Il mal di stomaco può essere causato da molti fattori differenti, da un disturbo serio come un calcolo renale a uno meno grave come un'indigestione. Se il dolore è acuto o dura da più di un paio di giorni, dovresti chiamare immediatamente il medico. Tuttavia se il mal di stomaco è causato da un'alimentazione o da uno stile di vita irregolare, ci sono diversi rimedi che puoi adottare per tornare in buona salute.

Metodo 1 di 5:
Curarsi con Rimedi Erboristici

  1. 1
    Prova a usare il succo di aloe vera. Può servire a neutralizzare gli acidi presenti nello stomaco. Prova a berne 1-2 bicchieri al giorno.[1] Il succo di aloe vera si può acquistare in farmacia, in erboristeria o nei negozi specializzati nella vendita di alimenti naturali.
    • Considera che il succo di aloe vera ha un leggero effetto lassativo, quindi potrebbe essere meglio iniziare con solo mezzo bicchiere per vedere come reagisce il tuo corpo.
  2. 2
    Prova a bere una tisana al finocchio. Può servire a ridurre gli acidi nello stomaco e a rilassarlo, quindi potrebbe essere utile per attenuare il dolore.[2] Prova a berne 2-3 tazze al giorno una ventina di minuti prima dei pasti.
    • Per preparare la tisana al finocchio, pesta un cucchiaino di semi nel mortaio, mettili in una tazza all'interno di un filtro da tè e aggiungi l'acqua bollente. Lasciali in infusione per 5 minuti prima di bere la tisana.
  3. 3
    Prova a mangiare più senape. In pochi sanno che ha proprietà antinfiammatorie e un effetto antiacido, quindi è un ottimo ingrediente da aggiungere alla dieta se il mal di stomaco deriva da queste cause.[3] Prova a usare un cucchiaino di senape ogni giorno, per esempio spalmandola sul pane quando ti prepari un panino.
  4. 4
    Prova a sorseggiare una camomilla o una tisana allo zenzero. Entrambi possono contribuire a rilassare lo stomaco, inoltre hanno anche proprietà antinfiammatorie.[4] Puoi trovare la camomilla e lo zenzero per preparare la tisana in qualunque erboristeria o supermercato. Prova a berne una tazza (indifferentemente dell'una o dell'altra) dopo ogni pasto per aiutare lo stomaco a rilassarsi, alleviando in questo modo il dolore.
  5. 5
    Prova ad assumere il derivato della liquirizia detto liquirizia deglicirrinizzata (o DGL) in tavolette masticabili. Può servire sia a regolarizzare la quantità di acidi nello stomaco sia ad aumentare il rivestimento mucoso interno all'apparato digerente, attenuando così il dolore. La mucosa agisce da vera e propria protezione dello stomaco, quindi è importante salvaguardarla.[5] Puoi acquistare la liquirizia deglicirrinizzata in erboristeria o nei negozi specializzati nella vendita di alimenti naturali.
    • Consulta il medico prima di assumere la liquirizia deglicirrinizzata e segui scrupolosamente le indicazioni d'uso riportate sulla confezione.
    • Generalmente il dosaggio consigliato per una persona adulta è di circa 2-3 tavolette da assumere ogni 4-6 ore.
  6. 6
    Prova a usare l'estratto di olmo rosso. Anche questa pianta è in grado di rilassare lo stomaco e di formare uno strato protettivo sulle sue pareti interne, contribuendo quindi ad alleviare il dolore.[6] L'estratto di olmo rosso è disponibile sia in forma liquida sia in compresse.
    • Consulta il medico prima di assumere l'estratto di olmo rosso e segui scrupolosamente le indicazioni d'uso riportate sulla confezione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 5:
Migliorare la Dieta

  1. 1
    Identifica i problemi nella tua alimentazione. Se il mal di stomaco insorge dopo i pasti, è probabile che la colpa sia da attribuire ad alcuni cibi. Un modo per cominciare a stare meglio consiste nel tenere traccia di tutto quello che mangi e di come ti senti nelle ore che seguono.[7] Con il tempo, dovresti iniziare a notare che certi alimenti aggravano il dolore più di altri, mentre alcuni non provocano alcun disturbo. Modifica le tue abitudini a tavola ed elimina i cibi che sono la causa del mal di stomaco.
    • Per esempio, se noti che dopo aver mangiato un piatto di pasta condita con il ragù lo stomaco comincia a farti male, è bene cercare di capire se può essere il vero colpevole.
    • Per determinare se è la pasta, il pomodoro o la carne presente nel ragù a provocare il mal di stomaco, prova a eliminare un componente alla volta. Per esempio, un giorno prova a mangiare un piatto di pasta condita con un ragù in bianco; se nelle ore seguenti non avrai dolore allo stomaco, saprai che è il pomodoro a causarlo.
  2. 2
    Elimina i colpevoli più comuni dalla dieta. Potresti riuscire a curare il mal di stomaco anche eliminando dalla dieta quegli alimenti che sono noti per causare disturbi all'apparato digerente. In generale sarebbe meglio evitare:[8]
    • Le bevande che contengono caffeina, come tè e caffè;
    • I cibi grassi, come patatine fritte e prodotti di pasticceria;
    • Le bibite gassate;
    • Gli alimenti acidificanti, come la salsa di pomodoro e il succo d'arancia;
    • Le bevande alcoliche;
    • La pasta;
    • I latticini preparati con latte intero.
  3. 3
    Bevi molta acqua. Mantenere il corpo ben idratato è un altro ottimo modo per iniziare a curare il mal di stomaco. L'acqua aiuta l'organismo a digerire il cibo e anche a ridurre la quantità di acidi presenti nello stomaco. La maggior parte delle persone adulte dovrebbe berne circa due litri al giorno.
    • Prova ad aggiungere un cucchiaino di aceto di mele in un bicchiere d'acqua. Contribuirà a neutralizzare gli acidi nello stomaco e quindi ad attenuare il dolore o il bruciore.[9]
  4. 4
    Consuma regolarmente gli alimenti ricchi di fibre. È una buona abitudine essenziale per mantenerti in salute e può anche aiutarti a guarire dal mal di stomaco. Le fibre favoriscono il transito del contenuto intestinale e sono un ottimo rimedio preventivo contro la costipazione.
    • Cerca di mangiare una mela ogni giorno. Si tratta di un frutto ricco di fibre, ma anche di pectina, una sostanza che agisce come un antiacido naturale all'interno dello stomaco.
    Pubblicità

Metodo 3 di 5:
Migliorare le Proprie Abitudini a Tavola

  1. 1
    Diminuisci la quantità di cibo che mangi in un solo pasto. Quando ti abbuffi metti lo stomaco sotto stress e questo può essere il motivo per cui senti dolore. Prova a ridurre il suo carico di lavoro facendo dei pasti più leggeri e frequenti, equamente distribuiti nell'intero arco della giornata.[10]
    • Per esempio, invece di fare un pranzo abbondante, prova a suddividere il pasto in due spuntini separati: uno a mezzogiorno e l'altro alle tre del pomeriggio. Puoi fare lo stesso con la colazione e anche con la cena. Prova a mangiare un piccolo pasto leggero, da circa 200-300 calorie, ogni tre ore circa.
  2. 2
    Smetti di mangiare 2-3 ore prima di andare a dormire. Avere lo stomaco ancora pieno quando è ora di andare a letto potrebbe metterlo sotto pressione e impedirti di prendere sonno. Per eliminare questa potenziale causa del dolore, dovresti smettere di mangiare 2-3 ore prima di andare a dormire.[11]
    • Se hai l'abitudine di fare uno spuntino prima di andare a letto, prova a sostituire il cibo con una tazza di tisana che ti aiuti a rilassarti, da bere un'ora prima del sonno.
  3. 3
    Mangia lentamente. Quando assumi il cibo di fretta sovraccarichi il tratto digestivo e lo sottoponi a una pressione eccessiva. Per prevenire questa potenziale causa del mal di stomaco, cerca di consumare tutti i tuoi pasti con calma. Mastica con lentezza e presta attenzione a ciò che stai mangiando.[12]
    • Prova a mettere giù la forchetta tra un boccone e l'altro o bevi un sorso d'acqua ogni 2-3 bocconi.
    Pubblicità

Metodo 4 di 5:
Migliorare il Proprio Stile di Vita

  1. 1
    Indossa degli abiti comodi. Quelli troppo aderenti possono comprimere lo stomaco e causare l'insorgere del dolore. Se hai l'abitudine di usare indumenti attillati, prova a sostituirli per un periodo con altri più comodi per vedere se il mal di stomaco migliora.[13]
  2. 2
    Smetti di fumare. Oltre ai molti altri effetti negativi sulla salute, il fumo può indurre lo stomaco a produrre una quantità di acidi eccessiva e questo può causare il mal di stomaco.[14] Se sei un fumatore, chiedi al medico di aiutarti a smettere. Saprà consigliarti tra i diversi farmaci, programmi e strumenti che possono aiutarti ad abbandonare il vizio.
  3. 3
    Perdi peso. Il grasso addominale preme sugli organi interni e può causare l'insorgere della malattia da reflusso gastroesofageo. Se sei in sovrappeso o obeso, dovresti cercare di dimagrire per eliminare questa possibile causa del mal di stomaco.[15]
    • Tieni traccia di tutto quello che mangi ogni giorno. Per perdere peso, è indispensabile che il numero di calorie assunte sia inferiore a quelle bruciate. Registrare ogni singolo pasto e spuntino in un diario alimentare è il modo migliore per sapere con certezza se stai bruciando più calorie di quelle che assumi mangiando.[16]
    • Dovresti fare un'ora di attività fisica a intensità moderata pressoché ogni giorno.[17] Dimagrire sarà più semplice se praticherai ogni giorno una disciplina aerobica. Prova per esempio a nuotare, andare in bicicletta o camminare a passo svelto. Scegli il tipo di esercizio più adatto a te e inizia ad allenarti regolarmente.
    • Stai alla larga dalle diete lampo. Perdere peso richiede tempo e le diete che promettono di farti dimagrire dalla sera alla mattina generalmente ti costringono a soffrire la fame, fattore che causa un rallentamento del metabolismo e che molto probabilmente ti farà riprendere tutti i chili persi non appena interromperai la dieta.[18]
  4. 4
    Dormi con la testa sollevata. Quando stai sdraiato a letto gli acidi dello stomaco hanno la possibilità di risalire verso l'esofago e questo può essere la causa del dolore. Un metodo semplice per evitarlo è quello di fare in modo che, mentre dormi, la parte superiore del busto rimanga leggermente sollevata rispetto all'addome. Puoi inclinare il letto di qualche centimetro oppure puoi posizionare dei cuscini sotto la parte superiore del busto.[19]
    • Nota che mettere un cuscino in più sotto la testa non è utile perché ti costringe semplicemente a tenere il collo piegato in avanti. È importante che tutta la parte superiore del busto sia sollevata rispetto all'addome.
  5. 5
    Cura lo stress. È una delle cause più comuni del mal di stomaco e anche di altri disturbi digestivi. Un modo efficace per combattere lo stress consiste nell'incorporare degli esercizi di rilassamento nella tua routine quotidiana.
    • Pratica degli esercizi di respirazione profonda. Trova ogni giorno qualche minuto per fare dei respiri profondi che ti aiutino a rilassarti. Inspira dal naso mentre conti lentamente fino a 5, poi espira con calma dalla bocca contando nuovamente fino a 5. Ripeti l'esercizio per un periodo di 5-10 minuti.[20]
    • Rilassati ascoltando la musica. È uno strumento utilissimo che può aiutarti a cambiare stato d'animo. Ascoltare dei brani rilassanti può fare meraviglie nei momenti in cui lo stress è più acuto. Puoi lasciarti circondare dalle note di un brano di musica classica o dai suoni della natura. Oppure puoi ascoltare il tuo gruppo musicale preferito e cantare liberamente.[21]
    • Impara a meditare. La meditazione è un altro strumento eccellente che può aiutarti a rilassarti e a ridurre lo stress. Ti insegnerà ad allontanare i pensieri negativi che generalmente affollano la mente e che per molti sono la causa principale dell'ansia. Meditando regolarmente diventerai più calmo e meno suscettibile al ritorno dello stress.[22]
    Pubblicità

Metodo 5 di 5:
Chiedere Aiuto al Medico

  1. 1
    Vai dal medico per ottenere una diagnosi. Se il mal di stomaco dura da più di qualche giorno o se nessun rimedio sembra darti sollievo, dovresti farti visitare il prima possibile. Si tratta di un disturbo che può colpire con diverse intensità e che può essere causato da un'ampia varietà di fattori o patologie, quindi è importante ottenere una diagnosi e una cura adeguata. Le potenziali cause del mal di stomaco includono:[23]
    • Avvelenamento da cibo;
    • Gas;
    • Ulcera gastrica;
    • Calcoli renali;
    • Calcoli alla cistifellea;
    • Ernia;
    • Appendicite;
    • Influenza;
    • Allergie;
    • Endometriosi;
    • Indigestione;
    • Costipazione.
  2. 2
    Valuta le caratteristiche del dolore allo stomaco. Prima di recarti dal medico, prova a riflettere sul tipo di sensazioni dolorose che provi. Cerca di capire dove sono localizzate nel corpo, con che frequenza si presentano e se il dolore è accompagnato da qualche altro sintomo. Il medico avrà bisogno di conoscere tutti questi dettagli per riuscire a formulare una diagnosi corretta.
    • Per esempio, il dolore è acuto o lieve? Costante o intermittente? Localizzato in un unico punto o si estende a tutto l'addome? È accompagnato da altri sintomi o disturbi?
  3. 3
    Fai attenzione ai segnali d'allarme. In alcune situazioni, potresti aver bisogno di andare al pronto soccorso per farti curare immediatamente. Se il mal di stomaco insorge simultaneamente a un sintomo grave, chiama il servizio di emergenza sanitaria (118) o raggiungi subito il pronto soccorso più vicino. I sintomi a cui prestare attenzione includono:[24]
    • Febbre;
    • Dolore allo stomaco acuto;
    • Dissenteria che dura da più di due giorni;
    • Costipazione che dura da più di due giorni;
    • Feci rossastre, sanguinolente o di colore nero che assomigliano al catrame;
    • Nausea e/o vomito persistenti;
    • Vomito color rosso vivo per la presenza di sangue o con l'aspetto di chicchi di caffè;
    • Dolore addominale acuto;
    • Itterizia (colorazione gialla della pelle e della sclera degli occhi);
    • Addome visibilmente gonfio.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se il dolore è molto intenso o se le tue condizioni non migliorano dopo aver apportato dei cambiamenti allo stile di vita e alla dieta, dovresti consultare immediatamente un medico. In alcuni casi il mal di stomaco può essere il sintomo di una patologia che richiede un trattamento medico urgente, è il caso per esempio dell'appendicite.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Far Crescere più Velocemente il Seno

Come

Crescere In Altezza

Come

Distinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare

Come

Usare un Preservativo

Come

Diventare Più Alti Naturalmente

Come

Farsi un Clistere

Come

Aumentare la Saturazione dell'Ossigeno

Come

Fare Sesso Durante il Ciclo

Come

Fumare una Sigaretta

Come

Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore

Come

Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Come

Ingoiare una Pillola

Come

Determinare il tuo Gruppo Sanguigno

Come

Stimolare la Minzione
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

David Schechter, MD
Co-redatto da:
Medico di Famiglia
Questo articolo è stato co-redatto da David Schechter, MD. Il Dottor David Schechter è un medico che lavora a Culver City, in California. Con oltre 25 anni di esperienza come medico di famiglia e nell’ambito della medicina dello sport, è specializzato in medicina mente-corpo, medicina preventiva e dolore cronico. Si è laureato alla New York University e lavora come medico curante presso il Cedars-Sinai Medical Center. È stato nominato Top Doctor dalle riviste Los Angeles Magazine e Men's Health Magazine. Ha anche scritto diversi libri, tra cui "The MindBody Workbook". Questo articolo è stato visualizzato 2 282 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 2 282 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità