Scarica PDF Scarica PDF

Questa guida è pensata per spiegare come identificare in modo corretto un bovino di razza Aberdeen Angus (chiamata anche semplicemente Angus) e distinguerlo da altre razze che presentano esemplari dal pelo nero, come la Charolaise, la Simmental, la Limousine, la Maine Anjou, la Salers o la Gelbvieh.

Passaggi

  1. 1
    Fai una ricerca su internet o su manuali specifici che trattano di razze bovine o, in particolare, degli Angus.
  2. 2
    Studia le caratteristiche della razza. Ricorda i seguenti punti:
    • Colore: gli Angus sono tutti neri. Le associazioni che si occupano di Angus permettono che alcuni esemplari presentino un po’ di bianco sullo stomaco, proprio dietro l’ombelico, ma tutti gli animali registrati come Angus dovrebbero essere neri, dal naso alla coda.
      • Dato che esistono altre sei razze bovine i cui esemplari possono essere neri, una persona che non conosce bene i bovini - o gli Angus in particolare - potrebbe avere le idee poco chiare se si trovasse a dover distinguere un Angus da uno che non lo è, inoltre non si saprebbe spiegare perché tante razze bovine sono nere e non presentano invece colori e caratteristiche più tradizionali. Il motivo è che il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti d’America ha dato il permesso all’American Angus Association di lanciare una compagna pubblicitaria più aggressiva per vendere i propri bovini e l’Angus è stato scelto come punto di forza, in quanto ritenuta una razza in grado di fare la differenza. L’associazione ha quindi ideato il marchio CAB (Certified Angus Beef – carne di Angus certificata) per valorizzare il proprio prodotto. L’unica caratteristica specifica del marchio CAB, tuttavia, era che la carne provenisse da mucche “nere”, senza che dovessero per forza avere un briciolo di sangue Angus. Per questo motivo, gli altri allevatori hanno potuto modificare altri tipi di razze con i geni Angus, in modo da creare delle “razze pure” (come le Charolaise) o dei purosangue completamente neri. In questo modo, anche le altre razze avrebbero potuto soddisfare i requisiti del marchio CAB e godere dei vantaggi relativi. L’American Angus Association, inoltre, ha indetto un programma chiamato Angus Source® che permette ai bovini di origine Angus, anche se misti con altre razze, di aver diritto a un extra al mercato delle aste e di essere venduti come CAB.
    • Caratteristiche Corporee: gli Angus sono bovini squadrati (un carattere tipico delle razze da carne), ma non muscolosi come i Charolaise, i Gelbvieh, i Simmental e i Limousine. I tori dovrebbero avere una cresta muscolosa sul collo, mentre le mucche dovrebbero esserne prive e avere nel complesso un aspetto più femminile. La maggior parte degli Angus non sono particolarmente grandi. Storicamente, questo tipo di mucca pesa fra i 415e i 545 kg, mentre i tori pesano fra gli 815 e i 1045 kg. Al giorno d’oggi è possibile trovare diverse mandrie con mucche che possono superare i 905 kg e tori che possono addirittura superare i 1800 kg, ma ci sono anche altre mandrie che hanno conservato le dimensioni più piccole tradizionali.
    • Caratteristiche della Testa: questo tipo di bovino presenta quella che i produttori chiamano una “testa da Angus”. Gli Angus non hanno le corna: è impossibile trovare una Angus purosangue che le abbia. L’aspetto “da Angus” comporta delle orecchie sbarazzine, una fronte ampia, un muso più stretto e sottile della norma. Hanno labbra ampie, come quelle degli Hereford, ma un po’ più sottili e frastagliate, con un naso leggermente più piccolo. Si potrebbe affermare che gli Angus sono un poco più sottili rispetto ad altre razze, come la Charolaise o la Hereford, perché la testa appare più piccola se paragonata al resto del corpo. Hanno però una fronte un po’ più ampia dei bovini Shorthorn, anche se, nei tori, la larghezza della fronte degli Shorthorn e Angus è piuttosto simile. La differenza è più evidente fra le mucche. La testa, inoltre, appare più corta rispetto ad altre razze, come la Frisone, la Charolaise o la Limousine.
    • Altre Caratteristiche: gli Angus provengono da Aberdeen, in Scozia, dove il clima non è così amichevole per i bovini. Sono in genere resistenti, adattabili, di buon carattere (anche se meno degli Hereford, Highlander o Shorthorn) e resistenti ai climi rigidi. Maturano piuttosto presto e sono noti per l’eccellente qualità della carne. Hanno un’elevata facilità di parto, sono facili da nutrire, sono eccellenti per la riproduzione, ottimi per la produzione del latte e se la cavano da soli con poche cure, caratteristiche che li rendono ideali per l'allevamento. La loro pelle sottile e il pelo nero, tuttavia, li rendono poco adatti ai climi tropicali, dato che assorbono il calore troppo rapidamente e sono maggiormente soggetti, di conseguenza, a colpi di calore e stanchezza. Gli Angus sono però ottimi animali da allevare in climi con estati moderate e inverni freddi e nevosi.
  3. 3
    Fai un giro nelle campagne della tua zona per cercare fattorie e allevamenti che si occupano di Angus. Se pensi di aver trovato alcuni esemplari di questa razza, scatta loro una foto e confrontala con le immagini trovate su internet o nelle riviste specializzate, per capire se avevi ragione o meno. Gli Angus in Italia non sono così diffusi, ma esistono comunque diversi allevamenti specializzati in questo tipo di bovino, soprattutto in Italia centrale.[1]
    Pubblicità

Consigli

  • Cerca di non confondere la razza bovina degli Angus con altre che presentano esemplari neri, come la razza Gelbvieh, la Charolaise, la Brangus, la Simmental, la Limousine, la Maine Anjou e la Salers. Il modo migliore per distinguerle è ricordare che gli esemplari di queste razze sono in genere più muscolose e corpulente rispetto agli Angus.
    • Questa razza continentale presenta in genere un posteriore largo e rotondo: non a caso gli allevatori le chiamano “culone”.
      • Alcune razze, come la Simmental, la Brangus e la Limousine, hanno in genere una giogaia più definita rispetto all'Angus.
      • Alcuni esemplari della razza Charolaise presentano spesso dei puntini più chiari intorno a naso, occhi, orecchi, gambe e persino sulla schiena. Alcuni Charolaise neri potrebbero essere completamente di questo colore, con tonalità più chiare sulla pelle nuda del naso, degli occhi, delle mammelle o dei testicoli. Questa razza francese tende inoltre ad avere un rapporto testa/corpo più elevato rispetto alle Angus.
        • Prova a cercare immagini diverse di tutte le razze con esemplari neri e confrontale con quella di una mucca o di un toro Angus purosangue (meglio un toro).
  • Gli Angus non hanno le corna. Hanno solo una piccola punta che appare sulla sommità del capo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non tutte gli Angus sono amichevoli: potrebbero spaventarsi e scappare dall’altro lato del pascolo se dovessi provare ad avvicinarti alla loro staccionata. Se c’è in giro un toro, o se la mucca sta proteggendo un vitellino, stai molto attento perché entrambi tendono ad essere molto protettivi e addirittura a diventare aggressivi.
  • Solo perché non hanno le corna, non significa che siano meno pericolosi.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

KL
Co-redatto da:
Laurea di Primo Livello in Scienze Agrarie e Tecnologie Animali
Questo articolo è stato co-redatto da Karin Lindquist. Karin Lindquist ha conseguito una Laurea di Primo Livello in Scienze Agrarie e Tecnologie Animali alla University of Alberta, in Canada. Ha oltre 20 anni di esperienza lavorativa con bestiame e coltivazione. Ha lavorato per un veterinario di medicina mista, ma anche come rappresentante commerciale in un negozio di prodotti agricoli e assistente di ricerca specializzata in pascolo, suolo e coltivazione. Attualmente lavora come specialista in consulenze agricole in merito a foraggio e carne bovina, offrendo assistenza agli agricoltori su varie questioni riguardanti l'allevamento del bestiame e la coltura foraggera. Questo articolo è stato visualizzato 3 364 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 3 364 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità