Condurre un team al successo potrebbe rappresentare una sfida per chiunque, indipendentemente dal fatto che abbia precedenti esperienze di leadership. Bisogna concentrarsi sul team nel suo insieme, non trascurando alcun membro dello stesso. Inoltre è necessario conquistarsi la fiducia del proprio team, dando l’esempio.

Metodo 1 di 3:
Affrontare l’Intero Team

  1. 1
    Stabilisci un obiettivo. Tutto il team deve collaborare per raggiungere le stesse finalità. Proponi un obiettivo preciso, su cui il team possa essere concorde e impegnarsi attivamente per perseguirlo.
    • Esponi chiaramente i parametri di valutazione del rendimento del team.
    • Assicurati che i tuoi obiettivi siano interessanti, ma nel contempo realizzabili. Se le tue aspettative sono troppo elevate, il morale del team si abbasserà pesantemente.
    • Dovrai fare riferimento agli obiettivi prefissati per tutto l’arco di vita del team. Quando quest’ultimo deve prendere una decisione, valuta le varie opzioni, individuando quelle maggiormente in linea con il tuo obiettivo finale.[1]
  2. 2
    Realizza un piano di lavoro. Lavora insieme al tuo team per definire le fasi da eseguire per raggiungere l’obiettivo comune. Assicurati che queste siano descritte in termini chiari e precisi, affinché tutti i tuoi collaboratori siano sulla stessa lunghezza d’onda.
    • Ogni fase del progetto dovrebbe essere imprescindibile. Non realizzare un piano di lavoro stracolmo di passaggi inutili, soltanto per renderlo più lungo.
  3. 3
    Chiarisci i dubbi, prima che aumentino. Resta sempre in contatto con i tuoi collaboratori e non permettere mai che si sentano a disagio nei tuoi confronti. Cerca di rispondere alle loro domande prima che sorgano.
    • Aggiorna i tuoi compagni di squadra su qualsiasi sviluppo o cambiamento. Lasciare qualcuno all’oscuro è un sistema infallibile per dare origine a confusione e per ridurre il rendimento.
    • I componenti del tuo team dovrebbero avere un’idea precisa sul tuo modo di pensare, prendere le decisioni e valutare il rendimento di ciascuno. Devono anche sapere come vuoi che lavorino. Se non conoscessero tutti questi aspetti, non riuscirebbero a soddisfare le tue aspettative, anche se volessero.
  4. 4
    Chiedi il loro contributo. I tuoi compagni di squadra hanno bisogno di vedere che sei pronto ad accogliere le loro proposte e sei entusiasta del fatto che partecipino in maniera attiva.
    • Se hanno l’impressione di essere ascoltati, molto probabilmente presteranno un contributo maggiore al progetto finale. Assicurati che tutti abbiano la possibilità di condividere le loro idee e i loro suggerimenti prima di fare un passo importante.
  5. 5
    Considera la specificità del team prima di prendere delle decisioni. Ogni gruppo ha la propria dinamica che differisce da quella di un altro team. Osservane gli schemi e le abitudini, prima di prendere delle decisioni che riguardino il team nel suo insieme.
    • Dovresti anche considerare il contesto in cui il gruppo deve operare, indipendentemente dal fatto che si tratti di un’industria, di un’organizzazione o di una squadra sportiva.
    • Soltanto con questi dati alla mano puoi prendere le decisioni più rilevanti. L’intervento immediato può dimostrare le tue capacità come leader, ma se queste azioni peggiorano la situazione, perderai la fiducia dei membri del tuo team.
  6. 6
    Prendi la decisione finale. Anche se dovresti coinvolgere la tua squadra il più possible nel processo decisionale, in definitiva, tu sei il leader. Ciò significa che in ultima analisi dovrai prendere la decisione finale.
    • Oltre che per far valere la tua autorità, c’è una ragione pratica per cui sei tenuto a prendere la decisione finale: avrai sicuramente un’idea più ampia di ciò che è raggiungibile o meno, in base alle risorse del team. I suoi componenti possono immaginare le varie possibilità, ma tu devi basarti sulla realtà.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Motivare i Membri del Team

  1. 1
    Tratta ciascun membro del team come un individuo. Passa un po’ di tempo insieme a ciascuno di loro. Lascia che sappiano che non li consideri soltanto elementi anonimi di un insieme più grande.
    • Fatti sentire da ciascun membro quanto più spesso possibile. All’inizio dovresti cercare di sondare il terreno almeno una volta al giorno. Affronta i problemi di qualsiasi natura.
  2. 2
    All’inizio individua i componenti più importanti. Presta attenzione al loro comportamento naturale e al modo in cui collaborano. Probabilmente noterai che alcuni di loro svolgono un ruolo cruciale e trainante all’interno del gruppo.
    • Valuta il comportamento prima delle capacità. I compagni di squadra che desiderano sostenere gli obiettivi del gruppo probabilmente sono quelli che s’impegnano maggiormente. Quelli che sono in disaccordo riescono comunque a lavorare sodo, ma dovresti tenere d'occhio soprattutto coloro che esprimono la loro insoddisfazione, onde evitare qualsiasi forma di sabotaggio.
  3. 3
    Nota i punti di forza individuali. In qualità di leader del team, il tuo compito è quello di scoprire il contributo che ciascun membro del team può apportare al gruppo. Assegna le mansioni in base ai punti di forza di ciascuno.
    • Prendi nota dell’area di competenza di ciascun componente. Probabilmente non sfrutterai queste abilità per i progetti in corso, ma se ne avrai bisogno in seguito, saprai dove cercarle.
  4. 4
    Suddividi i compiti. Autorizza altri componenti a svolgere alcuni ruoli minori di leadership all’interno del team, quando si lavora su determinati progetti. In qualità di leader, sapere quando e come condividere le responsabilità è un tuo compito precipuo.
    • Affida i compiti sulla base di chi sarà maggiormente in grado di portarli a termine in maniera puntuale e accurata.
    • Stabilisci delle scadenze inderogabili per compiti specifici.
    • Affianca la persona a cui hai assegnato il compito nel corso di tutto il progetto. Quando è necessario, offri il tuo sostegno.[2]
  5. 5
    Responsabilizza i componenti del team. Quando assegni una determinata mansione a qualcuno, devi assicurarti che la porti a termine, in quanto deve essere consapevole delle proprie responsabilità.
    • Stimola i membri del team ad assumersi le proprie responsabilità fin all’inizio, offrendo loro tutti gli strumenti indispensabili per portare a termine il compito assegnato.
    • Anche l’analisi delle performance è un buon sistema per responsabilizzare i componenti del team e renderli consapevoli della misura in cui soddisfano le tue aspettative.
  6. 6
    Ringrazia e premia i componenti del team in maniera adeguata. Un piccolo apprezzamento può fare molto. Coloro che fanno ciò che è previsto e coloro che fanno più del dovuto dovrebbero essere ringraziati e premiati.
    • Quando le risorse disponibili sono limitate, il riconoscimento dei risultati o dell’impegno, potrebbe essere una ricompensa abbastanza importante. Stampa un certificato, scrivi un biglietto di ringraziamento oppure offri un buono regalo.[3]
    • Assicurati di essere imparziale. Cerca di riconoscere il contributo significativo apportato da ciascun membro del team, per evitare favoritismi.
  7. 7
    Addestra i tuoi collaboratori. In qualità di leader devi guidare, sostenere e incoraggiare i componenti del tuo team. Ciascuno dovrebbe svolgere il proprio lavoro, ma tu puoi e dovresti dare lezioni ai compagni di squadra affinché acquisiscano i sistemi più efficaci per completarlo.
    • Devi incoraggiare e guidare i compagni di squadra durante i momenti difficili, invece di acclamarli ciecamente e passivamente con atteggiamento distaccato.
  8. 8
    Promuovi il pensiero creativo. Per essere un leader efficace, devi riconoscere quando è opportuno consentire agli altri di pensare fuori dagli schemi. L’ingegnosità è una risorsa preziosa per la risoluzione dei problemi.
    • Un sistema ottimo per stimolare i compagni di squadra a pensare creativamente è quello di affidare loro compiti stimolanti. Lascia che collaborino ed entrino in competizione l’uno con l’altro, a prescindere dal tuo intervento.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Dare l’Esempio

  1. 1
    Impegnati a livello personale. Dimostra il tuo impegno, partecipando attivamente al lavoro in corso. Non limitarti a gestire il team a distanza; unisciti agli altri e guidali dalla prima linea.
    • Un’etica professionale basata sul coinvolgimento è uno strumento importante per dimostrare il tuo impegno, ma ricordati che a volte devi fare un passo indietro e dirigere da bordo campo.
    • Dimostrerai il tuo impegno semplicemente dimostrando il tuo interesse per il benessere del team attraverso le tue azioni. Prendi le decisioni migliori per il tuo team in qualsiasi momento, indipendentemente dal tipo di lavoro che finirai per svolgere indipendentemente.
  2. 2
    Intervieni quanto prima possible. Incoraggia il tuo team risolvendo immediatamente difficoltà maggiori oppure altri problemi. Agendo tempestivamente dimostrerai la tua serietà come leader e potresti spronare il resto del team a fare altrettanto.
    • Se subentri in un team già costituito, individua velocemente un problema preesitente e risolvilo al più presto.[4]
    • Quando guidi un team dall’inizio della sua formazione, identifica i segnali premonitori di eventuali problemi e affrontali rapidamente.
  3. 3
    Porta rispetto per avere rispetto. Potresti essere il leader del team, ma se vuoi che gli altri ti rispettino, dovrai rispettarli con le parole e i fatti.
    • Ciò è importante specialmente se hai assunto il ruolo di leader al posto di qualcun altro che è ancora nel team. Evita di criticare il suo operato in maniera diretta e rimedia agli errori passati, senza sottolineare da dove sono scaturiti.[5]
  4. 4
    Non badare alla popolarità. Svolgi il tuo lavoro in maniera adeguata e prendi le decisioni più coerenti, anche se spesso risultano impopolari. Se sei troppo concentrato sul cercare di “giocare pulito”, svilirai il tuo ruolo di leader, e il resto del team, di conseguenza, potrebbe perdere la fiducia nei tuoi confronti.
    • Naturalmente è positivo essere un leader benvoluto e diventare un leader così è auspicabile, quando è possibile. Il punto è riuscire a impegnarsi per diventare affidabile come leader, piuttosto che per essere benvoluto come persona.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 4 751 volte
Categorie: Il Mondo del Lavoro
Questa pagina è stata letta 4 751 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità