Scarica PDF Scarica PDF

Le lettere anonime possono essere offensive e a volte pericolose. Gli autori di tali missive, solitamente, sanno che possono scrivere qualunque cosa e tendono a essere presuntuosi e molto critici. Se hai ricevuto una lettera anonima, ecco alcuni suggerimenti per gestirla.

Metodo 1 di 2:
Da Solo

  1. 1
    Ignora la lettera. Il modo migliore per affrontare una lettera anonima è quello di ignorarla. Molta gente ritiene che le accuse o le insinuazioni fatte pervenire a mezzo di uno scritto anonimo non siano degne di attenzione. Invece di pensare continuamente ai dettagli che vi hai letto, allontanane semplicemente il ricordo.
    • Se ti arrabbi per ciò che l’autore ha scritto, gli conferisci potere. Se hai ricevuto un messaggio anonimo in cui viene manifestato dell’odio verso di te, non postarlo sui social media cercando di sfidare l’autore. Non rivolgerti all’ufficio postale e non inviare e-mail a tutti i tuoi conoscenti accusandoli di spedire lettere anonime. Questi comportamenti danno credito al mittente sconosciuto e gli fanno capire che ti “ha in pugno”.
  2. 2
    Getta la lettera. Invece di conservarla, sbarazzatene. Buttala nella spazzatura, distruggila, strappala, bruciala, eliminala come meglio credi. Se hai ricevuto una e-mail o un social message anonimo, cancellali. Se conservi lo scritto, gli dai potere sulla tua mente; se la getti fisicamente, la elimini anche dalla tua testa.
    • Se lo scritto contiene delle informazioni false e potenzialmente diffamatorie, valuta di distruggerlo strappandolo, sminuzzandolo o bruciandolo. Non è assolutamente consigliabile che cada nelle mani sbagliate, facendo credere alle persone qualcosa su di te che non è assolutamente vero. Stai anche molto attento a dove butti il foglio, non puoi mai sapere chi può guardare nella tua spazzatura.
  3. 3
    Valuta il contenuto della missiva. Se non puoi smettere di pensare a ciò che vi è scritto, allora prenditi del tempo per esaminarlo. Chiediti qual è il motivo che potrebbe avere spinto una persona a inviarti una lettera del genere.
    • Se il contenuto è composto solo da critiche e rimproveri in merito alla tua personalità, aspetti o abitudini lavorative, allora affronta queste contestazioni. Hanno ragione di esistere? C’è qualcosa che puoi imparare da questa lettera e puoi cambiare qualche aspetto di te? Puoi considerare il messaggio un campanello d’allarme?
  4. 4
    Prova a immaginare chi potrebbe averti inviato la lettera. Se vuoi davvero andare a fondo della questione e trovare il mittente, cerca di capire chi è. Restringi il campo dei possibili “colpevoli” grazie all’oggetto dello scritto: se ci sono delle accuse in merito al lavoro, allora potrebbe averla scritta un collega; se riguarda il tuo cane che abbaia, il mittente potrebbe essere un vicino di casa.
    • Se l’argomento è più generale, prova a pensare a chi potrebbe avere un problema con te. Hai recentemente avuto una discussione o un dissapore con qualcuno? Ricopri un ruolo di alto profilo nella tua azienda o in un’altra organizzazione che potrebbe esporti a delle critiche?
    • A volte, nella lettera stessa puoi trovare degli indizi per capire la personalità del mittente. Presta attenzione alla grammatica e alla struttura delle frasi. Analizza il linguaggio, a volte ti può aiutare a capire se l’autore è anziano o giovane o addirittura che professione svolge. Ci sono delle parole distintive che possono rivelare delle informazioni sul mittente? Si è firmato come "Un amico", "Un vicino preoccupato" o "Una madre arrabbiata"? Non sono prove certe dell’identità dell’autore, ma sono un buon punto di partenza.
    • Spesso i mittenti di lettere anonime sono persone vicine a te, come amici, membri della famiglia, colleghi, vicini o persone che fanno parte della tua stessa organizzazione.
  5. 5
    Determina la gravità della lettera. Valuta se è una generica e casuale espressione di odio oppure una grave accusa anonima che deve essere affrontata. Questo è particolarmente importante se lo scritto tratta del tuo posto di lavoro. Verifica se l’argomento è tanto serio da dover essere affrontato in modo particolare.
    • Pensa alle caratteristiche della lettera. Cita dettagli, date o ore specifiche? Questo potrebbe conferire allo scritto un po’ di credibilità; tuttavia potrebbe anche asserire delle informazioni false.
    • Potrebbe esserci un motivo per cui queste informazioni ti sono state notificate in maniera anonima invece che di persona? Il mittente rischierebbe di esporsi al ridicolo, al pericolo o a conseguenze negative, se si palesasse?
    • Le parole sono cariche di odio, offensive oppure troppo negative e critiche? Se così fosse, potrebbe trattarsi di un dispetto, di una lettera “arrabbiata” che non deve essere presa sul serio.
  6. 6
    Affronta il problema. In alcuni casi nella lettera potrebbe esserci un’accusa per una cosa che hai fatto, ma hai dimenticato. A questo punto hai due possibilità: dimenticare ciò che hai letto o confrontarti con la persona. Assicurati di ascoltare con attenzione e con mente aperta ciò che l’accusatore ha da dirti, senza pregiudizi generati da ciò che hai letto nello scritto. Tuttavia, cerca ogni incongruenza nel suo comportamento e ogni segnale che potrebbe farti capire che sta evitando la verità.
    • Ad esempio, se hai ricevuto una lettera in cui vieni informato che tua moglie ti sta tradendo, parla con lei. Sii aperto sul fatto che hai ricevuto il messaggio e, se puoi, fagliela leggere. Forse tua moglie non sa neppure di cosa stai parlando. Potrebbe avere una buona spiegazione, per esempio qualcuno vuole farle del male oppure l’ha “presa di mira”. Se hai fiducia nella tua partner, puoi ignorare la lettera. Se tua moglie si mette sulla difensiva o espone delle scuse poco credibili, forse dovresti approfondire la questione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Con un Aiuto Esterno

  1. 1
    Parlane con un amico fidato. Se hai ricevuto una lettera che ti ha infastidito, condividere le tue preoccupazioni con una persona di fiducia potrebbe aiutarti a capire qualcosa di più grazie al contenuto. Se si tratta di un messaggio pieno di insinuazioni e parole d’odio nei tuoi confronti, allora una persona esterna potrebbe aiutarti a capire se tali critiche hanno fondamento. Se l’autore della lettera accusa qualcuno di un determinato comportamento, un tuo amico potrebbe essere in grado di determinare se si tratta di una contestazione abbastanza grave da essere affrontata. Se la lettera ti invita a mettere in atto qualcosa, il consiglio di un buon amico ti permetterà di valutare anche questo aspetto.
  2. 2
    Contatta le autorità. Se ricevi una missiva anonima che ti genera preoccupazione oppure sei bersaglio di continue manifestazioni di odio, allora dovresti chiedere aiuto alle autorità. Rivolgiti alla polizia, se ti senti minacciato dai messaggi.
    • Se hai deciso di coinvolgere le forze dell’ordine, devi conservare le lettere come prova. Esistono delle leggi contro le minacce anonime che ti potrebbero aiutare.
    • Se queste minacce riguardano il lavoro, rivolgiti immediatamente al tuo responsabile o superiore diretto. Ti aiuteranno a capire come reagire.
    • Se sei un giovane che riceve dei messaggi di cyberbullismo, parlane con i tuoi genitori, con un funzionario di polizia o con altri adulti di cui ti fidi. Anche la scuola potrebbe aiutarti ma, se tutto ciò non funziona, contatta uno dei siti di supporto contro il bullismo in rete, come Smonta il Bullo oppure il Telefono Azzurro.
  3. 3
    Trova l’indirizzo del mittente. A volte sia una lettera fisica che quella elettronica ti può fornire degli indizi per capire dove si trova l’autore. Se è stata inviata per posta tradizionale, verifica se sulla busta c’è il timbro della città o il codice di avviamento postale da cui proviene. Se si tratta di una e-mail, cerca di trovare il mittente tramite l’indirizzo IP del computer. Se la busta è messa a mano nella tua cassetta della posta, un vicino potrebbe avere visto chi è stato.
    • Per trovare queste informazioni in una e-mail, devi accedere all’advanced header. Lo puoi trovare aprendo l’e-mail e poi cliccando sui “Dettagli” per leggere maggiori informazioni sul messaggio. Scegli un’opzione che si chiama "Mostra originale", "Vedi tutti i dettagli" o "Vedi l’origine del messaggio". A questo punto digita l’indirizzo IP nella barra di ricerca di Google e utilizza tutte le funzioni messe a disposizione per trovare la località da cui è partito il messaggio.
  4. 4
    Blocca il mittente. Se stai ricevendo lettere anonime via e-mail o sui social network, allora blocca la persona che li invia; Facebook e Twitter hanno funzioni che ti permettono di farlo. La maggior parte dei gestori di indirizzi e-mail offre agli utenti la possibilità di bloccare alcuni indirizzi, in modo da non ricevere messaggi; in alternativa, puoi etichettarli come spam e filtrarli direttamente nel cestino.
    • Se ricevi dei messaggi di odio da un account di un social network, segnalalo come molesto poiché viola i termini di servizio del sito. Fallo anche se si tratta di un account falso. La maggior parte dei social network espone delle linee guida da seguire in caso di messaggi di minacce.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Scrivere una LetteraScrivere una Lettera
Scrivere una Lettera per Ottenere una ProrogaScrivere una Lettera per Ottenere una Proroga
Scrivere una FavolaScrivere una Favola
Mettere gli Accenti sulle ParoleMettere gli Accenti sulle Parole
Scrivere un MitoScrivere un Mito
Scrivere una PoesiaScrivere una Poesia
Scrivere in Terza PersonaScrivere in Terza Persona
Avere una Bella FirmaAvere una Bella Firma
Scrivere una Lettera al Sindaco della Tua CittàScrivere una Lettera al Sindaco della Tua Città
Scrivere una Lettera di ConfermaScrivere una Lettera di Conferma
Capire la Personalità di Qualcuno dalla sua CalligrafiaCapire la Personalità di Qualcuno dalla sua Calligrafia
Indirizzare una Lettera a un PreteIndirizzare una Lettera a un Prete
Scrivere una Lettera d'AmoreScrivere una Lettera d'Amore
Scrivere una Storia HorrorScrivere una Storia Horror
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 58 186 volte
Categorie: Scrittura
Questa pagina è stata letta 58 186 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità