Andiamo all-in? Il Texas Hold'em è una variante del poker molto popolare, nella quale a ogni giocatore sono distribuite due carte, che deve combinare con le cinque carte comuni (vele) disposte al centro del tavolo per realizzare la migliore mano possibile di cinque carte. Le puntate e i tentativi di bluff sono le componenti principali del gioco, perché i giocatori alzano la posta e decidono se proseguire una mano sulla base delle loro possibilità di vittoria, che possono calcolare man mano che le vele sono scoperte. L'Hold'em è la variante del poker più giocata nei casinò ed è resa famosa dai tornei trasmessi in televisione, come le World Series of Poker. Anche le versioni online del gioco sono molto popolari, ma tutto quello di cui hai bisogno sono semplicemente qualche amico e un mazzo di carte.

Parte 1 di 4:
Giocare una Mano

  1. 1
    Stabilite chi avrà il ruolo del banco. Un giocatore fidato, o una persona che non partecipa al gioco, dovrebbe raccogliere e contare i soldi, o qualunque valuta decidete di usare, in modo da poterli scambiare con delle fiches da poker per ciascun giocatore. Se non state giocando a soldi veri, il banco dovrebbe semplicemente assegnare lo stesso numero di fiches a tutti i partecipanti. Ci sono alcuni modi diversi per organizzare una partita.
    • Buy-in illimitato, il vincitore prende tutto. In questa versione, ogni giocatore entra nella partita pagando una cifra prestabilita, magari 5 € per una sfida tra amici, o qualche centinaia di euro per un torneo più importante. Non c'è limite al numero di fiches che un giocatore può puntare (è sempre possibile andare "all-in"), ma chi esaurisce la propria posta è escluso dalla partita, purché non gli sia concesso di rientrare pagando un'altra quota di entrata. In questo tipo di tornei, i giocatori di solito sono eliminati uno a uno, finché non rimane soltanto il vincitore a conquistare l'intera posta.
    • Limitato, senza buy-in. Nelle partite di questo tipo, le puntate non possono superare certi limiti, ma i giocatori hanno la possibilità di riacquistare altre fiches in qualunque momento. Ciò significa che invece di giocare fino all'eliminazione, i partecipanti continuano a puntare finché non decidono di smettere di investire altro denaro. Spesso i giocatori hanno la possibilità di cambiare le proprie fiches con soldi veri e lasciare la partita in qualunque momento.
  2. 2
    Decidete chi dà le carte per primo. A quel giocatore sarà assegnato un segnaposto, "il bottone" e un mazzo standard da 52 carte francesi (senza jolly). Il mazziere mescola le carte e le distribuisce sempre partendo alla sua sinistra, in senso orario. Al termine di ogni mano, il bottone passa al giocatore alla sinistra del mazziere, che avrà il compito di fare le carte a sua volta.
  3. 3
    Puntate l'ante. Ogni giocatore deve mettere nel piatto "l'ante", la puntata minima per partecipare a ogni mano. L'ante è una regola facoltativa, ma mantiene la partita vivace e garantisce che il piatto sia sempre cospicuo.
  4. 4
    Distribuisci due carte coperte a ogni giocatore. Devono essere date una alla volta, a partire dalla sinistra del mazziere, che assegnerà l'ultima carta a se stesso. I giocatori possono guardare le proprie carte e devono tenerle nascoste agli altri. Si tratta delle carte personali dei partecipanti, che cercheranno di combinarle con le carte comuni per ottenere il punteggio migliore.
  5. 5
    Puntate il piccolo e il grande buio. In ogni mano, il giocatore alla sinistra del mazziere è il piccolo buio e deve mettere nel piatto metà della puntata minima della partita. Il giocatore seguente è il grande buio e deve puntare l'intero ammontare minimo. Le puntate cominciano dal giocatore alla sinistra del grande buio.
  6. 6
    Chiama, rilancia o lascia la mano, considerando le tue carte. Cominciando dal giocatore alla sinistra del grande buio, ogni giocatore deve pareggiare o rilanciare la puntata attuale per partecipare alla mano in corso. Se qualcuno decide di rilanciare, il giocatore seguente deve pareggiare o rilanciare quella puntata e così via. Spesso, i rilanci devono essere multipli della puntata minima (grande buio). Se non ritieni di avere buone carte, puoi abbandonare la mano e rinunciare al piatto. Le puntate si svolgono in senso orario finché tutti i giocatori non hanno lasciato la mano o chiamato. Se uno dei giocatori punta una cifra che nessuno degli altri partecipanti è disposto a pareggiare, la mano termina con la vittoria di quel giocatore.
    • Quando la parola torna ai giocatori che hanno messo nel piatto il piccolo e il grande buio, essi devono sottrarre le fiches già messe nel piatto dalla puntata attuale. Di conseguenza, se nessun giocatore punta più del minimo, il grande buio ha la possibilità di rilanciare o di partecipare alla mano senza mettere altre fiches nel piatto.
  7. 7
    Rivela il "flop", le tre carte scoperte che tutti i giocatori possono vedere. I giocatori che partecipano alla mano useranno queste vele comuni per cercare di realizzare la mano migliore possibile.
    • Prima di svelare il flop, o una delle carte comuni che seguono, il mazziere deve scartare o "bruciare", la prima carta del mazzo, senza scoprirla, in modo da prevenire i tentativi di barare.
  8. 8
    Punta, fai check o lascia la mano. Dopo il flop, ha inizio un secondo giro di puntate, che questa volta partiranno dal giocatore alla sinistra del mazziere. Tutti i partecipanti puntano considerando le due carte personali coperte e le tre vele scoperte al centro del tavolo.
    • Se nessun giocatore ha puntato prima di te, hai la possibilità di fare "check" per passare la parola senza puntare. Se nessun giocatore punta, la mano prosegue al termine del giro, ma se uno dei partecipanti effettua una puntata, tutti quelli che hanno fatto check devono chiamare per restare nella mano.
  9. 9
    Rivela il "turn" e date il via a un altro giro di puntate. Il turn è la quarta carta comune disposta scoperta dal mazziere al centro del tavolo. I giocatori dovranno valutare le loro possibilità di vittoria sulla base della migliore combinazione possibile di cinque carte, composta tra le proprie carte personali e le vele comuni. È importante ricordare che il mazziere deve scoprire ancora una carta. Chi non possiede una buona combinazione a questo punto della mano dovrebbe passare, purché la sua intenzione non sia quella di tentare un bluff per vincere il piatto.
  10. 10
    Rivela il "river", l'ultima carta comune, e date il via all'ultimo giro di puntate. Dato che il river è l'ultima carta a essere scoperta, i giocatori piazzano le loro puntate considerando le cinque migliori carte tra le sette a disposizione. La tua combinazione non può migliorare, perciò lascia la mano se ritieni di non avere possibilità di vittoria. Anche in questo caso, se uno dei giocatori piazza una puntata che gli altri partecipanti non sono disposti a chiamare, è lui ad aggiudicarsi il piatto e può farlo senza rivelare le proprie carte.
  11. 11
    Scopri la tua mano per lo "showdown". Presumendo che almeno due giocatori partecipino ancora alla mano dopo l'ultimo giro di puntate, devono a questo punto scoprire le loro carte, a partire dall'ultimo giocatore che ha puntato e procedendo in senso orario. Ogni giocatore annuncia la sua mano di cinque carte. Chi ha realizzato la combinazione più alta si aggiudica il piatto (la somma di tutte le fiches puntate).
  12. 12
    Fate girare il bottone, mescolate le carte e giocate un'altra mano. Di solito, la versione Hold'em del poker prosegue finché tutti i giocatori non sono stati eliminati o hanno lasciato il tavolo e un solo vincitore ha conquistato tutte le fiches in gioco, oppure termina quando i partecipanti rimasti decidono di dividersi la posta in palio in modo proporzionale alle loro fiches.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Comprendere i Punti del Poker

  1. 1
    Impara a conoscere le dieci mani di base del poker. I punti del poker sono realizzati assegnando un valore alle diverse combinazioni di carte. La mano con la combinazione migliore è quella vincente. Di seguito troverai i punti del Texas Hold'em, dal più basso al più alto.
  2. 2
    Carta alta. Se non sono presenti combinazioni nelle cinque carte, il valore della mano è assegnato dalla carta più alta, dal 2 all'asso.
  3. 3
    Coppia. La combinazione di due carte uguali. Ad esempio: 3(♠) - J(♣) - J(♥) - 2(♥) - 5(♦) è una coppia di Jack.
  4. 4
    Doppia coppia. La combinazione di due coppie di carte uguali. Ad esempio: 4(♥) - 4(♦) - 9(♠) - 9(♣) - A(♠) è una doppia coppia di 4 e 9.
  5. 5
    Tris. La combinazione di tre carte dello stesso valore. Ad esempio: 6(♣) - 6(♦) - 6(♠) - 3(♠) - J(♣) è un tris di 6.
  6. 6
    Scala. Cinque carte consecutive di semi diversi. Ad esempio: 5(♣) - 6(♠) - 7(♣) - 8(♦) - 9(♥) è una scala al nove.
  7. 7
    Colore. Cinque carte dello stesso seme. Ad esempio: 5(♥) - 7(♥) - 9(♥) - J(♥) - Q(♥) è un colore di cuori.
  8. 8
    Full. La combinazione formata da un tris e da una coppia. Ad esempio: 7(♥) - 7(♣) - 7(♠) - Q(♥) - Q(♦) è un full house.
  9. 9
    Poker. La combinazione di quattro carte uguali. Ad esempio: J(♥) - J(♠) - J(♣) - J(♦) - 5(♣) è un poker di jack.
  10. 10
    Scala a colore. La mano più alta possibile nel poker. Si tratta di una scala composta da carte dello stesso seme. Ad esempio: 3(♥) - 4(♥) - 5(♥) - 6(♥) - 7(♥) è una scala a colore di cuori al sette.
  11. 11
    Scala reale. Si tratta di una scala a colore composta da asso, re, regina, jack e dieci dello stesso seme. Ad esempio: 10(♣) - J(♣) - Q(♣) - K(♣) - A(♣)
  12. 12
    Confronta il valore di due punteggi uguali. Se due giocatori arrivano allo showdown con la stessa combinazione di carte, il vincitore è deciso dal valore delle carte della mano. Ecco i dettagli di questa regola:
    • Una coppia di nove batte una coppia di otto
    • Una doppia coppia di jack e due batte una doppia coppia di dieci e cinque
    • Una scala alla donna batte una scala al 10
    • Un colore con l'asso batte un colore con il re
    • Se le combinazioni delle due mani sono identiche, vince la mano con la carta alta di maggior valore. Ad esempio una coppia di otto con l'asso batte una coppia di otto con il re
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Conoscere i Casi Limite

  1. 1
    Andare "all-in". Se sei quasi certo che la tua mano sia vincente o se credi che nessun altro giocatore sia disposto a pareggiare la tua puntata, puoi puntare tutte le tue fiches, una mossa molto audace. Se hai più fiches del tuo avversario, la tua puntata equivale al totale della sua posta. Se un giocatore chiamerà la tua puntata, entrambi rivelerete le carte e il mazziere scoprirà le vele restanti.
  2. 2
    Suddividere i piatti. Se un giocatore va all-in, i partecipanti che hanno chiamato e hanno altre fiches a loro disposizione possono ancora puntare tra loro. Le loro puntate vanno a formare un piatto secondario, o "side pot". Metti da parte un piatto pari alle puntate piazzate da tutti i giocatori che hanno chiamato l'all-in o che sono già usciti dalla mano. Si tratta del totale delle fiches che può vincere il giocatore che ha scommesso i propri resti. I giocatori rimasti nella mano possono puntare l'uno contro l'altro in un piatto separato. Al momento dello showdown, il piatto principale va al giocatore con la mano migliore, mentre quello secondario va a quello con la mano migliore tra i giocatori che hanno continuato a puntare dopo l'all-in.
  3. 3
    Giocare "heads up" (uno contro uno). L'ordine di puntata cambia leggermente quando restano solo due giocatori al tavolo. Il giocatore con il bottone punta il piccolo buio, mentre il suo avversario è il grande buio. Il piccolo buio sarà il primo a puntare prima del flop, mentre dopo che le prime carte saranno scoperte, sarà il grande buio a parlare per primo nei seguenti giri di puntate.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Padroneggiare la Strategia

  1. 1
    Prova un bluff. Per bluffare, devi fingere di avere carte migliori di quelle che hai e piazzare puntate aggressive per scoraggiare i tuoi avversari, vincendo il piatto con una mano scadente o mediocre. Tuttavia, si tratta di una strategia rischiosa, perché un avversario con una mano buona potrebbe decidere di chiamare la tua puntata.
  2. 2
    Impara a leggere i tuoi avversari. Il poker non è solo un gioco di fortuna, possiede anche una notevole componente psicologica. Osserva i tuoi avversari con attenzione alla ricerca di "tells", ovvero tic involontari e altri segnali del linguaggio del corpo che indicano quando un giocatore sta bluffando o possiede una buona mano. Impara a conoscere anche le abitudini e l'attitudine di chi si trova al tavolo insieme a te. Non provare a bluffare contro i giocatori che chiamano sempre tutte le puntate.
  3. 3
    Ingrandisci il piatto. Se hai una mano vincente, devi spingere gli altri giocatori a puntare il più possibile. Per farlo, non puntare cifre troppo alte. Cerca piuttosto di fare piccoli rilanci per mantenere i tuoi avversari all'interno della mano.
  4. 4
    Usa le probabilità a tuo vantaggio. Il poker è un gioco di statistica. Se puoi, calcola le probabilità che le prossime carte che saranno svelate siano uno dei tuoi "out", ovvero carte che rendono la tua mano debole una combinazione vincente. Considera anche la possibilità che i tuoi avversari migliorino le loro potenziali mani. Non puntare quando le probabilità sono contro di te.
  5. 5
    Passa spesso. Se le tue carte sono particolarmente brutte (2-7 non dello stesso seme è considerata la mano peggiore) o se dopo il flop non hai centrato alcuna combinazione rilevante, lascia subito il piatto. Dovresti giocare solo una mano su quattro e più giocatori sono presenti al tavolo più dovresti essere cauto durante la partita. Guardando una partita di poker in televisione, potresti avere l'impressione che i professionisti giochino ogni mano, ma ciò è dovuto alla magia del montaggio. Le mani in cui quasi tutti i giocatori lasciano il piatto non vengono mostrate agli spettatori. Molti giocatori passano direttamente prima del flop se non hanno una coppia o un asso.
  6. 6
    Gestisci il tuo bankroll. Per i giocatori di poker più seri, spendere con saggezza il proprio bankroll, ovvero la quantità di denaro che sono disposti a investire nel gioco, significa avere la possibilità di sopravvivere agli alti e bassi della sorte senza finire sul lastrico. Inizia ogni sessione di gioco decidendo quanti soldi sei disposto a perdere. È consigliabile che il tuo bankroll sia dieci volte superiore al prezzo della posta della partita a cui vuoi partecipare.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • 2 - 10 giocatori
  • Un mazzo di 52 carte francesi (senza jolly)
  • Fiches da poker

Consigli

  • Se giochi online e vuoi migliorare, procurati un programma in grado di calcolare velocemente le tue probabilità di vittoria.

Pubblicità

Avvertenze

  • Il gioco d'azzardo può dare molta dipendenza. Fai attenzione a non puntare più di quanto tu possa permetterti e a non lasciare che il gioco abbia la priorità sulla tua carriera o sulle persone care.
  • Il gioco d'azzardo è controllato da leggi molto rigide in quasi tutti gli stati e spesso è consentito solo nei casinò autorizzati. Ciò significa che una partita di poker tra amici con dei soldi veri in palio è tecnicamente illegale. Se infrangere la legge ti preoccupa, gioca mettendo in palio delle caramelle, dei lavori di casa o la gloria.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 46 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 13 681 volte
Categorie: Giochi
Questa pagina è stata letta 13 681 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità