Come Giocare con un Serpente Domestico

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Giocare con il SerpenteGarantire la tua Sicurezza e quella del SerpentePrendersi Cura del Serpente11 Riferimenti

I serpenti possono rivelarsi animali domestici stupendi; sono interessanti da osservare e richiedono cure relativamente poco frequenti. Esistono molti modi per interagire e divertirsi con questi rettili, ma è importante tenere in considerazione che non sono creature molto socievoli, quindi non puoi giocare con loro come faresti con un cagnolino. Comunque, in questo articolo puoi trovare alcuni suggerimenti per trascorrere dei momenti piacevoli con il tuo serpente domestico.

1
Giocare con il Serpente

  1. 1
    Forniscigli spazio per muoversi. I serpenti non sono animali molto socievoli e la maggior parte degli esemplari preferisce essere lasciata da sola; non sempre gradiscono la compagnia degli esseri umani o delle altre creature. Tuttavia ci sono alcuni modi per interagire in maniera costruttiva.[1]
    • La maggior parte dei serpenti ama muoversi; accertati quindi che il tuo esemplare abbia spazio per farlo.
    • Quelli più grandi sono anche dei buoni nuotatori; se possibile inserisci una piccola piscina (per esempio quella per bambini) nel terrario.
    • L'arrampicata è un'altra attività in cui i serpenti sono molto abili; valuta di inserire un palo o un albero artificiale in casa.
    • Non è necessario che abbia un costante accesso a queste strutture; tuttavia il tuo amico strisciante apprezza il fatto di poter uscire dal terrario e muoversi per casa un paio di volte a settimana.
  2. 2
    Trova i giocattoli migliori. Questi animali non hanno bisogno di oggetti costosi per divertirsi, ma una delle attività che amano di più è avvinghiarsi attorno a un elemento lungo; puoi cercare nel giardino o al parco il materiale adatto.[2]
    • La dimensione del ramo da prendere dipende da quelle del serpente; ricorda che a queste creature piace avvolgersi attorno agli oggetti.
    • Cerca un bastone o un ramo lungo almeno 30 cm, o anche di più nel caso il rettile sia grande; accertati che sia robusto quanto basta da sostenere il peso dell'animale.
    • Puoi permettere al serpente di giocare anche quando non ci sei; cerca un piccolo tronco da mettere nel terrario, il tuo amico lo apprezzerà sicuramente.
  3. 3
    Gioca a "nascondino". I serpenti amano questo gioco, sebbene di solito si impegnino solo a nascondersi. È normale voler trascorrere del tempo di qualità con il tuo animale domestico, ma tieni presente che anche il serpente deve apprezzarlo; scegli un posto adatto per queste attività ricreative.[3]
    • La maggior parte dei rettili non gradisce essere circondata da molte persone; anche se vuoi mostrare il tuo animale agli amici, ricorda che non è un momento piacevole per lui e che non si sente neppure a proprio agio.
    • Scegli una stanza tranquilla in cui trascorrere qualche ora con il rettile; ad alcuni esemplari piace giocare a "nascondino".
    • Se nell'abitazione c'è una stanza sicura, lascia che l'animale vi girovaghi in tranquillità; saprà sicuramente trovare un luogo in cui nascondersi, per esempio dietro un mobile, e in seguito potrai giocare a trovarlo.
    • Assicurati che non ci siano vie di fuga; non vorrai certo perderlo durante il gioco.
  4. 4
    Osserva le sue reazioni. Ogni serpente ha la propria personalità, ci sono cose che gli piacciono e altre che non gradisce, proprio come accade alle persone. Impara a conoscere il suo carattere e il suo linguaggio del corpo per capire se entrambi state godendo della reciproca compagnia.[4]
    • Tieni in considerazione che quasi tutti questi rettili non amano essere toccati; il tuo serpente forse si diverte di più a giocare da solo.
    • Se hai deciso di trascorrere dei momenti ludici con lui, fai attenzione al suo umore; se sembra a disagio, rimettilo nel terrario.
    • Se si allunga repentinamente verso di te, è un segnale di avvertimento; dovresti concedergli un po' di spazio.
    • I sibili sono un altro indizio che ti fa capire che dovresti lasciarlo da solo; in questo caso, rispetta le sue necessità.

2
Garantire la tua Sicurezza e quella del Serpente

  1. 1
    Scegli l'animale giusto. Quando decidi di tenere un serpente come animale da compagnia, è importante trovare l'esemplare giusto per te. Ci sono molte varietà che si rivelano ottimi "amici a sangue freddo"; valuta le tue priorità quando scegli l'animale.[5]
    • Più il rettile è grande, maggiore è lo spazio di cui ha bisogno; se hai una stanza di piccole dimensioni, opta per una razza di taglia piccola.
    • Se sei un ofiologo esperto, dovresti optare per un animale facile da gestire; non acquistarne uno di grandi dimensioni e dal carattere pessimo.
    • Quelli del grano sono i serpenti domestici più diffusi; in genere non superano 1,8 m di lunghezza e sono piuttosto tranquilli.
    • Anche quelli che fanno parte del genere Lampropeltis sono un'ottima scelta, perché si adattano bene alla vita in cattività.
  2. 2
    Insegna ai tuoi bambini a giocare con l'animale. Se hai deciso di prendere un serpente, è importante che ogni membro della famiglia sappia come occuparsene e interagire. Vale la pena insegnare ai bimbi come maneggiarlo per garantire la loro incolumità quando giocano con l'animale.[6]
    • Ricorda loro che il serpente non è un giocattolo: è una creatura vivente e deve essere trattata con rispetto.
    • Gli animali domestici sono perfetti affinché i bimbi apprendano il senso di responsabilità; sfrutta i momenti in cui dai da mangiare al serpente per insegnare loro l'importanza di rispettare una routine.
    • I rettili non hanno bisogno di tante cure, sono quindi ottimi animali domestici per i bambini; non hanno peli o pelliccia da raccogliere e non devono essere portati a passeggio.
    • Se hai dei bimbi, considera di prendere un serpente del grano o un pitone reale; nel caso mordessero, la ferita non sarebbe grave.
  3. 3
    Rispetta il periodo di letargo. Il compito principale che devi assolvere quando ti prendi cura di un serpente domestico è soddisfare le sue esigenze fisiche; alcuni esemplari hanno bisogno di trascorrere regolarmente dei periodi di letargo, generalmente in inverno.[7]
    • Forniscigli il posto giusto per questa fase; fai in modo che la stanza sia fresca e buia.
    • Se è in letargo, non maneggiarlo; non è il momento giusto per giocare con lui.
    • Lascialo solo e indisturbato per la maggior parte di questo periodo; la durata del letargo dipende dalla razza dell'animale. Ricorda solamente di controllarlo di tanto in tanto e di fornirgli acqua fresca.
  4. 4
    Toccalo con cautela. La maggior parte dei rettili non ama essere maneggiata con regolarità, ma se lo tocchi gradualmente per abituarlo, alla fine potrebbe anche accettare il contatto fisico con te; ricorda però di usare la tecnica corretta.[8]
    • Tienilo in maniera salda ma delicata; assicurati di supportare quasi tutto il corpo.
    • Nella maggior parte dei casi il serpente tollera di essere tenuto in braccio, ma questo non vuol dire che lo gradisca; quando oppone resistenza o si divincola ti fa capire che è giunto il momento di rimetterlo nel terrario.
    • Non afferrarlo nelle 48 ore successive a un pasto; ha bisogno di tempo per digerire il cibo.
    • Se lo hai trasferito in un nuovo ambiente, concedigli il tempo di adattarsi; evita di toccarlo per 5-7 giorni.

3
Prendersi Cura del Serpente

  1. 1
    Forniscigli una "casa" adatta. Il serpente deve sentirsi a proprio agio per essere felice e restare in buona salute; pulisci regolarmente il terrario e accertati che questo abbia le dimensioni appropriate per la specie di rettile in tuo possesso.[9]
    • Gli esemplari piccoli, come il serpente giarrettiera, possono vivere bene in un contenitore da 40-80 litri, mentre quelli che appartengono al genere dei Lampropeltis hanno bisogno di una casa da 120-220 litri.
    • Se hai deciso di prendere un esemplare grande, come un pitone o un boa costrittore, devi acquistare un terrario personalizzato; questi animali diventano molto grossi e i normali negozi di animali non possono fornirti un contenitore adeguato.
    • Procurati un tronco in cui il rettile possa nascondersi; va bene un prodotto artificiale così come un vero pezzo d'albero.
  2. 2
    Monitora la temperatura. I serpenti, come tutti i rettili, devono vivere in un ambiente con la temperatura ottimale, perché non sono in grado di regolare il proprio calore corporeo come invece fanno i mammiferi; per questo motivo hanno bisogno di una fonte di calore esterna.[10]
    • La temperatura migliore dipende dal tipo di animale; per esempio, il serpente del grano dovrebbe restare a 23-28 °C, mentre un pitone reale ama crogiolarsi in zone con 31-35 °C di temperatura.
    • Forniscigli più di una fonte di calore. Valuta di usare una lampada riscaldante e un tappetino da posizionare sotto il terrario; entrambi sono disponibili nei negozi per animali.
    • Puoi usare un termostato per regolare questo parametro; assicurati che tutta l'apparecchiatura riscaldante sia sempre in perfette condizioni.
  3. 3
    Nutrilo bene. I serpenti possono vivere in cattività ed è facile soddisfare le loro esigenze nutrizionali; la dieta della maggior parte di questi rettili è composta da insetti e roditori.[11]
    • Vale la pena offrirgli prede già morte; puoi comprare dei topolini surgelati nella maggior parte dei negozi di animali e tenerli a portata di mano. Ricorda di scongelarli completamente prima di darli al serpente.
    • Se hai un serpente del mais, dovresti nutrirlo una volta ogni 10 giorni; se non mangia entro 10-15 minuti dal momento in cui gli offri il cibo, togli quest'ultimo dal terrario, perché significa che il serpente non ha fame.
    • Un pitone reale mangia ogni 10-14 giorni, non preoccuparti quindi se rifiuta un pasto o due; è un comportamento del tutto normale.
    • È raro che questi animali bevano, ma è importante tenere dell'acqua fresca nel terrario; i serpenti hanno bisogno di umidità per mantenere una pelle sana.

Consigli

  • Chiedi a un proprietario esperto di serpenti di insegnarti a prenderti cura dell'animale.
  • Se il serpente non vuole giocare, non farne una questione personale; la maggior parte di questi rettili ama stare da sola.
  • Procedi sempre con estrema cautela quando maneggi questi animali.
  • Pensa nel lungo termine; alcuni serpenti (come il pitone reale) possono vivere anche più di 20 anni e raggiungere 1,5 m di lunghezza; prendersi cura di questi animali può diventare molto costoso mano a mano che crescono. Hai abbastanza denaro per soddisfare tutte le necessità di un serpente per più di 10 anni? Hai tempo da dedicargli?

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.

Categorie: Rettili

In altre lingue:

English: Play With a Pet Snake, Português: Brincar com uma Cobra de Estimação, Español: jugar con una serpiente mascota

Questa pagina è stata letta 5 935 volte.
Hai trovato utile questo articolo?