Avere a che fare con persone che si lamentano in continuazione non è facile. Possono essere fastidiose e arrivare persino a prosciugare le tue energie mentali ed emotive. Forse hai un amico o un parente che si comportano in questo modo, oppure è un tuo collega a riempire di negatività le tue giornate. A prescindere da chi si lamenta, ci sono delle cose che puoi fare per affrontare la situazione in modo costruttivo.

Parte 1 di 3:
Amici e Parenti

  1. 1
    Cambia argomento. Ascoltare sempre delle lamentele può stancante e comunque rendere imarazzante una conversazione. La prossima volta che un tuo amico inizia a lagnarsi, cambia discorso.[1]
    • Magari tua zia si lamenta spesso degli impegni di lavoro di suo marito. Prova a dire "Se non sbaglio, anche tu sei stata molto impegnata. Parlami del tuo nuovo club del libro!".
    • Cambiando discorso, fai capire al tuo interlocutore che ti piacerebbe parlare di qualcos'altro. Assicurati solo di scegliere un argomento neutrale.
    • Evita gli argomenti potenzialmente negativi. Ad esempio, se un amico ti dice sempre che odia il suo lavoro, non parlarne. Raccontagli invece la trama del libro che hai appena finito di leggere.
  2. 2
    Metti dei paletti. Magari i tuoi amici ti sfruttano sempre come spalla su cui piangere. Se le persone si lamentano regolarmente con te, significa che ti considerano qualcuno di cui potersi fidare. Tuttavia, da un punto di vista emotivo, la loro abitudine può essere per te sfiancante.[2]
    • Fai sapere ai tuoi amici che non devono superare certi limiti. Prova a dire: "Sara, ci sono sempre se hai bisogno di me. Però, di tanto in tanto, mi piacerebbe parlarti anche della mia vita".
    • Se i problemi di un amico ti mettono a disagio, faglielo presente.
    • Ad esempio, un'amica potrebbe lamentarsi spesso della sua vita sessuale deludente. Prova a dirle: "Laura, ti dispiacerebbe se cambiassimo argomento? Questi dettagli della tua privata mi mettono a disagio".
  3. 3
    Usa le affermazioni in prima persona per far valere la tua opinione. È importante spiegare ai tuoi amici e parenti che lamentandosi sempre hanno un impatto negativo sulla tua vita. Puoi usare affermazioni in prima persona per esprimere i tuoi sentimenti e chiedere a chi parla con te di fare lo stesso.[3]
    • Un'affermazione in prima persona descrive i sentimenti e le idee di chi parla e non di chi ascolta. Se le usi durante le conversazioni con chi si lamenta, potresti sentirti meno stressato al termine della discussione.
    • Se vivi con una persona che si lamenta sempre, potresti avere l'impressione che lei ti incolpi per tutto quello che non va bene in casa. Invece di dire "Sono stanco di ascoltare le tue lamentele", prova: "Ho la sensazione che tu mi stia incolpando per tutte le cose che non vanno bene in questa casa".
    • Puoi anche considerare di dire "Ascoltare sempre la tua negatività è molto frustrante per me", invece di "Non fai altro che lamentarti!".
    • Puoi chiedere alle altre persone di riformulare le loro lamentele con affermazioni in prima persona. Ad esempio, chiedi a tua sorella di dire "Ho l'impressione che le nostre riunioni natalizie siano molto stressanti", piuttosto di "Il Natale a casa tua è orribile".
    • Prova a usare affermazioni in prima persona quando comunichi con chi si lamenta spesso. In questo modo gli dimostrerai quanto sia efficace questo stile di comunicazione.
  4. 4
    Gestisci una persona anziana che si lamenta spesso. Gli anziani possono lagnarsi per molte cose. Le riunioni della tua famiglia possono trasformarsi in occasioni sgradevoli se è presente un parente in età avanzata che racconta a tutti le sue disavventure. Ci sono alcuni metodi per affrontare questa specifica situazione.[4]
    • Ascolta per un minuto. Spesso le persone anziane si sentono sole e vogliono solo parlare con qualcuno. Scegli un argomento di conversazione più allegro e divertiti a chiacchierare con loro.
    • Offri il tuo aiuto. Molti anziani non riescono ad affrontare le sfide quotidiane imposte dalla vita.
    • Se tua nonna si lamenta del traffico, offrile una soluzione. Proponiti di andare a fare la spesa per lei, in maniera che possa passare meno tempo in macchina.
  5. 5
    Affronta i bambini che si lamentano. Se hai dei figli, probabilmente hai ascoltato più lamentele di quanto potevi immaginare. In particolare, gli adolescenti e i bambini in età preadolescenziale protestano moltissimo. Puoi scegliere come reagire a questo atteggiamento.[5]
    • Prova a proporre delle idee. Se hai un figlio adolescente che si lamenta perché si annoia, chiedigli di stilare un elenco delle cose che gli piacerebbe fare. Questo lo aiuterà a trovare da solo delle soluzioni.
    • Sii paziente. Ricorda che i bambini affrontano molti cambiamenti.
    • In molti casi, le lamentele di un bambino derivano dall'ansia o anche dalla stanchezza. Risolvi i suoi problemi alla radice.
    • Non giudicare e non criticare tuo figlio. Ad esempio, se protesta perché la cena "fa schifo", prova a dire "Mi dispiace che tu la pensi così". Se con le sue rimostranze non attirerà molta attenzione, troverà probabilmente cose più positive da dire.
  6. 6
    Passa del tempo in gruppi di persone. Nelle situazioni sociali, può essere imbarazzante ascoltare una persona che si lamenta sempre. Se alcuni dei tuoi amici o dei tuoi parenti amano lagnarsi, i vostri incontri non saranno molto divertenti. Cerca di non restare da solo con chi ha quest'abitudine.[6]
    • Le persone hanno la tendenza a protestare molto meno quando sono in gruppo. Non devi evitare di andare a prendere un caffè con tua cugina pessimista, chiedi semplicemente a qualcuno di unirsi a voi.
    • La prossima volta che tua cugina ti chiede di prendere un caffè, ti basta dire "Ottima idea, ma mi ero già messa d'accordo con un paio di amiche. Non ti dispiace se si uniscono a noi, vero?".
    • In gruppo, non sentirai il bisogno di rispondere alle lamentele. Se una tua amica non è contenta della pizza che gli è stata servita, non dovrai rispondere nulla se altre persone sono sedute vicine a lei. Lascia che sia qualcun altro a portare avanti la conversazione.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Affrontare Colleghi Negativi

  1. 1
    Mostra empatia. Affrontare un collega che si lamenta può essere frustrante. Non solo è una situazione imbarazzante, ma può persino ridurre la tua produttività. Se hai spesso a che fare con dei colleghi che vedono tutto nero, impara a gestire la situazione in modo costruttivo.[7]
    • Cerca di essere compassionevole. In alcuni casi le persone hanno solo bisogno di sfogarsi.
    • Se uno dei tuoi colleghi si lamenta sempre perché lavora troppo, rispondi "Anch'io sono sommerso dal lavoro. Magari potremmo andare a fare rifornimento di caffeina a turno".
    • Puoi provare a rivolgere un complimento al tuo collega. Digli "Wow, questo mese hai lavorato moltissimo. Almeno il tuo impegno è servito. Ho sentito che la tua presentazione è stata fantastica". Queste frasi dipingeranno la situazione sotto una luce più positiva.
  2. 2
    Offri il tuo aiuto. Ricorda che alcune lamentele sono legittime e derivano dalla presenza di un problema reale. Se ne hai la possibilità, dai una mano al tuo interlocutore.[8]
    • Ad esempio, un tuo collega potrebbe non gradire la temperatura troppo bassa del vostro ufficio. Se sei d'accordo con lui, proponigli di andare insieme a parlare con il vostro capo.
    • Magari un collega ha l'impressione di essere trattato in modo scorretto dal vostro superiore. Prova a dirgli: "Hai preso in considerazione l'idea di parlare con il reparto delle risorse umane in merito alla tua situazione?".
    • Offrendo un consiglio a chi si lamenta, dimostri che hai capito le sue parole e gli fai notare che il suo problema può essere risolto. Se tutto andrà bene, il tuo collega ascolterà quello che gli hai detto.
  3. 3
    Fai delle domande. Potresti accorgerti di smettere di ascoltare ogni volta che parli con qualcuno che si lamenta in continuazione. Prova invece, per una volta, a prestare attenzione. Potresti accorgerti che ponendo dei quesiti e partecipando alla conversazione, il colloquio sarà più costruttivo.[9]
    • Comincia con domande semplici. Prova a dire: "Che cosa puoi fare per risolvere il problema?".
    • Questo approccio darà la responsabilità di trovare una soluzione al tuo interlocutore e non a te. Allo stesso tempo però, gli farà capire che lo stai ascoltando.
    • Se la persona risponde che non sa cosa fare, prova a porle altre domande. Puoi dire: "Perché non provi a rifletterci su? Ne riparleremo la settimana prossima, se il problema non sarà ancora stato risolto".
    • Cerca di comprendere la situazione. Se una persona si lamenta in termini vaghi, dicendo "Odio questo posto", prova a chiedergli perché.
    • Questa risposta ti permette di capire se la protesta è valida senza esprimere la tua opinione. A quel punto, potrai decidere se dedicare maggiore attenzione al problema.
  4. 4
    Sii sincero. Socializzare con i tuoi colleghi può essere divertente. Forse un gruppo di persone del tuo ufficio si ritrova regolarmente per un aperitivo al bar. Tuttavia, se nella compagnia è presente qualcuno che si lamenta sempre, potrebbe rovinare tutta la serata.[10]
    • Esprimi la tua opinione in modo garbato ma deciso. Prova a dire: "Non mi va di parlare di lavoro anche adesso".
    • Puoi provare a prendere da parte la persona senza farti notare. Puoi dirle "So che sfogarsi fa bene, ma magari potremmo lasciare i problemi di lavoro all'interno dell'ufficio, ok?".
    • Puoi semplicemente girarti verso qualcun altro e parlare di un argomento diverso. Le persone presenti seguiranno il tuo esempio e discuteranno di qualcosa di più gradevole.
    • Spiega il tuo punto di vista utilizzando affermazioni in prima persona. Puoi dire "Mi sento stressato quando racconti che non sei felice al lavoro".
  5. 5
    Prendi il controllo della conversazione. Potresti provare ansia ogni volta che un collega pessimista si avvicina a te. Invece di alzare gli occhi, agisci. Puoi scegliere di cambiare la direzione del vostro dialogo.[11]
    • Poni fine alle lamentele prima che abbiano inizio. Quando il tuo collega si avvicina, digli subito qualcosa di positivo.
    • Ad esempio, potresti dire "Ciao Marco! Ho sentito che hai corso una cinque chilometri questo fine settimana. Ben fatto!". Avviando la conversazione con una nota positiva, potresti evitare le lamentele.
    • Se il tuo interlocutore inizia a lamentarsi, puoi smettere di parlare con lui. Rispondi "Accidenti, sembra frustrante. Purtroppo ho delle scadenze da rispettare, quindi devo tornare subito al lavoro".
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Mantenere un Atteggiamento Positivo

  1. 1
    Elimina la negatività dalla tua vita. I problemi delle altre persone possono prosciugare le tue energie emotive. Se hai la sensazione che la compagnia di qualcuno abbia un impatto negativo sulla tua vita, prendi in considerazione l'idea di allontanarti da lui. Cerca di ridurre il tempo che passi con i pessimisti.[12]
    • Non avrai sempre la possibilità di eliminare del tutto una persona dalla tua vita. Ad esempio, potrebbe essere uno dei tuoi parenti a lamentarsi molto.
    • Tuttavia, puoi decidere di non partecipare a tutte le riunioni di famiglia. Se lo zio Carlo ti carica di stress, non sentirti in colpa se non ti presenti per il pranzo della domenica. Spiega che avevi già un impegno.
    • Se uno dei tuoi amici risucchia tutte le tue energie, passa meno tempo con lui. Puoi provare a dirgli: "Giovanni, sto cercando di cambiare la mia vita e non posso più andare a cena fuori con te tutti i martedì".
  2. 2
    Pensa positivo. Un atteggiamento ottimista può cambiare la tua vita. Ricorda: non puoi controllare le azioni delle altre persone, ma puoi decidere come reagire.[13]
    • Prendi la decisione cosciente di essere sempre positivo. Ad esempio, la prossima volta che ascolti delle lamentele, prova a pensare "Wow, la mia vita al confronto è eccezionale".
    • Pensare positivo non significa ignorare i problemi. Significa piuttosto concentrarsi sulle soluzioni e sulle situazioni positive.
    • Pensare positivo può aiutarti a soffrire meno lo stress, dandoti benefici fisici e mentali.
  3. 3
    Dai la priorità alla cura di te stesso. Pensare positivo può aiutarti ad affrontare meglio le lamentele continue. Per continuare a mantenere questo atteggiamento, devi prenderti cura di te.[14]
    • Prendersi cura di se stessi significa soddisfare tutte le proprie esigenze fisiche ed emotive. Trova quotidianamente il tempo di chiederti come stai.
    • Chiediti "Come sto? Ho bisogno di una pausa?". Se la risposta è sì, rilassati per qualche istante.
    • Una semplice passeggiata di cinque minuti intorno all'isolato può fare miracoli per la tua salute mentale. Se preferisci, puoi provare un bagno rilassante pieno di schiuma.
  4. 4
    Riduci lo stress. Se sei più rilassato, riuscirai ad affrontare meglio le persone che si lamentano spesso. Cerca dei metodi per alleviare la tensione. Puoi farlo in molti modi.[15]
    • Segui una dieta sana. Gli alimenti dei fast food sono molto buoni, ma sono ricchi di zuccheri e grassi, che possono peggiorare il tuo umore. Cerca di mangiare più frutta fresca e verdura.
    • Muoviti di più. È stato dimostrato che lo sport migliora l'umore. Cerca di svolgere almeno 30 minuti al giorno di esercizio fisico per tutta la settimana.
    • Riposa. Se sei stanco, le lamentele saranno più fastidiose. Cerca di dormire almeno sette - nove ore per notte, in maniera da ridurre i tuoi livelli di stress.
    Pubblicità

Consigli

  • Affronta la situazione con sincerità. Fai sapere al tuo interlocutore che cosa provi.
  • Allontanati dalla situazione.
  • Preparati mentalmente ad affrontare la persona che si lamenta sempre.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Comportarsi con Qualcuno che è Sempre in Ritardo

Come

Vincere Sempre Una Discussione

Come

Gestire le Persone Astiose e Invidiose

Come

Comportarsi con una Persona che ti Ignora

Come

Fargli Sentire la Tua Mancanza

Come

Capire se un Ragazzo ti Cerca solo per il Sesso

Come

Capire se la Relazione è Finita

Come

Smettere di Amare Qualcuno Che Non Ti Ama

Come

Capire se un Ragazzo Non è Più Interessato a Te

Come

Capire se Non Sei Più Innamorato del Tuo Partner

Come

Comportarsi con un Narcisista

Come

Dire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere Respinto

Come

Dimenticarsi di una Persona

Come

Dimenticare un Ex che Ami Ancora
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Trudi Griffin, LPC, MS
Co-redatto da:
Trudi Griffin, LPC, MS
Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 19 924 volte
Questa pagina è stata letta 19 924 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità