Come Guarire dalla Febbre Tifoide

In questo Articolo:Usare Rimedi Naturali per GuarireUsare dei Farmaci per GuarirePrevenire la Febbre Tifoide in Futuro

La febbre tifoide è una malattia infettiva molto comune in Sud America, in Africa e nell'Asia del Sud. Il contagio è prevalentemente dovuto alle scarse condizioni igieniche ambientali e personali. Infatti, un individuo che ingerisce del cibo o dell'acqua contaminata da feci infette corre il rischio di contrarla. Se ti è stata diagnosticata, leggi questo articolo per scoprire come combatterla nella maniera più efficace, ma naturalmente dovresti consultare il tuo medico per farti prescrivere il trattamento più adatto a te.

1
Usare Rimedi Naturali per Guarire

I trattamenti naturali dovrebbero essere usati in combinazione con i farmaci prescritti dal medico. Se da una parte non cureranno la malattia, dall'altro possono alleviare i sintomi che causa, come la febbre o la nausea.

  1. 1
    Mantieniti idratato. È importante ingerire molti liquidi per sconfiggere questa malattia. Bevi almeno otto bicchieri di acqua al giorno, ma aggiungi anche succhi di frutta, acqua di cocco e altre bibite idratanti. In genere la disidratazione viene causata dalla diarrea e dalla febbre alta, due dei sintomi più comuni [1].
    • Nei casi più gravi è raccomandabile la somministrazione di liquidi per via endovenosa.
  2. 2
    Segui una dieta sana e consuma cibi morbidi. Questa malattia potrebbe causare carenze nutritive. Per questo, devi prestare attenzione a quello che mangi e offrire alimenti ricchi di calorie e nutrienti al corpo. Consumare abbastanza carboidrati sarà indubbiamente utile. Hai problemi gastrointestinali? È fondamentale introdurre molti liquidi e mangiare cibi facili da assimilare: zuppa, cracker, toast, budino e gelatina [2].
    • Bevi tanti succhi di frutta, orzata, acqua di cocco e latte di riso.
    • Il pesce e le uova saranno utili se non hai complicazioni gastrointestinali, perché ti permettono di fare il pieno di proteine.
    • Mangia tanta frutta e verdura per introdurre tutte le vitamine necessarie.
  3. 3
    Mescola acqua e miele. È un rimedio semplice ma efficace. Aggiungi del miele a un bicchiere di acqua calda e riuscirai ad alleviare i problemi digestivi dovuti alla malattia. Il miele calmerà l'irritazione intestinale e proteggerà i tessuti del tratto digestivo [3].
    • Mescola acqua e miele anche per ottenere un drink energetico tutto naturale.
  4. 4
    Bevi tè ai chiodi di garofano. Questo rimedio permette di attenuare i sintomi di questa malattia. Aggiungi dei chiodi di garofano in un pentolino pieno di acqua bollente. Lascia che continui a bollire finché non sarà evaporata la metà del liquido originale. Filtra i chiodi di garofano e consuma questa bevanda quotidianamente, per diversi giorni.
  5. 5
    Combina diverse spezie macinate. Mescola dello zafferano, un paio di foglie di basilico e del pepe nero. Macinali e aggiungi dell'acqua. Gira il tutto fino a ottenere una mistura. Versala in un portapillole per ottenere diverse porzioni dalle dimensioni di una compressa. Prendine una o due al giorno con un bicchiere d'acqua. È un ottimo rimedio antiossidante e antimicrobico, che ti aiuterà ad affrontare i problemi digestivi causati dalla febbre tifoide.
  6. 6
    Usa l'echinacea. Questo fiore fucsia è ideale per rafforzare il sistema immunitario e per combattere le infezioni batteriche. È inoltre ottimo per rafforzare i tessuti del corpo. Compra una polvere a base di fiori essiccati o un paio di radici di echinacea. Mescolane un cucchiaino con un bicchiere d'acqua e lascia il composto sul fuoco per 8-10 minuti una volta raggiunto il punto di ebollizione. Bevi questa bevanda 2 o 3 volte al giorno [4].
  7. 7
    Bevi dell'acqua a base di carote e pepe nero. Per combattere la diarrea, puoi mettere a bollire 6-8 pezzi di carota per 8-10 minuti. Filtra il liquido e aggiungi due o tre pizzichi di pepe nero macinato.
  8. 8
    Bevi del succo a base di zenzero e mela. Mescola un cucchiaio di succo di zenzero con un bicchiere di succo di mela. Questa combinazione ridà all'organismo i minerali perduti a causa della disidratazione. È anche utile per trattare gli eventuali problemi al fegato eliminando tutte le tossine e gli scarti del corpo.
  9. 9
    Bevi del succo a base di citronella e ananas. Lascia bollire della citronella mescolata con mezzo bicchiere d'acqua per 3-4 minuti circa. Successivamente, lascia che il liquido si raffreddi a temperatura ambiente. Aggiungi un bicchiere di succo d'ananas e gira bene. Bevi questa bibita tutti i giorni per ritrovare l'energia perduta.

2
Usare dei Farmaci per Guarire

  1. 1
    Prendi gli antibiotici. Se la malattia viene diagnosticata subito, il trattamento più comune è quello a base di antibiotici, che durerà per una o due settimane. Alcuni ceppi dei batteri che la causano sono diventati molto resistenti a certi antibiotici. Perciò, vanno effettuati test di laboratorio meticolosi per trovare la cura che fa per te [5].
    • Gli antibiotici che vengono prescritti solitamente includono i seguenti: ciprofloxacina (15 mg/chilo, da prendere ogni giorno), ampicillina o amoxicillina (100 mg/kilo, da assumere tutti i giorni).
    • Potrebbero anche prescriverti la cefotaxima (80 mg/chilo, tutti i giorni) o il ceftriaxone (60 mg/chilo, tutti i giorni). In questo caso, il trattamento durerà 10-14 giorni.
  2. 2
    Vai all'ospedale. Nei casi più gravi, i sintomi potrebbero essere decisamente più forti, per esempio si gonfia la pancia, si soffre di una diarrea acuta o il vomito è persistente. Una situazione del genere richiede un ricovero immediato in ospedale. Ti verranno somministrati gli stessi antibiotici, mediante iniezioni però [6].
    • Anche i liquidi e le sostanze nutrienti necessarie verranno somministrati per via endovenosa.
  3. 3
    Assumi i farmaci seguendo alla lettera la prescrizione medica. Se da un lato i sintomi potrebbero attenuarsi nel giro di pochi giorni, è di vitale importanza completare il trattamento antibiotico. Non prendendo i medicinali prescritti per tutto il tempo in cui dovresti, corri seriamente il rischio di riammalarti. Finita la cura, fissa un altro appuntamento con il medico per fare un test e assicurarti che l'infezione sia stata debellata [7].
  4. 4
    Nei casi più complicati è possibile finire in sala operatoria. Se il paziente soffre di una forma particolarmente aggressiva di febbre tifoide, per esempio presenta una grave emorragia interna, bisognerà operarlo.

3
Prevenire la Febbre Tifoide in Futuro

  1. 1
    Stai attento all'acqua che bevi. Lasciala bollire, specialmente se non sei certo della sicurezza della sua fonte o della sua provenienza (come nel caso dell'acqua di rubinetto o che esce da una pompa). Inserisci delle pastiglie di cloro nell'acqua di dubbia origine. Non bere da sorgenti, fiumi e altri corpi d'acqua. Se la casa in cui vivi o la tua comunità non dispone di acqua corrente, meglio installare un sistema adeguato. Utilizza contenitori separati, puliti e coperti per conservarla. Non usare il ghiaccio [8].
  2. 2
    Stai attento al cibo che mangi. Lascia che si cuociano bene le verdure, il pesce o la carne. Lavali prima di metterti ai fornelli. Se mangerai cibi crudi, lavali bene o immergili nell'acqua calda. Conserva gli alimenti in contenitori appositi. Non dimenticare per periodi prolungati i cibi già cotti lasciati nel frigorifero. Mangiali il prima possibile, altrimenti, buttali dopo due o più giorni da quando li hai messi in frigo. I contenitori con il cibo vanno tenuti lontani dalle aree in cui può avvenire la contaminazione, come il bagno, la spazzatura o le tubazioni di scarico [9].
    • Rimuovi le parti andate a male delle verdure non cotte e cucina solo quelle fresche.
    • Non mangiare cibi venduti per strada se ti rechi in quei Paesi in cui la febbre tifoide è particolarmente diffusa.
  3. 3
    Pratica buone regole igieniche nel posto in cui vivi. Pulisci adeguatamente la casa e il giardino. Togli dal frigorifero gli alimenti andati a male e buttali nel cestino della spazzatura (che va tenuto pulito). Ripara le tubature idrauliche, le tubazioni di scarico e gli altri condotti danneggiati con il fine di evitare versamenti di acqua contaminata nell'ambiente [10].
    • Separa le aree in cui conservi l'acqua e il cibo da quelle in cui si trovano tubazioni di scarico, gabinetti o fosse biologiche. In questo modo, eviterai che gli alimenti e l'acqua si contaminino a causa di questi sistemi. Ripara le fosse biologiche o i gabinetti danneggiati. Questo per evitare che ci siano perdite di acqua contaminata nelle aree in cui viene conservato il cibo o l'acqua.
  4. 4
    Pratica una buona igiene personale. Lava le mani con acqua e sapone (usa il gel igienizzante quando non puoi) prima e dopo aver preso in mano o cucinato del cibo. Fallo anche dopo aver usato il gabinetto o che sei entrato a contatto con un oggetto sporco. Non toccare l'acqua che berrai con le mani sporche. Il tuo aspetto deve essere pulito e ordinato in generale. Gestisci con cura gli alimenti e l'acqua, conservandoli in contenitori puliti e in aree separate, come il frigorifero. Lavarti tutti i giorni è fondamentale. Asciuga le mani servendoti di asciugamani puliti, non dei vestiti che hai addosso.
  5. 5
    Lasciati vaccinare per la febbre tifoide. Esistono due tipi di vaccini a tal proposito, ovvero [11]:
    • Il vaccino tifoideo iniettabile polisaccaridico Vi. Viene iniettata una singola dose di 0.5 ml nel muscolo della parte superiore del braccio e sulla superficie superiore della coscia. Si somministra ai bambini dai due anni in su e agli adulti. Va ripetuto ogni tre anni.
    • Il vaccino tifoideo orale Ty21a. Viene assunta una capsula per via orale a stomaco vuoto. Questa azione va ripetuta tre volte; dopo aver preso la prima dose, bisogna aspettare due giorni per assumere la seconda e poi altri due giorni per ingerire la terza. Occorre aspettare 24-72 ore dall'ingestione degli antibiotici, in modo che il vaccino non venga distrutto da questi farmaci. Si somministra ai bambini dai sei anni in su e agli adulti.

Consigli

  • Probabilmente dovrai fermarti in ospedale per qualche giorno, per quanto la malattia venga diagnosticata subito.

Avvertenze

  • Se pensi di avere la febbre tifoide, ma non sei stato ancora diagnosticato, vai immediatamente all'ospedale.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Recover From Typhoid Fever, Português: se Recuperar da Febre Tifoide, Español: recuperarte de la fiebre tifoidea, Français: guérir de la fièvre typhoïde, Bahasa Indonesia: Sembuh dari Demam Tifus, 한국어: 장티푸스에서 회복하는 법, العربية: الشفاء من حمى التيفود, Tiếng Việt: Phục hồi sau sốt thương hàn, 中文: 治疗伤寒, Nederlands: Herstellen van buiktyfus

Questa pagina è stata letta 1 441 volte.
Hai trovato utile questo articolo?