Come Guarire dopo un Intervento Chirurgico al Legamento Crociato Anteriore

In questo Articolo:Prendere FarmaciControllare le Tue Condizioni Dopo l'InterventoUsare la CrioterapiaMangiare BeneIntegrare l'Attività Fisica GiornalieraFisioterapia ed Esercizio

Il legamento crociato anteriore (LCA) è uno dei quattro legamenti principali (tessuti connettivi che collegano le ossa) del ginocchio. Se ti romperai il legamento, e questo non potrà essere ricucito, potresti aver bisogno di una riparazione o una ricostruzione chirurgica. Dopo l'intervento, avrai bisogno di cure post-operatorie e riabilitative specifiche per recuperare la libertà di movimento e riprendere le normali attività. Inizia dal passaggio 1 per capire meglio il processo di guarigione.

Parte 1
Prendere Farmaci

  1. 1
    Parla con il tuo dottore per farti prescrivere dei farmaci. Dopo l'intervento, il tuo medico ti consiglierà dei farmaci per tenere sotto controllo il dolore post-operatorio; questi farmaci possono essere antidolorifici da bando o analgesici narcotici con prescrizione. Il tuo medico inoltre potrebbe prescriverti degli antibiotici per i primi giorni dopo l'intervento per ridurre al minimo i rischi di infezione.
    • Assicurati di capire come e quando prendere le tue medicine, e leggi con attenzione tutte le istruzioni. Gli antidolorifici, in particolare, possono essere pericolosi e dare dipendenza se non vengono usati con le giuste precauzioni.
  2. 2
    Chiedi informazioni su altri farmaci e integratori. Se stavi prendendo dei farmaci, ma ne hai interrotto l'uso prima dell'intervento, chiedi al tuo medico prima di riniziare ad assumerli. Se hai intenzione di prendere altri farmaci o degli integratori, vale la stessa regola: parlane prima con il tuo medico. Dovrai assicurarti che questi farmaci non interagiscano con i tuoi antidolorifici. Controlla due volte prima di presumere che un particolare farmaco sia sicuro.
  3. 3
    Tieni sotto controllo gli effetti collaterali. Gli effetti collaterali comuni degli antidolorifici includono costipazione, nausea, vertigini e sonnolenza. Consulta il tuo medico se questi effetti sono gravi e persistenti, o se soffri di sintomi più preoccupanti, come prurito, irritazione, gonfiore o difficoltà di respirazione - possono essere i segni di una reazione allergica.
  4. 4
    Sii responsabile. Impara cosa non fare quando prendi i tuoi farmaci. Ad esempio, la maggior parte dei narcotici analgesici provocano sonnolenza, perciò non dovresti guidare o operare dei macchinari se li assumi. Allo stesso modo, dovresti evitare di fumare o bere alcolici quando prendi i farmaci.

Parte 2
Controllare le Tue Condizioni Dopo l'Intervento

  1. 1
    Fai attenzione alla febbre. Nei giorni seguenti all'intervento, dovresti misurarti la temperatura. La febbre è un sintomo di un'infezione post-operatoria, che può essere pericolosa, perciò chiama il tuo medico se la tua temperatura sale sopra i 38 °C.
  2. 2
    Prendi sul serio dolori o gonfiori eccessivi. Se avverti molto dolore, anche dopo aver preso i farmaci che ti sono stati prescritti, o se noti molto gonfiore intorno all'incisione, chiama il tuo medico. Potrebbe andare tutto bene - ognuno di noi reagisce diversamente alla chirurgia - ma è importante non prendere rischi durante il periodo post-operatorio.
  3. 3
    Cerca un aumento dell'emorragia o un arrossamento intorno all'incisione. Se la tua incisione inizia a sanguinare copiosamente, o se la zona che la circonda inizia a diventare più rossa, chiama il tuo medico. Questi sintomi possono indicare un'infezione o altri problemi.
  4. 4
    Chiama il tuo medico se noti una secrezione purulenta o dall'odore sgradevole che fuoriesce dall'incisione. Il pus o una secrezione maleodorante sono forti indicazioni di un'infezione. Consulta subito il tuo medico.

Parte 3
Usare la Crioterapia

  1. 1
    Parla con il tuo medico riguardo ai pro e ai contro della crioterapia. La crioterapia (chiamata anche terapia del freddo) può alleviare dolore e infiammazione, facendoti sentire più a tuo agio e accorciando i tempi di recupero. Le persone che soffrono di alcune condizioni non dovrebbero però fare uso della crioterapia, perciò discutine sempre con il tuo medico.
    • Alcuni esempi di controindicazioni sono intolleranza al freddo, orticaria da freddo, crioglobulinemia, sindrome di Raynaud e precedenti di piodermatite cancrenosa. Se hai una delle condizioni citate, probabilmente non dovresti fare uso della crioterapia.
  2. 2
    Segui le indicazioni del tuo medico. Ti farà sapere con che frequenza dovrai sottoporti alla terapia, e per quanto tempo. Tipicamente, i pazienti che hanno subito un intervento fanno uso della crioterapia durante le prime 48 ore dalla chirurgia, o in alcuni casi per un'intera settimana, per circa 20 minuti a sessione.
    • La crioterapia può essere utile anche dopo il periodo postoperatorio, in seguito alla fisioterapia o all'allenamento. Chiedi informazioni al tuo medico anche riguardo questa possibilità.
  3. 3
    Applica la crioterapia all'esterno del tuo bendaggio. Potrai usare impacchi di ghiaccio, pacchetti di gel o strumenti motorizzati con cuscinetti. Qualunque sia il metodo che stai usando, applicalo fuori dal bendaggio, e non direttamente sulla pelle.

Parte 4
Mangiare Bene

  1. 1
    Inizia con liquidi trasparenti. Subito dopo l'intervento, limita la tua dieta a liquidi trasparenti. Chiedi al tuo medico quando potrai tornare ai cibi solidi.
  2. 2
    Assumi molti acidi grassi omega-3. Delle ricerche suggeriscono che il consumo di acidi grassi omega-3 aiuta nella formazione di collagene in seguito a un'operazione e nel controllo delle infiammazioni.
    • Delle buone fonti di acidi grassi omega-3 includono aringhe, salmone, sardine, sgombro, trota di lago e tonno. Puoi anche prendere degli integratori.
  3. 3
    Aumenta l'apporto di vitamina C ed E. Queste vitamine sono antiossidanti e possono proteggere i tessuti dai danni.
    • Delle buone fonti di vitamina C includono agrumi, bacche, peperoni e verdure a foglia verde scura. Puoi trovare la vitamina E nel germe di grano, nei semi di girasole e nella frutta secca. Puoi anche trovare entrambe queste sostanze negli integratori.

Parte 5
Integrare l'Attività Fisica Giornaliera

  1. 1
    Eleva la gamba. A partire da alcuni giorni dopo l'intervento, eleva la gamba che ha subito l'infortunio sopra il livello del cuore. Questo rimedio aiuterà a ridurre il gonfiore.
    • Puoi usare dei cuscini per tenere la gamba sollevata, ma non metterli direttamente sotto il ginocchio; questo può limitare la tua libertà di movimento.
  2. 2
    Usa delle stampelle. Per primi giorni o settimane dopo l'intervento, potresti accorgerti di aver bisogno delle stampelle per muoverti. Non sforzarti troppo: usa le stampelle se ti servono.
  3. 3
    Limitati a fare la doccia. Una volta rimosso il bendaggio, puoi farti la doccia, ma non immergere il ginocchio fin quando il tuo medico non dà l'ok.
  4. 4
    Discuti con il tuo medico sul ritorno al lavoro o a scuola. Secondo il tuo programma e il tipo di lavoro che svolgi, il tempo lontano da scuola o il lavoro può variare. In generale, chi fa un lavoro alla scrivania può aver bisogno solamente di alcune settimane di riposo; le persone con lavori più faticosi avranno bisogno di mesi. Parla con il tuo medico in merito alla tua condizione specifica, e pianifica il tuo rientro.
  5. 5
    Evita le attività faticose che non fanno parte della fisioterapia. Dopo l'intervento, probabilmente avrai bisogno della fisioterapia (leggi in seguito). Per i primi mesi dopo la chirurgia, evita le attività faticose. Anche in questo caso, consulta il tuo medico riguardo a circostanze particolari e quanta attività puoi concederti.
  6. 6
    Fai attenzione quando riprendi a guidare. In generale, non dovresti guidare finché assumi antidolorifici o devi usare le stampelle. Dovresti anche avere un buon controllo sul tuo ginocchio. Tipicamente, serviranno una o due settimane.

Parte 6
Fisioterapia ed Esercizio

  1. 1
    Esegui gli esercizi post-operatori con attenzione. Il tuo medico e il tuo fisioterapista ti daranno istruzioni specifiche sugli esercizi da fare. Segui queste istruzioni il più attentamente possibile, perché ti aiuteranno a riacquisire la totale libertà di movimento.
  2. 2
    Aumenta l'intensità gradualmente. Dopo due settimane, la tua fisioterapia dovrebbe aumentare d'intensità. Potresti iniziare ad aumentare l'enfasi sulla forza, sull'equilibrio e sugli esercizi propriocettivi (relativi ai movimenti di reazione). La fisioterapia dovrebbe continuare per i prossimi mesi e diventare sempre più impegnativa.
  3. 3
    Ritorna a fare sport solo previa approvazione del tuo medico. La riabilitazione può richiedere da sei mesi a un anno, o anche di più. I progressi di ogni persona saranno diversi, perciò chiedi al tuo medico prima di riprendere a fare sport o altre attività faticose.

Consigli

  • Non affrettare il recupero. E' molto importante ascoltare il tuo corpo e non avere fretta, affrontando le nuove attività solo dopo l'autorizzazione del medico.
  • Chiedi aiuto se ne hai bisogno. Non vergognarti di chiedere aiuto alla tua compagna, agli amici, ai parenti e ai colleghi.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Heal After ACL Surgery, Русский: реабилитироваться после операции на передней крестообразной связке, Español: recuperarte después de una cirugía al ligamento cruzado anterior, Português: se Recuperar Depois de uma Cirurgia no Joelho, Deutsch: Nach einer Operation am vorderen Kreuzband genesen

Questa pagina è stata letta 19 918 volte.
Hai trovato utile questo articolo?