Se sei preoccupato per la salute del microbiota del tuo stomaco o per la sindrome dell'intestino gocciolante, sicuramente vorresti sapere quali sono i rimedi e le cure che funzionano davvero. Per fortuna esistono molti rimedi naturali supportati dalla scienza che possono aiutarti a guarire la parete dello stomaco. In questo articolo ne abbiamo elencati ben 17. Prosegui nella lettura per scoprire come migliorare la dieta, lo stile di vita e quando è necessario chiedere aiuto al medico.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Guarire lo Stomaco Migliorando la Dieta

  1. 1
    Prova ad aggiungere una maggior quantità di alimenti ricchi di probiotici alla dieta. I probiotici sono batteri vivi e lieviti che si trovano naturalmente all'interno del nostro corpo. Assumendo gli alimenti che ne sono ricchi, puoi equilibrare la flora batterica intestinale, che a sua volta migliorerà la salute dell'apparato digerente e, potenzialmente, potrebbe aiutare la parete dello stomaco a guarire in autonomia. Cerca di includere almeno una porzione di alimenti ricchi di probiotici in ogni pasto, per esempio crauti, kimchi o yogurt fatto con il latte di cocco (lo yogurt preparato con latte vegetale è più delicato per lo stomaco).[1]
    • Le fonti di probiotici includono anche il kombucha e il kvas che è una bevanda fermentata ottenuta dalla fermentazione naturale del pane di segale.
    • Puoi anche valutare di assumere un integratore di probiotici 3-4 volte alla settimana per rinforzare l'apparato digerente.[2]
  2. 2
    Prediligi gli alimenti morbidi e ben cotti che sono più facili da digerire per lo stomaco. Generalmente, in caso di problemi digestivi, è consigliabile seguire una dieta leggera a base di alimenti poveri di fibre, già scomposti e non piccanti, che sono più delicati per lo stomaco e per la mucosa gastrica. In questo modo i problemi di stomaco dovrebbero diminuire.[3]
    • Ricorda che gli esperti consigliano di masticare bene ogni boccone per scomporre bene il cibo favorendone la digestione da parte dello stomaco.
    • Gli alimenti morbidi e facili da digerire includono per esempio patate, uova, zuppe, tofu, budini, porridge e burro di arachidi.
  3. 3
    Assumi più collagene attraverso la dieta per migliorare la salute dello stomaco. La parete dello stomaco è una barriera protettiva costituita da una sostanza chiamata collagene. Se la parete non è in buone condizioni, assumendo più collagene puoi aiutarla a guarire. I cibi che ne sono ricchi sono per esempio il brodo di ossa e il pollo. In alternativa puoi assumere un integratore di collagene.[4]
    • Le persone che soffrono di problemi di stomaco tendenzialmente producono poco collagene, ma consumando gli alimenti che ne sono ricchi possono riportare i livelli di collagene in equilibrio.
    • Se decidi di assumere un integratore di collagene, segui attentamente le indicazioni d'uso e di dosaggio.[5]
  4. 4
    Cerca di evitare il glutine e i latticini, in special modo se sei sensibile a questi elementi. Il glutine che deriva dagli alimenti che contengono grano (come il pane comune) e i latticini (latte, formaggio e yogurt) possono causare infiammazione e irritare l'apparato digerente, in special modo se sei sensibile a questi elementi. Cerca di ridurre le quantità o di eliminarli del tutto dalla dieta per ridurre la pressione sullo stomaco mentre si autocura.[6]
  5. 5
    Evita gli alimenti processati industrialmente e quelli con un alto contenuto di grassi o zuccheri. Gli alimenti ricchi di grassi o di zuccheri danneggiano la parete dello stomaco e sono più difficili da processare e digerire. Cerca di eliminarli dalla dieta per non mettere lo stomaco sotto pressione durante la fase di guarigione.[7]
    • Gli alimenti processati industrialmente includono tutto quello che si può definire fast food, junk food (cibo spazzatura) e le carni lavorate.
    • Fai attenzione agli zuccheri aggiunti! Controlla l'etichetta nutrizionale di tutti gli alimenti e delle bevande per assicurarti che non abbiano un contenuto di zuccheri aggiunti elevato.
  6. 6
    Evita gli alimenti piccanti. Gli alimenti piccanti possono irritare la parete dello stomaco, causare dolore e infiammazione. Cerca di evitarli ogni volta che è possibile. Se noti che alcuni condimenti non vengono graditi dal tuo stomaco e lo irritano, includili nella lista di alimenti da evitare.[8]
  7. 7
    Fai dei pasti leggeri ben distribuiti durante l'arco del giorno. Fare dei pasti abbondanti significa mettere lo stomaco sotto pressione. L'ideale è fare dei pasti leggeri a circa 2-3 ore di distanza. In questo modo lo stomaco avrà il tempo di processare e digerire il cibo senza stress.[10]
    • Per esempio, invece dei tre classici pasti completi (colazione, pranzo e cena), prova a fare 5-6 piccoli pasti e spuntini leggeri ben distribuiti nell'arco della giornata.
  8. 8
    Riduci il consumo di caffeina. La caffeina può essere molto aggressiva per lo stomaco e ha la capacità di irritarne la parete. Prova a bere meno caffè e tè per valutare se i sintomi indesiderati si attenuano. Se riesci, cerca di evitare del tutto la caffeina per concedere una pausa allo stomaco, in modo che possa concentrarsi esclusivamente sulla propria guarigione.[11]
    • Oltre al tè e al caffè anche le bevande energetiche e alcune bevande frizzanti contengono la caffeina.
    • Se sei abituato a fare colazione con una tazza di tè o caffè, prova a passare alla versione decaffeinata finché il tuo stomaco non sarà guarito.
  9. 9
    Evita anche le bevande alcoliche. L'alcol può irritare e infiammare lo stomaco, in special modo se la mucosa è sensibile o danneggiata. Prova a evitare completamente le bevande alcoliche per concedere una pausa allo stomaco mentre si ripara.[12]
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Guarire lo Stomaco Migliorando lo Stile di Vita

  1. 1
    Trova il modo di ridurre lo stress. Lo stress può influenzare negativamente la salute della mente, ma anche quella dello stomaco, che quindi avrà maggiori difficoltà a ripararsi da solo. Trova il modo di rilassare il corpo e la mente per ridurre gli effetti negativi dello stress sull'apparato digerente. Per esempio fai esercizio fisico per almeno 30 minuti tre volte alla settimana, concediti un massaggio o esegui degli esercizi di respirazione profonda.[13] [14]
    • Trova il tempo di dedicarti a un hobby o un'attività che ti piace.
    • Fai ogni giorno una camminata di 30 minuti per mantenerti attivo e stare all'aria aperta.
  2. 2
    Non fare degli sforzi fisici eccessivi per non mettere lo stomaco sotto pressione. Se ti alleni in modo eccessivo o inadeguato, i tuoi sintomi potrebbero acutizzarsi o peggiorare. Se noti che lo stomaco si sta irritando o se senti dolore, riduci l'intensità dell'allenamento per dare modo alla parete dello stomaco di ripararsi e guarire.[15]
    • Per esempio, se finora hai corso per 10 chilometri al giorno, prova a dimezzare la distanza per vedere se le condizioni del tuo stomaco migliorano.
    • Se sopraggiunge un forte dolore allo stomaco mentre fai esercizio fisico, smetti immediatamente. Se il problema persiste, vai dal medico per assicurarti che non sia nulla di serio.
  3. 3
    Smetti di fumare. Il fumo delle sigarette può irritare la parete dello stomaco. Se vuoi aiutare lo stomaco a ripararsi e guarire da solo, smetti di fumare il prima possibile.[16]
    • Chiedi consiglio al medico per sapere quali sono i prodotti che possono aiutarti a smettere di fumare.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Guarire lo Stomaco con l'Aiuto del Medico

  1. 1
    Prendi nota dei tuoi sintomi e dei dubbi che hai in merito. Ogni volta che senti dolore o una situazione di malessere all'altezza dello stomaco, scrivilo su un foglio o in un diario. Descrivi accuratamente ogni sintomo per poterne tenere traccia e discuterne con il medico. Fai un elenco delle domande che vuoi porgli per non rischiare di dimenticarti qualcosa.[17]
    • Per esempio, potresti scrivere una nota come la seguente, "Recentemente ho notato che lo stomaco inizia a farmi male dopo aver bevuto il caffè al mattino. Quale potrebbe essere la causa?".
    • Puoi usare un block notes e una penna o scaricare una app che ti consenta di prendere gli appunti sul telefonino.
    • Prendi nota anche degli eventi stressanti o dei cambiamenti di vita perché potrebbero contribuire al problema.
  2. 2
    Vai dal medico se il dolore o il malessere sono persistenti. Se i problemi di stomaco sono incessanti, prendi appuntamento con il tuo medico curante. Digli quali sono i tuoi sintomi e se ci sono delle cose che sembrano farli peggiorare. Il medico ti farà delle domande e ti visiterà per cercare di capire da dove derivano i problemi di stomaco.[18]
    • Bruciore, dolore, nausea e vomito sono tutti segnali di un potenziale problema allo stomaco.
    • Il medico potrebbe prescriverti dei farmaci e raccomandarti di apportare dei cambiamenti allo stile di vita.
    • Se sei estremamente stressato o depresso, fatti aiutare da uno psicoterapeuta o uno psichiatra. Lo stress potrebbe essere la fonte dei problemi di stomaco e con l'aiuto di un professionista troverai il modo di tenerlo sotto controllo.
  3. 3
    Cambia i farmaci antinfiammatori se sono la causa dei problemi di stomaco. Gli antinfiammatori non steroidei sono farmaci da banco che possono essere molto utili per alleviare malesseri e dolori. Purtroppo, però, possono irritare e danneggiare la parete dello stomaco se li prendi per un lungo periodo. Consulta il medico per sapere quali altri medicinali puoi usare per risolvere i problemi di stomaco.[19]
    • La categoria dei farmaci antinfiammatori non steroidei (o FANS) include l'ibuprofene e il naprossene.
    • Per esempio, se stai assumendo un farmaco a base di ibuprofene, il medico potrebbe consigliarti di passare al paracetamolo che non appartiene alla categoria degli antinfiammatori non steroidei.
  4. 4
    Sottoponiti agli esami che ti ordina il medico. Se non è stato possibile diagnosticare la causa dei problemi di stomaco con un esame fisico, probabilmente il medico ti prescriverà degli esami che lo aiuteranno a formulare una diagnosi. Sottoponiti agli esami necessari per andare a fondo dei tuoi problemi.[20]
    • Il medico potrebbe prescriverti diversi esami, per esempio le analisi del sangue, delle feci, una radiografia, il test del respiro o anche una endoscopia digestiva, ovvero un'esplorazione dello stomaco effettuata tramite una piccola telecamera.
  5. 5
    Prendi i farmaci prescritti dal medico. Se il problema è serio, il medico ti prescriverà una cura che ti aiuti a guarire. Segui attentamente le sue istruzioni riguardo alle modalità e al dosaggio.[21]
    • Se hai un'infezione batterica, il medico ti prescriverà gli antibiotici.
    • A seconda della diagnosi, potrebbe prescriverti anche un farmaco antiacido per alleviare il bruciore di stomaco.
    • Se hai un'ulcera, il medico potrebbe prescriverti una cura a base di sucralfato che è un composto che crea una barriera che protegge la parete dello stomaco e la aiuta a guarire.[22]
    • Tra gli altri farmaci che potrebbe prescriverti ci sono gli inibitori della pompa protonica e gli antagonisti dei recettori H2 dell'istamina. Entrambi possono ridurre la quantità di acidi nello stomaco.
    Pubblicità

Consigli

  • Prova a ridurre o evitare gli alimenti e le attività che sembrano aggravare i tuoi sintomi.
Pubblicità

Avvertenze

  • Mai prendere un farmaco che richiede la prescrizione senza il consenso del medico.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Evitare di VomitareEvitare di Vomitare
Vomitare nella Maniera Meno Scomoda PossibileVomitare nella Maniera Meno Scomoda Possibile
Mettere una SuppostaMettere una Supposta
Ammorbidire le FeciAmmorbidire le Feci
Preparare un ClisterePreparare un Clistere
Sapere se Hai Vermi IntestinaliSapere se Hai Vermi Intestinali
Indurre il VomitoIndurre il Vomito
Alleviare la Costipazione dopo un Intervento ChirurgicoAlleviare la Costipazione dopo un Intervento Chirurgico
Alleviare la Stitichezza con il Massaggio AddominaleAlleviare la Stitichezza con il Massaggio Addominale
Smettere di VomitareSmettere di Vomitare
Forzare un RuttoForzare un Rutto
Abbassare i Livelli di Ammonio nel SangueAbbassare i Livelli di Ammonio nel Sangue
Fermare la Nausea con la DigitopressioneFermare la Nausea con la Digitopressione
Liberarti Velocemente della DiarreaLiberarti Velocemente della Diarrea
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Roy Nattiv, MD
Co-redatto da:
Gastroenterologo Iscritto all'Albo
Questo articolo è stato co-redatto da Roy Nattiv, MD. Il Dottor Roy Nattiv è un gastroenterologo pediatrico iscritto all’albo che vive a Los Angeles. È specializzato in una vasta gamma di malattie gastrointestinali e nutrizionali pediatriche, come stitichezza, diarrea, reflusso, allergie alimentari, scarso aumento di peso, SIBO, malattie infiammatorie croniche intestinali e sindrome dell’intestino irritabile. Si è laureato alla University of California – Berkeley e si è specializzato in Medicina alla Sackler School of Medicine di Tel Aviv. Ha poi realizzato un internato in pediatria al Children’s Hospital at Montefiore/Albert Einstein College of Medicine. Ha completato una fellowship e ha approfondito la sua formazione in gastroenterologia, epatologia e nutrizione pediatrica presso la University of California - San Francisco (UCSF). Era un tirocinante del California Institute of Regenerative Medicine (CIRM) e ha ricevuto il premio "Fellow to Faculty Award in Pediatric IBD Research" dalla North American Society for Pediatric Gastroenterology, Hepatology, and Nutrition (NASPGHAN).
Categorie: Apparato Digerente
Questa pagina è stata letta 44 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità