Scarica PDF Scarica PDF

La cristalloterapia è un'arte antica, che consiste di solito nel disporre delle pietre sul corpo. È una tecnica di medicina alternativa e coloro che la praticano sono convinti che i cristalli e le pietre possano curare malattie e altri disturbi. È stata concepita dagli antichi per bilanciare i chakra e trasformare le proprietà energetiche del corpo, ottenendo così un campo di energia limpido. Questa forma naturale di guarigione viene usata spesso al giorno d'oggi per creare uno stato di rilassamento e alleviare lo stress.

Parte 1 di 3:
Conoscere la Cristalloterapia

  1. 1
    Conosci le origini di questa pratica. Si ritiene che la cristalloterapia risalga a 6000 anni fa, ai tempi dei Sumeri in Mesopotamia; si pensa che anche gli antichi Egiziani fossero stati tra i primi a praticarla.[1]
    • Al giorno d'oggi si fonda principalmente sui concetti tradizionali delle culture asiatiche, secondo le quali esiste un'energia vitale (qi o ki). Anche il concetto dei chakra, che fa parte della moderna cristalloterapia, risale alle culture tradizionali asiatiche e si è diffuso attraverso il buddismo e l'induismo. Si ritiene che questi centri di energia colleghino gli elementi fisici e soprannaturali del corpo.
  2. 2
    Impara come agisce. Si pensa che la cristalloterapia sia una forma naturale di medicina che riceve i suoi poteri da diversi tipi di pietre, alle quali sono assegnate diverse proprietà. Durante una normale seduta, un guaritore può collocare le pietre in diverse zone del corpo oppure consigliarti di indossare determinati tipi di cristalli per allontanare le malattie o assorbire le energie positive.[2]
    • Dato che ogni pietra ha un potere diverso, si crede che ognuna di esse sia in grado di ripristinare l'equilibrio e la stabilità del sistema energetico del corpo attraverso un processo naturale di guarigione.
  3. 3
    Conosci i diversi chakra. Esistono talmente tanti cristalli differenti, che può essere difficile memorizzarli tutti, ma ci sono solo sette chakra e può essere utile impararli, in modo da essere consapevole degli squilibri che il corpo può manifestare.[3]
    • Chakra della corona: è localizzato sulla sommità della testa e aiuta a collegarti con il tuo spirito; favorisce l'immaginazione, l'ispirazione e i pensieri positivi.
    • Chakra del terzo occhio: localizzato al centro della fronte, bilancia le ghiandole del sistema endocrino e influisce sulla vista, sull'intuizione, sulle capacità psichiche, la concentrazione, la conoscenza di sé e la comprensione.
    • Chakra della gola: questo è situato nella gola e aiuta a collegarti con il mondo circostante, influisce su comunicazione, espressione di sé e suono.
    • Chakra del cuore: è posizionato al centro del petto e gestisce le emozioni in modo da aiutare a creare compassione, amore, conoscenza, condivisione e perdono.
    • Chakra del plesso solare: localizzato tra l'ombelico e la base della cassa toracica, agisce su fiducia, senso dell'umorismo, forza personale, autorità, risate e cordialità, oltre ad aiutare a modellare la propria identità e personalità.
    • Chakra sacrale: si trova tra l'ombelico e l'osso pubico, stimola la forza fisica, la vitalità e la robustezza, oltre a generare nuove idee, creatività, passione, resistenza ed energia sessuale.
    • Chakra della radice: situato alla base della colonna vertebrale, tra il coccige e il pube, favorisce la sopravvivenza fisica, la vitalità, la stabilità, la pazienza e il coraggio.
  4. 4
    Sappi che è considerata una pseudoscienza. Sebbene si tratti di una pratica tradizionale antica, molti medici e scienziati moderni non supportano la cristalloterapia come una forma adeguata di medicina, perché non esistono articoli redatti da loro colleghi che ne abbiano dimostrato l'efficacia. Molto spesso durante le sedute i pazienti vivono sensazioni positive dovute all'effetto placebo.
    • Sebbene non ci sia nulla di male a fare un tentativo, se tu o qualcuno che conosci soffrite di una patologia grave o pericolosa, dovete andare da un medico anziché rivolgervi a un guaritore di cristalloterapia. Si tratta di una pratica efficace, se stai cercando di calmare la mente e ridurre la depressione.[4]
  5. 5
    Diventa un terapista di questa medicina tradizionale. Per praticare la cristalloterapia su altre persone, è necessario il certificato o l'abilitazione tramite un corso o una scuola di tecniche di medicina alternativa. Questa pratica non è molto diversa dal massaggio o dalla terapia della riabilitazione, dato che in ultima analisi l'obiettivo comune è quello di aiutare i pazienti a rilassarsi e alleviare lo stress.[5]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Usare i Cristalli per Guarire

  1. 1
    Metti i cristalli sul corpo. L'operatore può usare diverse tecniche per favorire la guarigione. Una piuttosto comune prevede di far sdraiare il paziente su un tavolo, mentre il terapista colloca determinate pietre su parti specifiche del corpo, nella speranza che l'energia positiva e curativa scorra su quell'area particolare.
    • Il guaritore usa i cristalli che ritiene possano favorire determinati sviluppi, ma sfrutta anche il sistema dei chakra come riferimento per disporre i cristalli.
    • L'operatore colloca solitamente i cristalli in quelle zone del corpo che sono afflitte da particolari problemi e usa delle pietre specifiche che si suppone possano curare o alleviare i sintomi. Se soffri di mal di testa, il terapista metterà un cristallo sopra o attorno alla fronte per alleviare la tensione.
    • Dato che ci sono numerosi tipi differenti di cristalli, può essere difficile riuscire a ricordarli, devi quindi consultare il guaritore o cercare qualche sito online, come questo link, in cui sono elencate le diverse pietre e le loro proprietà. Nella terza parte dell'articolo verrà descritto meglio come guarire da alcuni disturbi grazie ai cristalli.
  2. 2
    Indossa i cristalli. Questa tecnica di guarigione agisce stabilizzando il sistema dei chakra, o punti energetici. Nel corpo umano ci sono sette chakra a partire dalla corona della testa e scendendo fino alla base della colonna vertebrale. Puoi indossare dei gioielli per i chakra, acquistati in uno studio o un sito di cristalloterapia, oppure dei cristalli specifici per il tipo di disturbo.[6]
  3. 3
    Fai scorrere le pietre sul corpo. Un'altra tecnica che l'operatore può utilizzare per guarire il paziente è quella di usare un pendolo con un cristallo all'estremità, che viene lasciato penzolare su tutto il corpo, dalla testa fino ai piedi, finché il movimento non si interrompe. Questo metodo si prefigge di eliminare gli squilibri energetici.[7]
    • L'operatore inizia in genere dai piedi e fa ondeggiare delicatamente il pendolo, finché non si sviluppa un movimento costante e ben bilanciato tra i due lati. In seguito, sposta il cristallo verso l'alto, lungo il corpo, mantenendo sempre la stessa oscillazione. Quando il movimento inizia a diventare irregolare, il terapista si ferma su quella zona dell'organismo, finché l'oscillazione non si neutralizza di nuovo.
  4. 4
    Segui una disposizione curativa dei cristalli. Le pietre possono essere appoggiate sul corpo e attorno ad esso in maniera particolare, per favorire determinate guarigioni o ringiovanimenti. Esistono diversi schemi che sono studiati per curare particolari disturbi e altri che migliorano la stabilità emotiva. Puoi trovare queste disposizioni online oppure presso lo studio di un terapista.[8]
  5. 5
    Calma la mente. Affinché questa pratica sia efficace, devi credere che le energie negative stiano lasciando il corpo e che quelle positive prendano il loro posto. Se ti stai sottoponendo a una sessione di "auto-cura", sdraiati e rilassati, fai dei respiri profondi e cerca di sbarazzarti dei pensieri che ti distraggono. A questo punto, potresti iniziare a percepire delle sensazioni positive o rilassanti.
    • La cristalloterapia dipende dalla fiducia che vi ripone il paziente. Se cerchi di praticarla con poca convinzione, continuerai a provare emozioni ed energie negative. Sappi che questa terapia non ha un effetto immediato – è necessario un po' di tempo per calmare la mente e permettere al flusso energetico di attraversare i cristalli.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Curare Determinati Disturbi

  1. 1
    Sfrutta i cristalli per curare il mal di testa. Le pietre possono aiutarti a risolvere o prevenire molti disturbi, ma generalmente vengono utilizzate per le cefalee. Il tipo di dolore che ti affligge determina il cristallo da usare.[9]
    • Cefalee tensive: si appoggia l'ametista, l'ambra, il lapislazzuli o il turchese sulla testa o attorno a essa per alleviare i sintomi.
    • Cefalee da stress: vengono utilizzati il quarzo citrino o la pietra di luna per bilanciare il plesso solare, che può aver perso il suo equilibrio a causa dello stress o di un cibo sbagliato. Appoggia questa pietra sulla testa o vicino ad essa oppure sulla zona del plesso solare. Puoi anche indossarla con una catenella abbinata al gioiello del rispettivo chakra.
  2. 2
    Dormi meglio grazie ai cristalli. Questa pratica è utile anche per calmare i nervi, alleviare l'irrequietezza o prevenire gli incubi che possono interferire con il riposo. Anche in questo caso, esistono pietre diverse per sintomi differenti.[10]
    • Insonnia causata dalla tensione o dalle preoccupazioni: metti un crisoprasio, un quarzo rosa, un quarzo citrino o dell'ametista sotto il letto o il cuscino, per calmarti e rasserenarti mentre ti addormenti.
    • Insonnia da surriscaldamento: se durante il giorno hai mangiato un po' troppo e ora non riesci a dormire, metti una pietra di luna o una pirite sullo stomaco prima di coricarti.
    • Incubi: se gli incubi o i brutti sogni ti impediscono di dormire un sonno ristoratore, prendi una pietra che protegge, come la tormalina o il quarzo fumé, e mettila ai piedi del letto. Si ritiene che la labradorite sia in grado di scacciare i brutti pensieri o le sensazioni negative e va sempre collocata ai piedi del letto.
  3. 3
    Aumenta l'energia con i cristalli. Quelli che hanno un colore intenso e brillante aiutano a sentirsi più energizzati e vitali durante la giornata. Il granato rosso, l'ambra dorata o il topazio giallo oro sono i più utili per migliorare e incrementare l'energia.[11]
    • Per trovare la motivazione, l'energia che ti serve per alzarti ed essere produttivo, usa i cristalli con tonalità molto profonde, come l'occhio di tigre, il quarzo citrino nero e il diaspro.
    • Se hai bisogno di una rapida scarica di energia, metti il citrino sul plesso solare e tieni un quarzo trasparente in ciascuna mano puntandoli verso l'alto.
  4. 4
    Sfrutta le proprietà dei cristalli per migliorare la concentrazione. Ci sono diverse pietre in grado di migliorare l'equilibrio del chakra del terzo occhio. Se hai qualche difficoltà a focalizzarti oppure hai bisogno di richiamare qualcosa alla memoria, puoi mettere un cristallo sulla fronte, vicino al centro del chakra.[12]
    • Il quarzo o la corniola stimolano la lucidità ed eliminano i pensieri estranei. L'ametista migliora la concentrazione su obiettivi realistici e aiuta a mantenere la mente lucida.
    • La fluorite e la sodalite aiutano a studiare, favoriscono l'equilibrio tra gli emisferi del cervello e stimolano la comunicazione, permettendoti di comprendere meglio i concetti e le idee.
    • Il quarzo citrino e l'ambra promuovono la memoria, mentre il lapislazzuli amplifica la capacità di pensiero.
  5. 5
    Cura la mente con i cristalli. Una delle applicazioni principali della cristalloterapia consiste nel donare tranquillità e pace sia alla mente sia al corpo. Le pietre non vanno usate una sola volta, ma andrebbero indossate con una collana o tenute costantemente vicine al corpo, per evitare l'azione delle energie negative. Se stai provando un disagio anomalo, depressione o altri disturbi mentali, disponi i cristalli secondo uno schema curativo.
    • La giada verde viene usata per calmare il sistema nervoso e concentrare la mente. In alcune culture, il verde viene tradizionalmente considerato il colore della guarigione.
    • Il quarzo rosa, l'opale e l'agata blu sono usati per purificare le emozioni e donare stabilità emotiva; anche l'ametista equilibra l'emotività e gli ormoni per prevenire sbalzi d'umore.
    • L'ambra è in grado di bilanciare le emozioni di base o gli squilibri endocrini, oltre a neutralizzare gli stati mentali negativi.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Liberarsi Velocemente delle EmorroidiLiberarsi Velocemente delle Emorroidi
Trattare una Cisti Sebacea infettaTrattare una Cisti Sebacea infetta
Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Migliorare la PosturaMigliorare la Postura
Capire Se Hai un'Intolleranza all'AlcoolCapire Se Hai un'Intolleranza all'Alcool
Alzare il Livello di Piastrine nel Sangue in Modo NaturaleAlzare il Livello di Piastrine nel Sangue in Modo Naturale
Trattare uno Strappo InguinaleTrattare uno Strappo Inguinale
Capire se Hai una Neuropatia ai PiediCapire se Hai una Neuropatia ai Piedi
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 5 358 volte
Questa pagina è stata letta 5 358 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità