Come Guidare una Moto

3 Metodi:Sicurezza e PreparativiCapire Come Funziona la Tua MotoMettere Tutti i Consigli in Pratica

Vuoi sentire il vento tra i capelli mentre guidi su una strada solitaria? O stai solo affrontando una crisi di mezza età? Se hai trovato la moto giusta per te e hai ottenuto la patente per guidarla, questa guida ti aiuterà a diventare un vero motociclista.

1
Sicurezza e Preparativi

  1. 1
    Impara le misure di sicurezza per guidare una moto. Guidare una moto può essere molto pericoloso. Conoscere gli aspetti di base di una guida sicura è fondamentale per garantire la tua salute e di chi ti sta intorno. Alcuni misure di sicurezza di base includono:
    • Indossare l'equipaggiamento di sicurezza appropriato.
    • Mantenere la distanza di sicurezza dagli altri veicoli.
    • Rispettare i limiti di velocità e il flusso del traffico.
    • Controllare periodicamente la tua moto per possibili problemi di sicurezza. Controlla questi elementi: pneumatici, leve e pedali, cavi, tubi, acceleratore, luci e batteria, livello dell'olio, telaio, sospensioni, cinghie e catene, sedile.
  2. 2
    Leggi il manuale della tua moto. Familiarizza con i componenti della moto e impara come si comporterà su strada e in autostrada. I componenti e i controlli tipici di una moto comprendono:
    • Acceleratore nella parte destra del manubrio.
    • Leva del freno nella parte destra del manubrio.
    • Leva della frizione nella parte sinistra del manubrio.
    • Pedale per il cambio di marcia.
    • Indicatori di velocità e del livello della benzina
  3. 3
    Studia le leggi relative alla circolazione in moto. Prendi in considerazione i seguenti aspetti del Codice Stradale:
    • Condizioni assicurative particolari per i motociclisti.
    • Regole riguardo ai passeggeri.
    • Limiti di velocità e restrizioni.
    • Restrizioni per la rumorosità.
  4. 4
    Fai il test della patente. Per guidare moto di cilindrata superiore ai 125 cc, non ti basterà la patente B (dell'automobile), ma dovrai affrontare una prova per ottenere la patente A. Per prima cosa dovrai superare il test scritto sulle norme del Codice Stradale. Se lo passerai con successo, dovrai affrontare la prova pratica e riceverai il foglio rosa, che ti consentirà di provare a guidare una moto rispettando certe restrizioni.

2
Capire Come Funziona la Tua Moto

  1. 1
    Fatti aiutare da un guidatore esperto. Prima di esaltarti troppo e accendere la tua moto, assicurati di essere assistito da una persona esperta. Se non conosci nessuno che ti possa aiutare, valuta se prendere delle lezioni di guida.
  2. 2
    Monta sulla moto. La prima volta che lo farai, potresti non riuscire a salire comodamente sulla moto. Prova a seguire questi passaggi:
    • Trova l'equilibrio appoggiandoti con attenzione contro il serbatoio e mettendo entrambe le mani sul manubrio.
    • Se parti dal lato sinistro, metti tutto il peso sulla gamba sinistra. Non montare mai dal lato opposto del cavalletto. Se la tua moto ha un cavalletto centrale, potrai montare dal lato che preferisci.
    • Alza la gamba sinistra sopra la moto. Alza bene la gamba, in modo da non colpire la moto prima di raggiungere l'altro lato. Non montare mai da dietro.[1]
  3. 3
    Prendi familiarità con la tua moto. Adesso che sei salito in sella, prendi il tempo necessario per apprezzarne il peso e la sensazione. Aggiusta gli specchietti e impara a conoscere la posizione dei pedali, degli indicatori di direzione, delle luci e del clacson.
  4. 4
    Impara come controllare la moto. Se ti farai aiutare da qualcuno, potrà illustrarti tutte le procedure di base: come accendere, accelerare, frenare, cambiare marcia, decelerare, fermarsi, parcheggiare e ripartire. Per imparare queste procedure dovrai conoscere il funzionamento dei controlli della tua moto.
  5. 5
    Acceleratore e freno: la tua mano destra controllerà sia l'acceleratore che il freno della ruota anteriore. Il tuo piede destro controllerà il freno posteriore.
    • Ruotare la parte destra del manubrio verso di te farà accelerare la moto. Sii delicato con l'acceleratore. Accelerare troppo può essere pericoloso e potrebbe far impennare la moto.
    • Tirare la leva destra del manubrio azionerà il freno anteriore. Come nel caso dell'acceleratore, la chiave è la delicatezza. La tecnica a due dita andrà bene per la maggior parte delle moto, mentre per altre dovrai usare tutta la mano.
    • Il freno posteriore è utile soprattutto in condizioni di trazione ridotta o quando viaggi a velocità basse. Alcune moto, con il peso sbilanciato sulla ruota posteriore, potrebbero frenare in modo più efficace con il freno posteriore.[2]
  6. 6
    Frizione: La leva nella parte sinistra del manubrio è la frizione. Come nel caso della leva destra, la tecnica a due dita andrà bene nella maggior parte dei casi, altrimenti dovrai usare tutta la mano.
    • La frizione controlla il collegamento tra il motore e la trasmissione. Premere la leva della frizione scollega il motore dalla trasmissione. Rilasciando la leva ripristinerai il collegamento. Quando premi la frizione, porterai il motore in folle. Rilasciare la frizione porterà il motore nella marcia che hai selezionato.
    • Come nel caso di acceleratore e freno, dovresti tirare anche la frizione nel modo più delicato possibile.[3]
  7. 7
    Cambio: potrai cambiare le marce su una moto spostando verso l'alto o verso il basso la leva del cambio con il piede sinistro.
    • La maggior parte delle moto adottano lo schema "1 in basso, 5 in alto": sesta (se presente), quinta, quarta, terza, seconda, folle, prima.
    • Servirà tempo per imparare a trovare la folle con il tuo piede sinistro. Vedrai una "N" verde sulla plancia quando muoverai il cambio e avrai selezionato la folle.
    • Dovrai cambiare le marce in questo ordine: premi la frizione (con la mano sinistra). Cambia marcia (con il piede sinistro). Rilascia la frizione.
    • Aprire gradualmente l'acceleratore mentre inserisci la marcia renderà il cambio più fluido.[4]
  8. 8
    Far partire il motore: le motociclette moderne non richiedono più l'avviamento a pedale, e hanno un'accensione elettrica. Segui questi passaggi per accendere la tua moto.
    • Per prima cosa, sposta il selettore di accensione in posizione "on".
    • Poi, gira la chiave in posizione di accensione. A questo punto la maggior parte delle moto eseguiranno un controllo.
    • Assicurati che la moto sia in folle. Dovresti vedere una "N" verde sulla plancia.
    • Premi la frizione. Alcune moto richiedono che la frizione sia premuta per avviare il motore.
    • Premi il pulsante di start (generalmente si tratta di un pulsante con un logo di una freccia circolare che circonda un fulmine, sotto al selettore di accensione). Se tutto funziona bene, il tuo motore dovrebbe accendersi. Alcune moto potrebbero richiedere una leggera accelerazione per consentire al motore di salire di giri.
    • Sii paziente quando il motore si riscalda. Dopo che il motore si è accesso, potrebbero essere necessari 45 secondi o qualche minuto prima che la tua moto sia pronta a partire. Diversamente da una macchina, assicurarti che il motore della tua moto si sia riscaldato è fondamentale per garantire una guida sicura.[5]
  9. 9
    Non dimenticare di far rientrare il cavalletto con il piede. Dimenticarlo potrebbe essere pericoloso. Per far rientrare un cavalletto centrale dovrai compiere un movimento in avanti. Quando avrai fatto rientrare il tuo cavalletto dovrai tenere la moto in piedi con le punte e sarai pronto a partire.

3
Mettere Tutti i Consigli in Pratica

  1. 1
    Trova un'area isolata e sicura dove fare pratica. Fatti aiutare da un guidatore esperto.
  2. 2
    Inizia lentamente, facendo pratica sulle basi di accelerazione e frenata in prima. Ricorda, per farlo dovrai:
    • Premere la frizione.
    • Spostare la leva del cambio verso il basso per inserire la prima.
    • Rilasciare la frizione lentamente.
    • Ruotare l'acceleratore per impedire al motore di spegnersi.
    • Sentirai la moto che inizia a muoversi in avanti. Metti i piedi sui poggia piedi quando hai acquisito abbastanza inerzia. Congratulazioni! Stai guidando una moto! Prima di guidare verso il tramonto prova i freni.
  3. 3
    Manovra la tua moto usando un metodo conosciuto come controsterzata.
    • Quando hai raggiunto una velocità di circa 15 kmh, spingi il manubrio dal lato verso il quale vuoi curvare. Se vuoi curvare verso destra, inclinati leggermente verso destra mentre spingi la parte destra del manubrio lontano dal tuo corpo.
  4. 4
    Esercitati a cambiare marcia. Quando ti senti sicuro alle basse velocità, potrai imparare come inserire le marce più alte. Anche in questo caso, il tuo obiettivo sarà essere il più fluido possibile. Per raggiungere questa fluidità ti serviranno pratica e memoria muscolare.
  5. 5
    Avvicinati gradualmente alle strade e alle autostrade. Ricorda tutte le norme e le misure di sicurezza che hai studiato per superare il test della patente.[6]

Consigli

  • Dove guardi è dove andrai. Se guarderai per terra, un problema comune per i principianti, farai cadere la moto. Se c'è un ostacolo lungo la strada, non fissarlo. Sarà più probabile colpirlo. Guarda nel punto che vuoi raggiungere. E' importante guardarsi intorno ed essere consapevole di tutto ciò che si trova in ogni direzione, ma è un'abitudine pericolosa tenere lo sguardo su un punto dove non vuoi andare.

Avvertenze

  • Ricorda che guidare una moto ti espone a un forte rischio di incidenti e morte, a causa della natura del veicolo. Preparati informandoti il più possibile sulle misure di sicurezza da tenere.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Automobili & altri Veicoli

In altre lingue:

English: Ride a Motorcycle, Español: conducir una motocicleta, Português: Andar de Moto, Русский: ездить на мотоцикле, 中文: 骑摩托, Français: conduire une moto, Deutsch: Motorrad fahren, Bahasa Indonesia: Mengendarai Sepeda Motor, Nederlands: Motorrijden

Questa pagina è stata letta 37 596 volte.

Hai trovato utile questo articolo?