In alcune donne, il dolore del travaglio si manifesta principalmente a livello lombare. Se il bambino entra nel canale del parto con il viso rivolto verso l'alto invece che verso il basso, allora la madre può provare un dolore maggiore nella zona sacrale, anche se non sempre i due eventi sono correlati. Puoi affrontare questa situazione in molti modi, sia naturali sia farmacologici.

Metodo 1 di 3:
Rimedi Naturali

  1. 1
    Prova un massaggio. Se inizi a provare un dolore particolarmente acuto alla schiena, chiedi al partner, all'ostetrica o a chi è presente nella stanza di farti un massaggio alla schiena. In questo modo puoi trovare un po' di sollievo.
    • Chiedi al partner di applicarti sulla zona lombare una pressione localizzata con la mano chiusa a pugno; a questo scopo può essere utile anche una pallina da tennis che viene fatta rotolare sulla zona dolente.
    • Un massaggio che comprime il bacino da entrambi i lati è molto utile alle donne in travaglio. Piegati in avanti e chiedi a due persone di applicare una certa pressione sui tuoi fianchi.
  2. 2
    Fai una breve passeggiata. Il movimento durante il travaglio aiuta a rilassare i muscoli dolenti; inoltre aiuta il bambino a mettersi nella giusta posizione, in modo da ridurre il dolore lombare. La maggior parte degli ospedali ti permette di passeggiare nei corridoi mentre sei in travaglio, una volta accertato che non ci sono complicazioni che potrebbero impedire una deambulazione sicura.
  3. 3
    Cambia posizione. Se cambi postura mentre sei seduta, aiuti il bimbo a incanalarsi nella giusta posizione e allo stesso tempo riduci il dolore alla schiena.
    • Se possibile, mettiti cavalcioni su una sedia e piegati leggermente in avanti. Puoi anche inginocchiarti su una pila di cuscini o una palla svizzera.
    • Valuta di metterti carponi per allentare temporaneamente la pressione sulla colonna vertebrale, che è ciò che causa maggiormente dolore e disagio in questa situazione.
    • Quando ti sdrai a letto, appoggiati su un fianco e non sulla schiena, per aiutare il bambino a cambiare posizione e ridurre il dolore.
  4. 4
    Applica del calore. Un impacco caldo alla schiena, fianchi e bacino riduce la sofferenza associata a questo tipo di evento.
    • Puoi usare uno scaldino, se le norme dell'ospedale lo consentono e nella stanza c'è una presa elettrica.
    • Puoi anche portarti un impacco casalingo. Bagna un asciugamano con acqua calda e appoggialo sulla zona lombare, proprio dove provi dolore. Eventualmente anche un infermiere potrebbe procurarti un impacco.
    • Anche la terapia del freddo è utile. Se l'impacco caldo non porta i benefici sperati, prova con la borsa del ghiaccio o un panno bagnato.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Rimedi Farmacologici

  1. 1
    Chiedi un analgesico. Si tratta di un metodo rapido e molto comune per ridurre il dolore del travaglio. In genere il farmaco viene iniettato per via venosa o intramuscolare ed è molto efficace.
    • Solitamente queste medicine vengono somministrate nelle prime fasi del travaglio, per aiutare la donna a riposare e a conservare le energie per i momenti successivi più impegnativi. Tuttavia, se provi un forte dolore lombare, puoi chiedere al ginecologo di darti questi farmaci e valutare i suoi consigli.
    • L'uso di analgesici comporta un leggero rischio di complicazioni.
  2. 2
    Informati in merito all'anestesia locale. Alcune donne chiedono di essere sottoposte a questo trattamento per gestire il dolore del parto, soprattutto quelle che sono nella fase avanzata del travaglio. Chiedi al medico se si tratta di una soluzione sicura anche per te.
    • Ci sono tre tipi principali di anestesia locale che vengono utilizzati nel travaglio: epidurale, spinale e combinata (spinale/epidurale).
    • L'anestesia epidurale prevede l'inserimento di un catetere sottile nella schiena attraverso il quale si somministra il farmaco in base alle necessità. Il catetere resta in loco per tutto il tempo del travaglio e viene usato come accesso per iniettare anestetici più forti, nel caso si rendesse necessario un parto cesareo.
    • L'anestesia spinale si fa solo in caso di parto cesareo. Si fa una sola iniezione di farmaco anestetico nella spina dorsale.
    • Nell'anestesia combinata si inserisce in loco il catetere, nonostante l'iniezione spinale, nel caso fossero necessari altri farmaci.
    • In genere sono necessari 10-20 minuti affinché l'anestesia locale faccia effetto. Sono state condotte molte ricerche e tutte dimostrano che queste procedure sono del tutto sicure sia per il bambino sia per la madre.
  3. 3
    Valuta altri farmaci. Esistono molti antidolorifici che sono sicuri da usare durante il travaglio.
    • Alle donne che stanno partorendo si possono somministrare anche degli oppiacei in tutta sicurezza. In genere si tratta di farmaci iniettabili che, pur essendo innocui per la futura mamma e il bambino, possono causare nausea, insonnia e temporanea difficoltà di respirazione.
    • L'ossido di diazoto è un gas inodore e insapore che viene somministrato spesso negli Stati Uniti alle donne che stanno partorendo, per alleviare il dolore.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prevenire il Dolore Lombare

  1. 1
    Fai un po' di attività fisica prima che inizi il travaglio. Nelle ultime fasi della gravidanza puoi eseguire degli esercizi specifici per evitare il dolore acuto alla zona sacrale.
    • Prova a fare delle inclinazioni del bacino. Devi metterti carponi, incurvare la schiena e poi raddrizzarla. In questo modo sciogli i legamenti e trovi un po' di sollievo dal dolore che molte donne provano durante il travaglio. In questo modo, inoltre, aiuti il bimbo a incanalarsi nella giusta posizione.
    • Acquista una palla svizzera e passa ogni giorno un po' di tempo seduta su di essa, eseguendo degli esercizi di ginnastica dolce. Puoi sederti sulla palla e ondeggiare il bacino delicatamente da destra verso sinistra (e viceversa), ruotare i fianchi oppure appoggiarti alla palla e mentre sei in ginocchio ondeggiare le anche.
  2. 2
    Presta attenzione alla tua postura da seduta. Il modo in cui ti siedi negli ultimi mesi prima del parto può influire sulla posizione del feto. Cerca di assumere una postura che impedisca alle ginocchia di stare più in basso rispetto alle anche e non sederti su un divano profondo o uno sdraio.
  3. 3
    Muoviti durante le prime fasi del travaglio. Quando cominciano i primi dolori, cerca di restare in movimento il più possibile; in questo modo aiuti il bambino a posizionarsi correttamente e previeni un eccessivo dolore alla zona lombare.
    • Cerca di non sdraiarti supina troppo a lungo durante la gravidanza. Durante il travaglio siediti ben dritta, per quanto possibile; se vuoi sdraiarti, fallo su un fianco.
    • Cammina per il reparto all'inizio del travaglio e fai qualche esercizio di inclinazione del bacino.
    • Quando senti la necessità di sederti fallo su una sedia, rivolgendoti verso lo schienale oppure sul WC.
    Pubblicità

Consigli

  • Chiedi al ginecologo o all'infermiere se puoi avere degli antidolorifici per gestire il dolore che può manifestarsi fra una contrazione e l'altra, mentre ti trovi nelle prime fasi del travaglio.

Pubblicità

Avvertenze

  • Sii molto cauta con gli impacchi caldi; se hanno una temperatura eccessiva possono ustionarti.


Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Prepararti la Borsa Prima che Inizi il Travaglio

Come

Stimolare l'Arrivo delle Mestruazioni

Come

Fare il Bagno con le Mestruazioni

Come

Far Cessare il Ciclo Mestruale

Come

Inserire gli Ovuli Vaginali

Come

Sapere se Sei Incinta Senza Fare un Test

Come

Capire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo

Come

Perdere la Verginità Senza Dolore (Ragazze)

Come

Evitare la Gravidanza senza Usare il Preservativo

Come

Fermare un Abbondante Ciclo Mestruale in Modo Naturale

Come

Trattare le Lesioni Vaginali

Come

Eliminare gli Odori Vaginali

Come

Prevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le Mestruazioni

Come

Rimpicciolire il Seno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 14 635 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 14 635 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità