoria e aggiornamenti per informare dell'uscita dei nuovi post o di quali argomenti tratti.
    • Inoltre, spargi la voce via e-mail, usando messaggi brevi o telefonando alle persone che vuoi leggano il blog. Spiega cosa stai cercando di fare e come possono sostenerti e aggiornarsi sulla gravidanza.
  7. 7
    Usa foto, link, video e altri prodotti multimediali. Non potremmo sottolineare mai abbastanza l'efficacia della grafica e dei link per determinare il successo di un blog del genere.
    • Le foto e i video non solo renderanno più interessante il blog dal punto di vista grafico, aiuteranno anche ad attrarre nuovi lettori, a dare vita a conversazioni e a farlo notare.
    • Prova a pubblicare delle immagini mensili per mostrare la crescita del pancione. Aggiungi gli ultrasuoni per condividere lo sviluppo del bambino.
    • Carica video su YouTube per parlare delle questioni collegate alla dolce attesa (naturalmente in un modo conciso e interessante!). Utilizza foto e altri materiali trovati gratuitamente su internet per raccontare nel dettaglio la crescita trimestrale di un bambino e per spiegare l'importanza di un'alimentazione sana (assicurati di indicare la fonte delle immagini).
  8. 8
    Non scrivere troppo, non usare parolacce e non svelare i dettagli più delicati. Un blog che ha post troppo lunghi e profondi può scoraggiare i lettori che passano di lì per caso, e anche i familiari e gli amici potrebbero avere l'impressione che si porti via troppo tempo per poter essere seguito bene. I post dovrebbero essere relativamente brevi, tranne in circostanze speciali; in tal caso, spezzali in paragrafi più corti, di una-tre frasi al massimo. I grandi blocchi di testo spingono tanti lettori a chiudere la pagina, e non offrono lo stesso stimolo visivo di quelli brevi e facilmente leggibili.
    • In linea di massima, evita di utilizzare parolacce ed espressioni volgari. Su alcune piattaforme di blog, un linguaggio scurrile o riservato a un pubblico adulto può essere segnalato, causando la rimozione del post dal sito. Inoltre, gli altri utenti possono mandare lettere ed e-mail, facendo pressione per chiuderlo finché non verranno apportate modifiche. Come se questo non bastasse, i siti dal linguaggio inappropriato possono perdere molti lettori che passano per caso, e il blog rischia di non essere preso in considerazione dalla piattaforma stessa per ottenere una maggiore visibilità. Puoi raccontare in maniera divertita la gravidanza, evita solo di essere offensiva.
    • Una gravidanza è piena di momenti delicati. Certo, è divertente dire che hai lo stimolo di urinare ogni volta che starnutisci, ma non andare oltre. Non dare descrizioni dettagliate sul lato più caotico e meno interessante della dolce attesa, a meno che tu non abbia un target ben preciso, che proverà empatia nei confronti delle tue storie. Tra i lettori ci sono tuoi colleghi di lavoro o vicini di casa? Escludi tutti i dettagli scomodi, altrimenti ti sentirai a disagio in loro compagnia una volta che avranno letto di faccende troppo personali.
  9. 9
    Segui altri blog dedicati alla gravidanza e lascia che le altre future mamme ti conoscano. Se pubblicherai post anche per un pubblico vasto, non solo per la famiglia e gli amici, assicurati di partecipare alla community formata da altre blogger.
    • Leggi altri blog dedicati alla dolce attesa e lascia commenti profondi, collegandoli alle tue esperienze e a quello di cui parli. Fatti pubblicità in un modo educato, senza insistere né spammare. Diventare un membro attivo del network può permetterti di generare interesse verso la tua pagina, attirando traffico. In ogni caso, evita di promuoverti senza contribuire ai blog altrui. È così che funziona la community: si basa sul dare e sul ricevere.
    • Leggere i post altrui ti permette anche di capire quali sono gli argomenti rilevanti, e dunque prendere spunto per il tuo blog. Leggere gli articoli delle altre blogger può ispirarti per offrire più varietà e informazioni ai lettori.
    Pubblicità

Consigli

  • Pubblica sondaggi, quiz, domande, barzellette e altri contenuti interattivi e interessanti sul blog: ai lettori piace avere l'opportunità di intervenire.

Pubblicità

Avvertenze

  • Come succede con ogni account che apri su internet, evita di pubblicare informazioni personali, che permettano di trovare con facilità il tuo numero di telefono, indirizzo di casa, posto di lavoro o dati di altro tipo. In questo modo, sia tu sia la tua famiglia non correrete rischi.
  • Non preoccuparti se il blog ti dà problemi di gestione, soprattutto verso la fine della gravidanza. Con l'avvicinarsi della data del parto, diventerà tutto più frenetico e sarai impegnata. È giusto così, dunque prenditi una pausa. Puoi sempre riprendere dopo la nascita del bambino, cambiando leggermente l'orientamento del blog.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Piattaforma per il blog
  • Accesso a internet
  • Macchina fotografica

wikiHow Correlati

Come

Sapere se Sei Incinta Senza Fare un Test

Come

Capire se sei Incinta

Come

Riconoscere la Posizione del Bambino nell'Utero

Come

Mettere Incinta la tua Ragazza

Come

Insegnare a un Bambino a Gattonare

Come

Far Smettere a Tuo Figlio di Masturbarsi in Pubblico

Come

Bloccare la Produzione di Latte Materno

Come

Riconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo

Come

Fare in modo che un Neonato faccia il Ruttino

Come

Perdere Peso durante la Gravidanza

Come

Far Rompere le Acque

Come

Girare un Bambino Podalico

Come

Ascoltare il Battito Cardiaco Fetale

Come

Scoprire se Tuo Figlio Fa Uso di Marijuana
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 1 259 volte
Categorie: Internet | Genitori
Questa pagina è stata letta 1 259 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità