Un capo prepotente può renderti la vita lavorativa difficile, ma ci sono dei modi per far sì che il tuo boss smetta di prenderti di mira.

Passaggi

  1. 1
    Scrivilo. Questo passaggio è cruciale. Ogni volta che il tuo capo fa o dice qualcosa di inappropriato, scrivigli un appunto in cui riporti l’azione, e i motivi per cui è sbagliata e non adeguata a un luogo di lavoro. Se succede di nuovo avverti anche il suo superiore o il responsabile delle risorse umane.
  2. 2
    Contatta l’assistenza dipendenti, anche se compagnie più piccole potrebbero non avere tale ufficio. Contattare l’assistenza dipendenti ti aiuterà a confermare la durata del tuo problema in futuro.
  3. 3
    Parlane con qualcuno di cui ti fidi per chiarire i tuoi pensieri. Cerca di limitare la rabbia. Sii calmo, parla del problema e non ti limitare a lamentarti.
  4. 4
    Documenta formalmente le azioni del tuo capo. La prossima volta che hai un progetto importante da realizzare allega una nota al resto dei documenti chiedendo al tuo capo la sua opinione. Se non ti risponde scrivigli di nuovo, dicendo che dato che non ti ha risposto procederai con il suo consenso. Se altre persone lavorano al progetto fai una copia della nota anche per loro.
  5. 5
    Aggiorna il tuo curriculum e inizia a cercare un altro lavoro nel caso il tuo capo continui a essere prepotente e arrogante.
  6. 6
    Se dovessi ammalarti fisicamente o mentalmente è probabilmente ora di lasciare il lavoro. Non vale la pena sostenere ingenti spese mediche se la causa del tuo malessere è il lavoro. Quando hai deciso di licenziarti, dai due settimane di preavviso.
  7. 7
    Prima di licenziarti cerca di avere già un altro lavoro. Sii consapevole che il tuo capo potrebbe chiederti di andartene immediatamente. In quel caso le due settimane di preavviso sono spesso pagate.
    Pubblicità

Consigli

  • Non confidare troppo nei tuoi colleghi, anche se si mostrano comprensivi. Potrebbero fare la spia al capo.
  • Mantieni la tua vita personale privata – non parlare di cosa fai al di fuori del lavoro, specialmente di altri impieghi.
  • Anche se sei molto arrabbiato, non minacciare mai nessuno perché potresti cacciarti nei guai.
  • Documenta tutto quello che succede.
  • Alcuni datori di lavoro pensano di avere il diritto di parlare ai loro dipendenti in qualunque modo vogliono, specialmente se non lavorano nel modo giusto. Se questo accade spiega gentilmente al tuo capo che hai commesso un errore e che non vuoi essere trattato in modo irrispettoso.
  • Assicurati di avere un piano di riserva – cosa dover fare in caso il capo ti voglia licenziare.
  • Ricorda che sei un essere umano: se i maltrattamenti dovessero continuare cercati un nuovo lavoro.
  • Prova a farti trasferire in un altro dipartimento. Se sei un buon dipendente la tua azienda ti vuole probabilmente tenere stretto. In questo caso, è consigliato farsi trasferire piuttosto che lasciare il lavoro a causa conflitto tra capo e dipendente.

Pubblicità

Avvertenze

  • Perdere la pazienza o comportarsi impulsivamente farà solo peggiorare la situazione.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 33 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 10 246 volte
Categorie: Il Mondo del Lavoro
Questa pagina è stata letta 10 246 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità