Scarica PDF Scarica PDF

Il rugby è uno sport complesso e intenso, praticato da due squadre di 15 giocatori su un campo lungo 100 metri e largo 70. Le regole di base non richiedono anni di studio per essere comprese, ma ti serviranno comunque un paio d'ore di pratica per capire la struttura e il gioco del rugby. Il concetto alla base di una partita è semplice: due squadre cercano di totalizzare più punti possibili in due tempi da 40 minuti, provando a segnare nella metà del campo difesa dagli avversari. La palla non può mai essere passata con le mani in avanti, ma solo indietro o di lato, mentre è possibile farla avanzare calciandola con i piedi o correndo con essa. Il pallone può essere recuperato in qualsiasi momento e di solito sono gli otto avanti a occuparsi di questa fase del gioco, mentre i sette giocatori arretrati attendono più indietro. Il pacchetto degli avanti è formato dai due piloni (1 e 3), dal tallonatore (2), dalle due seconde linee (4-5) e le tre terze linee (6,7,8). I trequarti sono il mediano di mischia (9), il mediano di apertura (10), l'ala sinistra (11), i due centri (12-13), l'ala destra (14) e l'estremo (15).

Tuttavia, per conoscere tutti i dettagli del gioco è necessaria qualche spiegazione.

Nota: questo articolo fa riferimento alla forma di rugby più comune, il Rugby Union.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Comprendere le Basi

  1. 1
    Vinci segnando più punti del tuo avversario. Puoi segnare una meta, che vale cinque punti, portando la palla nella zona di meta della squadra avversaria (anche l'arbitro può assegnare mete di penalità per le infrazioni compiute da una squadra).
    • Quando viene segnata una meta, la squadra che l'ha realizzata ha la possibilità di tirare un calcio di trasformazione che vale due punti.
    • Un altro modo di segnare punti è con i calci di punizione, che vengono assegnati a seguito di un'infrazione delle regole da parte di una squadra e valgono tre punti.
    • L'ultimo metodo per segnare è il drop; in questo caso la palla viene giocata all'indietro a uno dei trequarti, che tenta di calciarla tra i pali mentre il gioco è in corso, realizzando tre punti.
  2. 2
    Il campo è diviso in due metà, con due zone di meta nei dieci metri finali di entrambe. Portando la palla nella zona di meta della squadra avversaria realizzi cinque punti e ottieni il diritto di tirare un calcio di trasformazione che ne vale due. Vince la squadra che totalizza più punti negli 80 minuti di gioco.
    • Per segnare nel rugby devi portare la palla a terra. Questo significa che dopo essere entrato nella zona della meta, il pallone deve toccare il terreno per realizzare cinque punti.[1]
    • Puoi anche calciare il pallone tra i pali nel corso del gioco (solo con un drop) o dopo che l'arbitro ha fischiato una punizione per la tua squadra per ottenere tre punti.
  3. 3
    Impara che il pallone può essere passato solo indietro o di lato. Per segnare una meta, la squadra in attacco forma una lunga linea orizzontale, passando la palla di lato e indietro fino a trovare un buco nella difesa e correre in avanti. Questa è la regola più importante da ricordare quando giochi a rugby. Non puoi passare il pallone in avanti con le mani o commetti un'infrazione. Per eseguire un passaggio correttamente e con forza, di solito sposti la palla davanti al corpo e la lanci in diagonale verso un compagno.
    • Far cadere o perdere la palla conta come un passaggio in avanti se questa colpisce le tue mani e poi il terreno davanti a te.
    • Naturalmente, puoi correre in avanti con la palla in mano. Tuttavia, non puoi passare il pallone in avanti con le mani.
  4. 4
    Calcia il pallone in avanti per auto-lanciarti o passarlo a un compagno. Anche se non è mai consentito lanciare la palla avanti con le mani, puoi farlo con i piedi quando vuoi. Una volta colpito il pallone, tutti i compagni che si trovavano dietro di te al momento del calcio possono correre in avanti e recuperarlo senza commettere infrazioni. I calci sono ideali per sorprendere le difese o spedire la palla lontana per evitare situazioni di pericolo per la tua squadra.
    • I giocatori possono anche auto-lanciarsi, calciando la palla sopra un avversario e correndo in avanti per provare a riprenderla.
    • Non puoi calciare la palla verso un compagno che si trova già più avanti di te sul campo se non lo superi prima che lui la tocchi. Solo i giocatori che si trovano dietro di te al momento del calcio possono recuperare il pallone, gli altri sono in fuorigioco.[2]
  5. 5
    Placca il portatore di palla per fermare l'attacco degli avversari. Il placcaggio è la base della difesa nel rugby. Puoi colpire solo il giocatore che al momento ha il possesso del pallone e non puoi toccare o fare blocco agli altri avversari. Quando effettui un placcaggio, il tuo obiettivo è portare l'avversario a terra il prima possibile, preferibilmente vicino a dei compagni che ti aiuteranno a recuperare il pallone. Le regole generali del placcaggio includono:
    • Devi placcare sotto la linea delle spalle.
    • Devi avvolgere le mani intorno al giocatore e non puoi limitarti a colpirlo con le spalle.
    • Non puoi sollevare e far cadere gli avversari, in particolare sulla testa o sul collo.
    • Una volta portato un avversario a terra, devi rimetterti in piedi prima di provare a recuperare il pallone.[3]
  6. 6
    Forma una "ruck" quando un giocatore viene placcato per mantenere il possesso della palla. Quando un giocatore va a terra, deve lasciare il pallone. A quel punto, entrambe le squadre possono cercare di ottenere il possesso del pallone prendendolo da terra. Questo di solito accade in una "ruck", che si forma quando 1-3 giocatori di entrambe le squadre creano una piccola mischia, proprio sopra il pallone (e il giocatore placcato) e spingono in avanti cercando di conquistare il possesso. Un giocatore per squadra si schiera dietro la ruck e raccoglie il pallone quando questo compare dietro il tallone di un compagno. Dato che il giocatore placcato può mettere il pallone a terra dove preferisce, la squadra che aveva il possesso di solito lo mantiene. Esistono molte regole e strategie che riguardano le ruck, ma le più semplici includono:
    • Resta in piedi. Una ruck si forma quando almeno due giocatori si legano all'altezza delle spalle sopra la palla e spingono via gli avversari. Non puoi cercare di prendere il pallone o spingere a terra con le mani.
    • Entra dal centro. Per motivi di sicurezza, devi entrare nella ruck dritto e legarti agli avversari. Devi essere perpendicolare alla linea di fondo campo e il tuo corpo deve essere dritto sopra il pallone. Non puoi entrare in una ruck in diagonale o lateralmente.
    • Resta dietro se non partecipi alla ruck. Una volta che la ruck si è formata, devi stare dietro i piedi del tuo ultimo compagno finché il pallone non esce, a prescindere dalla squadra che conquista il possesso. L'intero spazio occupato dalla ruck è una "zona neutrale" in cui nessun giocatore può entrare.[4]
  7. 7
    Forma una mischia per contestare le punizioni. Quando la tua squadra commette un'infrazione (ad esempio passa il pallone in avanti), l'arbitro assegna un tipo di punizione, in base al fallo commesso. Una delle più comuni è la mischia, in cui entrambe le squadre si dispongono in due formazioni e si legano sopra il pallone. La mischia è in pratica una prova di forza, in cui otto giocatori di ciascuna squadra si uniscono in file per creare una massa unica. A quel punto poi spingono una contro l'altra, con un tunnel che si forma tra i loro piedi in cui passerà il pallone.
    • Nella mischia, una squadra inserisce la palla al centro delle linee, poi entrambe spingono nel tentativo di ottenere il possesso.
    • Le mischie impegnano tutti i giocatori più imponenti delle squadre in un solo punto del campo, lasciando agli altri sette molto spazio libero. La squadra che la vince ha spesso la possibilità di guadagnare parecchio terreno.
    • Le mischie sono forse l'aspetto più pericoloso del rugby e non dovresti provarle senza un allenatore, giocatori ben allenati e in buona forma fisica.[5]
  8. 8
    Usa la rimessa laterale per riprendere il gioco una volta che il pallone esce dalla linea laterale. L'arbitro chiama la rimessa (o touche) quando il pallone supera la linea bianca che delimita lateralmente il campo. La rimessa è simile a quella del calcio, con l'eccezione che la palla deve essere lanciata dritta. Entrambe le squadre formano una linea sul campo intorno al lanciatore. La squadra che non ha toccato la palla per ultima la rimette in campo, lanciandola dritta tra le linee delle due squadre, che sollevano uno dei propri giocatori nel tentativo di prenderla al volo. A quel punto la partita riprende normalmente.
    • Le squadre spesso usano segnali e codici per vincere le rimesse. Di solito il lanciatore segnala alla propria squadra quando lancerà e a quel punto i compagni solleveranno un giocatore in aria, fuori dalla portata degli avversari, che tenterà di prendere velocemente il pallone.
  9. 9
    Riconosci la differenza tra gli avanti e i trequarti della squadra. Le squadre sono composte da due gruppi più piccoli, con le loro posizioni e punti di forza. Gli avanti prendono parte alle mischie e questa è l'unica differenza rispetto ai trequarti in termini di regole. Tuttavia, nel gioco avanti e trequarti si sono evoluti e specializzati in capacità particolari, tutte fondamentali per raggiungere la vittoria:
    • Avanti: si tratta dei giocatori più imponenti, i lottatori pieni di muscoli che spingono nelle mischie e vincono le ruck. Gli avanti di solito fanno corse brevi e potenti con la palla, non passano spesso e si occupano della maggior parte dei placcaggi e della difesa. Di solito sono grossi e forti.
    • Trequarti: i corridori e i giocatori più veloci. I trequarti formano una lunga linea diagonale in attacco e si passano la palla rapidamente lungo questa linea, verso l'esterno del campo, dove possono affrontare un difensore uno contro uno. In difesa formano un muro lungo tutto il campo per impedire ai trequarti avversari di superare la prima linea di difesa. Di solito sono rapidi, abili a calciare e passare, con molta resistenza e velocità.[6]
  10. 10
    Guarda il rugby professionistico per scoprire le regole più complesse, le strategie e le sfumature del gioco. Osservando le partite delle squadre locali e di quelle professionali capirai come si gioca. Puoi anche guardare le partite in televisione o su DVD. Solo così scoprirai tutte le particolarità di questo sport.
    • Ci sono molte regole particolari, situazioni specifiche e peculiarità del rugby che è impossibile imparare senza giocare o guardare una partita. Poni domande ai tifosi o all'arbitro quando hai un dubbio e continua a imparare a ogni partita.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Apprendere le Capacità di Base

  1. 1
    Passa con velocità e precisione facendo ruotare la palla. Un buon lancio nel rugby è potente e rapido, in modo che il tuo compagno non riceva un placcaggio devastante mentre guarda la palla e la aspetta. Esercitati a lanciare di lato e non davanti a te. Per imparare, usa entrambe le mani e concentrati sulla precisione, colpendo sempre i compagni al petto. Una volta raggiunta una precisione sufficiente, puoi iniziare a lavorare sulla rotazione che vedi imprimere dai professionisti. Per lanciare con la mano destra:
    • Inizia con la palla in orizzontale davanti a te. Metti la mano destra sul terzo posteriore della palla, con il palmo rivolto verso il basso e il pollice verso il bersaglio. Metti la mano sinistra sulla metà sinistra inferiore della palla, con il pollice rivolto a sinistra.
    • Porta la palla sul lato destro, tenendo la punta sempre orientata verso il tuo bersaglio.
    • Usando la mano sinistra per prendere la mira e quella destra per imprimere forza al lancio, porta la palla dall'altra parte del corpo, verso il tuo bersaglio.
    • Quando le mani sono quasi del tutto estese, piega la mano destra verso di te, facendo ruotare la palla.
    • Rilascia la palla con entrambe le mani contemporaneamente, ruotando completamente il polso durante la fase finale del movimento. Dovresti estendere del tutto e rivolgere verso il bersaglio entrambe le braccia, tenendole sempre basse, all'altezza della pancia.[7]
  2. 2
    Placca con tutto il corpo, non solo con le braccia. Il placcaggio è un fondamentale che può essere migliorato per tutta la vita, ma le basi sono semplici. Devi lavorare con tutto il corpo, non solo con le braccia, per proteggerti e assicurarti di atterrare l'avversario. Esercitati nei passaggi seguenti, svolgendoli quasi contemporaneamente: tieni la testa alta, avanza con la spalla, avvolgi l'avversario con le braccia e portalo a terra.
    • Inizia sulla punta dei piedi. Assicurati di assumere una buona posizione atletica per il colpo: ginocchia piegate, muscoli rilassati e con il peso sulla punta dei piedi.
    • Tieni la testa alta e punta alle cosce o alla pancia. Non abbassare la testa in modo da veder arrivare l'avversario e mirare il colpo. Si tratta di un passaggio fondamentale per la sicurezza.
    • Cerca di colpire con la spalla destra la parte alta della coscia dell'avversario. Fai scivolare la testa accanto al fianco per non correre rischi e spingi con la spalla.
    • Avvolgi le braccia intorno alle cosce dell'avversario e tira indietro. Abbraccia con tutta la forza le cosce e dovresti fargli perdere facilmente l'equilibrio.
    • Spingi con le gambe per portarlo a terra. Una volta che hai la testa nel punto giusto e le braccia avvolte all'avversario, devi spingere con le gambe per atterrarlo.
  3. 3
    Attacca le ruck per cambiare l'inerzia della partita. Le ruck ti danno la possibilità di mantenere o rubare il possesso e un giocatore bravo in quelle situazioni è una risorsa inestimabile per la propria squadra. Se vedi un compagno andare a terra con la palla e sei vicino a lui, cerca di essere il primo a formare il raggruppamento. Metti un piede sopra il pallone quando si trova sotto di te, poi abbassati in una posizione atletica ed equilibrata. Quando entri in contatto con un avversario, vinci lo scontro usando la forza e la leva giusta:
    • Abbassati sotto il tuo avversario, poi spingi verso l'alto e verso l'esterno. Se riesci a portare le spalle o la testa sotto il suo petto, puoi spingerlo verso l'alto per fargli perdere l'equilibrio, poi indietro per allontanarlo dalla ruck.
    • Spingi i compagni da dietro per vincere le ruck contestate. Se hai l'impressione che la tua squadra abbia bisogno di una mano, spingi la ruck come se fosse una mini-mischia. Tuttavia, ricorda che impiegare più di 2-3 persone in un raggruppamento crea molti spazi per l'attacco se dovessi perdere il possesso del pallone.
    • Continua a muovere i piedi nel corso della ruck. Per diventare davvero un maestro di queste situazioni di gioco, muovi i piedi e spingi in avanti con ogni passo. Immagina di correre dritto attraverso l'avversario. Questo fondamentale è chiamato "pulire" la ruck e crea molto spazio per la tua squadra. Se riesci a pulire un raggruppamento quando sei in difesa, complicherai molto i piani della squadra avversaria, anche se non recupererai subito il possesso del pallone.[8]
  4. 4
    Assumi sempre una posizione che ti permette di aiutare i compagni. Il rugby non è uno sport dominato dall'individualità. Anche i giocatori migliori non riescono a fare nulla senza il sostegno dei compagni, perché ci sono pochissimi casi in cui un singolo atleta ha lo spazio o il tempo di fare una giocata da solo. Sia in difesa sia in attacco, dovresti sempre trovarti nella posizione migliore per aiutare i compagni, a prescindere dalla situazione di gioco:
    • In difesa, devi formare una linea orizzontale con i compagni, scivolando a destra e a sinistra per chiudere i buchi in cui possono inserirsi gli attaccanti. Una volta che un compagno effettua un placcaggio, dovresti partecipare alla ruck se è ancora aperta o se la tua squadra può vincerla, oppure scivolare sull'altro lato, in modo da non permettere alla squadra avversaria di sfruttare lo spazio lasciato libero ora che il tuo compagno si trova a terra.
    • In attacco, devi occupare bene il campo, costringendo la squadra avversaria a coprire molte linee di passaggio. Quando un compagno corre con la palla, assicurati di trovarti sempre dietro di lui e che ci siano almeno altri due giocatori a distanza di passaggio. Se viene placcato, potrebbe rilasciare la palla prima di cadere a terra, creando spazio per una tua incursione.[9]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Organizzare una Partita

  1. 1
    Trova un campo grande e piatto. Puoi giocare a rugby in qualsiasi campo di dimensioni sufficienti, purché sia privo di pendenze e divisibile in due metà uguali. La grandezza del campo dipende dalla serietà della partita. Se desideri giocare con alcuni amici, può bastare un parco locale con un grande prato. Se invece vuoi organizzare una partita più seria, devi trovare un campo con i pali in cui calciare le trasformazioni. Contatta le società di rugby locali o il comune per sapere se nella tua zona ci sono campi disponibili.
    • Se hai la possibilità di segnare le zone di meta di entrambe le squadre, tutti i prati rettangolari possono diventare un campo.
    • Anche se le dimensioni sono leggermente diverse, puoi usare un campo da football americano per giocare a rugby.
  2. 2
    Forma due squadre dello stesso numero di giocatori. Esistono tre formati comuni di rugby, differenziati principalmente per il numero di giocatori. Le partite ufficiali prevedono 15, 10 o 7 giocatori per squadra, ma puoi formare squadre di qualsiasi numero se giochi con gli amici. Tutti i partecipanti dovrebbero avere:
    • Scarpe per fare sport, preferibilmente con i tacchetti.
    • Abiti leggeri e traspiranti.
    • Paradenti e caschetto.
    • Acqua.
  3. 3
    Decidi come si disporranno gli avanti nella mischia. Di solito gli avanti vengono posizionati in base alla mischia e il loro ruolo non ha necessariamente un impatto sulla posizione nel resto della partita. Quello che conta è lo schieramento in mischia:
    • Prima linea. La prima linea contiene tre giocatori: il pilone destro e quello sinistro, che stringono il tallonatore tra loro. Il ruolo del tallonatore è ottenere il possesso del pallone nelle mischie e di solito rimettere la palla in gioco durante le rimesse. I piloni invece devono aiutare il tallonatore nelle mischie, sollevare gli altri giocatori nelle rimesse e usare la loro forza nelle ruck e nelle maul. Di solito questi ultimi sono i giocatori più grossi della squadra.
    • Seconda linea. La seconda linea è formata da due giocatori. Si tratta dei giocatori più alti della squadra e di solito vengono impiegati nelle rimesse per conquistare il possesso del pallone. Spingono con le spalle contro i piloni e sono il motore delle mischie e delle ruck.
    • Terza linea. L'ultima linea degli avanti è formata da tre giocatori: due flanker e il numero otto. Chiudono i lati e il retro della mischia, controllandone la direzione e indirizzando il pallone quando esce. Di solito sono gli avanti più veloci, perché devono scattare rapidamente dalla mischia quando riprende il gioco.
  4. 4
    Crea la linea dei trequarti in base alla velocità e alla capacità di controllo del pallone dei giocatori. I trequarti devono essere bravi con le mani e quelli migliori devono essere i primi a toccare la palla. Per visualizzare la linea dei trequarti, immagina che il pallone si trovi sul lato destro del campo. Ogni giocatore si dispone a 3-5 metri di distanza dall'altro, in diagonale indietro e a sinistra, iniziando dal mediano di mischia:
    • Mediano di mischia: sono i primi a giocare la palla dopo una ruck o una mischia, raccogliendola da terra e decidendo a chi passarla. Devono essere leggeri, piccoli e con un'ottima resistenza, per arrivare sempre per primi nelle ruck e nelle mischie. Soprattutto, devono avere un'ottima visione di gioco e distribuire il pallone nel migliore dei modi.
    • Mediano di apertura: il ruolo più simile al quarterback del football americano. Si occupa della maggior parte dei giochi di corsa e di calcio, come saltare un uomo con un passaggio o fintare un passaggio, per provare a superare la difesa.
    • Centri: i due centri sono giocatori abili in tutti i fondamentali, in grado di placcare bene in difesa, correre e passare bene al centro, oltre a calciare in caso di necessità. Giocano spesso il pallone e mettono in difficoltà la linea dei trequarti della squadra avversaria.
    • Ali: le due ali che giocano sui lati del campo, sono di solito i giocatori più rapidi. L'obiettivo è portare la palla sull'esterno del campo e farla arrivare a una delle ali, che in teoria dovrebbe superare in velocità l'ala avversaria e guadagnare moltissimo campo.
    • Estremo: questo giocatore si posiziona 15 metri circa dietro la linea degli avanti, pronto a ricevere i calci degli avversari, a fare un placcaggio dell'ultimo secondo o a scattare in avanti inaspettatamente per partecipare all'attacco e sovrastare la difesa. Deve essere versatile, abile nei calci e nelle prese al volo, oltre che veloce.
  5. 5
    Decidete chi farà da arbitro per assegnare le penalità. Esistono molte infrazioni che provocano penalità ed è impossibile giocare e notare tutti i falli allo stesso tempo. Le infrazioni minori di solito sono punite con una mischia a favore della squadra avversaria, mentre quelle più gravi possono risultare in calci di punizione, dieci metri di guadagno territoriale o l'espulsione temporanea di un giocatore.
    • Le infrazioni più comuni sono placcaggi scorretti, far collassare una mischia o una ruck alzando i piedi da terra, tenere la palla ferma a terra e l'ingresso laterale nelle ruck.
    • La squadra che non riceve la penalità ha diverse opzioni. Può calciare la palla in avanti per guadagnare terreno, calciarla tra i pali per provare a segnare tre punti o chiedere una mischia ordinata, sempre nella posizione in cui è stato commesso il fallo.
  6. 6
    Riscaldati prima di giocare, in modo da evitare infortuni pericolosi. Una partita di rugby è molto intensa dal punto di vista fisico e gli infortuni sono molto frequenti senza la giusta preparazione. Un buon riscaldamento aumenta il flusso sanguigno e prepara i tuoi muscoli agli scontri. Ecco un esempio di come fare riscaldamento:[10]
    • Corsetta leggera di 10 minuti. Correre è un ottimo modo per fare riscaldamento in vista dell'attività fisica intensa. Inizia a camminare a passo svelto per cinque minuti, poi corri a passo lento per 10 minuti, in modo da prepararti agli scatti della partita.[11]
    • Fai stretching dinamico. Corri con le ginocchia alte, fai la corsa calciata, affondi, salti sul posto, fai oscillare le braccia e fai skip. Questi allungamenti in movimento e molto profondi allungano i muscoli ancora di più di quelli statici.
    • Fai riscaldamento con i fondamentali del rugby. Passa la palla a un compagno, prova qualche calcio e delle ruck di allenamento. Abituati ai movimenti specifici del rugby, ad esempio con i placcaggi a velocità dimezzata. Gli avanti dovrebbero provare le mischie e le rimesse, mentre i trequarti devono abituarsi a passare lungo la linea di attacco.
    • Bevi e mangia almeno due ore prima di giocare. L'idratazione è fondamentale per l'attività fisica. Per contrastare la perdita e il consumo di acqua durante lo sforzo, è importante rimanere ben idratato per tutto il giorno, in particolare prima di una partita. Mangia anche carni magre, frutta, verdura e bevi sport drink in modo da reintegrare le altre sostanze utilizzate durante l'attività, come sali, potassio e zuccheri.[12]
  7. 7
    Inizia la partita con il calcio d'inizio. Di solito viene deciso chi lo batterà con il lancio della monetina. Se non avete una monetina, potete scegliere la squadra che calcerà per prima come preferite. Quest'ultima si dovrà disporre lungo la linea di metà campo e calciare la palla verso gli avversari.
    • Quasi tutte le regole prevedono che il calcio d'inizio debba essere un drop. Deve volare per almeno dieci metri prima che la palla possa essere giocata.
    • Se fai parte della squadra che calcia, non puoi superare il battitore finché la palla non è partita dal suo piede.
    • Una volta che la tua squadra segna una meta, il gioco riprende con un calcio d'inizio.[13]
    Pubblicità

Consigli

  • Prova il touch rugby, in cui i placcaggi vengono eseguiti semplicemente toccando l'avversario con due mani, in modo da apprendere le regole e la strategia di base del gioco prima di preoccuparti del contatto fisico.
  • Il rugby è uno sport divertente e lo scopo non è di infortunare gli avversari; il tuo obiettivo deve essere di segnare mete e di calciare il pallone tra i pali.
Pubblicità

Avvertenze

  • Il rugby è uno sport molto pericoloso per i principianti. Esercitati nei placcaggi, nelle ruck e nelle mischie a velocità dimezzata finché non padroneggi la tecnica corretta.
  • Indossa abiti protettivi come paradenti o caschetti quando giochi a rugby tradizionale. Non è per niente divertente subire un infortunio.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Essere Bravo a Calcio
Ruotare a Pallavolo
Giocare a NetballGiocare a Netball
Fare una Schiacciata nella Pallavolo
Migliorare nella Pallavolo
Capire la Regola del Fuorigioco nel CalcioCapire la Regola del Fuorigioco nel Calcio
Tirare a Canestro
Calciare un Pallone con PotenzaCalciare un Pallone con Potenza
Migliorare il Tuo Salto Verticale
Diventare Più Veloce nel CalcioDiventare Più Veloce nel Calcio
Migliorare nel CalcioMigliorare nel Calcio
Effettuare un Servizio dall'Alto a Pallavolo
Raggiungere la Forma Fisica per Giocare a CalcioRaggiungere la Forma Fisica per Giocare a Calcio
Diventare un Giocatore di Basket ProfessionistaDiventare un Giocatore di Basket Professionista
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 63 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 20 068 volte
Categorie: Sport di Squadra
Questa pagina è stata letta 20 068 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità